martedì 5 gennaio 2016

Un anno al cinema ... il 2015

Charlie Chaplin e Paulette Goddard - Tempi Moderni
Ecco la lista dei film visti al cinema durante il 2015. Sono 50, tondi tondi, tutti visti rigorosamente sul Grande Schermo. In tv ne ho visti più del mio solito (forse una decina), ma non riesco a ritenerle visioni degne di essere citate perché la televisione è uno schermo troppo piccolo per contenere l'enormità del cinema (problema mio, vero). Tornando nella buia sala, dico: la nota dominante di questo 2015 è la riedizione di vecchi film, cosa che trovo molto lodevole. Grazie ad essa (e in particolare alla lodatissima Cineteca di Bologna), ho potuto vedere sul grande schermo cose tipo Tempi Moderni di Chaplin, Todo Modo di Elio Petri, Salvatore Giuliano e Le mani sulla città di Francesco Rosi, Salò di Pasolini ... e altri. Credo sia importantissimo, e spero sia una tendenza sempre più diffusa. Riguardo i nuovi film invece, mi hanno colpito molto Il sale della terra (uscito sul finire del 2014, vero, ma io l'ho visto nel 2015, in un cinemino di Berlino, v.o.), Big Eyes, un Tim Burton finalmente in piena forma (anche se non tutti concordano) Birdman, che mi sono visto due volte e mi ha lasciato entrambe senza parole, Vizio di forma, anche questo grandissimo, e il recente, grande Allen di Irrational Man. Ho molto apprezzato pellicole dimenticate, e che non ho visto segnalate in altri blog cinefili, tipo Sils Maria di Olivier Assays, Taxi Tehran di Jafar Panahi, The Lobster di Giorgios Lanthimos, Violette di Martin Proust (un vero capolavoro, da vedere, è un film francese del 2013 uscito da noi solo nel 2015). Per quanto riguarda il cinema italico mi  è piaciuto, come a molti, Suburra, ho trovato strani e perturbanti (quindi da vedere), Sangue del mio sangue di Bellocchio e Per amor vostro di Gaudino, visto in Latin Lover di Cristina Comencini, una godibile tragicommedia. Conferme per il Moretti di Mia madre, piacevole sorpresa per Fino a qui tutto bene di Roan Johnson (nonostante il nome, è italiano). Per il resto, vi rimando alla mia listona, con accanto i voti (da prendere con le molle, sono dati poco dopo la visione). Se cliccate sui titoli sotto colorati, piombate dritti alla mia recensione scritta a suo tempo sul blog. Buona lettura e buone visioni...

