mercoledì 23 agosto 2017

2017, l'anno che smettemmo di ridere?

Un 2017 di strane morti, celebri o meno,
personali o universali, diverse da quelle
clamorose del 2016, ma non per
queste meno tristi, anzi ...
Un vecchio amico di famiglia, poi un
altro, il mio GoodyGoody, poi Paolo
Villaggio, poi un altro amico, e ora
anche Jerry Lewis, mentre l'estate
calda se ne va ...

Etichette: , , , , , , ,

martedì 22 agosto 2017

In palude con gli Zeman


NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO
GENERE
Post-punk, new wave, indie (purtroppo ho dovuto scriverlo). Ma indie in questo senso qui e non in questo senso qui.
DOVE ASCOLTARLO (in parte o tutto)
Bandcamp, Spotify, Deezer,
LABEL
To Lose la Track
PARTICOLARITÀ
Ci vediamo come la risposta italiana ai Take That. Tardiva solo perché meditata.
CITTÀ:
Ci piace Venezia. Ma viverci! Scherzi a parte. Ci muoviamo tra Udine e Trieste, quindi geograficamente siamo “in fondo a destra” come il 90% delle toilette.
DATA DI USCITA
28/04/2017

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

sabato 19 agosto 2017

Locandine cult: Io, Daniel Blake

I, Daniel Blake di Ken Loach (GB/Francia 2016)
Il mio nome è Daniel Blake. Sono un essere umano, un cittadino. Tutto quello che chiedo è di essere trattato con dignità. Niente di più, niente di meno.
Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , ,

giovedì 17 agosto 2017

In palude con unòrsominòre.


NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO
GENERE musica pe(n)sante, canzone im-popolare
DOVE ASCOLTARLO (in parte o tutto) ascolto completo bandcamp su dinotterecords.com, playlist su youtube.com/orsozapata
LABEL diNotte Records
PARTICOLARITA’ doppia uscita disco + ep in contemporanea, tutto in free download, o in formato fisico speciale
CITTA’: Verona, Roma
DATA DI USCITA 14/4/2017

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

lunedì 14 agosto 2017

Buona estate ...

... quella che ci resta.

Etichette: , , , , , , ,

sabato 12 agosto 2017

Bagigi è la risposta

Bagigi, arachidi, noccioline americane, peanut, come le ha chiamate Berica, che ha vinto le pins, anzi, spilline dell'Alligatore. Questa la pianta misteriosa dall'Orto di Elle e Alli che per alcune settimane nessuno è riuscito a indovinare. Complimenti a Berica, non era per niente facile. Le arachidi, purtroppo, non vengono coltivate molto in Italia, anche se il clima, in particolare nella parte centrale e meridionale, sarebbe favorevole. Anche a nord, con un po' di cure e fortuna, si possono coltivare. Sperando faccia un agosto secco, a settembre dovrei raccogliere i frutti. Molti di voi non sapranno infatti, che le arachidi nascono, come le patate, sotto terra. Per me è stata una scoperta recente, le immaginavo appese a rametti, tipo le nocciole, invece ...

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

venerdì 11 agosto 2017

In palude con i Droning Maud


NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO
GENERE_indietronica
DOVE ASCOLTARLO Bandcamp, SoundCloud, …
LABEL_I Dischi del Minollo
PARTICOLARITA’_è un disco a kilometri zero
SITO O FB DEL GRUPPO_ http://droningmaud.tumblr.com/ , FB
CITTA’: Valle del Salto
DATA DI USCITA_28 Aprile 2017

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , ,

domenica 6 agosto 2017

Mitchum LOVE and HATE

In estate alla televisione davano un sacco di
film vecchi, film in bianco e nero bellissimo,
tra i miei preferiti quelli con Mitchum.
Mitchum, Robert Mitchum, con quella sua
faccia da spaccone simpatico, di quelli che
sapevano fare la cosa giusta in ogni momento.
Come oggi, Mitchum compirebbe 100 anni (sì,
era della stessa classe della Pivano, classe di
ferro quella del 1917, anno di rivoluzione).
I suoi personaggi erano umani, sfaccettati, non
degli eroi banali sempre dalla parte del bene,
anzi, lui era il classico antieroe.
Prendete il predicatore evangelico de La morte
scorre sul fiume, con le dita della mano tatuate:
LOVE a destra, HATE a sinistra.
Per questo mi va di ricordarlo, sperando che
qualche canale televisivo si ricordi di lui, e
trasmetta a manetta i suoi film.

