mercoledì 20 luglio 2016

Carlo, Carlo, Carlo!


Carlo, Carlo, Carlo! ascoltami: nel 2001
a Genova, eri un ragazzo, ora saresti
un uomo, e la Storia, almeno la tua,
sarebbe continuata.

È stato chi è stato, lo sappiamo bene
lo sappiamo da sempre chi è stato,
e ormai, da anni, abbiamo anche
le prove di chi è stato.

Carlo, Carlo, Carlo, potevi andare
al mare, quel giorno di luglio di 15
anni fa, ma la rabbia giovane ti
ha spinto in mezzo al corteo.

È stato chi è stato, lo sappiamo bene
lo sappiamo da sempre chi è stato,
e ormai, da anni, abbiamo anche
le prove di chi è stato.

Carlo, Carlo, Carlo, potevi fregartene,
come così facevano già allora in tanti,
come così oggi fanno quasi tutti, e
non uscire di casa.

È stato chi è stato, lo sappiamo bene
lo sappiamo da sempre chi è stato,
e ormai, da anni, abbiamo anche
le prove di chi è stato.

Carlo, Carlo, Carlo, non è più possibile
tornare indietro, riavvolgere il nastro
dei mille e più filmati della tua morte,
impedire al proiettile di ucciderti.

È stato chi è stato, lo sappiamo bene
lo sappiamo da sempre chi è stato,
e ormai, da anni, abbiamo anche
le prove di chi è stato.

Carlo, Carlo, Carlo, sventurata la terra
che ha bisogno di eroi, diceva Brecht;
tu eroe lo sei diventato, con murales,
libri, canzoni, film ...

È stato chi è stato, lo sappiamo bene
lo sappiamo da sempre chi è stato,
e ormai, da anni, abbiamo anche
le prove di chi è stato ... ci serve?


Etichette: , , , , , , , , , ,

14 Commenti:

Alle 20 luglio 2016 10:49 , Blogger Serena S. Madhouse ha detto...

La sappiamo chi è Stato, lo stesso colpevole di tante altre morti, di meno giovani, di più autorevoli..
E sappiamo anche che Carlo non è stato obbligato a essere li, sapeva, vedeva, poteva anche andare al mare, come dici te..
Io ricordo ancora quel giorno...e quando dici " eri un ragazzo, oggi saresti un uomo" be'.. mi guardo intorno e vedo che i ragazzi di allora sono ragazzi ancora oggi, che questa mondo non ci da la possibilità di diventare adulti per davvero... e allora vedo infinite morti di uomini e donne che sarebbero potute essere e non sono state, perché qui non c'è più spazio per crescere ma solo per invecchiare.

 
Alle 20 luglio 2016 10:51 , Blogger Berica ha detto...

lo so ma non ho le prove è stato aggiornato da un lo so, ho le prove, ma non cambia niente.
Ne abbiamo fatto di strada da allora...

Grazie per questo post che sottoscrivo

 
Alle 20 luglio 2016 11:01 , Blogger S. ha detto...

non esisteva pokemon go, altrimenti...
si ride per non piangere.
quoto il post.
ciao

 
Alle 20 luglio 2016 13:03 , Blogger bibliomatilda ha detto...

All, potessimo con il nostro cuore e la nostra vera nostalgia e dolore ridare la vita, fermare il proiettile di chi sappiamo… un abbraccio

 
Alle 20 luglio 2016 18:41 , Blogger amanda ha detto...

pagina infame della storia italiana

 
Alle 20 luglio 2016 19:51 , Blogger Vera ha detto...

E adesso ci vuole qualcuno che al tuo testo affianchi una musica

 
Alle 21 luglio 2016 00:16 , Blogger ReAnto R ha detto...

Carlo :(

 
Alle 21 luglio 2016 00:36 , Blogger Alligatore ha detto...

@Serena
Dici benissimo: qui non c'è più spazio per crescere ma solo per invecchiare. Fantastica, ti quoto in toto ...
p.s.
Anagraficamente sarebbe un uomo Carlo, oggi.
@Berica
Grazie a te per questa postilla, drammaticamente vera. Grazie.
@S.
Grazie, condivido il tuo pensiero ...
@Bibliomatilda
Un altro mondo è possibile, in quello, solo in quello, potremmo ...
@Amanda
Vero, in linea con la strategia della tensione, per mantenere lo status quo.
@Vera
Sarebbe bello, un progetto in nuce su tutti i Versacci, devo dire la verità ...
@ReAntoR
Non possiamo dimentiCarlo :(

 
Alle 21 luglio 2016 08:49 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Mai dimenticare!
Serena giornata.

 
Alle 21 luglio 2016 09:46 , Blogger Aldievel ha detto...

Avevo diciassette anni. Ricordo bene, fin troppo.
Grazie per il post Ally...
Ciao

 
Alle 21 luglio 2016 13:17 , Blogger Elle ha detto...

Bella poesia, ma non la storia che racconta, e il fatto che sia per non dimenticare...

 
Alle 21 luglio 2016 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

@Cavaliere oscuro del web
In questo blog non si corre questo pericolo :)
Grazie e buona notte a te.
@Aldievel
Grazie a te ... io ne aveo quasi 30, e me ne ricorderò sempre ...
@Elle
Grazie amore, come sai argomento per me molto sentito.

 
Alle 22 luglio 2016 11:18 , Blogger cristiana2011 ha detto...

"Pagina infame della storia italiana" scrive Amanda
Purtroppo ne abbiamo tante di pagine infami e per non dimenticare bisogna costantemente tramandarle.
Cristiana

 
Alle 22 luglio 2016 16:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Condivido, condivido ... a Genova, rispetto a tante altre pagine infami della nostra Storia (stragi, attentati, trame nere, deviazioni, strategia della tensione ....) venne sospesa la democrazia, come mai prima era stato fatto prima. Per questo non dobbiamo dimentiCarlo.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page