martedì 20 dicembre 2011

Due parole con Outopsya


È un ritorno nel segno del doppio quello degli Outopsya, giovane gruppo proveniente da Rovereto, bel centro trentino spesso meta dei mie viaggi in bici. Doppio perché sono in due, Evan e Luca, perché questo è il loro secondo disco ufficiale (dopo l’esordio Sum presentato in questa palude nel 2010), e soprattutto perché è un doppio album viola e nero, colori presenti pure sulla tentacolare e intrigante copertina di Fake, come falso (il titolo mi ricorda uno strano film di Orson Welles, ma non c’entra nulla).
Ma se queste sono solo facili considerazioni da vecchio critico rock, ora dico quelle difficili: nato come un’unica composizione, un po’ per caso, un po’ per comodità, è stato suddiviso in 22 brani: 11 sul primo cd, 11 sul secondo. E allora è venuto naturale farlo uscire in una data significativa, manco farlo apposta doppia, come 11.11.11. Oggi è il 20, quindi tutto torna. Ma perché è nato come un blocco unico? Perché in origine era la “colonna sonora” del film muto di Rupert Julian, Il fantasma dell’Opera (1925), da loro musicato. Da sempre gli Outopsya amano mischiare le arti. Ma ora mischieranno le parole. Pronti?  
VAI AL LORO MYSPACE http://www.myspace.com/outopsya

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

97 Commenti:

Alle 20 dicembre 2011 21:31 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Eccomi!!!

 
Alle 20 dicembre 2011 21:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Luca.

 
Alle 20 dicembre 2011 21:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuto nella palude.

 
Alle 20 dicembre 2011 21:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Spaccando il minuto, così mi piace ;)

 
Alle 20 dicembre 2011 21:34 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Almeno qualche volta riesco ad essere puntuale!!!eheheh

 
Alle 20 dicembre 2011 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Del resto il viaggio è breve, forse sei il musicante più vicino geograficamente che ho intervitato.

 
Alle 20 dicembre 2011 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Teletrasportato nella palude facilmente? Hai fatto unbel viaggio?

 
Alle 20 dicembre 2011 21:36 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Eh si e ciononostante non ci siamo mai conosciuti di persona....bisogna rimediare!!!

 
Alle 20 dicembre 2011 21:37 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Si si..molto contento di essere nella palude!

 
Alle 20 dicembre 2011 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, allora se sei pronto faccio partire il cd e vado con la prima vera domanda ...

 
Alle 20 dicembre 2011 21:39 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

OK!!!

 
Alle 20 dicembre 2011 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Ilc, un doppio intenso e goloso è partito ... e allora ti chiedo:

 
Alle 20 dicembre 2011 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nato “Fake”?

 
Alle 20 dicembre 2011 21:43 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

E’ nato come colonna sonora del film muto di Rupert Julian “Il fantasma dell'Opera” (1925) composta su commissione per il Circolo del Cinema “Effetto Notte” di Pergine Valsugana.
La "rimusicazione" è stata eseguita live all’interno di Scirocco 2010 (Festival di contaminazione delle arti visive). Abbiamo successivamente riarrangiato e “rimpolpato” il tutto inserendo soprattutto voci, nuovi strumenti e suoni in modo da rendere il risultato fruibile anche senza il supporto delle immagini; praticamente ne è uscito un “film per le orecchie”.

 
Alle 20 dicembre 2011 21:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella definizione, infatti lo sto guardando ora questo film per le orecchie.

 
Alle 20 dicembre 2011 21:45 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

eheheh!!! Meglio ancora se lo guardi ad occhi chiusi!!!

 
Alle 20 dicembre 2011 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

"Fake" ...

 
Alle 20 dicembre 2011 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella idea, però non ora che devo scrivere, più tardi.

 
Alle 20 dicembre 2011 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Magari quando vado in auto ;)

 
Alle 20 dicembre 2011 21:48 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Eh, vero!!! ;-)
Ma allora meglio nemmeno in auto!!!

