mercoledì 7 febbraio 2018

In palude con i Bastard Sons of Dioniso


NOTE SINTETICHE ALL’ASCOLTO DEL DISCO
GENERE Rock
DOVE ASCOLTARLO Mentre si viaggia, o arrivati alla meta ...
partendo da qui 
LABEL Fiabamusic
PARTICOLARITA’
C'è anche una serie limitata di birra Cambogia artigianale da degustare con il CD
CITTA’ Alta Valsugana (TN)
DATA DI USCITA 01/12/2017

L’INTERVISTA (rispondono michele e jacopo)


Come è nato Cambogia?
Cambogia è il risultato di tutti gli anni (dal 2003 sono 15 anni) trascorsi assieme in questa avventura musicale. La base della nostra unione è la produzione di musica nuova e nostra, è lo slancio che ci sospinge in tutti i concerti che seguiranno, fino a quando non avremo bisogno di cambiare e fare qualche cosa di più bello. Ed è nato così, cercando di lasciare qualche cosa di noi da ascoltare. Con tutti gli avvenimenti che sono successi tra di noi e che nel bene o nel male ci hanno fatto imparare.
Perché questo titolo? … un titolo con una doppia valenza, o anche di più!
Ci piacciono molto le parole polisemiche perché danno più piani di lettura, ma questa oltre al significato locativo che rimanda a quegli anni ‘70 di massacri, è più che altro un suono, il nostro, nel quale ci identifichiamo e che per noi è una battaglia, una sfida, in questo mondo di musica, ma anche una dedica ad un amico, che ora non c'è più, e mentre si sedeva al mixer ascoltando le nostre preproduzioni diceva: “Che Cambogia!”.
Come è stata la genesi del cd, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?
Dopo l'album dal nome misterioso (il titolo è un rebus) identificato come album omonimo del 2014 avevamo incominciato a mettere giù le prime idee musicali, ma poi siamo passati alla lavorazione dell'album acustico (uscito nel 2016) Sulla cresta dell'ombra. Abbiamo sempre proposto live i nostri pezzi in versione acustica, ma non li avevamo mai registrati in questa veste ed i fans ci chiedevano sempre più spesso dove era possibile ascoltarli. Sembrava un lavoro veloce, perchè non c'era niente da inventarsi, invece abbiamo rivoluzionato il tutto con collaborazioni di altri musicisti arrivando ad un risutato che ci piace ancora molto, ma che è costato un po’ più di lavoro e di tempo, lasciando indietro quei primi provini. Dalla metà del 2016 Michele ha trovato una vena ispiratrice ed ha un po’ smosso le acque e mano a mano fino all'estate successiva siamo arrivati ad avere la maggior parte dei brani. I testi erano molto indietro perchè trovare le parole per dare un messaggio interessante è sempre più difficile. Quando ci è stata data una scadenza per l'uscita, le cose si sono fatte più tangibili e grazie alla collaborazione di amici artisti ed autori siamo arrivati alla conclusione del lavoro.
Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione del disco?
Io posso dirti che non dimenticherò mai quei momenti mentre a volumi allucinanti io e Michele costruivamo gli accordi del ritornello di SEI SOLO TU a sguardi ed esclamazioni. I momenti belli del lavoro del musicista in cui l'intesa e la gioia, il volume ed il rock ti fanno godere. Nella memoria della lavorazione del disco rimane il fatto che non ci siamo fatti nemmeno una fotografia, eravamo troppo concentrati a fare altro, per la felicità della ragazza che segue i nostri social ed in un'era così strana non eravamo pronti a quest'evenienza. Se le fotografie si potessero bere sarebbe tutta un'altra cosa.
Per me (Michele) con questo disco è successo qualcosa di diverso, alla fine delle lavorazioni:
solitamente si è veramente saturi di ascolti, dopo centinaia di volte che si sentono i brani alle prove, nelle registrazioni, nei premix, poi mix, e poi mastering. Ci si trova stufi dei pezzi ancora prima che esca il disco. Questa volta invece, riesco ancora a sentirlo con grande energia e soddisfazione. Ha qualcosa in più, quella parte emozionale che nei dischi precedenti non percepivo.
Se questo cd fosse un concept-album su cosa sarebbe? … tolgo il fosse?
Lo sarebbe se avessimo voluto veramente conceptarlo. In verità il senso che esce dai brani è nato in maniera indipendente, ma poi alcune ambientazioni, situazioni, parole si sono ripresentate, uscendo nell'ascolto di canzone in canzone creando collegamenti, colori e ricordi sonori. Quindi direi che è un Concept Sensazionale. Cioè nell'ambito delle sensazioni.
C’è qualche pezzo che preferite? Qualche pezzo del quale andate più fieri di Cambogia? … che vi piace di più fare live?
Il FALEGNAME ci trova tutti e tre riuniti per essere eletta a canzone più goduriosa dal vivo, ci fa sudare, saltare e diverte tutti. Altri brani come BENVENUTI NEL MIO MODO e LASCIAMO STARE I CONVENEVOLI si prestano a creare situazioni diverse durante lo spettacolo. Ma nell'insieme anche gli altri pezzi non scherzano.
Come è stato produrre Cambogia con FiabaMusic? E poi Believe a distribuire e Big Time a promuovere? … chi altri da citare?
FiabaMusic crede in noi da molti anni e poterci lavorare è motivo di orgoglio. Perché ha messo davanti a tutto il nostro progetto, le nostre idee. Anche con Believe e Big Time abbiamo trovato professionalità e dedizione e questo ci ha permesso di dover solo cercare di dare il nostro meglio, senza distrarci in ambiti fuori dalla nostra competenza. Vorremmo ringraziare anche Antonio Fiabane ed Emanuele Lapiana per la collaborazione sui testi, il loro apporto è stato fondamentale.
Copertina, come il titolo, da valenze diverse: c’è una strada, probabilmente in trentino, ma ci sono degli aerei, che fanno pensare a qualcosa di lontano. Come e da chi è stata pensata questa copertina?
Michele aveva in mente qualcosa di più grafico, rispetto alle fotografie di tutti gli album elettrici precedenti. Ma dopo qualche esperimento non eravamo ancora del tutto soddisfatti.
Jacopo aveva un’altra idea, ma ancora confusa: cercava qualche cosa che indirizzasse lo sguardo, verso una meta. Camminando in montagna, nel bosco il sentiero traccia il tuo precorso e ti devi far accompagnare, anche se non si vede la fine. Ha scattato diverse foto con le più svariate condizioni meteo. Poi mentre stavamo mixando l'album con Riccardo Parravivcini al MAM studio di Cavallermaggiore (CN), abbiamo unito la parte grafica ad una fotografia, dalla quale è stata tratta la strada. Tutti gli altri elementi sono collage di fotografie, editati graficamente. Gli aerei siamo noi che vi accompagneremo in questa Cambogia sgangiando le nostre bombe sonore.
Come avete presentato/presenterete dal vivo Cambogia?
Il live è un susseguirsi di brani vecchi e nuovi e l'album nuovo è suonato praticamente per intero durante la serata. Il set è quello del power trio, chitarra, basso, batteria, e tre voci, con un momento acustico nel mezzo che rilassa un po’ l’ascolto e fa uscire meglio gli acuti di Federico, per poi finire di nuovo in caciara. 
Altro da dichiarare?
Nel nostro percorso siamo stati in contatto con varie realtà che avrebbero bisogno dei giovani e dell'interesse da parte di tutti. Personalmente (JACOPO) sono legato particolarmente ad ADMO essendo donatore effettivo di midollo osseo, ma non voglio stare qui a fare uno spot.
Vi dico di farvi avanti ed essere una parte concreta di questa società anche con i vostri gesti. Per non rimanere ad aspettare che sia il gesto di qualcun altro a salvarci.

