mercoledì 27 gennaio 2021

Francesco Guccini & i Nomadi - Auschwitz

 


Etichette: , , , , , , , , ,

lunedì 25 gennaio 2021

Bernie Sanders, un meme nostro

E ora arrivo io con il mio meme su Bernie Sanders, anzi #BernieSanders. Forse già qualcuno l'ha fatto, forse graficamente non è perfetto, ma il mio Bianca e Bernie è per contribuire a far conoscere il pensiero di Bernie Sanders. Un uomo di sinistra, uno che sta con gli ultimi della terra, dai lavoratori alla difesa dell'ambiente, dalle lotte antirazziste a quelle femministe. Un uomo di una sinistra vera. Ecco perché ha colpito l'immaginario collettivo così in profondità. Bisogna essere veri, autentici, se si vuole rappresentare qualcosa. Per questo a Bernie Sanders darei carte bianca...
QUI UN ARTICOLO DI BERNIE SANDERS

Etichette: , , , , , , , ,

domenica 24 gennaio 2021

In palude con Cristallo

 

NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO

GENERE cantautorato, pop, alternativo

DOVE ASCOLTARLO spotify, apple music

LABEL Black Candy Records

PARTICOLARITA’ sound che va dagli anni ’60 passando per gli ’80 e arriva ai giorni nostri

INSTAGRAM FB

CITTA’ Bologna

DATA DI USCITA 8 dicembre 2020

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

giovedì 21 gennaio 2021

Buon compleanno P.C.I.

 

Il 21 gennaio del 1921 a Livorno nasceva il Partito Comunista Italiano, da una scissione a sinistra del Partito Socialista, guidata tra gli altri da Gramsci, Bordiga, Terracini. Una storia travagliata la sua, ma importante per il paese. Fondamentale nella lotta al fascismo e per la Liberazione, estromesso dal governo dal 1947 per la divisione in blocchi del mondo, ha avuto comunque un ruolo importante nel difendere la democrazia nella Prima Repubblica. Partito della classe operaia e degli intellettuali, critico con la degenerazione dell'Urss e paesi satelliti, fino allo strappo di Berlinguer, che sarebbe bello fosse avvenuto prima. Forse la Storia d'Italia sarebbe stata diversa, e anche quella del PCI. Chi può dirlo? Di sicuro se siamo un paese democratico lo dobbiamo anche al Partito Comunista Italiano. Per questo dico buon compleanno PCI.
CENTO ANNI DEL PCI

Etichette: , , , , , , , , , ,

martedì 19 gennaio 2021

In palude con AGA

 

NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO

GENERE indie, elettronico, neopsichedelico, cinematico

DOVE ASCOLTARLO su tutti i supporti streaming, tipo qui, oppure digitando: AGA "Dream On" oppure richiedendo il cd fisico direttamente sui canali social FB o IG alle pagine AGA Alessandro Gomma Antolini

LABEL Drummer Caffè di Valverde di Cesenatico

PARTICOLARITA’ sognare ad occhi aperti, alle volte anche chiusi

FB  IG

CITTA’ Valverde di Cesenatico

DATA DI USCITA 23/10/2020

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

domenica 17 gennaio 2021

Pacifista integrale da 30 anni

17 gennaio del 1991, inizio della prima guerra del Golfo. Un inferno di fuoco sull'Iraq che aveva invaso il Kuwait, da parte di Bush padre, dopo che gli Usa avevano per anni foraggiato Saddam Hussein nelle guerre contro l'Iran (cosa successa molte volte in altri contesti poi, di voltare le spalle ai mostri creati da loro stessi). Mi ricordo il mio essere contro quell'aggressione da subito, gli scioperi a scuola, il mio intervento in assemblea con la voce rotta dall'emozione, il mio scoprirmi pacifista integrale. Forse è questo il mio primo atto politico esplicito, forte, che ha poi creato la mia identità di pacifista integrale quale mi dichiaro ancora dopo trent'anni. Era il primo coinvolgimento di guerra con militari italiani dopo il 1945, violando l'art. 11 della nostra Costituzione. Era la prima guerra mediatica, con tante immagini di soldati, bombardamenti, carriarmati, pozzi in fiamme (ricordo poi un film di Werner Herzog) visti dalla tv. Le munizioni all'uranio impoverito, l'invenzione dell'ossimoro guerra umanitaria... vi ricordate?
Qui per saperne di più.
 

