giovedì 20 novembre 2014

Due parole con Verner



Parto dalla copertina del disco che in realtà non è la vera copertina del disco, ma sono le sei copertine del disco, tutte possibili e intercambiabili nella finestrella mobile dello splendido cartonato del nuovo album di Verner, tra poco in palude. La copertina ufficiale di Fiori dal limbo sarebbe la prima, quella con il leone, l’uomo e la luna, ma anche le altre lo potrebbero essere. Sono libere interpretazioni, con un taglio surreale (se togliete l’immagine, si vedono altri particolari spiazzanti), delle dodici canzoni in esso contenute. L’autrice è Mara Cerri, tra poco ne parleremo approfonditamente.
Fiori dal limbo è la seconda uscita di Verner, dopo il buon esordio Il mio vestito. Il cantautore campano che vive a Bologna, l’ha prodotto tramite l’indipendente La Pupilla Records, per le edizioni di ABuzzSupreme. Molti i nomi accanto alla sua dolce voce chitarra, gente come Simone Cavina alla batteria (Yuppie Flu e Junkfood, già miei graditi ospiti), Luca Nicolasi al basso, Bruno Germano al piano (Settlefish), che l’ha anche registrato al Vacuum Studio di Bologna. A Bologna il disco è stato pure missato (Giacomo Fiorenza) e masterizzato (Andrea Suriani), all’Alpha Dept. Insomma, il meglio della scena indipendente in Fiori dal limbo. Non potevo farmelo sfuggire. Pronti?
PER CONOSCERLO MEGLIO

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , , ,

102 Commenti:

Alle 20 novembre 2014 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

C'è nessuno?

 
Alle 20 novembre 2014 21:34 , Blogger Elle ha detto...

Ciao a tutti ci sono anche io!
Pensavo di essere in ritardo coi saluti, perché non sapevo decidermi sul disegnino preferito, ma poi ho letto che le copertine sono intercambiabili: mi piacciono tutte!

 
Alle 20 novembre 2014 21:35 , Blogger Elle ha detto...

Alli siamo soli?
...

 
Alle 20 novembre 2014 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Elle... sì, soli soletti ;)

 
Alle 20 novembre 2014 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Un trucco? ... un barbatrucco?...

 
Alle 20 novembre 2014 21:36 , Blogger Elle ha detto...

:D

 
Alle 20 novembre 2014 21:36 , Blogger Elle ha detto...

Ti sei inventato tutto? Verner non esiste?

 
Alle 20 novembre 2014 21:36 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Eccomi, scusate il ritardo, problemi tecnici

 
Alle 20 novembre 2014 21:37 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Sono Verner, anche se mi chiamo Pupilla ;)

 
Alle 20 novembre 2014 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah... ciao Pupilla Records... sei Verner?

 
Alle 20 novembre 2014 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Ti riconsco dalla voce...

 
Alle 20 novembre 2014 21:39 , Blogger Pupilla Records ha detto...

LA voce mi tradisce sempre, ma sono proprio io, Pupilla, cioè Verner :)

 
Alle 20 novembre 2014 21:39 , Blogger Elle ha detto...

..mmm.. sono anora sospettosa.. voi due non me la contate giusta..

 
Alle 20 novembre 2014 21:39 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Elle, esisto credo...

 
Alle 20 novembre 2014 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

E allora, benvenuto in palude Pupilla Verner ;)

 
Alle 20 novembre 2014 21:40 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Non posso darti altre prove ma rispondo a domande di verifica...

 
Alle 20 novembre 2014 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Elle vediamo se risponde giusto alle domande... se risponde giusto è lui... vado?

 
Alle 20 novembre 2014 21:40 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Grazie

 
Alle 20 novembre 2014 21:41 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Vai

 
Alle 20 novembre 2014 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

1. Come è nato Fiori dal limbo?

 
Alle 20 novembre 2014 21:43 , Blogger Elle ha detto...

Ci sto, andate con le domande (Alli) e risposte (Pupilla/Verner).

 
Alle 20 novembre 2014 21:43 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Beh diciamo che i semi da cui sono nati questi fiori sono stati annaffiati regolarmente per molti anni, sono cresciuti lentamente ma speriamo resistano alle intemperie…

 
Alle 20 novembre 2014 21:44 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Non avevo le idee chiare su cosa volevo, l’ho scoperto giorno per giorno, le canzoni sono arrivate e con loro quella sorta di senso di responsabilità nel non farle sparire nel nulla…

 
Alle 20 novembre 2014 21:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo titolo? … poetico e metaforico. O no?