Etichette: , , , , , ,

sabato 5 agosto 2017

In palude con gli Ant Lion


NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO
GENERE: Art Punk, No wave
LABEL: Ibexhouse (italia) / OOO Sound (Giappone)
PARTICOLARITA: Formicaleone
CITTA: Arezzo
DATA DI USCITA: 17/03/17

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

mercoledì 2 agosto 2017

Provateci ancora ...

  Foto scattate poco fa direttamente dall'Orto di Elle e Alli per il quiz dell'Estate  che continua ...
QUI e QUI e QUI le altre immagini pubblicate con le relative risposte errate date in prima.
Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

martedì 1 agosto 2017

In palude con i Luoghi Comuni


NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO
GENERE Rock/Pop
DOVE ASCOLTARLO Spotify/Apple Music/Youtube
LABEL Phonarchia Dischi
PARTICOLARITA’ Diciamo No al Basso
FB
CITTA’: Grosseto/Bologna                  
DATA DI USCITA 14/04/17

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

domenica 30 luglio 2017

Continua il quiz

Continua il quiz dell'Estate qui in paulude, l'indovinello a carattere ambientale con una pianta dell'Orto di Elle e Alli.
QUI e QUI le altre foto pubblicate con le relative risposte date in prima, che sono sbagliate.
Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

venerdì 28 luglio 2017

In palude con Effenberg


NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO
GENERE : cantautorato/pop
DOVE ASCOLTARLO (in parte o tutto) : spotify, youtube , Itunes, cd
LABEL: AbuzzSupreme
PARTICOLARITA’ : zero bugie
FB
CITTA’: Lucca
DATA DI USCITA: 26.05.2017

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , ,

mercoledì 26 luglio 2017

Provate a indovinare ...

Continua l'indovinello a carattere ambientale con una pianta dell'Orto di Elle e Alli.Visto che non avete indovinato continua con la stessa. Questa volta una serie di foto con varie piantine della nostra coltivazione con i caratteristici fiori gialli ... anche i fiori, sì. Se non indovinate manco questa volta, ci rivediamo a settembre, con i suoi frutti ...
Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

martedì 25 luglio 2017

In palude con i Fast Animals And Slow Kid


NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO
GENERE Indie – Rock
DOVE ASCOLTARLO (in parte o tutto) qui
LABEL Woodworm/Sony
PARTICOLARITA’
CITTA’: Perugia
DATA DI USCITA 03.02.2017

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , ,

sabato 22 luglio 2017

L'eccezione alla regola

Gran bel film dall'ottantenne Warren Beatty (qui, anche nella parte importante dell'eccentrico miliardario Howard Huges da vecchio), che ambienta nella Hollywood anni '50/'60 un biopic molto interessate (peccato sia uscito in sordina solo in questa afosa estate con pochi cinema aperti). Una pellicola che in parte ricorda il recente Allen di Café Society e il cult dell'anno La La Land per ambientazione, personaggi, mito.
Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

venerdì 21 luglio 2017

In palude con Sarah Dietrich

NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO
GENERE: POP
DOVE ASCOLTARLO (in parte o tutto): Si può ascoltare interamente su Spotify
LABEL: Modern Life
PARTICOLARITA’: E’ un primo disco che racconta 8 storie con un sound contemporaneo dal
gusto retrò.
CITTA’: Roma
DATA DI USCITA: 31 Marzo 2017

