martedì 26 febbraio 2013

Due parole con Angus Mc Og



Per la prima volta in palude Angus Mc Og un nome che decisamente suona poco italiano. Ascoltando le sue canzoni, questa sensazione si fa più forte, ma leggendo le note sul libretto, misterioso quanto la copertina, si scopre, dai dati anagrafici, che non  così: Antonio Tavoni (voce, chitarra acustica ed elettrica, organo), Lucio Pedrazzi (batteria, percussioni, cori), Daniele Rossi (banjo, violoncello, chitarra, piano, organo), Enrico Pasini (tromba e flicorno), Davide Cristiani (piano). Capirete che ci troviamo di fronte ad un gradevolissimo folk-rock, ottimo per queste giornate incerte di neve e gelo.
Dieci pezzi di musica celestiale, con una voce che non scordi questo Arnaut, cd fatto in gioiosa e ingegnosa autoproduzione, titolo ispirato ad Arnaut Daniel, trovatore francese cantato nelle pagine di Dante e, più vicino nel tempo, T.S. Eliot. Titoli inequivocabili come Siddharta, Beyond Ancona Harbour, Jonah, The Fire Sermon, che ci aprono davanti un mondo. Come musica, molti citano i Wilco, altri Okkervil River, altri ancora Tim Buckley, Eddie Vedder solista …a me ricordano solo gli Angus Mc Og, musicanti con esperienze internazionali a partire dall’Australia (dove alcuni componenti del gruppo hanno suonato). Potevano saltare un passaggio in palude? No! … pronti? 
PERCONOSCERLI MEGLIO

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , , ,

105 Commenti:

Alle 26 febbraio 2013 21:33 , Blogger Angus McOg ha detto...

Eccomi qui! ciao A tutti, sono Antonio di Angus Mc OG!

 
Alle 26 febbraio 2013 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Antonio, benvenuto in palude.

 
Alle 26 febbraio 2013 21:35 , Blogger Elle ha detto...

Ciao Antonio, ciao Alli! Se la connessione non mi abbandona ci sono anche io :)

 
Alle 26 febbraio 2013 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Elle, bentornata in palude...

 
Alle 26 febbraio 2013 21:37 , Blogger Angus McOg ha detto...

Grazie! wow, che bello stare qua!

 
Alle 26 febbraio 2013 21:37 , Blogger Elle ha detto...

;)

 
Alle 26 febbraio 2013 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene Antonnio, vedo che hai capito come funziona tutto al volo...

 
Alle 26 febbraio 2013 21:38 , Blogger Angus McOg ha detto...

ma... spero....

 
Alle 26 febbraio 2013 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Vedrai, che man mano che entriamo nel vivo, ti sentirai a tuo agio...

 
Alle 26 febbraio 2013 21:40 , Blogger Angus McOg ha detto...

ok!

 
Alle 26 febbraio 2013 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Se sei pronto, faccio partire il cd e vado con le domande ...

 
Alle 26 febbraio 2013 21:41 , Blogger Angus McOg ha detto...

vai!

 
Alle 26 febbraio 2013 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, il cd è partito, e allora ti chiedo: come è nato?

 
Alle 26 febbraio 2013 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nato Arnaut? …

 
Alle 26 febbraio 2013 21:46 , Blogger Angus McOg ha detto...

Arnaut è nato un po' sulla strada, andando in giro a suonare, un po' a casa, ma soprattutto è nato quando da un progetto fondamentalmente solista Angus Mc Og è diventato una band, è un disco fatto per essere suonato da una band.

 
Alle 26 febbraio 2013 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, ho voluto sottolineare questo nell'intro, perché è questo che sento...

 
Alle 26 febbraio 2013 21:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo titolo? … suggestivo, letterario.

 
Alle 26 febbraio 2013 21:50 , Blogger Angus McOg ha detto...

fondamentalmente sono sempre io che scrivo, ma lavorare in trio ha avuto un impatto su quello che scrivevo e una delle cose che mi fanno più piacere è stato vedere come la cosa in questo modo assumesse una sua coerenza che nelle mie cose precedenti era forse meno marcata

 
Alle 26 febbraio 2013 21:50 , Blogger Angus McOg ha detto...

perchè Arnaut?
eh eh

 
Alle 26 febbraio 2013 21:50 , Blogger Angus McOg ha detto...

dunque...

 
Alle 26 febbraio 2013 21:52 , Blogger Angus McOg ha detto...