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

sabato 16 gennaio 2021

Rece d'Alligatore: Blu

Blu, Io sognavo noi

Autoproduzione

Appena ho visto la copertina di questo disco ho pensato subito al film Il paradiso può attendere con Warren Beatty: un ragazzo con le scarpe da tennis, sognante, su di una nuvoletta. Anche la pettinatura è simile, se guardate bene. Probabilmente Blu, giovanissimo musicante veronese, non ha mai visto quel film, essendo nato vent’anni esatti dopo l’uscita di quel cult-movie, ma non importa, certe somiglianze non nascono a caso.  

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

giovedì 14 gennaio 2021

Intervista in diretta con Franzoni – Zamboni

 

Franzoni - Zamboni questa sera in diretta in palude a presentare La signora Marron. Ho voluto parlare direttamente con loro perché è un disco vero, come di quelli che se ne facevano una volta. La benemerita BlueFemmeRec l’ha prodotto sotto forma di vinile, facendo girare alla stampa, fin da dicembre, una versione cd che sembra un piccolo vinile. Infatti, quando l’ho visto ho subito pensato si trattasse di un gadget, o di un nuovo tipo di supporto, tanto che ho scritto a chi me l'aveva mandato per capire cosa avevo in mano, se potevo inserirlo nel lettore cd senza danni. Cinzia La Fauci che lo promuove alla grande, mi ha rassicurato subito, quindi l’ho fatto partire tranquillo. Magico, magico, le canzoni uscivano ed erano nuove ma allo stesso tempo antiche come il supporto sul quale sono contenute: quel buon sapore di cantautorato classico, ma fatto oggi.

Sì, Calexico, Bob Dylan, Pietro Ciampi, Enzo Jannacci, come dicono loro nella presentazione, ma anche Tom Petty, Vinicio Capossela, Neil Young, Tenco e Leonard Cohen, come mi è sembrato di sentire io. Quando i nomi sono tanti, facciamo più di tre, vuol dire che il musicante ha il suo stile, non è un copista. Manuele Zamboni e Marco Franzoni sono due musicanti di quella scuola bresciana, potremmo dire, che nei primi anni del secolo ha fatto faville nel campo della musica indipendente vera, tra produzioni e collaborazioni, dischi propri e concerti in quei locali diventati ormai mitici. Il loro è un cantautorato classico in italiano, fatto oggi, canzoni senza tempo, uscite nel 2021 come queste dieci perle da ascoltare e riascoltare. Tanti suoni, tante parole, come quelle che mi aspetto questa sera in palude. 

Come funziona l’intervista in diretta?

Tutte le domande e tutte le risposte di questa intervista sono nei commenti. Durante l’intervista puoi aggiornare la pagina per veder comparire i nuovi commenti. Se arrivi qui a intervista finita… la trovi comunque nei commenti, scendendo verso il fondo della pagina.

ps. Franzoni su Instagram, Zamboni su Instagram,  ascolta il disco qui

Etichette: , , , , , , , , , , ,

martedì 12 gennaio 2021

40 anni di FRIGIDAIRE e IL NUOVO MALE



FRIGIDAIRE, che nel 2020 avrebbe festeggiato 40 anni (da qui l'illuminante articolo di Sparagna La pandemia la festa porta via) e IL NUOVO MALE - SATIRA D'ASSALTO con il meglio della satira e disegno underground vero. Due opere d'arte da prendere al volo. Per averle e andate qui.

