lunedì 19 aprile 2021

In palude con i Shame On Youth!

NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO

GENERE Stoner/punk/rock’n’roll

DOVE ASCOLTARLO Bandcamp, Spotify, Apple Music, Google Play, Deezer, YouTube Music,

LABEL Go Down Records

PARTICOLARITA’ Un amplesso tra lo stoner e il punk.

INSTAGRAM FB

CITTA’ Bolzano (e valli del Trentino Alto Adige)

DATA DI USCITA 27/11/2020

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

giovedì 15 aprile 2021

Dieci anni senza Vik

 

Vik era Vik, scrissi anni fa per ricordarlo con dei versacci, ma forse ora per un giovane d'oggi che passasse di qui non basta.  Vik, al secolo Vittorio Arrigoni è stato un pacifista, un uomo che credeva fino in fondo in quello che faceva, tanto da rischiare la vita. 


L'ha persa nell'amata Palestina, dove era stato testimone vero e quasi unico di Piombo Fuso, offensiva israeliana sulla striscia di Gaza con più di mille morti nel giro di un mese (tra dicembre 2008 e gennaio 2009), in barba al diritto internazionale e al rispetto della vita. Pochi erano sul campo a raccontarlo, lui era sulle autoambulanze e vedeva in prima persona cosa stava succedendo. Aveva un blog Guerrilla Radio, dove scriveva questo, ma molti suoi pezzi passarono su il manifesto e poi in un libro che consiglio Gaza - Restiamo umani. Lui terminava i suoi pezzi con questa frase Restiamo umani, divenuta celebre. 


L'assassinio avvenne in circostanze misteriose, mai chiarite 10 anni fa (probabilmente tra il 14 e 15 aprile 2011). Ci fu un rapimento lampo e la sua esecuzione poche ore dopo, in sostanza. Mi ricordo che ero in un bar in città, e alla tv davano la notizia del suo ritrovamento. La cameriera che mi aveva servito il caffè disse che era morto, povero ragazzo. Mi venne la pelle d'oca, mi sentii impotente. Come fosse morto un mio parente, un caro amico.

Per approfondire qui

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

lunedì 12 aprile 2021

L'Alligatore da piccolo -2-

Primo Alli-logo su Smemoranda 2003     
Sono molto pigro in questo periodo. A marzo avevo iniziato a parlare delle mie prime rece, di come sono diventato critico rock, con il post L'Alligatore da piccolo -1- poi più niente. Cavoli, no. Se c'era un numero 1, ci deve essere un numero 2, e magari 3 - 4 - 5 ... 
Questo è il 2: passiamo a come sono diventato collaboratore del sito di Smemoranda. Ricordo che era il 2003, avevo già scritto un bel po' di recensioni su Private.it, incontrato grazie alla bellissima newsletter di Giulio MozziVibrisse (bella cosa le newsletter, archeologia del web da rivalutare). Su di un giornaletto legato a Smemoranda scrissero che cercavano collaboratori per musica, cinema, libri, cose così. Per il cinema, che mi interessava di più, c'era già qualcuno, per i libri anche, restava la musica, argomento del quale sapevo poco, che mi interessava meno del cinema e della letteratura e dei fumetti, ma tant'è...
Questa è la mia prima rece, se non ricordo male (dovrei andare a scartabellare i miei archivi cartacei... allora tenevo anche il cartaceo, che follia). Iniziai con la musica indipendente italiana, che poi sarebbe diventato il mio forte. Iniziai con una cantautrice al suo terzo disco: Cristina Donà, Dove sei tu.
Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

domenica 11 aprile 2021

In palude con i Qirsh

 

NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO

GENERE   prog-rock

DOVE ASCOLTARLO   QUI (per acquisti: infoqirsh@gmail.com OPPURE lizardopenmind@yahoo.it)

LABEL   Lizard Records

PARTICOLARITA’    un coraggioso concept album, un prog-rock originale e visionario” 

SITO INSTAGRAM FB

CITTA’   Savona

DATA DI USCITA   31 Ottobre 2020 

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , ,

venerdì 9 aprile 2021

Rece d'Alligatore: Ysè


Ysè, Pezzi

San Luca Sound

Esordio sicuro sulla strada del pop leggero, con ambizioni internazionali, quello dell’emiliana Ysè. Un Ep con sei pezzi, intitolato semplicemente Pezzi. Ha le idee chiare la ragazza, anche nelle scelte delle due cover: un recente brano di Mahmood, Rapide, e Strangers della popstar norvegese Sigrid. Entrambe cantate con trasporto, facendole sue.

