mercoledì 1 febbraio 2017

Locandine cult: I soliti ignoti

« – Dimmi un po' ragassolo, tu conosci un certo Mario che abita qua intorno?
– Qui de Mario ce ne so' cento.
– Oh sì va bene, ma questo l'è uno che ruba...
– Sempre cento so'. » 
I SOLITI IGNOTI di MARIO MONICELLI
(Italia 1958)

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

27 Commenti:

Alle 1 febbraio 2017 08:59 , Blogger Zio Scriba ha detto...

Libidine! Belle e coloratissime locandine cult per un film davvero cult. :)

 
Alle 1 febbraio 2017 09:09 , Blogger mr.Hyde ha detto...

Che meraviglia.Quel tipo di locandine sono arte! E'inevitabile la nostalgia, pagavi poco, ridevi di gusto..

 
Alle 1 febbraio 2017 09:56 , Blogger MikiMoz ha detto...

Le locandine dell'esteuropa sono sempre affascinanti, grottesche, cupe e ... boh, hanno un qualcosa di strano^^

Moz-

 
Alle 1 febbraio 2017 15:09 , Blogger Alligatore ha detto...

@Zio Scriba
Sì, l'ho pensato io appena le ho viste, sono tra le più belle e particolari in assoluto ... e ilfilm è veramente un cult.
@Mr Hyde
Vero, le locandine del passato hanno un gusto particolare ... ma vi soprenderò anche con film recenti, recentissimi (come del resto "Birdman", messo in precedenza).
@MikiMoz
Vero, hanno un modo di intepretare il mondo diverso, sia nei colori, sia nelle immagini. Originali e affascinanti.

 
Alle 1 febbraio 2017 16:08 , Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Hai davvero una bella passione!

 
Alle 1 febbraio 2017 20:09 , Blogger Nella Crosiglia ha detto...

Ma sai che certe locandine non le conoscevo proprio? che nostalgia....
Grazie Alli
bacissimo

 
Alle 1 febbraio 2017 20:53 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Cavolo quanto stili !
Molto belle e bella ricerca, continuerai vero?

 
Alle 1 febbraio 2017 21:16 , Blogger Alligatore ha detto...

@DanieleVerzetti RockPoeta
... ma, la mia vera grande passione è da sempre verso il cinema, e il manifesto cinematografico è una sua parte importante.
@Nella
Non le conoscevo manco io, e sono andato alla ricerca nel web in lingue diverse :)
@Enri1968
Certo che la ricerca continua, come la lotta, è una nuova rubrica fissa di questo blog.

 
Alle 1 febbraio 2017 23:48 , Blogger Elle ha detto...

Io vorrei sapere con quale film confondo questo titolo. Pensavo fosse un film straniero. Totò! C'è Totò! Forse un titolo simile? I soliti qualcos'altro? Tu sei sicuro che s'intitoli così? ;p

 
Alle 1 febbraio 2017 23:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Avevo dei dubbi adesso sono certezze: ma esiste sto film? ... e i titolo stranieri sono lo stesso film?

 
Alle 2 febbraio 2017 10:28 , Blogger Babol ha detto...

Che film splendido!! Chissà perché il francese è Le pigeon... o__O

@elle: ci hanno fatto un remake USA con George Clooney al posto di Totò... sarà mica quello?

 
Alle 2 febbraio 2017 13:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, è un gran classico che mi piacerebbe tanto rivedere ... Le pigeon? Il piccione? Forse perché sul tetto qualcuno dei protagonisti alleva piccioni, come il Brando di Fronte del porto? Mi pare di ricordarlo, ma potrei sbagliarmi ...
E, riguardo la risposta che dai a @Elle, sì, ma pare di ricordare ci sia stato un remake Usa con George Clooney, ma mi pare di non averlo visto, e forse alcune locandine sono di quello. Mi sto perdendo con queste locandine, ieri hi passato più di due ore a cercarle di altri film ... c'è da perdersi

 
Alle 2 febbraio 2017 19:02 , Blogger Berica ha detto...

Chissà se sono riusciti a tradurre "la commare" senza perdere la sua potenza evocativa.
Belle queste serie di locandine :)

 
Alle 2 febbraio 2017 19:17 , Blogger Andrea C. ha detto...

grandissimo film. uno dei preferiti da mio nonno.

 
Alle 2 febbraio 2017 20:42 , Blogger Elle ha detto...

Babol, grazie, però potrebbe essere I soliti sospetti... che non ho visto, naturalmente, ma forse è il titolo che ricordavo. Quello con Clooney sembrerebbe avere tutt'altro titolo, Alli! Insomma sono mezzo salva ;)

 
Alle 2 febbraio 2017 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

@Berica
Difficile, difficilissimo ... forse non l'hanno manco tradotto ...sì, veramente una bellezza!
@Andrea C.
Anche dal mio, con ilquale non mi perdevo un film di Totò :)
@Elle
I soliti sospetti? ... quali? No, no...

 
Alle 2 febbraio 2017 23:21 , Blogger Silvia Pareschi ha detto...

Ah, che bellezza le locandine dei film! Mi piacerebbe collezionarle!

 
Alle 3 febbraio 2017 04:15 , Blogger Glò ha detto...

Troppo bella questa serie di post! *__*
Le piegeon (il titolo in francese), dovrebbe indicare una persona che si fa ingannare o raggirare con facilità, ossia il nostro pollo - credo!

 
Alle 3 febbraio 2017 04:17 , Blogger Glò ha detto...

>pigeon, senza una "e" XD

 
Alle 3 febbraio 2017 11:39 , Anonymous Enri1968 ha detto...

@ Alligatore si vuoi ti aggiungo un altro riferimento sui piccioni sul tetto ...
Il film di Jim Jarmusch Ghost Dog Il codice del samurai interpretato da Forest Whitaker

 
Alle 3 febbraio 2017 14:02 , Blogger Alligatore ha detto...

@Silvia
Sì, mi sono sempre piaciute, le colleziono qui in palude :)
@Glò
Grazie di questa informazione, e questo post è reso ancora più bello da tutte le informazioni che ci aggiungete voi ... spero che sia così anche per i prossimi film che sto ricercando.
@Enri 1968
Credo sia uno dei pochi film di Jarmush che mi mancano ... interessante anche questa nota.

 
Alle 4 febbraio 2017 10:06 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Si sì, cercalo ne vale la pena. Il regista riesce sempre a raccontare storie particolari, molto bravo l'attore principale. Poi la colonna sonora è davvero forte, tutta rap e hip hop, linguaggio della strada che si collega con la forza dei personaggi, apparentemente sembra non c'entrare ma il regista collega il tutto!

 
Alle 5 febbraio 2017 00:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Ok Enri 1968!

 
Alle 7 febbraio 2017 23:19 , Blogger Santa S ha detto...

Sai che mi viene difficile ridere di gusto, e così rara la comicità. Strepitoso e le locandine una scoperta...

 
Alle 7 febbraio 2017 23:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Vere entrambe le cose :)

 
Alle 17 febbraio 2017 16:50 , Blogger Ernest ha detto...

Ma Capannelle che meraviglia era!!!

 
Alle 17 febbraio 2017 23:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Un mito!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page