 
Alle 20 novembre 2014 21:46 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Per me all’inizio era solo il titolo della canzone, ed è venuto fuori semplicemente cantando sopra la melodia.

 
Alle 20 novembre 2014 21:46 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Il titolo è stato in sospeso fino a pochi giorni dalla stampa del disco, temevo che suonasse pretenzioso ma alla fine era l’immagine che meglio rappresentava l’album.

 
Alle 20 novembre 2014 21:47 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Ovviamente richiama un classico della poesia, non era intenzionale. Ma è una bella metafora, ora sono molto contento che l’album abbia questo titolo, e se Baudelaire si sta rivoltando nella tomba, pazienza… ☺

 
Alle 20 novembre 2014 21:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Ne sarà fiero...

 
Alle 20 novembre 2014 21:49 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Per il momento ho in comune con lui i debiti :)

 
Alle 20 novembre 2014 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è stata la genesi del cd, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?

 
Alle 20 novembre 2014 21:50 , Blogger Pupilla Records ha detto...

In realtà avevo i brani del disco pronti a livello di scrittura già da più di tre anni, ma la produzione è stata lenta per diverse ragioni.

 
Alle 20 novembre 2014 21:50 , Blogger Pupilla Records ha detto...

La prima accelerata è stata al ritorno da un viaggio in Birmania nell’estate del 2011, ero molto concentrato e avevo poca voglia di tornare alla vita mondana bolognese.

 
Alle 20 novembre 2014 21:51 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Mi sono praticamente chiuso in stanza un paio di mesi ho tirato giù una prima versione demo del disco, completando la scrittura delle canzoni.

 
Alle 20 novembre 2014 21:52 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Mi ha motivato molto il mio amico Mujura, ma è stato quando ho iniziato la collaborazione con Simone Cavina, il batterista, e Luca Nicolasi al basso, che ho capito che sarei arrivato fino in fondo.

 
Alle 20 novembre 2014 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

...è così che bisogna fare a volte.

 
Alle 20 novembre 2014 21:53 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Poi però dal momento in cui abbiamo finito le session di registrazione ho lavorato su disco ancora un anno per completare gli arrangiamenti e fare missaggio e master..

 
Alle 20 novembre 2014 21:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione del disco?

 
Alle 20 novembre 2014 21:54 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Non contento, dopo è iniziato il lavoro sulla copertina, altri 6 mesi.. ed eccoci qui

 
Alle 20 novembre 2014 21:55 , Blogger Alligatore ha detto...

... un tour de force :)

 
Alle 20 novembre 2014 21:55 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Tantissimi... ma non so se sono speciali solo per me o anche per ch legge...

 
Alle 20 novembre 2014 21:56 , Blogger Pupilla Records ha detto...

La prima volta che siamo entrati in studio con Simone e Luca abbiamo registrato "con le migliori intenzioni" in presa diretta: basso, batteria, chitarra. E' venuta perfetta... ervamo abbastanza gasati... e anche piuttosto increduli

 
Alle 20 novembre 2014 21:57 , Blogger Elle ha detto...

Ben venga questo senso di responsabilità, sarebbe stato un peccato far sparire queste canzoni.

 
Alle 20 novembre 2014 21:57 , Blogger Pupilla Records ha detto...

infatti le altre non sono andate così liscie.. però è stato un bell'inizio

 
Alle 20 novembre 2014 21:57 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Rispetto alla scrittura delle canzoni...

 
Alle 20 novembre 2014 21:58 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Prima di scrivere "Solo un temporale" stavo ascoltando Lanterne Rosse, di Vinicio Capossela...

 
Alle 20 novembre 2014 21:59 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Quando è finita ho sentito una voglia molto forte di scrivere una canzone, quel pezzo di Vinicio è bellissimo senza cercare di essere accattivante, mi sono sentito libero di fare quello che volevo...

 
Alle 20 novembre 2014 21:59 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Ho imbracciato la chitarra ed è venuta fuori “Solo un temporale”, tutta insieme, per fortuna avevo il registratore acceso e poi l’ho imparata riascoltandomi e senza cambiare praticamente nulla

 
Alle 20 novembre 2014 22:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Episodi molto ispirati... importanti per te, e capibili da chi ascolta.

 
Alle 20 novembre 2014 22:00 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Grazie Elle! (leggo i post in ritardo)

 
Alle 20 novembre 2014 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Se questo cd fosse un concept-album su cosa sarebbe? … forse lo è?

 
Alle 20 novembre 2014 22:02 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Non è nato come un concept album ma effettivamente non ne è così distante...