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

martedì 6 aprile 2021

Il mio primo libro

Quest'anno uscirà un mio libro, ad aprile. Ho dato l'ok definitivo "si stampi" il primo aprile, con il timore fosse un gigantesco pesce d'aprile. Gigantesco, perché tra una roba e l'altra, è dall'autunno scorso che siamo in ballo. Il contratto io e l'editore, che è Arcana Edizioni, l'abbiamo firmato a novembre 2020. Il libro l'avevo scritto prima, ovviamente, tra la primavera e l'estate scorsa. S'intitola Giovani, musicanti e disoccupati, si tratta di interviste a musicanti passati nel corso degli anni qui in palude. Brevi interviste, con mie considerazioni, durante il primo lockdown della primavera/estate scorsa. Cosa facevano, come pensavano ne saremmo usciti, la mancanza del lavoro, un punto sullo stato dell'Arte e della musica nel momento di blocco totale. Spero lo leggiate in tanti.
 

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

sabato 3 aprile 2021

Ultima cena? ... vegana!


 
Un menù di Pasqua Vegan. Troppo tardi? Ma potete farlo anche a paquetta, oppure la settimana dopo. Dopo il covid19 il tempo, le festività, hanno preso un passo strano, fuori dai rituali, fuori dai binari. E allora prendiamolo come un gioco, un nonsense alla Mel Brooks di questa surreale ultima cena. Almeno questa, sia vegana.

Vai al menù di Vegolosi.

Etichette: , , , , , , , , ,

venerdì 2 aprile 2021

In palude con Odla

 

NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO

GENERE

Cantautorato

DOVE ASCOLTARLO

Alla pagina Bandcamp di Snowdonia Dischi

LABEL

Snowdonia Dischi

PARTICOLARITA’

Concept-album al cui sviluppo narrativo, tematico e percettivo concorrono stratificatamente relazioni fra parole, suoni e disegni, grazie ad un'interessante collaborazione grafica con il pittore Paolo Dolzan.

FB

Potete trovare informazioni su di noi e sul nostro lavoro alla pagina FB di Snowdonia Dischi, e alla mia personale (Odla Iznat)

CITTA’ Trento

DATA DI USCITA Novembre 2020

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , ,

domenica 28 marzo 2021

Giorgio Bertani editore ribelle



Giorgio Bertani editore ribelle è un libro con allegato dvd a cura del giornalista e attivista Marc Tibaldi edito da Mileu Edizioni. Mi è stato regalato qualche settimana fa da mio fratello per il mio compleanno, e devo dire, non me ne vogliano gli altri, è stato il regalo più gradito. Mi sono visto il dvd un sabato sera con le antenne dritte e letto tutto il libro la domenica seguente. Non avevo entusiasmo e cervello acceso da un sacco di tempo per un film e un libro. La pandemia, che si sta trasformando in endemia, mi sta scassando, per riaccendermi un po' avevo bisogno di un libro così, una storia così.
Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , ,

giovedì 25 marzo 2021

Intervista in diretta con Montuoro e Marsico

 