 
Alle 20 dicembre 2011 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, forse pure in auto non è consigliato (almeno per chi guida).

 
Alle 20 dicembre 2011 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Perchè questo titolo?

 
Alle 20 dicembre 2011 21:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Fake, falso ... io ho pensato subito ad Orson Welles.

 
Alle 20 dicembre 2011 21:51 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

No no, niente Wells...
Piuttosto perchè viviamo in un periodo in cui ci risulta particolarmente difficile distinguere il vero dal falso...e l'impressione è che sia perché forse è proprio tutto “falso”.

 
Alle 20 dicembre 2011 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Quindi un titolo legato all'attualità, poca attinenza al film di Rupert Julian?

 
Alle 20 dicembre 2011 21:55 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Nessuna attinenza col film...

 
Alle 20 dicembre 2011 21:56 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Solo il brano Phantom, nel titolo, menziona un qualche riferimento al film!!

 
Alle 20 dicembre 2011 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, è vero, e questo lo rende un'opera a sè stante.

 
Alle 20 dicembre 2011 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Come mai avete deciso di farlo uscire in una data precisa come 11.11.11?

 
Alle 20 dicembre 2011 21:58 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

È stata più che altro una casualità che ci è piaciuto sfruttare....

 
Alle 20 dicembre 2011 21:59 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Involontariamente avevamo suddiviso l'intero lavoro in 11 tracce per disco ed anche tutti gli aspetti burocratici della release sono stati ultimati verso fine ottobre...ci siamo poi accorti che quest'anno avremmo avuto un 11.11.11 e così l'abbiamo adottato come data di uscita.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:00 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Era un peccato non “sfruttare” questa serie di numeri 11 che ci ha così esplicitamente attratti a sé.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, e questo si sposava alla perfezione con la vostra musica, questo prog-rock-acido filmico e gotico ...barrettiano a tratti. Ma non volgio dire troppo ...

 
Alle 20 dicembre 2011 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Se “Fake” fosse un concept-album su cosa sarebbe?

 
Alle 20 dicembre 2011 22:03 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Beh, sul “Falso” direi...

 
Alle 20 dicembre 2011 22:04 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Ci tengo comunque a precisare che non ci è mai interessato scrivere un concept-album inteso nel senso di “raccontare una storia”. L'intento era piuttosto quello di creare una sorta di concept “musicale” dove ogni nota e ogni suono fossero in qualche modo legati a tutti gli altri.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, un vero concept musicale, ispirato dal film, ma indipendente una volta divenuto cd.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:06 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Esatto!!!

 
Alle 20 dicembre 2011 22:07 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è qualche pezzo che preferite? Qualche pezzo del quale andate più fieri di questo nuovo cd?

 
Alle 20 dicembre 2011 22:08 , Blogger Alligatore ha detto...

... se è possibile palare di pezzi.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:09 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Per noi questo doppio cd è costituito da un’unica composizione che ci piace in ogni sua piccola parte....

 
Alle 20 dicembre 2011 22:10 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Gli indici di suddivisione dei brani, che si susseguono senza soluzione di continuità, sono stati inseriti per rendere più fruibile il lavoro all’ascoltatore che magari preferisce mettere in replay un brano o saltare da una sequenza all’altra a piacimento...

 
Alle 20 dicembre 2011 22:11 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Personalmente posso dire che i 3 pezzi che mi piace di più ascoltare sono “Useless, Fake & Awful”, “Anxious” e “Lanterns”.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Concordo, del resto il cd è nato come colonna sonora del film muto di Rupert Julian “Il fantasma dell'Opera” (1925)... poi ha preso strade diverse, ma come è nato non è secondario per capirlo ...

 
Alle 20 dicembre 2011 22:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Come si è svolto tecnicamente questo lavoro?