1.Il sale della terra di Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado 8
2.Big Eyes di Tim Burton 8 
3.American Sniper di Clint Eastwood 6 
4.Hungry Hearts di Saverio Costanzo 7 
5.La teoria del tutto di James Marsh 7,5 
6.Il nome del figlio di Francesca Archibugi 7 
7.Mr. Turner di Mike Leigh 7 
8.Birdman di Alejandro Gonzăles Iňarritu 7/8 
9.Noi e la Giulia di Edoardo Leo 6,5 
10.Vizio di forma di Paul Thomas Anderson 7/8 
12.Maraviglioso Boccaccio dei Fratelli Taviani 6 
13.La famiglia Belier di Eric Lartigau 6,5 
14.Ho ucciso Napoleone di Giorgia Farina 6,5 
15.Latin Lover di Cristina Comencini 7,5 
16.Tempi moderni di Charles S. Chaplin 10 
17.Mia madredi Nanni Moretti 7 
18.La dolce arte di esistere di Pietro Reggiani 6/7 
19.Todo Modo di Elio Petri 8 
20.Il racconto dei racconti di Matteo Garrone 7 
21.Faber in Sardegna di Gianfranco Cabiddu 7,5 
22.Youth la giovinezza di Paolo Sorrentino 7 
23.Teneramente folle di Maya Forbes 7,5 
24.Salvatore Giuliano di Francesco Rosi 8 
25.Le mani sulla città di Francesco Rosi 10 
26.Birdman di Alejandro Gonzăles Iňarritu 7/8 
27.Pitza e datteri di Faribouz Kamkari 6- 
28.Rushmore di Wes Anderson 8,5 
29.Big Eyes di Tim Burton 8
30.Sils Maria di Olivier Assays 8 
31.Fino a qui tutto bene di Roan Johnson 7,5 
32.Ex-Machina di Alex Garland 7,5 
33.Taxi Tehran di Jafar Panahi 8
34.Sangue del mio sangue di Marco Bellocchio 7,5
35. Per amor vostro di Giuseppe M. Gaudino 7,5 
36.Ritorno alla vita di Wim Wenders 7,5 
37.Sopravvissuto – The Martian di Ridley Scott 7 
38.Violette di Martin Provost 9
39. Black Mass di Scott Cooper 7,5 
40.Suburra di Stefano Sollima 8,5 
41.Il Decameron di P.P.Pasolini 9 
42.I racconti di Canterbury di P.P.Pasolini 8 
43.Salò o le 120 giornate di Sodoma di P.P.Pasolini 8,5 
44.Rock the Kasbah di Barry Levinson 7,5 
45.45 anni di Andrew Haigh 7 
46.The Lobster di Giorgios Lanthimos 7,5
47.Heart of the Sea – Le origini di Moby Dick di Ron Howard 7 
48.Irrational Man di Woody Allen 8 
49.Catch 22 di Mike Nichols 8 
50.Il ponte delle spie di Steven Spielberg 7

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

14 Commenti:

Alle 5 gennaio 2016 01:40 , Blogger poison ha detto...

Sai che nel tuo elenco Big Eyes compare 2 volte? :)
Purtroppo quest'anno per un motivo o per l'altro mi sono persa parecchi titoli, non sono riuscita a vedere violette, non ho ancora visto l'ultimo woody allen ecc... però di taxi Teheran avevo parlato! :)

 
Alle 5 gennaio 2016 01:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, sì, compare due volte perché, al cinema, l'ho visto due volte, come lo stesso Birdman. Vero, riguardo Taxi Teheran, ma sei stata una delle poche. Violette e l'ultimo Allen, da vedere.

 
Alle 5 gennaio 2016 08:32 , Blogger amanda ha detto...

ho visto anch'io quest'anno, per la prima volta intero, "le mani sulla città": un CAPOLAVORO

 
Alle 5 gennaio 2016 12:06 , Blogger Salvatore Baingiu ha detto...

Purtroppo non sono riuscito a vedere "Faber in Sardegna", mi sto ancora mangiando le mani dalla disperazione perché ho sentito dire che è molto bello. Anche il tuo voto me lo conferma. Purtroppo non ho trovato modo di reperirlo per vie traverse.
Ho notato che i voti più alti sono andati ai classici, comunque bella lista, vedrò di recuperare ciò che mi manca. :D

 
Alle 5 gennaio 2016 13:46 , Blogger Elle ha detto...

Grazie Alli, dal 18 in poi la lista è anche mia, prima di allora, a parte Il sale della terra con te a Berlino credo di non aver visto altro, troppo impegnata con altri schermi ;) Se riesco a recuperare i titoli visti in tv (che per me valgono allo stesso modo, se non sono film per la tv, come tu sai) e se riesco a ricordarmi, di tutti, quali mi erano piaciuti e quali no, ho pronto anche io il post sui film del mio 2015. A occhio e croce posso già dire che l'anno è stato caratterizzato dai bis di film che erano piaciuti a uno dei due ma che l'altro non aveva visto ahahah!

 
Alle 5 gennaio 2016 18:16 , Blogger Cri ha detto...

Beh, pensa che alcuni del tuo elenco li ho visti perchè da te recensiti con tale e tanto entusiasmo da non poterne fare a meno! Quindi grazie Alli, continua così anche per il 2016!

 
Alle 5 gennaio 2016 19:21 , Blogger Alligatore ha detto...


