giovedì 31 gennaio 2013

Due parole con i Mimes of Wine

I Mimes of Wine per la prima volta in palude, ed è un vero piacere, perché per me il loro album è uno dei migliori usciti nel 2012. Dato alle stampe lo scorso novembre per la Urtovox, label dal gran fiuto, Memories for the unseen l’ascolto spesso, per le sue atmosfere magiche, molto adatte alle nebbie di questi giorni… ma anche al sole, visto le sua natura sfaccettata, ricca di momenti introspettivi, con molti di cambi di marcia. La voce di Laura Loriga, mai monotona, mai uguale, incanta e crea storie, comportandosi, a volte, come un altro strumento musicale (domani, venerdì 1 febbraio, aprirà in solo il concerto di Thony al Covo di Bologna, sarà una gran serata, fortunato chi ci sarà).
Album decisamente internazionale, poco italiano Memories for the unseen, mostra l’esperienza americana della cantautrice bolognese, e piacerà a chi ama gente come Nick Cave, PJ Harvey, per fare due esempi a me cari. Registrato dal Mariposa Enzo Cimino alla Casa del Vento, prodotto artisticamente, suonato ed arrangiato dagli stessi Mimi, fa sentire quello che la misteriosa copertina e il bel titolo promettono. Memorie per l’invisibile, memorie invisibili … questa sera cercheremo di fermarle per fissarle nella mente, rispecchiandoci come nella copertina. Pronti?

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , , ,

116 Commenti:

Alle 31 gennaio 2013 21:36 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Ciao!

 
Alle 31 gennaio 2013 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao.

 
Alle 31 gennaio 2013 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuta in palude ... vedi che è facile ;)

 
Alle 31 gennaio 2013 21:38 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Grazie, ci siamo :)

 
Alle 31 gennaio 2013 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Perfetto, sei diventata una blogger in due minuti ;)))

 
Alle 31 gennaio 2013 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

... e allora, non vedo l'ora di far partire il cd e parlarne.

 
Alle 31 gennaio 2013 21:41 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

:)

 
Alle 31 gennaio 2013 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Partito ...

 
Alle 31 gennaio 2013 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

... e allora dimmi come è nato.

 
Alle 31 gennaio 2013 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nato “Memories For The Unseen ”?

 
Alle 31 gennaio 2013 21:44 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

E' nato a Los Angeles alla fine del 2010

 
Alle 31 gennaio 2013 21:45 , Blogger Alligatore ha detto...

... e già questo profuma inevitabilmente di mito.

 
Alle 31 gennaio 2013 21:45 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Quando mi sono ritrasferita li' ho portato il mio piano con me, e nella pace di tanti pomeriggi di sole ho cominciato a scrivere parti per piano e voce

 
Alle 31 gennaio 2013 21:46 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Ogni volta che finivo un idea che mi piaceva la mandavo alla mia band qui a Bologna

 
Alle 31 gennaio 2013 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Pare di vederlo queso piano volare sull'oceano ....

 
Alle 31 gennaio 2013 21:47 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

E nel giro di un anno ho finito tutto, ascoltando nel frattenpo anche tante cose nuove intorno a me

 
Alle 31 gennaio 2013 21:47 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Percio' e' stato un lavoro di squadra in un certo senso

 
Alle 31 gennaio 2013 21:48 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Los Angeles ha aiutato, e cosi' la band e gli altri musicisti sia qui che la'

 
Alle 31 gennaio 2013 21:48 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Alla fine, a febbraio 2012 siamo entrati in studio con Enzo Cimino

 
Alle 31 gennaio 2013 21:49 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

E con lui abbiamo registrato tutto, dopo un paio di settimane di prove a Bologna

 
Alle 31 gennaio 2013 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, un lavoro di squadra, tra due continenti, aiutato dalle nuove tecnolgie, per le comunicazioni in particolare...

 
Alle 31 gennaio 2013 21:50 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

L'idea era quella di raccontare la storia di 12 ritorni, e cosi' e' stato :)

 
Alle 31 gennaio 2013 21:50 , Blogger Elle lo Spirito ha detto...

Eccomi! Se nomini Nick Cave, come posso sottrarmi all'ascolto e alla lettura?!
Ciao a tutti :)

 
Alle 31 gennaio 2013 21:51 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Si'. Un po' di scambio tra spazi e tempi diversi

 
Alle 31 gennaio 2013 21:51 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Ciao :)

 
Alle 31 gennaio 2013 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Elle, ovviamente l'ho fatto solo per attirarti ...ma credo che ti piacerà molto lo stesso...

 
Alle 31 gennaio 2013 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo titolo? …

 
Alle 31 gennaio 2013 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Memories for the unseen

 
Alle 31 gennaio 2013 21:53 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Nick Cave e' effettivamente un grande nome da prendere in causa :)

 
Alle 31 gennaio 2013 21:54 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Perche' tratta di persone o personaggi che si muovono nell'ombra, finche' non viene il loro momento di parlare.