Non c'è chiaramente un legame diretto, letterario con Arnaut Daniel, no.
Questa figura l'ho incrociata leggendo alcune cose nel periodo in cui stavo buttando giù i testi e ci hanno catturato alcune diciamo intuizioni a suo riguardo...

 
Alle 26 febbraio 2013 21:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Un legame sottile, zen ...

 
Alle 26 febbraio 2013 21:56 , Blogger Angus McOg ha detto...

innanzi tutto l'immagine del trovatore medioevale è una sorta di "archetipo eterno" per chi fa un genere ascrivibile al "folk" (alt folk, folk rock, indie folk pop....)

poi l'idea di essere un po' dei trovatori moderni racconta bene lo spirito con il quale suoniamo e andiamo in giro (anche fuori dall'Italia)

E ancora un nome che non viene ne' dall'Italia, ne' dal mondo anglosassone, ne' da un'epoca contemporanea, ci piaceva per marcare uno spazio più ampio

 
Alle 26 febbraio 2013 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Direi che l'intento è riuscito ...

 
Alle 26 febbraio 2013 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è stata la genesi del cd, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?

 
Alle 26 febbraio 2013 22:00 , Blogger Angus McOg ha detto...

il primo disco di angus mc og era uscito ad aprile del 2011, ma in realtà già in estate si era formato il trio con Lucio E Daniele.
Chiaramente abbiamo spinto al massimo il lavoro appena uscito, ma la voglia di fare un lavoro come dicevo prima ritagliato su questa formazione era tanta...

 
Alle 26 febbraio 2013 22:01 , Blogger Elle ha detto...

Lo spirito del trovatore è molto affascinante e, sì, spazia, ha meno confini. Mi piace.

 
Alle 26 febbraio 2013 22:02 , Blogger Angus McOg ha detto...

così nel giro di un'annetto abbiamo steso una quindicina di brani nuovi da cui abbiamo poi selezionato i dieci che sono nel disco e ad agosto 2012 siamo entrati in studio, dove siamo rimasti un paio di settimane circa.
Da lì poi è partito tutto il lavoro per l'artwork, la promozione ecc ecc... siamo molto soddisfatti!

 
Alle 26 febbraio 2013 22:04 , Blogger Angus McOg ha detto...

non ho avuto in mente un filo conduttore preciso mentre scrivevo, ma credo che alcuni temi siano in effetti ricorrenti nel disco

 
Alle 26 febbraio 2013 22:04 , Blogger Alligatore ha detto...

@Elle
Sì, piace anche a me, confini in senso lato: musicali, fisici ... e tanti altri legati alla nostra musica più amata.

 
Alle 26 febbraio 2013 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione di Arnaut?

 
Alle 26 febbraio 2013 22:05 , Blogger Angus McOg ha detto...

come qualche recensione ha notato... in effetti c'è nei testi un rincorrersi di "parole di fuoco"

il sermone del fuoco, le scintille, il fumo, una porta in fiamme in un altro pezzo...

in effetti c'è stato un momento in cui stavo pensando a "Fire" come titolo del disco...

 
Alle 26 febbraio 2013 22:06 , Blogger Angus McOg ha detto...

beh, vi racconto di un errore che però ha funzionato!

 
Alle 26 febbraio 2013 22:07 , Blogger Angus McOg ha detto...

mentre stavamo registrando alcune delle percussioni che si sentono in Jonah, la numero 6...

 
Alle 26 febbraio 2013 22:08 , Blogger Angus McOg ha detto...

non ci siamo accorti nel frastuono che uno dei timpani si era scordato e letteralemnte "sparava" una nota completamente inascoltabile....

ma sia noi che il fonico eravamo troppo presi dalla foga per accorgercene...

 
Alle 26 febbraio 2013 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Fantastico, ed è uno dei miei pezzi preferiti, alla fine...

 
Alle 26 febbraio 2013 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Molte cose nate a caso, che poi hanno funzionato in questo disco ;)

 
Alle 26 febbraio 2013 22:11 , Blogger Angus McOg ha detto...

quando lo abbiamo riascoltato ci siamo messi a piangere, una traccia bellissima rovinata così!

e allora il grandissimo davide cristiani, di bombanella soundscape, lo studio dove abbiamo registrato, a fatto delle prove con un pitch shifter scordando in pratica di parecchi toni in basso l'intera batteria registrata...

noi stavamo inorridendo, ma quando abbiamo riascoltato questa batteria che sembrava tenere su il pezzo dal fondo del mare abbiamo stappato lo champagne... et voilà è quella che sentite nel disco!