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , ,

giovedì 20 luglio 2017

Rece d'Alligatore: Charlie


Charlie, Ruins of Memories
Autoproduzione

Sono proprio Ruins of Memories queste perle uscite dall'esordio di Charlie, genovese giramondo. Giovane ma attiva da molto nel mondo della musica, ha scritto queste canzoni senza tempo nel corso degli ultimi quindici anni, a partire dalla mitica title-track. Tutte scritte imbracciando la chitarra, sono poi state rivestite di viole, violini, organi, trombe, banjo e chi più ne ha ... per creare un disco di folk - rock senza tempo. Accanto a lei il suo chitarrista Tristan Martinelli (già passato in palude più di una volta), produttore del disco uscito sul finire dello scorso anno.
Undici pezzi intensi, uno più caratteristico dell'altro: dall'iniziale The Strenght, folkettino romantico a raccontare con voce ben impostata la passione per qualcosa, alla conclusiva The Road,  acido rock ispirato dall'omonimo libro di Cormac McCarthy, per una storia dannata voce e suggestioni desertiche, più una traccia fantasma, She, con chitarra acustica e dobro da pelle d'oca. In mezzo un capolavoro senza tempo, quindi molto anni '60 quale Innocent Sweet, violino violoncello, organo, la voce a raccontare di amore acerbi e innocenti, poi la rilassata/rilassante Ruins of  Memories, romantica, cullante, da film di Wenders alla scoperta degli States, poi Cigarette dal ritmo swingato, per narrare in modo ironico e disincantato la storia di una sigaretta che tiene in mano il mondo ...
Come avrete capito è un disco che mi è piaciuto veramente molto. Fatto bene, interpreta in maniera personale, musica sicuramente già sentita, ma che non mi stancherò mai di ascoltare. Spero sia il primo lavoro di una lunga serie. Charlie crea musica e suggestioni adatte alla nostra palude. E alla vostra piace?

Etichette: , , , , , , , , , ,

martedì 18 luglio 2017

Fernanda 100!

Fernanda Pivano con Hemingway, o con Kerouac, o forse, meglio, con Allen Ginsberg, o con Ettore Sottsass, suo marito. No, Fernanda e Faber, anzi, Fernanda e Lou Reed? Con Burroughs o con Ferlinghetti? Con Montale ... Però con Bukowski, il mio amato Hank sarebbe il massimo ...
Invece ho deciso di mettere una foto da sola. Se lo merita nel giorno del suo 100^ compleanno di essere ricordata così. Purtroppo non c'è, se ne è andata a 92 anni, ma c'è, in tutti i libri tradotti, i personaggi cult intervistati, che ha frequentato. Una cultura profonda come pochi in Italia, credo dovrebbe essere ricordata di più, molto di più. Questo blog, che si dichiara da sempre di cultura rock a 360° non può esimersi dal farlo. Auguri Nanda!

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

lunedì 17 luglio 2017

Rece d'Alligatore: Monica Shannon



Monica Shannon, Ali
Autoproduzione
Ali è un disco che vuole volare alto, parlando dell’amore in tutte le sue sfumature. Vuole, ma non sempre ci riesce, lasciano in bocca un bel gusto pensando a quello che sarebbe potuto essere. Nove pezzi così, tra le canzoni direttamente scritte da Monica, una buona cover di Sakamoto, e un brano scritto da Stefano Pulga, anche produttore artistico dell’album.
La cover di Sakamoto è la notissima Forbidden Colours (versione cantata del tema Furyo, cult-movie di Ōshima con David Bowie) sull’amore gay, e rappresenta il vertice del disco. Si avvicinano ad essa Butterflies in the Garden, brano senza tempo, poetico e con il giusto ritmo, Something You Should Know, canzone dal respiro internazionale con piano e fiati in evidenza.
Ali è il secondo album sulla lunga distanza dell’artista lombarda. Un prodotto delicato, come lascia intuire il titolo. Musica dal mondo, con il pop contaminato da jazz, musica irlandese, rock e soul. Professionalmente ineccepibile, una bella voce e un certo talento compositivo, ma non riesce a smuovermi più di tanto. Alla prossima?

