venerdì 29 dicembre 2017

Portare vivacità nel 2018

Come annunciato in precedenza, il 2018 mi porterà un nuovo sito, l'Orto di Elle e Alli, un vero e proprio portale pensato, scritto, fatto insieme alla mia compagna Elle, conosciuta proprio qui, su IL BLOG DELL'ALLIGATORE. Sul nostro nuovo sito approfondiremo cose relative all'orto bio, partendo dalle nostre esperienze. Nel contempo proseguirà la nostra ricerca di nuovi artisti della scena indipendente italica, con interviste che torneranno in diretta agli amici musicanti che lo vorranno, approfondimenti su cinema, libri, fumetti. Come detto in precedenza, questo blog rimarrà in vita, con alcune rubriche avviate a partire dalle Interviste in palude, i Versacci, le Locandine Cult, recensioni e tutto quello che mi verrà in mente. Per questo motivo nell'ultimo periodo sono stato poco presente nei vostri blog (anche per problemi tecnici legati alla connessione internet, a dire il vero), cosa che mi dispiace molto. Spero di tornarci presto, portando vivacità nei vostri blog, come nel mio e nel nuovo sito in partenza. Ecco, ecco un bell'augurio per il 2018: portare vivacità! 
Ci vediamo qui e nell'Orto di Elle e Alli.

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , , ,

giovedì 28 dicembre 2017

Rece d'Alligatore: Edoardo Pasteur


Edoardo Pasteur, Dangerous Man
Autoproduzione
Edoardo Pasteur è un nuovo cantautore italiano, con un passato da maratoneta. Ora canta in inglese, un rock dolceamaro debitore dei grandi d’oltreoceano da Dylan a Springsteen ai quali fa il verso con un certo talento. Il cantautore genovese si è autoprodotto questo disco d’esordio, Dangerous Man, con accanto un buon gruppo di musicisti che l’hanno supportato degnamente per dare vita ad un prodotto degno di essere ascoltato.
Ben tredici pezzi in questo album dalle tematiche multiformi, ma dal rock coerente e intenso a partire dalla title-track ispirata da T. E. Lawerence: parla di/agli uomini liberi (per questo pericolosi) con un’atmosfera liquida e tastierine cult. Da citare poi Hey hey, you, ispirata dal film I guerrieri della notte di Walter Hill, ricorda molto Knockin' on Heaven's Door di Dylan, Come sit by my fire, dal gran sax di un pop-blues ritmico e caldo per una dichiarazione d'amore, Big Fish, blues che apre il disco con ritmo e poesia (è ispirato all'omonimo film di Tim Burton).
Insomma molta, moltissima carne al fuoco, con ispirazioni nate dal mito americano in tutti i suoi ambiti, musica, cinema letteratura (c’è pure un pezzo ispirato dall’immancabile The Road di Cormac McCarthy). Ben fatto, una coerenza di fondo che incanta, pur non dicendo nulla di nuovo. Attendiamo il seguito.

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , ,

mercoledì 27 dicembre 2017

In palude con Paolo Tocco

NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO
GENERE canzone d'autore
DOVE ASCOLTARLO in tutti i canali digitali a partire da qui oppure copie fisiche in CD o VINILE
LABEL IRMA Records
PARTICOLARITA’ molto del disco è registrato dal vivo
CITTA' Chieti
DATA DI USCITA 17 Novembre 2017
Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

lunedì 25 dicembre 2017

Quarant'anni senza Chaplin

Che ne sanno i giovani cinefili di lui?
Hanno visto tutti i suoi film, i suoi
piccoli, grandi capolavori?
Capolavori muti, di quando l'Arte
cinematografica era diversa, si
rideva con poco, ma molto.
Pensate alla danza dei panini, la
conoscete la danza dei panini? E
quando si mangia delle scarpe?
Tempi moderni l'hanno ridato al cine
qualche anno fa, l'avete visto? Non
ditemi di no, è imprescindibile.
Spero almeno che oggi, quarant'anni
senza Chaplin, le tv si riempiano dei
suoi film, se ne parli, se ne parli.
I miei preferiti: La febbre dell'oro, Tempi
moderni, Charlot soldato, Il grande dittatore.

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

sabato 23 dicembre 2017

Locandine cult: Una poltorna per due

Una poltrona per due (Trading Places)
di John Landis
(Usa 1993)
Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