 
Alle 26 febbraio 2013 22:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Grande, grande, ora me la risento ;)

 
Alle 26 febbraio 2013 22:16 , Blogger Angus McOg ha detto...

ah ah!

 
Alle 26 febbraio 2013 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

In effetti ha un ritmo particolare, ricercato, ed invece nasce dal puro caso ... la mia coda si muove al suo ritmo, magggico ;)

 
Alle 26 febbraio 2013 22:19 , Blogger Angus McOg ha detto...

devo dire che è un pezzo che anche dal vivo ci dà una marcia in più...

 
Alle 26 febbraio 2013 22:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Posso crederci ...

 
Alle 26 febbraio 2013 22:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Se questo vostro cd fosse un concept-album, su cosa sarebbe? …

 
Alle 26 febbraio 2013 22:21 , Blogger Angus McOg ha detto...

wow, questa è impegnativa..

 
Alle 26 febbraio 2013 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

La più impegnativa,sì, in effetti ... anche a posteriori.

 
Alle 26 febbraio 2013 22:25 , Blogger Elle ha detto...

Io non la trovo :(

 
Alle 26 febbraio 2013 22:26 , Blogger Angus McOg ha detto...

beh, l'idea di concept album è sempre un'idea impegnativa che rischia di diventare anche un po' asfittica se non maneggiata bene.

Questo sicuramente non è un concept album, ma se lo fosse sarebbe una specie di concept sulla "religione"

non fraintendetemi, ho più in mente i romanzieri americani che non le ore di catechismo...

quel senso di dannazione e redenzione che c'è nei racconti di flannery o'connor o nei romanzi di faulkner

 
Alle 26 febbraio 2013 22:27 , Blogger Angus McOg ha detto...

o per dirla più semplicemente nei dischi del boss...

 
Alle 26 febbraio 2013 22:28 , Blogger Elle ha detto...

Uno di Faulkner ce l'ho! (non ancora letto)

 
Alle 26 febbraio 2013 22:28 , Blogger Angus McOg ha detto...

leggilo!!!

 
Alle 26 febbraio 2013 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, del resto uno dei miei pezzi preferiti è "The Fire Sermon", assieme a "Jonah", che l'amica Elle mi dice non trova in rete. Si trova? E le tue, di preferite?

 
Alle 26 febbraio 2013 22:31 , Blogger Angus McOg ha detto...

aspetta forse oggi c'è un po' di caos perchè èfinito lo streaming esclusivo su shiver...

da domani comunque lo streming del disco sarà disponibile sul sito e su soundcloud!

mi ci metto appena finita l'intervista!

 
Alle 26 febbraio 2013 22:32 , Blogger Angus McOg ha detto...

le mie preferite...

 
Alle 26 febbraio 2013 22:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, così chi passa di qua, potrà ascoltare quello che diciamo ;)

 
Alle 26 febbraio 2013 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, le tue preferite, anche se so che è molto difficile, pure a me piacciono tante ....

 
Alle 26 febbraio 2013 22:34 , Blogger Angus McOg ha detto...

beh io sono legato in modo decisamente intimo ad ogni canzone...

devo dire che un pezzo come The Fire Sermon ha una sorta di suo potere su di me... come se avesse una vita sua e mi scrutasse quando la suoniamo... inquietante...

Jonah come dicevo prima è sicuramente una delle preferite da fare dal vivo...

come anche never again...

mah però davvero impossibile dire di preferirne alcune ad altre!

 
Alle 26 febbraio 2013 22:35 , Blogger Elle ha detto...

Bene :)
(infatti su shiver c'è solo una canzone) intanto mi sono inviata il link via mail (ora non sono al mio pc) e ho messo Faukner in valigia.

 
Alle 26 febbraio 2013 22:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, è difficile ... citerei anche "Wasted" tra le mie, da ascoltatore.
@Elle
Allora sarà un gran bel viaggio ;)

 
Alle 26 febbraio 2013 22:38 , Blogger Angus McOg ha detto...

fino a ieri c'era tutto il disco in esclusiva!

se da domani vai su www.angusmcog.it/music.html

lo trovi lì!

 
Alle 26 febbraio 2013 22:38 , Blogger Angus McOg ha detto...

già già... anche wasted... è un po' come fire sermon, ha una vita un po' sua..

 
Alle 26 febbraio 2013 22:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, lo consiglio a tutti quelli che passaeranno di qui...

 
Alle 26 febbraio 2013 22:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è stato autoprodotto, c’è poi il sostegno promozionale di Unomundo.

