giovedì 18 settembre 2014

Lo scalpo dell'art.18 all'Europa ...

Il governo Renzi è pronto a rottamare definitivamente l’articolo 18 intervenendo (per decreto!)  per sancire che per tre anni i neoassunti che dovessere essere illegittimamente licenziati, non avranno diritto alla reintegra ma solo ad un indennizzo monetario.
Lo scalpo dell’articolo 18 va portato in Europa per dimostrare che l’Italia sta facendo le “riforme strutturali” che naturalmente comportano un nuovo attacco ai diritti e alle tutele residue del lavoro.
Lo schema di funzionamento dell’Europa è questo: poiché le politiche di austerità sono chiaramente fallimentari e stanno portando tutto il continente alla deflazione cioè ad un nuovo salto di qualità della crisi,  la proposta è quella di… andare avanti con le politiche di austerità e anzi rilanciarle, chiamandole in uno dei molti modi in cui in questi anni si è raggirato, manipolato, turlupinato l’opinione pubblica.

Etichette: , , , , , , , , , , ,

30 Commenti:

Alle 18 settembre 2014 02:53 , Blogger giovanotta ha detto...

concordo con la Fantozzi, questo insiste sulla bontà degli 80 euro come un mantra..
senza parole..
ciao

 
Alle 18 settembre 2014 07:28 , Blogger Kylie ha detto...

Ce lo chiede l'Europa è una frase ormai che non ci convince più.

Buona giornata.

 
Alle 18 settembre 2014 10:42 , Blogger Giulio GMDB© ha detto...

Il fatto è che non c'è da parte di praticamente alcuno la voglia di costruire qualcosa, di rilanciare davvero l'economia. Si pensa a togliere tutele ai lavoratori licenziando chi magari lavora bene ma può venir sostituito con qualcuno che costa un po' meno mentre l'enorme quantità di persone che vivono sulle spalle dello Stato (cioè nostre) non viene comunque toccato. E parlo di chi prende più di 3000 euro al mese di pensione, di chi ha un posto statale e sta regolarmente in malattia (con secondo lavoro), di chi ha false pensioni di invalidità, di quei manager che guadagnano in un anno quello che i loro dipendenti non prendono nemmeno in tutta la loro vita lavorativa, di quei politici che parlano, parlano, parlano...

 
Alle 18 settembre 2014 11:23 , Blogger Zio Scriba ha detto...

Quando a contare sono solo l'iperproduzione, la kompetitività, la fottuta krescita e lo schifoso pil...
Sui giornali tanti parrucconi (persino di sinistra) non fanno che blaterare sulla necessità di diminuire i costi del lavhorror ma NON i salari. Traduzione: vogliono un'inflazione galoppante che favorisca i soliti noti, e la riduzione alla fame di pensionati e proprietari dell'unica casetta in cui vivono, tartassata peggio che se fosse un castello. Per non parlare dei non produttivi tipo noi artisti: sarà già tanto se sprecheranno il costo di una pallottola per eliminarci. Ma forse si limiteranno a lasciarci morire di fame.

 
Alle 18 settembre 2014 12:19 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Bisogna scendere in piazza e fermare non solo l'Italia, ma l'intera Europa. La crisi è stata programmata ad hoc, per dare maggiore potere ai capitalisti e rendere l'intera umanità schiava.
Se passa questa legge ci saranno maggiori ricatti e renderà precari la vita di tutti.
Saluti a presto

 
Alle 18 settembre 2014 15:17 , Blogger bibliomatilda ha detto...

"andare avanti con le politiche di austerità e anzi rilanciarle, chiamandole in uno dei molti modi in cui in questi anni si è raggirato, manipolato, turlupinato l’opinione pubblica.", questo.

 
Alle 18 settembre 2014 17:00 , Blogger redcats ha detto...

L'Europa è completamente degenerata. Non era certo questo che ci aspettavamo!

 
Alle 18 settembre 2014 17:42 , Blogger Berica ha detto...

Politica lungimirante che colpisce i più deboli (neoassunti) per compiacere i più forti.
Sembra una delle tante forme di paraculismo

 
Alle 18 settembre 2014 20:13 , Blogger mr.Hyde ha detto...

..com'era quella canzone? "ERA GIA' TUTTO PREVISTO.." Ognuno con il suo stile, o piangendo o prendendo per i fondelli, sta affrontando gli argomenti scottanti, quelli cui nessun governo si sarebbe sognato di metter mano, con immensi effetti distruttivi.. (che si fottano..)

 
Alle 18 settembre 2014 22:30 , Blogger Elle ha detto...

L'Italia così come la stanno ricostruendo mi spaventa..

 
Alle 18 settembre 2014 22:48 , Blogger Alligatore ha detto...