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

15 Commenti:

Alle 7 febbraio 2018 00:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella questa cosa dell'ADMO detta in coda ... l'hanno scritto pure in coda ai loro ringraziamenti ... be', io da qualche anno sono donatore di sangue, tanto per dire, e mi fa piacere dirlo e invitare altri a farlo .... chi se lo sente nelle vene.

 
Alle 7 febbraio 2018 00:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Detto questo, che è molto rock, secondo me, dico che anche questo disco dei Bastard Sons of Dioniso è molto rock, a tratti pop-rock, beat, acido, con delle chitarre inconfondibili e un gran bel ritmo ... rock!

 
Alle 7 febbraio 2018 00:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Rock come il pezzo che apre l'album, che è anche quello del titolo dell'album Cambogia.

 
Alle 7 febbraio 2018 00:15 , Blogger Alligatore ha detto...

"Cambogia" come caos, "Cambogia" come il soprannome di Gianluca Vaccaro, tecnico del suono da poco scomparso, che hanno voluto omaggiare così. Pop rock con linea di chitarra molto bella e il testo semplice e diretto.

 
Alle 7 febbraio 2018 00:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Altrettanto bella, con un testo surreale, ecologico e pieno di speranza, senza perdere di vista l'ironia, e il quasi beat Non farsi domande, scritto, tra gli altri, con due vecchie conoscenze dell'Alligatore, quali Emanuele Lapiana e Oscar de Bertoldi.

 
Alle 7 febbraio 2018 00:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Gran ritmo spezzacoda, che ti fa venire voglia di torcerti e urlare è Lasciamo stare i convenevoli ... con chitarre a fare faville.

 
Alle 7 febbraio 2018 00:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Romantico/acustici in Venti tornanti semplice canzone d'amore ... alla montagna.

 
Alle 7 febbraio 2018 00:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Montagna piena di neve anche ne La seconda neve, ottimo pop-rock con chitarre gajarde e cambi di ritmo.

 
Alle 7 febbraio 2018 00:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Nove pezzi semplici, che viene voglia di ascoltare e riascoltare ... tutti.

 
Alle 7 febbraio 2018 09:09 , Blogger fperale ha detto...

Ovviamente li ho conosciuti a X-factor, e mi piacquero molto.. fa piacere vedere che non si sono mai snaturati, e mi manca di vedere un loro live che dev'essere unico!

 
Alle 7 febbraio 2018 11:00 , Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Curioso il titolo, grazie per aver loro chiesto la ragione di quella scelta.

 
Alle 7 febbraio 2018 12:42 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Mi hai incuriosito oltretutto un caro amico è un loro fan... prendo nota.

 
Alle 8 febbraio 2018 00:34 , Blogger Alligatore ha detto...

@Fperale
No, non credo si siano mai snaturati, e credo siano stati fin da subito diversi dai molti passati in quella trasmissione (non tutti, ci sono stati alcuni buoni musicanti indie passati lì). Anche a me mancano live.
@Daniele Verzetti Rockpoeta
Sì, grazi a te per averlo notato.
@Enri1968
Bravo, credo ti potranno interessare.

 
Alle 8 febbraio 2018 18:38 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Ordinato! Attenderò... grazie

 
Alle 8 febbraio 2018 23:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Ben fatto!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page