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

domenica 16 luglio 2017

In palude con i Mòn

NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO
GENERE Indie pop
DOVE ASCOLTARLO Youtube, Spotify, Deezer, Rockit ecc.ecc.
LABEL Urtovox rec.
PARTICOLARITA’
CITTA’ Roma
DATA DI USCITA 12 Maggio 2017


Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , ,

giovedì 13 luglio 2017

Zardi intervistato su I Think Magazine

Leggendo La passione secondo Matteo, sembra ci sia una critica, non tanto velata, al Sessantotto. O mi sbaglio? Quali sono i tuoi sentimenti in merito?
Houllebecq, in un’intervista di due anni fa al Corriere della Sera, diceva che uno scrittore non dovrebbe mai avere idee troppo precise, o pareri consolidati, sugli argomenti di cui parla: sono d’accordo con lui. Nel libro Matteo, quarantenne benpensante con formazione cattolica, e Giovanni, settantenne ex sessantottino, si confrontano, e si scontrano, sul tema del Sessantotto, e lo fanno da fronti opposti. Io non mi schiero con nessuno dei due. Non mi interessa esprimere un parere sul Sessantotto – di questo, dovrebbero occuparsi gli storici, i sociologi, i politici, non gli scrittori - ma creare una situazione di tensione dialettica.

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

martedì 11 luglio 2017

In palude con Orelle


NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO
GENERE indie, jazz, pop
DOVE ASCOLTARLO (in parte o tutto) qui
LABEL Black Candy Records
CITTA’:  Bisceglie (BT)
DATA DI USCITA 28/04/17

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , ,

giovedì 6 luglio 2017

Ora si può dire: ciao Paolo!

Paolo Villaggio, il grande Paolo Villaggio,
che andava a tutti i funerali di star
amiche sue, è morto.
Lo vedevo nei tg, tutto contrito, serio,
perfetto nel rendere l'estremo saluto
con le parole giuste.
Me lo ricordo al funerale di Faber,
grande amico suo, o di Gassman,
o di Ugo Tognazzi.
Mi ricordo anche le molte volte che
ne hanno annunciato la sua,
di morte.
Per questo, anche se avevo già il
post pronto, con questa foto,
ho aspettato un po'.
Ora, passati alcuni giorni, siamo certi,
quel fine umorista, dei vizi e delle
banalità italiche, è morto.
E allora lo posso dire: ciao Paolo!
Uacciu uari uari … uacciu uari uari ...

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

mercoledì 5 luglio 2017

In palude con gli Shijo - X


NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO
GENERE Pop / Trip pop / Alternative
DOVE ASCOLTARLO (in parte o tutto):
In macchina (quando non c’è traffico) e in cuffia, possibilmente sdraiati sul letto.
LABEL Autoprodotto
PARTICOLARITA’
L’undicesimo brano è stato aggiunto dopo la chiusura del master, ad un giorno dalla scadenza della consegna. E' volutamente “posticcio” (diverso sia per arrangiamento che per l'assenza del master) ed è stato inserito per sottolineare l'aspetto distorto di tutto il disco. “Eleven” è l'elemento in più che cattura l'attenzione per la sua diversità e rende ancor più sbilenco l'album. ODD TIMES, infatti, è come un pezzo di Tetris che crea casini e buchi irrimediabilmente vuoti ovunque lo si metta.
CITTA’: Teramo
DATA DI USCITA: 05/05/2017

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

domenica 2 luglio 2017

Vivere senza ammazzare

Nella mia esperienza di orticultore ho capito
che non è facile vivere senza ammazzare,
mangiare qualcosa, senza spargimento
di sangue o detersivo è impossibile.
Possono essere gli afidi sui fagioli, o le
formiche dovunque (cosa cazzo ci fanno
di tutto il cibo che immagazzinano?), le
cimici, le lumache ...
Noi, nell'orto di Elle e Alli, usiamo solo dei
metodi naturali: uccidiamo a mani nude
i nostri avversari, spruzziamo macerati di
erbe, il sapone di Marsiglia.
L'altro giorno ho pulito le belle piante di
fagioli (sempre più rossi), dagli afidi, li
ho schiacciati uno a uno, le mani erano
nere, grondanti afidi morti.
Già che c'ero, ho eliminato le cimici, che
mi hanno attaccato i bei pomodorini, pure
loro a mani nude: una mi è scappata, l'ho
ripresa nell'erba, il suo Vietnam.
Mi chiedo se ha senso, se si riesca a vivere
senza ammazzare nessun esserino vivente,
verde o rosa maialino, strisciante, volante,
piccolo e nero, dispettoso, Calimero.
Mi vorrei mangiare un'insalata, dei bisi,
o dei pomodori, senza dover far fuori
nessun essere, ma mi accorgo che è
difficile vivere senza ammazzare.

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,