 
Alle 20 novembre 2014 22:03 , Blogger Pupilla Records ha detto...

spero veramente che non venga percepito come un album negativo... non è questo che volevo che fosse ma ora prenderà la sua strada, come è giusto che sia

 
Alle 20 novembre 2014 22:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Come un figlio, nasce, poi può prendere strade che non si immaginavano :)

 
Alle 20 novembre 2014 22:05 , Blogger Pupilla Records ha detto...

volevo che nel titolo ci fosse la parola "terra" che è un altro elemento ricorrente, ma alla fine i fiori vengono da lì...

 
Alle 20 novembre 2014 22:06 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Esatto, e per me è maggiorenne dal momento in cui è stato pubblicato. :)

 
Alle 20 novembre 2014 22:07 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è qualche pezzo che preferisci? Qualche pezzo del quale vai più fiero di Fiori dal limbo?… che ti piace di più fare live?

 
Alle 20 novembre 2014 22:08 , Blogger Pupilla Records ha detto...

No, questa è una domanda impossibile, ho passato notti insonni per scegliere la prima canzone da postare su youtube....

 
Alle 20 novembre 2014 22:08 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Devo dire però che “questa è la mia terra” è un pezzo a cui tengo molto e visto che è alla fine del disco rischia di rimanere nascosto.

 
Alle 20 novembre 2014 22:09 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Dal vivo cambia ogni volta, c'è sempre un pezzo che ti emoziona quando meno te lo aspetti...

 
Alle 20 novembre 2014 22:12 , Blogger Elle ha detto...

Posso dire le mie?

 
Alle 20 novembre 2014 22:12 , Blogger Pupilla Records ha detto...

l'ultima volta è stato "terra dei miracoli" a toccarmi molto, e "di noi due" anche è un brano più pop che funziona molto bene.

 
Alle 20 novembre 2014 22:12 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Certo!!

 
Alle 20 novembre 2014 22:13 , Blogger Alligatore ha detto...

I miei: Inutili verità, a tratti nickdrakeiano, Terra dei miracoli pezzo che sale con un testo da mandare a memoria, Giorno di riposo pop melodioso, Questa è la mia terra gran finale di pop cantautorale con molte cose dentro, non ultimo il piano di Germano (e un gran testo).

 
Alle 20 novembre 2014 22:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Vai Elle!

 
Alle 20 novembre 2014 22:14 , Blogger Elle ha detto...

A me piacciono Con le migliori intenzioni, Terra dei miracoli e Solo un temporale. Canticchio già :)

 
Alle 20 novembre 2014 22:15 , Blogger Pupilla Records ha detto...

:)

 
Alle 20 novembre 2014 22:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Terra dei miracoli su tutte ;)

 
Alle 20 novembre 2014 22:18 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Mi piace molto il fatto che ogni persona individui dei brani diversi.

 
Alle 20 novembre 2014 22:18 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Stasera vince lei sì :)

 
Alle 20 novembre 2014 22:18 , Blogger Elle ha detto...

Però qualcuno in comune ce l'abbiamo ;)

 
Alle 20 novembre 2014 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito con La Pupilla Records, edizioni ABuzzSupreme … come mai con loro? Come vi siete incontrati? Altre collaborazioni fondamentali/importanti per Fiori dal limbo?

 
Alle 20 novembre 2014 22:21 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Ho scelto di far curare le edizioni a A Buzz Supreme perché Andrea e Leonardo mi sono sembrati sinceramente interessati al lavoro che avevo fatto. Ci siamo incontrati di persona diverse volte, insomma un rapporto umano e collaborativo e non la sensazione di lavorare insieme a qualcuno che non vedrai mai in faccia per intenderci

 
Alle 20 novembre 2014 22:22 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Le collaborazioni e le persone che mi hanno aiutato per questo disco sono tantissime, rischio di far scoppiare il blog/palude se le elenco tutte...

 
Alle 20 novembre 2014 22:22 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Luca Nicolasi e Simone Cavina in primis, con cui ora mi esibisco anche live insieme a Alessandro Petrillo...

 
Alle 20 novembre 2014 22:23 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Mujura che mi ha aiutato nella fase iniziale dandomi consigli importanti, ma anche dopo e ha suonato in "di noi due"

 
Alle 20 novembre 2014 22:23 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Frauke Spangenberg con il suo bellissimo violoncello... Domenico Stranieri che ha trasformato “Cose semplici” con un tocco di elettronica...

 
Alle 20 novembre 2014 22:24 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Giacomo Fiorenza e Bruno Germano con cui ho lavorato in studio e che hanno contribuito alla produzione artistica...