 
Alle 20 dicembre 2011 22:16 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

La musica per la sonorizzazione live è nata logicamente a tavolino in quanto non ci piace “suonare a caso” sotto le immagini.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:18 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Tutta la musica è stata composta seguendo fotogramma per fotogramma il film in una sincronia che dal vivo non lascia appunto niente al caso; infatti noi possiamo suonare per tutti i 90 minuti senza neanche dover vedere lo schermo, guidati dall’implacabile “click” abbinato alla parte in base eseguita da Mr. PC (il computer), terzo elemento multifunzione del gruppo, che si amalgama con le parti suonate di chitarre, basso, violoncello, ed “elettronicame”.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, un musicare live, come fare la colonna sonora in diretta.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:21 , Blogger Alligatore ha detto...

E il pc come terzo musicante.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Altri film musicati o che vorreste musicare? Anche non muti…

 
Alle 20 dicembre 2011 22:23 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Eh, si ormai insostituibile!!! poi è proprio "bravo" ehehehehe

 
Alle 20 dicembre 2011 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Come si chiama? Hal?

 
Alle 20 dicembre 2011 22:24 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Allora, oltre a “Il Fantasma dell’Opera” come OUTOPSYA abbiamo sonorizzato live altri cortometraggi e film dell’epoca del muto tutti con musiche composte appositamente:

 
Alle 20 dicembre 2011 22:26 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

AHAHAH no no che poi ci si ribella e vien fuori un casino!!!!! :-))
L'abbiam chiamato Mr. PC !!! Come il brano di....???

 
Alle 20 dicembre 2011 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Coltrane.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:28 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

HIHIHIHI....tornando ai film già musicati...
“Der Golem” (1920), ca 90 min., con un organico di cinque elementi (batteria, basso, oboe, glockenspiel/percussioni, chitarre e computer) in piazza del Municipio a Pergine (TN) , su commissione del Circolo del Cinema Effetto Notte.
The Fall of The House of Usher (ca. 13 min.) (2008 DVD Harlock/Cineforum Bolzano per la collana Rimusicazioni)
Tre Carte e una Storia (2009), ca. 17 min., del regista Agrippino Russo (2010 DVD Diego Busacca)
Darkness, Light, Darkness (ca. 7 min.) del regista boemo Jan Svankmajer

 
Alle 20 dicembre 2011 22:30 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Ci interessa molto questo tipo di contaminazione con altre forme d’arte;
abbiamo avuto modo infatti di collaborare fra gli altri anche con la poeta Marzia Todero (Cd MISTIKA –anno 2006) e con la compagnia di danza contemporanea Artemis Danza di Parma con un contributo live allo spettacolo “TURKISH BAZAAR” nel 2009.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, la contaminazione delle arti, non solo cinema e musica.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:31 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

In futuro ci piacerebbe molto lavorare su altri corti di Svankmajer oppure sulla sua versione di “Alice nel Paese delle Meraviglie”, vedremo...

 
Alle 20 dicembre 2011 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Interessante ... ho cercato in rete news su questo film, che è recente. Complimenti per questa cultura cinematografica (e non solo) vasta ...

 
Alle 20 dicembre 2011 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

E altre band che hanno musicato film, le avete seguite/viste/sentite?

 
Alle 20 dicembre 2011 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Penso ai Marlene Kuntz, e ai Giardini di Mirò ...

 
Alle 20 dicembre 2011 22:36 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Si si...conosciamo alcuni musici che "rimusicano", soprattutto da fuori regione!!!

 
Alle 20 dicembre 2011 22:38 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

VERO!! Ma non sono gruppi che seguiamo, tra l'altro i marlene eran venuti anche a trento con la musicazione live e non me ne hanno parlato benissimo....boh

 
Alle 20 dicembre 2011 22:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, lo so, per il festival del cinema della montagna, io non c'ero quindi non posso dire ...

 
Alle 20 dicembre 2011 22:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Ascotandovi penso anche ai Goblin (forse banalmente, visto che facevano colonne sonore e suonavano prog-rock) ... cosa ne pensi?