martedì 19 dicembre 2017

… è nato, è nato … 10 anni fa il blog dell’Alligatore


Etichette: , , , , , ,

giovedì 14 dicembre 2017

Letture sotto l'albero

Carrellata di libri letti o in lettura in questi giorni, che consiglio a chi vuole fare un bel regalo.
- Finché c'è prosecco c'è speranza di Fulvio Ervas, Marcos y Marcos: divertente giallo farsesco, ambientato nel territorio del prosecco. Da questo libro un altrettanto divertente film sul grande schermo in questi giorni.
- Multifilter - Mito e memoria del padre nella canzone a cura di Sergio Secondiano Sacchi, squi[libri]: un libro, due cd zeppi di pezzi più o meno storici, dedicati al padre nella canzone italiana d'autore.
- Blues per fuorilegge e vecchie puttane, di Massimo Carlotto, Edizioni e/o: un grande ritorno dell'Alligatore, un libro imperdibile, ambientato tra Padova e la Svizzera, Vienna, Cagliari ...
- Il mio Salinger di Valentina Grande e Eva Rossetti, BeccoGiallo: un capolavoro a fumetti che racconta il primo matrimonio di Salinger con una tedesca dopo la II^ guerra mondiale, misterioso e nascosto dopo il grande successo letterario. "Che bello, che bello", continuiamo a dire Elle e io ... qui in palude siamo stati folgorati dalla sua lettura.
- Il bambino che sbagliava le parolacce di Nicola Pezzoli, Irrenhaus 2: 43 racconti del nostro caro amico Zio Scriba, che da vero indipendente si è autoprodotto questo libro di racconti, alcuni già editi sul suo storico blog, ma bello rileggere in questo nuovo volume.

Etichette: , , , , , , , , ,

mercoledì 13 dicembre 2017

In palude con Luciano Panama

NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO
GENERE: rock cantautore blues
DOVE ASCOLTARLO in tutti gli store digitali, a partire da qui
LABEL: La Dura Madre Dischi – Dimora Records – Khalisa Dischi
PARTICOLARITA’ : scritto suonato registrato e prodotto da Luciano Panama 
FB
CITTA’ Messina
DATA DI USCITA 20 ottobre 2017

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

sabato 9 dicembre 2017

The Place di Paolo Genovese

A volte certi film ti capitano all'improvviso, come questo The Place. Volevamo vedere La ragazza nella nebbia, ma in quel cinema dove lo davano non lo davano più. E allora c'era questo di Paolo Genovese, quello del meritato successo di Perfetti sconosciuti. Di The Place sapevo vagamente che era tratto da una serie televisiva americana, c'era Mastandrea tra i protagonisti, era costituto da un intreccio strano, a molti era sembrato un film interessante, anche se non riuscito, altri pensavano fosse una commedia come il film precedente ... in verità, con il film precedente ha l'originalità della trama, il mettere i piedi nel piatto del presente, senza voler fare un documentario, ma una storia interessante, volando alto.
Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

venerdì 8 dicembre 2017

In palude con Massimo Donno


NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO
GENERE: songwriting - folk
DOVE ASCOLTARLO su spotify, youtube
LABEL Squilibri Editore/Visage Music
PARTICOLARITA’ Scopritele voi!
CITTA’ Corigliano d’Otranto (LE)
DATA DI USCITA Giugno 2017

Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

lunedì 4 dicembre 2017

Tappi al posto delle palline

Ho fatto l'albero, anzi ho addobbato l'albero
come sognavo da anni di fare,
con dei tappi.
Sì, tutti i tappi di sugero di tutte le bottiglie da
me stappate e bevute nel corso degli ultimi
due o tre anni.
Elle e io non buttiamo via nulla, teniamo da
conto un sacco di oggetti, come questi
tappi di bottiglia.
Sono belli i tappi di sughero, ben si sposano
con il verde del piccolo finto alberello e con
il rosso del filo usato.
L'alberello è arrivato venerdì con un corriere,
era tutto legato, io ho scartato il pacco, Elle
ha aperto i rami.
Poi mi sono messo all'opera, attaccando con
del filo rosso i tappi sui rami, come avevo
visto anni fa in un bar di città.
Un lavoraccio, i tappi erano una settantina, di
bottiglie diverse, io con le cose manuali sono
una schiappa, ma non con questa.
Con calma e determinazione ho tagliato il filo
della giusta misura, l'ho legato attorno ai tappi
e poi li ho fissati sui rametti.
Ho fatto tutto da solo, Elle scriveva al pc e mi
ha lasciato fare, è venuta a vedere alla fine,
aggiungendo delle semplici lucine.
Ora il buon ricordo di quelle bottiglie brilla sull'albete:
dal Bardolino al Cannonau, dal Falerno al Teroldego,
il Cabernet, il Valpolicella ...

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , ,

domenica 3 dicembre 2017

In palude con i Lebowski

NOTE SINTETICHE ALL'ASCOLTO DEL DISCO
GENERE  Post-Punk/Art-Rock
DOVE ASCOLTARLO su SoundCloud
LABEL Area51 records
PARTICOLARITA’ L’album della maturità, in una nuova modalità
FB
CITTA’ Jesi/Chiaravalle (AN)
DATA DI USCITA 10/11/2017


Continua a leggere...»

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

venerdì 1 dicembre 2017

Suoniamola all'AIDS

Credo che l'informazione sia tutto, e mi pare che sull'AIDS negli ultimi anni sia calata la notte fonda. Non se ne parla più, sembra una malattia debellata, lontana da noi, dalle nostre vite. Che sia proprio così? Oggi si celebra la Giornata mondiale per contro l'AIDS, ma quanto ne sappiamo veramente? Per questo segnalo un interessante pezzo sull'AIDS pediatrico apparso sul sito di SMEMORANDA.
Leggete qui

Etichette: , , , , , , , , ,