martedì 6 luglio 2021

Singoli: Ballata delle dame di un tempo

Non ricordo esattamente in che fase di questo processo dissi a Enrico
che mi pareva che nessuno comprasse più gli Lp (ai tempi lavoravo
in Feltrinelli), e che il mercato si stesse spostando sui singoli. Lui
mi rispose: “È proprio così: siamo tornati agli anni Sessanta”. Era
l’opinione di un discografico esperto, che aveva lavorato con Bluvertigo,
Marlene Kuntz e Caparezza, fra gli altri, e la frase mi colpì.

Jet Set Roger, parte della sua elaborata risposta meglio un singolo o un disco? Per il libro Giovani, musicanti e disoccupati

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

5 Commenti:

Alle 6 luglio 2021 12:38 , Blogger Berica ha detto...

Hai voglia di cercare come Diogene, ce le siamo già giocate!

 
Alle 6 luglio 2021 23:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah,ah, ah,certo, credo che tutto sia perduto, proprio per questo possiamo ancora vincere.

 
Alle 30 luglio 2021 23:48 , Blogger Anna Bernasconi Art ha detto...

Ma che bella canzone!
Ultimamente, mentre "facevo cose" in laboratorio, ho ascoltato un po' della musica a cui hai dedicato i tuoi post e questo singolo è quel che più mi ha affascinata, così ora che non sto facendo altro sono venuta a ripescarlo per ascoltarlo meglio.
Sono andata a leggere anche l'intervista di marzo 2020 ed ora vado avanti a curiosare ancora un po'.

 
Alle 1 agosto 2021 10:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Anna, sono soddisfazioni. Se riesci ascoltalo tutto questo disco, tratto da una novella di R.L. Stevenson. Pensa che è stato quello che mi ha ispirato il mio libro, Giovani, musicanti e disoccupati.

 
Alle 1 agosto 2021 11:05 , Blogger Anna Bernasconi Art ha detto...

Allora il legame col tuo libro è particolarmente profondo, in questo caso! Dovrò approfondire anche quello... ne sono sempre più incuriosita però sono una lettrice appassionata ma tartaruga, gli amici scrittori devono portare pazienza. 😅

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page