 
Alle 31 gennaio 2013 21:54 , Blogger Alligatore ha detto...

... imprescindibile.

 
Alle 31 gennaio 2013 21:55 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Sono unseen, ma con le loro confessioni diventano visti, almeno per un momento. Scendono tutti a raccontare la loro storia, a fare una domanda che ha a che vedere con qualcosa di importante nel passato

 
Alle 31 gennaio 2013 21:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi riferivo a Nick Cave, ma anche ai personaggi delle tue canzoni ... in effetti, sembrano uscire dall'ombra, o dalla nebbia, visto che oggi ne ho mangiata molta.

 
Alle 31 gennaio 2013 21:56 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Per esempio, un condannato a morte che riracconta il suo viaggio di fuga, o qualcuno di scomparso che torna a dire la verita'

 
Alle 31 gennaio 2013 21:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Devo dire che è una bel modo di raccontarli...

 
Alle 31 gennaio 2013 21:56 , Blogger Elle lo Spirito ha detto...

Alli!! Beh, le prime canzoni mi piacciono :)
"unseen" vuol dire questo? allora mi piace anche il titolo, mi ci ritrovo..

 
Alle 31 gennaio 2013 21:57 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Si :) escono dalla nebbia, ma non sono tutti fantasmi, alcuni si divertono anzi :)

 
Alle 31 gennaio 2013 21:58 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Grazie a tutti e due :)

 
Alle 31 gennaio 2013 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, infatti, ci sono dei momenti intimisti, e altri più solari ...tra il sole della California e la via Emilia.

 
Alle 31 gennaio 2013 22:00 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Si, mi sento fortunata ad averli come luoghi, entrambi :)
Los Angeles e' poi per me un posto scurissimo a volte, pieno di passato anche se cosi' recente

 
Alle 31 gennaio 2013 22:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Laura, Elle, è italiana, ma come te, quando hai scritto queste canzoni, si trova all'estero, forse questo l'aiuta ancora di più ad immedesimarsi ...

 
Alle 31 gennaio 2013 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Ritornando all'album ...

 
Alle 31 gennaio 2013 22:01 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Puo' darsi :)

 
Alle 31 gennaio 2013 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la sua lavorazione?

 
Alle 31 gennaio 2013 22:01 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

dimmi pure

 
Alle 31 gennaio 2013 22:03 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Le registrazioni stesse, che abbiamo fatto vivendo tutti a casa di Enzo per dieci giorni, tra ore di studio e in cucina, tra passeggiate per la campagna e notti con strumenti in mano anche dopo che avevamo finito

 
Alle 31 gennaio 2013 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Stupenda questa immagine: voi con gli strumenti in mando a passeggiare nella campagna ...

 
Alle 31 gennaio 2013 22:05 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

poi, la sera che dovevo andare a suonare i primi pezzi che avevo finito dal vivo a hollywood e nel locale si erano dimenticati di noi e abbiamo suonato lo stesso senza impianto. sembra niente ma da li' ho capito molto di come volevo che il disco finisse finito.

 
Alle 31 gennaio 2013 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

...magari improvvisavate pure qualciosa, e qualche idea nuova è finita quasi in diretta nel disco.

 
Alle 31 gennaio 2013 22:06 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

quasi si :)

 
Alle 31 gennaio 2013 22:06 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

anzi si, con Auxilio

 
Alle 31 gennaio 2013 22:06 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

scusa, volevo dire suonasse finito (vedi sopra)

 
Alle 31 gennaio 2013 22:08 , Blogger Elle lo Spirito ha detto...

E se mi son data il soprannome di Spirito non è un caso.. ombre, fantasmi, siamo tutti "non visti" che quando parlano spiazzano.. (o spaventano)

 
Alle 31 gennaio 2013 22:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah ...direi perfetto.

 
Alle 31 gennaio 2013 22:09 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

si, ma per fortuna che parlate :)

 
Alle 31 gennaio 2013 22:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Se Memories For The Unseen fosse un concept-album, su cosa sarebbe? … forse lo è…

 
Alle 31 gennaio 2013 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Anzi, l'abbiamo oramia svelato ;))

 
Alle 31 gennaio 2013 22:11 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Lo e', e' un album sui mille concetti di ritorno, a volte vissuto come fuga, a volte come parola, a volte come silenzio

 
Alle 31 gennaio 2013 22:12 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

si' :) e credo mi sia venuto spontaneo per tutti i viaggi che sono finita a fare :)

 
Alle 31 gennaio 2013 22:14 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Credo che questo sia devvero l'unico filo conduttore

 
Alle 31 gennaio 2013 22:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', direi che è un tema forte, e si sente in queste dodici canzoni ...