Etichette: , , , , , , , ,

lunedì 11 gennaio 2021

Maurizio Marsico & the Finders in Lazarus


A cinque anni dalla dipartita di David Bowie il 10.01.2016, una ricca programmazione domenicale sul canale YOUTUBE di Rockol, il David BowieTributeDay, del quale ho scelto la impeccabile intepretazione partecipata/estraniata di Lazarus da parte di Maurizio Marsico & the Finders. Tutto da ascoltare/vedere/leggere qui.

Etichette: , , , , , , , ,

domenica 10 gennaio 2021

In palude con i Tugo

 

NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO

GENERE Rock indipendente

DOVE ASCOLTARLO: spotify, apple music, amazon music, deezer

LABEL Autoproduzione

PARTICOLARITA’: Totalmente autoprodotto nella sala prove della band

INSTAGRAM FB

CITTA’ Parma

DATA DI USCITA settembre 2020

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , ,

mercoledì 6 gennaio 2021

Un anno al cinema… il 2020

 

In verità, come ben sapete, non è stato un anno al cinema, ma per noi solo due mesi, gennaio e febbraio. Quindi la consueta lista di film si ferma dopo sole sei pellicole. Il covid19 ci ha poi impedito di tornare in sala, e anche nel breve periodo di apertura non ce la siamo sentita di tornare in sala. Eppure il 2020 cinematograficamente parlando non era iniziato male. Su tutti Sorry We Missed You di Ken Loach,che ci raccontava la vita di una famiglia in crisi, con il capofamiglia che diventava un corriere con il suo furgoncino, come i tanti che poi abbiamo visto nel corso dell'anno. Una conferma quella di Loach, accanto alla novità di Teona Strugar Mitevska, regista macedone dello strano e bello Dio è donna e si chiama Petrunya, il nostro ultimo film visto al cinema. Interessante anche il Craxi rivisitato da Gianni Amelio, e pure la biopic su Judy Garland Judy, secondo me ingiustamente criticata, ma onesta come buona l'interpretazione della Zellweger. Apprezzabile l'ennesima versione di Piccole donne della talentuosa Greta Gerwig, anche se non sono riuscito a seguire bene il film per i salti temporali e l'aver mischiato i libri. Decisamente trascurabile Figli di Giuseppe Bonito. Questi i pochi  film film visti in sala. Ovviamente, come molti ci siamo buttati sullo streaming o le tv online, riuscendo tra Tim Vision, RaiPlay, MyMovies, Minerva Pictures, Youtube dvd, a vedere film vecchi, altri recenti che ci mancavano, qualche novità e qualche serie TV. Tra questi segnalo quelli recensiti sul blog (clicca sul titolo per andare alla rece): Il grande passo, Profumo di donna, Lynchana 1 (spero di riprendere a vedere altri suoi film), Lontano, Lontano, I segreti di Twin Peaks, Serata femminista (Speriamo che sia femmina di Monicelli tra l'altro), Serata meditazione, La tartaruga rossa, Fischia, Leoni, Non essere cattivo.(post collettivo qui) Questi ovviamente sono solo una piccola parte delle cose belle viste sul piccolo schermo. Ricordo per esempio su MyMovies L'Agnese va a morire, di Giuliano Montaldo, nei giorni precedenti il 25 aprile, o la serie TV tratta dai romanzi con l'Alligatore di Carlotto, che consiglio di vedere su RaiPlay (meglio ancora leggere i romanzi, se vi mancano). Solo due cose tra le tante, che mi hanno in parte lenito la distanza dal Grande Schermo... dolorosa, per un cinefilo come me. Speriamo si possa tornare in piena sicurezza a Volare al Cinema.

I film del nostro 2020.