 
Alle 26 febbraio 2013 22:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Come avete lavorato al cd? È stato facile farlo? … consigliereste ad altri l’autoproduzione?

 
Alle 26 febbraio 2013 22:43 , Blogger Angus McOg ha detto...

mah, ti dirò, nel fare questo lavoro penso abbiamo avuto uno sguardo davvero aperto, del tutto simile a quello che avrebbe avuto un'etichetta.

posto che c'erano i pezzi per fare l'album e che erano ad uno stato di lavorazione sufficientemente avanzato, abbiamo contattato Unomundo per l'Italia e A Giant Leap per la promozione in UK già a giugno del 2012.

Cioè abbiamo portato avanti la parte artistica e la parte "business" insieme e con un certo scrupolo, chiaramente per quanto possibile con le nostre energie.

 
Alle 26 febbraio 2013 22:43 , Blogger Elle ha detto...

Grazie :)

 
Alle 26 febbraio 2013 22:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Che mi sembra il modo giusto di fare le cose ...

 
Alle 26 febbraio 2013 22:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina molto particolare, surreale, in bianco e nero, come i disegni interni sul disco e nel libretto interno … sembrano dei tatuaggi alcuni, un universo pop molto eccentrico. Come sono nati e chi è l’autore della copertina come dei disegni interni?

 
Alle 26 febbraio 2013 22:47 , Blogger Angus McOg ha detto...

questo approccio lo consiglierei sicuramente

per quanto riguarda più nel dettaglio la produzione artistica, penso che abbiamo fatto un lungo percorso insieme di maturazione e questo ha dato un buon livello alla nostra autoproduzione.

abbiamo in mente quasi sempre quello che faremo con i microfoni, il tipo di sound è sempre ben indirizzato, gli arrangiamenti sono frutto di preregistrazioni e tanto lavoro in sala prove.

però arrivato a questo punto sarei molto tentato dal lavorare con un produttore per un prossimo lavoro, qualcuno di molto adatto chiaramente, ma qualcuno a cui lasciarsi un po' andare.

 
Alle 26 febbraio 2013 22:47 , Blogger Angus McOg ha detto...

copertina!

 
Alle 26 febbraio 2013 22:49 , Blogger Angus McOg ha detto...

la copertina è opera del grandisssssimo illustratore MArino Neri, da modena

www.marinoneri.com

 
Alle 26 febbraio 2013 22:50 , Blogger Angus McOg ha detto...

con lui ho condiviso questa idea del "religioso" di cui parlavamo prima e fondamentalmente gli abbaimo lasciato carta bianca... e nera
nel senso che comunque avevamo in mente di darci questo limite cromatico per giocare su un elemento già visivamente piuttosto drammatico

 
Alle 26 febbraio 2013 22:51 , Blogger Angus McOg ha detto...

lui ha avuto questa idea della ragazzian con il paesaggio dentro e questo contrasto con i corpi dei forzuti... ci è piaciuto molto

 
Alle 26 febbraio 2013 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', è molto in linea con il vostro concetto di apertura, di una visione più ampia...

 
Alle 26 febbraio 2013 22:53 , Blogger Angus McOg ha detto...

l'idea dei disegni/tatuaggi è uno dei suoi pallini, è qualcosa che marca, anche con una gcerta goffagine aben guardare, questo senso corporale dei suoi personaggi

 
Alle 26 febbraio 2013 22:55 , Blogger Alligatore ha detto...

In effetti,c'è da perdersi nel suo sito e nel suo blog ... ma lo finirò dopo, e continuando ...

 
Alle 26 febbraio 2013 22:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove presenterete l’album? …

 
Alle 26 febbraio 2013 22:57 , Blogger Angus McOg ha detto...

Il release Party è domenica 3 marzo al Mattatoio Culture CLub di Carpi (MO)!

in realtà doveva essere domenica 24, ma abbiamo rimandato causa immersione nella neve...

 
Alle 26 febbraio 2013 22:57 , Blogger Angus McOg ha detto...

poi abbiamo un po' di date in giro per l'italia e per la primavera stiamo fissando anche i primi concerti in UK!

 
Alle 26 febbraio 2013 22:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, perché c'è una buona capacità ad uscire dai patri confini, per voi, ed è un bene ...

 
Alle 26 febbraio 2013 22:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Seguiremo sul web l'evolversi del tour...

 
Alle 26 febbraio 2013 23:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non vi ho fatto, un appello, un saluto, qualcosa che non abbiamo detto o qualcuno che non abbiamo ricordato, da fare assolutamente …troppe cose?