@Giovanotta
Ha imparato da Belluscone a parlare, parlare, parlare, vendere fumo e fare grossi danni... è il suo sosia giovane e finto uomo di sinistra. Quindi ancora più pericoloso.
@Kyl
In verità a me non ha mai convinto... felice che non convinca più anche altri. Buona serata.
@Giulio
L'elenco di chi sta sulle nostre spalle è lunghissimo, ma anche eliminandoli non si risolverebbe il problema, se non si vuole veramente cambiare il sistema... economico, politico, sociale. E io mi chiedo: se non ora, quando?
@Zio Scriba
Vero, tutto vero, conta l'iperproduzione, la kompetitività, la fottuta krescita e lo schifoso pil.... E se qualcuno, a sinistra, difende questo fottuto sistema, non è veramente di sinistra (il Pd, per esempio, non è di sinistra).
@Cavaliere Oscuro del web
Sottoscrivo tutto, ci mancherebbe ;)
@Bibliomatilda
... è questo il punto: un sistema fallimentare, come quello neoliberista, che porta miseria, degrado, guerre, fame, povertà, continua ad essere indicato come l'unica strada da seguire.
@Redcats
Altro punto dolente,l'Europa.Siamo prigionieri dell'Europa delle banche, dei mercati, dei ladroni legalizzati... non l'Europa dei popoli, dei lavoratori e dei disoccupati. Tutto falsato, tutto da rifare...
@Berica
Girano e rigirano i discorsi, si fanno belli come difensori degli ultimi, invece eseguono gli ordini del capitalismo mondiale, che dagli anni '80 continua la sua folle corsa.
@Mr Hyde
E lo sta facendo un governo che finge di essere di sinistra... questo è il bello (si fa per dire).
@Elle
Per questo dobbiamo opporci ;)

 
Alle 19 settembre 2014 00:04 , Blogger Serena S. Madhouse ha detto...

Io ancora non capisco come e perché Renzi sia lì...così come non posso capire perchè Enrico Rossi piaccia tanto agli Italiani, se non fosse che quasi tutti gli italiani sognano di annientare la Toscana.. ma questo va fuoripost...
Però che ci sia Renzi o la Fornero o qualcun'altro le cose cambiano di poco... sono tutti marionette nelle mani di un burattinaio molto potente, se non agiamo per lo meno a livello europeo non risolviamo niente, e qui mi ripiglia l'ennesimo nervoso ripensando alle ultime elezioni, con quella gente che con orgoglio si vantava di votare per le amministrative enon per le europee, se non fosse che ci si rimete tutti io sarei anche contenta..

 
Alle 19 settembre 2014 00:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Renzi è un trucco del sistema, dopo la tragedia (per un paese) di un uomo ridicolo, dopo i tecnici, venuti a sistemare i danni fatti da loro stessi, ecco il rottamatore, l'uomo che vuole portare via voti a tutti, fingendo di fare una politica moderna. In realtà è vecchia come il cucco. Tu dici: ve lo meritate Renzi?... sì, purtroppo sì, ma a prenderlo in quel posto ci siamo tutti. Dolorosa realtà.

 
Alle 19 settembre 2014 13:28 , Blogger amanda ha detto...

arridatece Licoln!

 
Alle 19 settembre 2014 23:31 , Blogger Haldeyde ha detto...

E hai sentilo il pressing della Christine Lagarde su pensioni e sanità?

 
Alle 20 settembre 2014 01:17 , Blogger Alligatore ha detto...

@Amanda
Impossibile fare paragoni... anzi,meglio non farli :)
@Hadeyde
Non l'ho sentito, ma lo immagino: è il solito da quarant'anni a questa parte. Cosa prende? Il solito... 'sacrifici umani per salvare l'Europa. Criminali votati da nessuno,perciò illegittimi...

 
Alle 20 settembre 2014 17:17 , Blogger Silvia Pareschi ha detto...

Non è più possibile parlare di cecità, questo è chiaramente un piano studiato a tavolino. Lo hai letto Gallino?

 
Alle 20 settembre 2014 18:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Condivido. .. Gallino no, so che é un tuo palino, di sicuro da leggere.

 
Alle 20 settembre 2014 20:25 , Blogger nico ha detto...

Per una volta non sono d'accordo con lo zione! Ovviamente è ironico. Infatti quando scrive che "tanti parrucconi (persino di sinistra) eccetera", c'è un piccolo errore. La parola sinistra! Dove sta questa sinistra nel panorama politico di oggi? Io alle ultime elezioni ho fatto qualcosa che mai prima avrei pensato di poter fare, e penso tu possa facilmente immaginare che cosa caro Diego. Sta di fatto che piano piano ogni conquista pagata cara dalla classe lavoratrice, e una di queste è proprio l'articolo 18 difeso con i denti, la stanno strappando! E pensare che Gaber diceva che qualcuno era comunista perché credeva di avere dietro la classe operaia...tutto troppo triste Diè! Ti abbraccio

 
Alle 20 settembre 2014 20:31 , Anonymous riccardo ha detto...

