giovedì 12 dicembre 2019

Piazza Fontana 50 anni dopo ...

dal Piazza Fontana di Francesco Barilli, Matteo Fenoglio
Fu strage fascista pensata, voluta e finanziata in sede internazionale, per fermare il processo democratico che avrebbe portato la sinistra al governo. Oggi come allora, la nostra è una democrazia sotto tutela; viviamo in un paese che paga ancora l'entrata nella seconda guerra mondiale al fianco della Germania nazista, come regime fascista. Oggi come ieri è necessario respingere il fascismo, in ogni sua forma, ricordandosi sempre che l'Italia di oggi è figlia della Resistenza. Bella ciao!
[dal primo commento a questo post, che non aveva testo - sottoscrivo]

Etichette: , , , , , , , , , , ,

13 Commenti:

Alle 13 dicembre 2019 10:27 , Blogger Berica ha detto...

Fu strage fascista pensata, voluta e finanziata in sede internazionale, per fermare il processo democratico che avrebbe portato la sinistra al governo. Oggi come allora, la nostra è una democrazia sotto tutela; viviamo in un paese che paga ancora l'entrata nella seconda guerra mondiale al fianco della Germania nazista, come regime fascista. Oggi come ieri è necessario respingere il fascismo, in ogni sua forma, ricordandosi sempre che l'Italia di oggi è figlia della Resistenza. Bella ciao!

 
Alle 13 dicembre 2019 11:37 , Anonymous Voltaire ha detto...

Bisogna tener sempre alta la guardia e, ricordare questo evento che fu una storia di eversione nera, è fondamentale anche ai tempi nostri in cui circolano individui che anelano a pieni poteri e una folla di irresponsabili e ignoranti che vorrebbero, in barba alla storia,il governo dell'uomo forte.

 
Alle 13 dicembre 2019 14:18 , Blogger accade ha detto...

Da quel giorno ha preso il via una fase della nostra storia molto cupa, tragica, piena di disinformazione e con vergognosi casi di insabbiamento a tutti i livelli.

 
Alle 13 dicembre 2019 14:45 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Non bisogna mai dimenticare.
Sereno pomeriggio.

 
Alle 13 dicembre 2019 16:57 , Blogger Ernest ha detto...

50 anni dopo e siamo ancora qua alle prese coi fascisti

 
Alle 13 dicembre 2019 18:47 , Blogger redcats ha detto...

Bisogna ricordaare SEMPRE

 
Alle 13 dicembre 2019 21:55 , Blogger Franz ha detto...

Certo, aver vissuto la stagione delle stragi e del terrore, poi Mani Pulite e la Seconda Repubblica, l'avvento di Internet, il cambio di millennio e di moneta, per ritrovarci sotto una dittatura finanziaria globale e con una popolazione che, immemore di Benito Mussolini, Silvio Berlusconi, Matteo Renzi, inneggia all'ennesimo piccolo duce, si direbbe un affare piuttosto deprimente.

 
Alle 14 dicembre 2019 10:38 , Blogger marcaval ha detto...

Un evento purtroppo fondamentale per la storia italiana degli ultimi decenni.

 
Alle 14 dicembre 2019 11:24 , Blogger Alligatore ha detto...


@Berica
Troppo giusto quello che dici, parole che sottoscrivo in pieno.
@Voltaire
Certo, e bisogna stare attenti pure alle trame sotterranea che fanno della nostra democrazia una democrazia sotto controllo.
@Accadebis
Certo, quel giorno l'Italia cambiò, in peggio (un tentativo brutale di fermare il cambiamento vero, come poi successo altre volte, a Genova 2001 per esempio).
@Cavaliere Oscuro del Web
Giusto, mi dimenticare (i nostri blog sono qui anche per questo).
Grazie e buon fine settimana a te.
@Ernest
E trame sotterranee, inciuci, moderatori ... frane e ponti che cadono. L'Italia non cambia mai?
@Redcats
Miao, hai ragione, miao!
@Franz
Benvenuto in palude, con una constatazione che sottoscrivo in pieno: un affare piuttosto deprimente (potrebbe essere un titolo per un libro di Storia patria degli ultimi 50 anni (ma anche quelli precedenti, purtroppo).
@Marcaval
Fondamentale e fondante, per indirizzare la politica per gli anni dopo.

 
Alle 14 dicembre 2019 18:03 , Blogger amanda ha detto...

Grazie Berica

 
Alle 14 dicembre 2019 18:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Vero Amanda, ha completato alla perfezione il mio post che era solo visivo... quasi quasi lo copio sotto.

 
Alle 15 dicembre 2019 16:57 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Ciao! Ti leggo sempre. Poco tempo... l'avrai notato dal mio blog, grazie per essere passato. Mi associo: importante ricordare.

 
Alle 15 dicembre 2019 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Enri, sempre un piacere leggerti, e sì, purtroppo sempre di meno anche nel tuo gradevolissimo e interessante blog. Ma quando ci sono importanti momenti, come questo, ci sei: già, importante ricordare!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page