Piccole donne di Greta Gerwig 🍎🍎🍎 🍐🍐
Hammamet di Gianni Amelio 🍎🍎🍎 🍐🍐🍐🍐
Sorry We Missed You di Ken Loach 🍎🍎🍎🍎 🍐🍐🍐🍐🍐
Figli di Giuseppe Bonito 🍎🍎 🍐🍐
Judy di Rupert Goold 🍎🍎🍎🍎 🍐🍐🍐🍐
Dio è donna e si chiama Petrunya di Teona Strugar Mitevska 🍎🍎🍎🍎 🍐🍐🍐🍐
🍐

(pere per Alli e mele per Elle, da uno a cinque, da bruttissimo a bellissimo).

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

giovedì 31 dicembre 2020

Sarebbe bello... il mio augurio per il 2021


 Sarebbe bello svegliarsi ubriachi,
felici e inconsapevoli, come in
un qualsiasi film demenziale.

Sarebbe bello svegliarsi così il
1 gennaio 2021, come se il 2020
sia stato solo un brutto sogno.

La neve a bordo strada, una lattina
di birra giusto per bere qualcosa
di leggero dopo la libagione.

Vecchie cose da buttare via,
lo sguardo ebete e allegro, 
un sigaro (per chi fuma).

Sì, è stato solo un lungo e brutto
sogno il 2020, manco negli horror
così devastante e nero.

Un sogno dopo un capodanno con
troppe cose bevute: niente virus,
niente lockdown, tutto normale.

Forse però questo "tutto normale" è
il male peggiore, che ci ha portato a
questo film horror troppo lungo.

E allora, visto che il 2020 è stato vero,
reale, ci ha toccato sulla pelle, con
malattie, separazioni, lutti.

Visto che ci siamo ancora dentro, che il
film non è finito, ma non si può ancora
tornare al cinema.

Visto che concerti, partite, cene, e tutto
quello che facevamo prima non si può
più fare come prima...

... ripensiamo il modello di sviluppo, il
sistema di vita, i consumi, il lavoro ...
questo il mio augurio per il 2021.

Etichette: , , , , , , , , , , ,

mercoledì 30 dicembre 2020

Verso il 2021: intervista a SHIJO X

 

Sono ritornati in palude anche gli Shijo X in questo fine di anno, vecchi amici dell’Alligatore con un bel singolo, Far Away e relativo video girato nello splendido scenario di Campo Imperatore, in Abruzzo. Un pezzo incantevole come il luogo dove è stato girato il lungo piano sequenza dal fido Angelo di Nicola: grandi spazi, mentali e fisici, colori che esplodono come nel vero indie italico di sempre, tastierine e vocalizzi della intensa e gradevole voce di Laura Sinigaglia, che l’ha scritto. Un pop jazzato come sanno fare loro, che non anticipa un vero e proprio disco per il 2021, anche se la voglia c’è, a sentire le parole di Davide Verticelli.

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , ,

martedì 29 dicembre 2020

Verso il 2021: intervista a Beatrice Campisi

 

Cambiamento della giovane cantautrice siciliana Beatrice Campisi è un bella canzone, piena di significato e significati. Appena ascoltata ho voluto sentire Beatrice per parlarne con lei. Cambiamento è cantautorato classico, cantato in italiano: piano e voce (bellissima), archi, per un testo intenso e umanista da mandare a memoria. Molta enfasi, quella giusta per un parallelismo che fa pensare, quello cioè tra i migranti che attraversano il Mediterraneo per cambiare le loro vite, e quel viaggio interiore che dovremmo compiere tutti per cambiare. Si spera in meglio. Ho trovato particolare anche il video di questa canzone, con la partecipazione di Christian Fagetti, ballerino solista del Teatro alla Scala, che interpreta in modo particolare, tra chiaroscuri, questo tendere al cambiamento.

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , ,

lunedì 28 dicembre 2020

Verso il 2021: intervista ai Leptons


Nuovo disco in arrivo a gennaio 2021 per i Leptons, progetto avant-rock del veneziano Lorenzo Monni, che per ora ci delizia con alcuni singoli, come Great Escape, psichedelico a tratti mantrico e molto, mooolto inglese. Produzione di Andrea Liuzza della Beautiful Losers, già al lavoro con il suo progetto Are You Real?, che ben conosciamo.