 
Alle 20 novembre 2014 22:25 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Senza dimenticare Givoanni Ferrara e Mara Cerri che hanno lavorato sul packaging del CD!

 
Alle 20 novembre 2014 22:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Già,copertina o copertine che sono un’opera d’arte. Per ogni canzone un disegno, che nel bel cartonato è possibile cambiare, trasformando la copertina. Come è stata pensata e realizzata l’idea?...


 
Alle 20 novembre 2014 22:28 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Il progetto della copertina è decolla per davvero attorno a un tavolo di un ristorante cinese... Avevo avuto una prima bozza di idea di una copertina con finestra e cartoline intercambiabili, ma sarebbe caduto tutto nel vuoto senza la collaborazione incredibile di Giovanni Ferrara che ha seguito il progetto grafico e le meravigliose illustrazioni di Mara Cerri.

 
Alle 20 novembre 2014 22:30 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Giovanni mi ha messo in contatto con Mara, ci siamo incontrati tutti a Bologna. Io e lui eravamo amici dai tempi dell'università. LA prima volta che ho avuto il cd finito in mano ero commosso.

 
Alle 20 novembre 2014 22:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Be' ci credo...

 
Alle 20 novembre 2014 22:31 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Ora durante i live porto in giro anche le illustrazioni originali di Mara, che sono diventate parte integrante dell'opera... e scaricate in digitale non rendono come sul cd ;)

 
Alle 20 novembre 2014 22:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche perché, se tiri fuori una cartolina, cambia di senso, anzi, ne assume un altro... surreale.

 
Alle 20 novembre 2014 22:33 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Sì è molto bello, e anche la mia idea di musica è un po' così, cerco di non dare un messaggio troppo vincolante e di lasciare scelta all'ascoltatore

 
Alle 20 novembre 2014 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove presenterai l’album? …

 
Alle 20 novembre 2014 22:34 , Blogger Elle ha detto...

Lo voglio!!
Complimenti a Mara e grazie a Giovanni, allora!!

 
Alle 20 novembre 2014 22:35 , Blogger Elle ha detto...

ihih ho trovato il sito di Mara :D

 
Alle 20 novembre 2014 22:36 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Stiamo iniziando ora a cercare serate live, l'anteprima è stata all'Arteria a Bologna. Farò due live acustici in radio a gennaio, a Radio Popolare Verona (18 gennaio) e su OkNetwork il 23... ma spero che ci saranno presto altre novità

 
Alle 20 novembre 2014 22:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Starò attento ai tuoi spazi web allora ...e poi mi cerco il sito di Mara...

 
Alle 20 novembre 2014 22:39 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Bravo! :)

 
Alle 20 novembre 2014 22:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non ti ho fatto, un appello, un saluto a qualcuno, qualcosa che non abbiamo detto o qualcuno che non abbiamo ricordato, da fare assolutamente … troppe cose?

 
Alle 20 novembre 2014 22:43 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Sicuramente ho dimenticato qualcuno/qualcosa e chiedo scusa in anticipo. La poesia ho provato a metterla nelle canzoni, ora che sono in palude direi, Hey You, vai su verner.bandcamp.com e non morirai nelle sabbie mobili!!

 
Alle 20 novembre 2014 22:44 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Ops, spero non suoni come una minaccia :)

 
Alle 20 novembre 2014 22:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah...no, non morirai nelle sabbie mobili, i fiori dal limbo ti salveranno... grazie Verner.

 
Alle 20 novembre 2014 22:46 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Vorrei chiudere con un ringraziamento ai tanti amici che mi hanno sostenuto (e sopportato)!!

 
Alle 20 novembre 2014 22:46 , Blogger Pupilla Records ha detto...

Grazie a te Alligatore! Ciao Elle!!

 
Alle 20 novembre 2014 22:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna a Verner...

 
Alle 20 novembre 2014 22:53 , Blogger Elle ha detto...

Io sono andata su bandcamp, e ringrazio per la musica e dico buonanotte e spengo la candela ;)

 
Alle 20 novembre 2014 22:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Fiu! (suono dello spegnere la candela)... notte Elle *

 
Alle 21 novembre 2014 05:21 , Blogger Andrea ha detto...

Molto interessante e me li ascolto meglio.
Copertina molto bella davvero.

and

 
Alle 22 novembre 2014 20:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì And, buon disco, e sulla cover, ti dico che in realtà tutte possono essere la copertina, quella ufficiale è la prima ...il bello è estrarre il cartoncino e vederne i contorni. Spiazzante!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page