 
Alle 31 gennaio 2013 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

A proposito, c’è qualche pezzo che preferite? Qualche pezzo del quale andate più fieri dell’intero album?

 
Alle 31 gennaio 2013 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

... tu, e magari, se sai, qualche altro della band.

 
Alle 31 gennaio 2013 22:16 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

E' un po' difficile da dire, ognuno ha per noi la sua ragione d'essere.

 
Alle 31 gennaio 2013 22:16 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Quello che ci fa piu' sorridere e' L'Incantatore, quello che ci rende piu' seri invece Yellow Flowers

 
Alle 31 gennaio 2013 22:17 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Cambia proprio l'atmosfera quando lo suoniamo, almeno per me.

 
Alle 31 gennaio 2013 22:17 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

La band oggi e' andata a sciare :)

 
Alle 31 gennaio 2013 22:17 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

ma non li biasimo :)

 
Alle 31 gennaio 2013 22:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah ... e tu sei venuta in palude, brava ;)

 
Alle 31 gennaio 2013 22:19 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

ma sono abbastanza certa che la pensano come me su quest'ultimo punto

 
Alle 31 gennaio 2013 22:20 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

si anche perche' se mi metto su uno snowboard e' la fine di mimes of wine

 
Alle 31 gennaio 2013 22:20 , Blogger ReAnto R ha detto...

ciao diego e ciao agli avvinazzati :D

 
Alle 31 gennaio 2013 22:21 , Blogger Alligatore ha detto...

A me piace un sacco, Auxille e Aube ... oltre ai da te citati Yellow Flowers e L'Incantatore

 
Alle 31 gennaio 2013 22:22 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Ciao! non ci avevano mai chiamati cosi' :)

 
Alle 31 gennaio 2013 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, ciao ReAnto...anche io sono avvinazzato, non ti credere ;)

 
Alle 31 gennaio 2013 22:23 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Auxilio e' l'ultimo pezzo che abbiamo scritto, arrangiato in parte qui a Bologna.. Parla di Auxilio Lacouture, la protagonista di Amuleto di Roberto Bolano

 
Alle 31 gennaio 2013 22:23 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

invece Aube.. anche a noi piace molto, e' stato il piu' complesso di tutti da realizzare

 
Alle 31 gennaio 2013 22:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, è un pezzo molto ricco di suoni ...molto pieno, direi.

 
Alle 31 gennaio 2013 22:26 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Si, e non sono tutti esattamente sincronizzati, c'e' un discorso di "smontamento" che abbiamo cercato di realizzare, nellaparte centrale e nel finale

 
Alle 31 gennaio 2013 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

... e si sente, direi: esperimento riuscito.

 
Alle 31 gennaio 2013 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito con Urtovox, label giovane in crescendo. Come vi siete incontrati e come prosegue il lavoro con loro?

 
Alle 31 gennaio 2013 22:30 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Ci siamo incontrati ad un fesyival organizzato da Rockit al Magnolia a Milano un paio di anni fa. Da li' e' nato l
l' interesse verso l'idea di lavorare insieme e da allora Paolo e Mimes of Wine sono rimasti in continua comunicazione anche quando io ero via. Urtovox e' stata di grande supporto per la realizzazione del disco

 
Alle 31 gennaio 2013 22:31 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

e anche ora che siamo in tour in tutta Italia e' di supporto :) credo che faremo bellissime cose ancora prima del mio ritorno a Los Angeles

 
Alle 31 gennaio 2013 22:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Altra cosa bella è la copertina ...

 
Alle 31 gennaio 2013 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina che colpisce, con questo volto che ti guarda, con occhi nei quali sembra di rispecchiarsi. Di chi è opera? È nata appositamente per il cd oppure esisteva già, ed è stata scelta poi?

 
Alle 31 gennaio 2013 22:35 , Blogger Elle lo Spirito ha detto...

:( io non riesco a scegliere, anche se.. un attimo.. Ester!! Questa canzone potrebbe accompagnare bene, anzi lo sta facendo, il mio viaggio di stasera.

 
Alle 31 gennaio 2013 22:36 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

E' nata per il disco ed e' un mio ritratto fatto da una persona a me molto cara, Brett Erzinger, che ora vive come artista a New York.

 
Alle 31 gennaio 2013 22:37 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Ci abbiamo pensato molto su e anche se molto intensa abbiamo deciso alla fine che era lei quella giusta.

 
Alle 31 gennaio 2013 22:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì Elle, anche Ester, è uno dei miei pezzi preferiti, con questo inzio piano e voce grandioso...