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

giovedì 24 dicembre 2020

Grande Bob Dylan


                                   Bob Dylan - I've Made Up My Mind To Give Myself To You

Etichette: , , , , , ,

martedì 22 dicembre 2020

Shining quando arriva, arriva...


 

Shining di Stanley Kubrick, film che se non rivoluzionò, probabilmente influenzò un genere, usciva in sala quarant'anni fa esatti. Che effetto avrà fatto sugli spettatori questo film che vorrei rivedere. Non è uno dei miei Kubrick preferiti, ma è pur sempre un Kubrick. E voi che ne pensate? L'avete mai visto? magari in sala, quel 22 dicembre del 1980...

Etichette: , , , , , , , ,

lunedì 21 dicembre 2020

In palude con D.In.Ge.Cc.O

 

NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO

GENERE: MUSICA ELETTRONICA

DOVE ASCOLTARLO: SPOTIFY, APPLE MUSIC, AMAZON,YOUTUBE

LABEL WASTE NOISE

PARTICOLARITA’ ORIGINALE, EMOZIONANTE, EVOCATIVO

FB INSTAGRAM

CITTA’ Foligno, Chicago, Milano

DATA DI USCITA 06/11/2020

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , ,

domenica 20 dicembre 2020

Rece d'Alligatore: Bruno Caruso

 

Bruno Caruso, Asssolutamente

Autoproduzione

Non è un errore di grammatica, il titolo è proprio questo Asssolutamente, scritto con ben tre esse. È il titolo di uno dei pezzi dalle tematiche più dure, cioè il rivendicare da parte di un bimbo una vita normale, nonostante sia stata “sporcata” dalle violenze di un padre nei confronti della madre. Un pezzo con ritmo, chitarra e la voce di Bruno Caruso, che vagamente può ricordare quella di Luciano Ligabue.

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , ,

sabato 19 dicembre 2020

… è nato, è nato … 13 anni fa il blog dell’Alligatore

Anche quest'anno il miracolo pagano si compie, quindi ripeto il post politico-programmatico di allora, invitandovi a leggerlo ad alta voce e ad unirvi a noi...
Cultura rock può essere Chaplin come Buster Keaton, Mozart come Dostoevkij, Charlie Brown come Bernardo Bertolucci, i Rolling Stones come Woody Allen, la liberazione di Saigon come La grande guerra …
Il mio blog è nato con questo concetto nella testa. Il Blog dell’Alligatore è Cultura Rock a 360°.

Etichette: , , , ,

giovedì 17 dicembre 2020

Il grande passo di Antonio Padovan: sognare alto


Il grande passo di Antonio Padovan è un film che avremmo gradito vedere al cinema, ma che con le sale tragicamente chiuse abbiamo visto in televisione. Ne avevo sentito parlare alla trasmissione radio Hollywood Party, da allora ero curioso di vederlo. Un po' per l'incontro tra Giuseppe Battiston e Paolo Fresi, un po' perché mi era piaciuto l'esordio ufficiale del regista veneto Finché c'è prosecco c'è speranza. Grazie alla piattaforma MyMovies (che ci consente di sostenere un cinema dove andavamo, al quale paghiamo un biglietto virtuale) siamo riusciti a vederlo questa sera, e, devo dire, ha mantenuto ampiamente le attese.
Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , ,

lunedì 14 dicembre 2020

In palude con Ugo Fagioli

NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO

GENERE Pop / Blues / Alternative

DOVE ASCOLTARLO Spotify e in tutti i digital store

LABEL Muki Edizioni

PARTICOLARITA’

Un disco sincero, senza colpi di scena. Senza il singolo da radio.

È il racconto di una storia d’amore realmente accaduta.

Oltre all’album è stata realizzata una webserie fatta di nove episodi, che sono le nove canzoni del disco.