Questo inverno ho letto un volume di atti parlamentari sulle condizioni di lavoro nelle miniere sarde.
Anche negli atti in questione, che risalivano ai primi del '900, si registrava (non proprio "denunciava") la mancanza di sicurezza sul posto di lavoro, l'esiguità dei salari, la voracità degli imprenditori, la grande facilità nel licenziare, l'inesistenza di valide condizioni igienico-sanitarie, previdenziali etc etc.
Tutto questo, stando al "pensiero" degli imprenditori, avrebbe dovuto favorire la libertà del mercato e la propria, che non doveva subire vincoli da parte dello Stato.
Tutto questo avveniva in Sardegna... ma in fondo, nel resto d'Italia non andava molto meglio.
Sono passati 100 anni.
Quei tempi stanno tornando.
Io mi chiedo: che cavolo ci ha insegnato la storia?!?!

 
Alle 21 settembre 2014 00:02 , Blogger Alligatore ha detto...

@Nico
Ciao Nico, capisco l'intervento, anche se, come dicevo a Zio Nick, bisogna vedere cosa si intende con la parola sinistra. Se con questa, si pensa al Pd, siamo fuori strada, bisogna liberarci dall'equivoco, quella non è sinistra. Importante dirlo, importante gridarlo forte ...
@Riccardo
La Storia ci ha insegnato che ci sono momenti di avanzamento, e momenti di arretramento, la Storia, non è un lungo fiume tranquillo, anzi, è l'esatto contrario. Le conquiste sociali, politiche, culturali, se non le difendi con i denti, i padroni del vapore se le rimangiano. Come stanno facendo da anni, dalla fine degli anni '70 è così, e questi sono i risultati: miseria, guerre, malattie, Renzi capo del governo che twitta ...

 
Alle 21 settembre 2014 09:26 , Anonymous Giò ha detto...

Mille giorni... ed ognuno di questo ha un buon giorno che si vede dal mattino. Ho qualche reoccupazione che sfocia in antiestetiche eruzioni cutanee. Per il mmento di questi mille giorni mi becco il blocco dello stipendio per i prossimi cinque anni. Chissà perché non sono proprio sereno!

 
Alle 21 settembre 2014 09:33 , Blogger Zio Scriba ha detto...

Concordo con Nico: lo Sceriffo di Renzingham, che trova naturale, urgente, obbligatorio e inevitabile togliere ai poveri per incentivare la produzione dei ricchi, non può certo essere considerato di sinistra...

 
Alle 21 settembre 2014 10:03 , Blogger nico ha detto...

Lo Sceriffo di Renzingham è una vera chicca :-) Se questo è il risultato del tuo ennesimo periodo di eremitaggio lacustre scrittorio caro zio, aspetto il tuo prossimo libro con doppia apprensione :)

 
Alle 21 settembre 2014 17:31 , Anonymous riccardo ha detto...

Ottimamente detto, Al: se certe conquiste non si difendono, si perdono.
Anche perché una volta perse, poi è molto difficile che si riformino quel movimento popolare e quel processo storico-sociale che ne ha reso possibile la conquista...
Il Twistrenzy è un evidente segno di questi (mal)tempi...

 
Alle 21 settembre 2014 23:41 , Blogger Alligatore ha detto...

@Giò
Capisco, capisco, ma non mi adeguo :)
@Zio
Già, è il mio pensiero sputato...
@Nico
Lo aspettiamo tutti, con o senza apprensione ;)
@Riccardo
Una volta perse, sono perse, ci vorrà un'umanità nuova per riconqusitare tutto, a partire dal cielo ;)

 
Alle 26 settembre 2014 12:30 , Blogger Ernest ha detto...

su Renzi non ho quasi più parole... ne avrei altre ma è meglio che non mi pronuncio.
La cosa pazzesca è che praticamente si legittima il licenziamento illecito... intanto con due lire sistemo tutto

 
Alle 27 settembre 2014 00:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Pazzesco, già pazzesco! ;)

 
Alle 28 settembre 2014 19:22 , Blogger nico ha detto...

Come controbattere le parole che Ernest non ha più. Stiamo arrivando alle cose peggiori degli Stati Uniti senza avere le medesime garanzie. Lì ti licenziano ma se giri un lavoro in genere lo trovi. Cosa che non è comunque bella! Qui si vuole come al solito la botte piena e la moglie ubriaca. Possibilità di licenziare ma poi anche di non assumere facendo lavorare il doppio coloro che restano! La maggior parte dei nostri imprenditori è così purtroppo. In uno stato come il nostro, con egoismo e menefreghismo galoppante, le tutele sono fondamentali! Non ho parole, pure io!

 
Alle 28 settembre 2014 20:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Hai le parole giuste Nico, che condivido pienamente...è come dici tu, tutto fottutamente come dici tu.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page