 
Alle 31 gennaio 2013 22:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Brett Erzinger? ... cercherò in rete altri suoi disegni

 
Alle 31 gennaio 2013 22:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove presenterete/avete presentato il cd? …

 
Alle 31 gennaio 2013 22:40 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Anche io sono molto affezionata a Ester, che e' il primo brano che ho scritto per il disco.

 
Alle 31 gennaio 2013 22:42 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Lo abbiamo presentato a Los Angeles lo scorso ottobre ad un bel festival, Culture Collide, e qui invece al Bentivoglio Club di Bologna, a inizio dicembre.

 
Alle 31 gennaio 2013 22:43 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Ora stiamo portando avanti un tour che ci sta potando in giro per tutta Italia, niente male per ora!

 
Alle 31 gennaio 2013 22:44 , Blogger Alligatore ha detto...

... per altre date, seguiremo il web. Come ho detto nell'intro, sei domani sera attesa al Covo di Bologna, da sola, mentre gli altri sono a sciare, prima di Thony.
Una serata da non perdere ...

 
Alle 31 gennaio 2013 22:45 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

E ho anche avuto la fortuna di aprire i concerti dei Giardini di Miro' questo inverno, il che credo abbia portato Mimes of Wine davanti ad un altro pubblico attento

 
Alle 31 gennaio 2013 22:46 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

non avevo pensato che probabilmente loro potrebbero ancpora sciare, glielo dico :)
si' domani sera sono al Covo in solo, dopo ben due anni!
Sono anche curiosa di sentire Thony, che non ho mai sentito dal vivo.

 
Alle 31 gennaio 2013 22:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Attentissimo,come questa sera in palude ...

 
Alle 31 gennaio 2013 22:48 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

come sto andando da blogger inesperta?

 
Alle 31 gennaio 2013 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Direi a meraviglia, sembri nata per questo ... tempi perfetti, non ci siamo mai acavallati, perfetta.

 
Alle 31 gennaio 2013 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Dimmi la verità, hai fatto finta, ma hai un blog da una vita? ;)

 
Alle 31 gennaio 2013 22:51 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

no, ma con la distanza ho dovuto imparare cos'e' il mondo della comunicazione su tastiera.. di necessita' virtu' :)

 
Alle 31 gennaio 2013 22:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Posso capirlo ...

 
Alle 31 gennaio 2013 22:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non ti ho fatto, un appello, un saluto, una cosa da dire assolutamente, un tazebao … quello che vuoi.

 
Alle 31 gennaio 2013 22:58 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Piu' persone mi hanno chiesto cosa penso della musica indipendente in Italia.. io non sono un'esperta al riguardo ma vorrei dire che da quando sono tornata, in questi 3 mesi ho incontrato musicisti eccezionali qui, con nulla da invidiare ad altri conosciuti all'estero.
Insomma, secondo me qui si fanno a volte e si possono fare grandi cose e sono contentissima di portare Memories for the unseen in giro per il nostro paese.
tutto qui. ciao!

 
Alle 31 gennaio 2013 23:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi sembra una bella conclusione, concordo, e questo, credo sia il posto giusto per dirlo; in palude ne sono passati molti, onorandomi tutti del loro passaggio ... come questa sera. Grazie Laura.

 
Alle 31 gennaio 2013 23:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazi, grazie di essere passata di qui, e grazie anche a Elle e a ReAnto.

 
Alle 31 gennaio 2013 23:02 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Grazi mille a te!

 
Alle 31 gennaio 2013 23:03 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

a voi :)

 
Alle 31 gennaio 2013 23:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna ai Mimes of Wine.

 
Alle 31 gennaio 2013 23:06 , Blogger Elle lo Spirito ha detto...

Grazie Alli per aver presentat i Mimes of Wine e grazie ai Mimes of Wine (anche a quelli che se ne sono andati a sciare) per la musica :)
(per Ester soprattutto)
Ora torno al mio viaggio, l'ho quasi finito. Ciao!

 
Alle 31 gennaio 2013 23:07 , Blogger Mimes of Wine ha detto...

Buon viaggio e buona notte a voi!

 
Alle 1 febbraio 2013 10:55 , Blogger Blogatta ha detto...

ciao! bel blog ti ho scovato per caso!!

 
Alle 1 febbraio 2013 11:32 , Blogger MikiMoz ha detto...

Uh, m'avete incuriosito!

Moz-

 
Alle 2 febbraio 2013 13:53 , Blogger Felinità ha detto...

bel titolo, e splendida l'immagine di una ricerca musicale nel connubbio tra una nuova città e un pianoforte. miaoooùùùùùùù

 
Alle 2 febbraio 2013 17:49 , Blogger Alligatore ha detto...

@Elle
Bello il tuo viaggio ... c'è anche Ester ;)
@Blogatta
Grazie, e benvenuta in palude.
@MikiMoz
Piacere di averlo fatto.
@Felinità
Direi miaaoooooooùùùùùùùù ...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page