 
Alle 26 febbraio 2013 23:00 , Blogger Angus McOg ha detto...

a noi piace molto l'italia, ci piace suonare qui e tutto, ma suoanre all'estero fa davvero crescere, ci sono posti magnifici e si capiscono molte cose...

noi in realtà lo abbiamo fatto sempre in modo molto autogestito e all'avventura, ma va benissimo così! è facile tutti dovrebbero provare

 
Alle 26 febbraio 2013 23:03 , Blogger Elle ha detto...

Anche io frugherò nel sito di Marino domani, mi è già saltata la connessione, se apro un'altra finestra mi salta pure il pc.

 
Alle 26 febbraio 2013 23:04 , Blogger Angus McOg ha detto...

dunque, innanzi tuto una cosa importantissssima!

noi abbaimo sostenuto buona parte della promozione del disco tramite una campagna di crowdfunding che si chiama ANGUS THE GOLD RUSH.

per prima cosa colgo l'occasione per ringraziare tutte le persone che hanno partecipato permettendoci di lanciare concretamente il disco

poi aggiungo che la campagna è ancora aperta all'indirizzo

www.indiegogo.com/angus mcog

e chi vuole può prendere il disco tramite questa pagina (ma ci sono un sacco di altre cose anche tra cui scuriosare...) e in questo modo sostenere direttamente tutto il lavoro che ancora stiamo facendo tra spedizioni, foto video e quant'altro per diffondere il disco!

 
Alle 26 febbraio 2013 23:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, avrai un sacco di link da aprire domani Elle ;)

 
Alle 26 febbraio 2013 23:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', mi piace questa autoproduzione spinta, questo lavoro artigianale, direi musica a km zero...

 
Alle 26 febbraio 2013 23:07 , Blogger Angus McOg ha detto...

poi un grazie enorme ai ragazi del collettivo Vulcanophono di modena

www.vulcanophono.com

che sono il nostro humus

a mario genevini, il nostro infaticabile viodeomaker!

ad anita berni che è la tutor informatica per noi analfabeti del social network avanzato

egrazie mille a luca di meat collective e anonima impressori che è il nostro ormai collaudatisssimo grafico!

 
Alle 26 febbraio 2013 23:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Molti giovani musicanti dovrebbero imparare da voi ... grazie anche per questi consigli Antonio... e per la bella squadra che hai presentato.

 
Alle 26 febbraio 2013 23:10 , Blogger Angus McOg ha detto...

grazie a te, la cosa più bella che mi è successa in questi anni è stata partire da solo e arrivare in tanti... mooooooolto piaciuta

 
Alle 26 febbraio 2013 23:11 , Blogger Elle ha detto...

Vi siete moltiplicati durante il viaggio (come i link che dovrò consultare io domani)!

 
Alle 26 febbraio 2013 23:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', una cosa davvero bella, da imparare...

 
Alle 26 febbraio 2013 23:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, è come una valanga Angus Mc Og.

 
Alle 26 febbraio 2013 23:13 , Blogger Angus McOg ha detto...

ah ah esatto, ci siamo linkati!

 
Alle 26 febbraio 2013 23:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Antonio, e grazie ad Elle ... altro da aggiungere?

 
Alle 26 febbraio 2013 23:15 , Blogger Angus McOg ha detto...

ricordo il sito

www.angusmcog.it

e la pagina fb

www.facebook.com/angusmcog

e grazie mille!

 
Alle 26 febbraio 2013 23:15 , Blogger Elle ha detto...

Io dico grazie per la musica, per ora ho sentito Anorak e aspetto trepidante domani per Arnaut ;)

 
Alle 26 febbraio 2013 23:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Domani, domani tutto Elle...

 
Alle 26 febbraio 2013 23:17 , Blogger Elle ha detto...

:) buonanotte!

 
Alle 26 febbraio 2013 23:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna ad Angus Mc Og.

 
Alle 26 febbraio 2013 23:18 , Blogger Angus McOg ha detto...

Grazie ancora, E buonanotte a tutti!

 
Alle 27 febbraio 2013 20:50 , Blogger Elle ha detto...

Ho iniziato col primo link, quello dell'album, naturalmente: mi piace :)

 
Alle 27 febbraio 2013 21:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene Elle, vediamo se hai qualche cosa da aggiugnere, che l'ascolto ti suggerirà ...

 
Alle 27 febbraio 2013 22:04 , Blogger Felinità ha detto...

un altra chicca ..... miaooo

 
Alle 1 marzo 2013 18:06 , Blogger Alligatore ha detto...

... miaooo ciao ;)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page