Montuoro - Marsico acustico il primo, elettronico il secondo, ma potrebbe anche essere il contrario, in un disco senza tempo (e non è una frase fatta) Acoustica. Codex Metastasio Post Box. Rodolfo Montuoro torna con la sua voce inconfondibile e la chitarra per cantare canzoni scritte mescolando i suoi autori preferiti (Dante, Barbusse, Ottieri) gli anonimi cantori baschi e suoi testi. Una miscela esplosiva, che a prima vista sembra innocua, ma che già al secondo ascolto si sente più robusta, direi quasi rivoluzionaria. Come irrobustirsi facendo yoga ascoltare questo disco. Del resto il titolo Acoustica, fa riferimento a qualcosa di fisico, ma anche mentale: un suono, una chitarra, una cosa che vibra, quello che si sente con il nostro udito, ma anche quello che non riusciamo a percepire. E poi Acoustica. Codex Metastasio Post Box come ironico sottotitolo, riferimento a Metastasio, poeta barocco acclamato dalle masse.

Maurizio Marsico, l’uomo uscito vivo dagli anni Ottanta, il musicista internazionale e internazionalista qui sotto forma di Monofonic Orchestra, elettronica con l’anima (acustica) perfettamente a suo agio con le parole e i suoni di Rodolfo. E in più il soprano Anna Zoroberto, ospite di lusso, già presente nella musica di Montuoro, qui a chiudere maestosamente il disco. Copertina classicheggiante di Francesco Marangon, dal colore e disegni molto vicini a certe copertine anni Settanta di certo rock, prog, ma non solo. Presentato come un album di dieci tracce minimali, secondo me invece è grandioso: dieci tracce senza titolo che spaccano. Esce ufficialmente domani, 26 marzo Acoustica. Codex Metastasio Post Box (Believe Digital/AiMusic) con la preziosa promo Rouge/Promozione Musicale. È un vero onore lanciarlo qui in palude. Farà molti cerchi nell’acqua.

Come funziona l’intervista in diretta?

Tutte le domande e tutte le risposte di questa intervista sono nei commenti. Durante l’intervista puoi aggiornare la pagina per veder comparire i nuovi commenti. Se arrivi qui a intervista finita… la trovi comunque nei commenti, scendendo verso il fondo della pagina.

ps. Montuoro nel web, Marsico nel web,  ascolta il disco qui

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

lunedì 22 marzo 2021

Contro Amazon


 

Nella giornata di oggi, i lavoratori e le lavoratrici di Amazon Italia scioperano per 24 ore, e questa è una buona notizia. Si tratta del primo sciopero al mondo che coinvolge l'intera filiera produttiva. Io vi invito inoltre a leggere questo libro, CONTRO AMAZON, del quale ho scritto qui. per attivare le coscienze anche dal punto di vista culturale. In altri paesi sono molto più avanti che in Italia. Chissà il perché?

Etichette: , , , , , , , ,

domenica 21 marzo 2021

In palude con Structure


NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO

GENERE elettronica - cantautorato

DOVE ASCOLTARLO tutte i distributori digitali, tipo qui o qui o su CD

LABEL Riff Records

PARTICOLARITA’ collaborazione con dieci cantautrici

INSTAGRAM FB

CITTA’ Milano

DATA DI USCITA 5/3/2021

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

martedì 16 marzo 2021

Il senso dei Peanuts


Sono su questo libro da un paio di settimane, è capitato in un periodo per me follemente pieno, ma ormai mi manca poco: Peanuts - Charlie Brown, Snoopy e il senso della vita - La Nave di Teseo +. Sono storie di intellettuali, americani in particolare (ma non solo, c'è anche il nostro Umberto Eco) alle prese con il mito dei Peanuts. Scrittori e giornalisti, per la maggior parte giovani negli anni Sessanta/Settanta, cioè il periodo migliore della striscia di Schulz, a detta di loro stessi. Prima che diventasse ripetitivo e paccottiglia da autogrill. 


Il rapporto che hanno avuto con questo fumetto mitico è però particolare, molto americano. Raccontano, quasi tutti, che lo leggevano nell'inserto domenicale del giornale dei genitori, e ricordano gli special televisivi, tipo il seguitissimo e riproposto ogni anno dal 1965, Buon Natale Charlie Brown. Una cosa tutta americana. Io i Peanuts li ho sempre letti su Linus (continuo ancora adesso, visto che mensilmente ripropone la striscia degli anni Cinquanta) e ho qualche vecchio Bur, con raccolte mitiche. Il film l'ho visto anni fa, ora vorrei rivederlo. 