SITO FB INSTAGRAM

CITTA’ Cesena

DATA DI USCITA 4 dicembre 2020

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

sabato 12 dicembre 2020

Rece d'Alligatore: Beppe Cunico

 

Beppe Cunico, Passion, Love, Heart & Soul

Autoproduzione

Esordio sorprendente di questo vicentino con una storia musicale lunga: produttore e agli inizi batterista in una giovane band degli anni Ottanta (erano i D’as Hirt). Dopo lo scioglimento del gruppo ha deciso di aprire il suo studio di registrazione, l’X-Land Studio a Zugliano, dove sono stati prodotti un sacco di album… fino al 26 aprile del 2016, quando folgorato da un concerto di Steven Wilson ha deciso di studiare chitarra, iniziando poi a comporre e cantare canzoni … prog-rock, come il suo idolo.

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , ,

venerdì 11 dicembre 2020

Tutto quello che non dimenticherai mai del tuo Erasmus

 




Partiamo dal titolo, Tutto quello che non dimenticherai mai del tuo Erasmus. È fedele all’originale?

No, il titolo originale tradotto letteralmente suonava un po’ forzato (“Le cose che non dimenticherai mai del tuo Erasmus”); inoltre con un titolo dal forte richiamo intertestuale – pensiamo al film di Woody Allen, ad esempio – si strizza l’occhio anche alla prima generazione Erasmus, quella dei quasi cinquantenni che in questo graphic novel possono ritrovare lo spirito di quegli anni, ma anche uno sguardo sul presente.

per leggere tutta l'intervista vai sul sito di SMEMORANDA 


 Tutto quello che non dimenticherai mai del tuo Erasmus 

di Raquel Piñeiro e Amaia Arranzola 

 HOP!

Etichette: , , , , , , , , , ,

mercoledì 9 dicembre 2020

In palude con Charlie Risso

NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO

GENERE Electro Folk/dream pop/alternative rock

DOVE ASCOLTARLO Apple Music/ ITunes/Spotify 

LABEL INCADENZA 

PARTICOLARITA’ Influenze folk americane e celtiche con produzione elettronica e dream pop 

FB INSTAGRAM 

CITTA’  Genova 

DATA DI USCITA 01/12/2020

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , ,

martedì 8 dicembre 2020

Quarant'anni senza John Lennon

John Lennon  (Liverpool 1940/New York 1980)
 
Impossibile dimenticare quell'otto dicembre di quaranta anni fa, quando uccisero John Lennon in quel di New York, la città dove aveva deciso di vivere con la sua compagna Yoko Ono, artista radicale quanto, anzi, più di lui, il mio Beatles preferito. C'è un bel film documentario di David Leaf, U.s.a. contro John Lennon (The US vs John Lennon, Usa 2006), che vi consiglio di guardare se non l'avete mai visto. Racconta il clima di odio che si venne a creare contro Lennon nei suoi anni negli Stati Uniti, per il suo impegno pacifista e l'amicizia con molti politici della sinistra d'alternativa di allora, gloriosi anni Settanta. Del resto in quel periodo stava venendo alla luce il reaganismo, dal presidente cowboy Ronald Reagan, da poco eletto e che sarebbe entrato in carica nel gennaio del 1981. Pessimo decennio politico sarebbe stato, che ci portiamo ancora dietro le conseguenze. Anche per questo, credo sia giusto ricordare John Lennon a quarant'anni dalla sua esecuzione. Un giorno che ha segnato un'epoca.

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , , ,

domenica 6 dicembre 2020

In palude con Pino Marino

NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO

GENERE Canzone d’autore - Pop alternativo

DOVE ASCOLTARLO Spotify - YouTube e tutte le altre piattaforme digitali note..

LABEL O’disc & Pinetaproduzioni

PARTICOLARITA’

Oltre alla distribuzione fisica e digitale curata da I.R.D. International Record Distribution

Il disco in formato CD e in formato VINILE è disponibile sul nostro Shop qui

FB INSTAGRAM

CITTA’ Roma

DATA DI USCITA 30 Ottobre 2020 

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,