@Amanda
L'avevo già visto in TV anni fa, e mi era piaciuto molto ... sul Grande Schermo è ancora più forte e incisivo (più dei denti). CAPOLAVORO, CAPOLAVORO!
@Salvatore
Faber in Sardegna è una sorpresa dietro l'altra, da vedere assolutamente. I voti maggiori sono andati a classici, inevitabilmente, ma, sui miei voti, dico e ribadisco: prendeteli con le pinze, sono voti spontanei, subito dopo, o quasi, aver visto il film. E sono, credo di manica larga(per esempio a Eastwood 6 è troppo, e mi dispiace, ma con questo suo film ha toppato come non mai).
@Elle
Sento che anche la tua lista è pronta ...verrò presto a vedere, consapevole che ci saranno molti doppioni. Sì, ci siamo influenzati, di sicuro a te il merito di avermi portato a vedere Violette, vero capolavoro dei nostri giorni.
@Cri
Be', se dici così, allora ti sono piaciuti, hai trovato quel qualcosa che avevo detto esserci ... bene. Continuerò, sperando di trovare dei film da esaltare (o abbattere), con passione vera.

 
Alle 6 gennaio 2016 04:25 , Blogger Glò ha detto...

Elenco che mi fornirà ispirazioni *__*
Tra i film visti, concordo sul bellissimo Violette: intensa l'interpretazione della protagonista! Mi pare sia passato abbastanza in sordina o forse è la mia impressione?

 
Alle 6 gennaio 2016 10:28 , Blogger Kylie ha detto...

Molti li ho visti anch'io e, come te, preferisco il grande schermo del cinema.

Un abbraccio

 
Alle 6 gennaio 2016 13:30 , Blogger Alligatore ha detto...

@Glò
Bene, fa piacere che ci si fidi di me. Concordo riguardo Violette, e mi chiedo: l'omosessualità tra donne faccia ancora scalpore in Italia? Più di quella tra uomini? Brava l'interprete principale Emmanulle Devos, come tutti gli altri interpreti,a partire da Sandrine Kiberlain nel ruolo di Simone De Beauvoir.
@Kil
Bene, fa piacere saperlo.

 
Alle 8 gennaio 2016 02:42 , Blogger Silvia Pareschi ha detto...

Infatti, a me Birdman non è mica tanto piaciuto... gli altri però non li ho visti.
Nel frattempo ho visto il Ponte delle Spie e Carol. Un bel filmone classico il primo, con un ottimo Tom Hanks. Film bello ma secondo me un po' sopravvalutato (troppo perfetto, a mio parere) il secondo.

 
Alle 8 gennaio 2016 08:33 , Blogger Babol ha detto...

Sils Maria e The Lobster sono due dei recuperi che vorrei per il 2016. D'altra parte, dalle mie parti film così non escono o, se lo fanno, stanno al massimo un giorno o due e non è sempre facile riuscire a "beccarli". Non parliamo poi delle riedizioni di vecchi film, totalmente snobbati... :(

 
Alle 8 gennaio 2016 16:53 , Blogger Alligatore ha detto...

@Silvia
Birdman mi è piaciuto da lasciarmi senza parole, concordo invece per Il ponte delle spie, e sul Carol, non posso dire nulla, solo che spero di recuperalo presto (mercoledì in città c'era un tale caos, che non abbiamo trovato parcheggio per l'auto e ce lo siamo perso).
@Babol
In verità, sia The Lobster sia Sils Maria sono stati poco in cartellone (il primo un paio di giorni a dicembre, il secondo l'ho recuperato solo d'estate), e anche i recuperi di film del passato, bisogna stare attenti: una sala sola, e massimo un paio di giorni, diversamente dall'occupazione militare delle sale di Checchò.

 
Alle 8 gennaio 2016 17:04 , Blogger Alligatore ha detto...

@Silvia
Ma Carol, l'hai visto in lingua originale? ... e anche l'ultimo Spielberg?

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page