E voi? Che rapporto avete con i Peanuts?

Etichette: , , , , , , , , ,

lunedì 15 marzo 2021

In palude con Piero Brega

NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO

GENERE folk-pop.

DOVE ASCOLTARLO a casa su un buon impianto, in streaming qui su scuola popolare di musica di Testaccio, o dal vivo quando si potrà. Il CD è stato concepito per poterlo suonare dal vivo.

LABEL Squilibri ed.

PARTICOLARITA’ la ricerca del sound dei dischi di 50 anni fa.

SITO – FB – INSTAGRAM – niente di tutto questo, stiamo preparando dei video intanto che tutto è fermo.

CITTA’ Roma forever

DATA DI USCITA 11/12/2020

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , ,

giovedì 11 marzo 2021

Premio Amnesty Emergenti 2021

 

Sei un musicante? Di quelli che hanno cose da dire? ... tutti, bene o male ne hanno, certo, ma questo concorso, di Amnesty International cerca un "messaggio" in linea con la sua missione: la difesa dei diritti umani. Un concorso che ho visto nascere, crescere, e portare avanti tanta buona musica con accanto la missione de diritti umani. In missione, come i Blues Brothers che videro la luce.


 PER ALTRE INFO QUI

 

Etichette: , , , , , , , ,

sabato 6 marzo 2021

L’Alligatore da piccolo -1-

 

Come sono diventato critico rock? Perché ho questa mania di recensire tutto?…dischi, fumetti, libri, film ecc. Forse per colpa dello scrittore Giulio Mozzi, che aveva una bella newsletter per gli amanti della scrittura (e lettura). Aspiranti scrittori, in maggioranza, ma non solo, credo. Si chiamava Vibrisse, come i baffi dei gatti, se non ricordo male. Io la leggevo avidamente, usciva credo una volta a settimana. Si parla del finire del secolo, primi del nuovo millennio, quando le newsletter erano una cosa moderna e interessante. Un giorno segnalò che il sito Private.it cercava recensori, e io mi proposi. Scrivevo in particolare di film, ma anche libri, fumetti, dischi …come poi io si diventato recensore in particolare di musica, ne scriverò in seguito. Per ora metto una vecchia rece apparsa su Private.it al libro di Ferlinghetti Lei, per omaggiare il grande beat da poco scomparso.


Lei di Lawrence Ferlinghetti (traduzione di Floriana Bossi) minimum fax 1997, pp.125, euro 9,30

Non volevo scriverne perché è l'ennesimo libro pubblicato da minimum fax. Tutti i recensori di private.it parlano dei libri dell'editrice romana. Manco avessimo contatti diretti con Cassini & soci. Non volevo scriverne ma l'ho fatto, perché Lei è stato l'unico libro che ho letto in quindici giorni di mare. Ho centellinato le 125 pagine tra una nuotata e l'altra, tra una partita a pallavolo sulla spiaggia e una di pallanuoto in piscina. Intanto le pagine del libro si riempivano di sabbia e puzzavano di crema abbronzante. Ma è stato il modo giusto di leggere Lei. Solo al mare si riescono a vedere le oniriche immagini di uno degli ultimi beat. Primo romanzo pubblicato da Ferlinghetti (ne ha scritti due), caotico e sconclusionato come il film Ciao Pussycat, sembra una lunga poesia erotica/ironica sull'amore. Un viaggio lento e sinuoso alla ricerca di un donna, anzi, La Donna. Una strana detective story, un libro d'impegno beat, una sceneggiatura per un film di Buñuel da fare. Uscito nel 1960, si legge come fosse stato scritto ieri. O domani. La rivoluzione beat ha vinto. Vincerà sempre.

Etichette: , , , , , , , , ,