 
Alle 20 dicembre 2011 22:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Sono un vostro riferimento, oppure nisba?

 
Alle 20 dicembre 2011 22:42 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Eh, li sono impreparato...a parte quella famosissima nn ho mai sentito altro (credo) dei Goblin...dovrei provvedere!!!

 
Alle 20 dicembre 2011 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Per la prossima blo-intervista ;)

 
Alle 20 dicembre 2011 22:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito con Lizard Records, label di progetti particolari, preziosi (spesso ospiti sul blog). Come è avvenuto l’incontro con loro? Come avete lavorato insieme?

 
Alle 20 dicembre 2011 22:46 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

E’ stata un po’ una nostra iniziativa, abbiamo contattato noi Loris Furlan, della Lizard Records appunto, che avevamo conosciuto per gli apprezzamenti che ci aveva riservato in una recensione del nostro precedente “SUM”, comunicandogli il nostro desiderio di pubblicare con lui “FAKE”...

 
Alle 20 dicembre 2011 22:46 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Nonostante l’atipicità del nostro lavoro ha subito acconsentito ad accoglierci e supportarci e per noi è motivo di orgoglio in quanto apprezziamo molto il suo lavoro e le scelte da lui operate.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, apprezzo molto pure io.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti alcune band del gruppo sono passate di qui.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove avete presentato e/o presenterete il doppio cd? Ci sono anche immagini nei vostri live?

 
Alle 20 dicembre 2011 22:53 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Niente presentazione!!! Per “FAKE”, come per il precedente “SUM”, abbiamo optato per una promozione esclusivamente via web; abbiamo ritenuto inutile disperdere energie e denaro per una presentazione in loco in quanto, non siamo molto supportati in regione (TAA) nè dai media nè da un particolare “pubblico di fan”.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:54 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Nei live “mordi e fuggi” in piccoli locali è ormai impossibile predisporre quanto necessario per inserire altri media vista la brevità dell’esecuzione e le difficoltà tecniche per un risultato ottimale;
normalmente preferiamo la penombra ed il silenzio di un pubblico attento.
Se invece eseguiamo una rimusicazione, esibizione che ultimamente preferiamo, c’è il logico sottofondo delle immagini del film.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:56 , Blogger Alligatore ha detto...

... e allora aspettiamo "Alice nel paese delle meraviglie" di Jan Švankmajer.

 
Alle 20 dicembre 2011 22:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: fatevi una domanda, datevi una risposta e poi tutti a nanna …

 
Alle 20 dicembre 2011 22:59 , Blogger Alligatore ha detto...

O meglio: fatti una domanda ;)

 
Alle 20 dicembre 2011 22:59 , Blogger Alligatore ha detto...

O c'è con te Evan?

 
Alle 20 dicembre 2011 23:00 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Speriamo...;-)

 
Alle 20 dicembre 2011 23:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Riferito al film, sì, me lo auguro.

 
Alle 20 dicembre 2011 23:03 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Evan ci segue da casa sua...ma preferisce sempre "defilarsi" dalle interviste!!! è timido, eheheheheheheheheh!!!

 
Alle 20 dicembre 2011 23:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Evan, non aver paura, l'alligatore non morde e la palude è ospitale ;)

 
Alle 20 dicembre 2011 23:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Lo so, la domanda a piacere è difficile...

 
Alle 20 dicembre 2011 23:06 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Francamente nn so proprio cosa chiedermi......potremmo anche andare tutti a nanna contenti!!!
Sempre che non ci sia qualcuno online che vuole intervenire!! ;-)

Ti ringraziamo moltissimo per tutto questo tempo e lo spazio sul tuo blog che ci hai dedicato e ti rinnoviamo l’invito a “farti vivo” se passi dalle nostre parti!!!

E complimenti ancora per il supporto che dai ai gruppi con questo blog!!!!

 
Alle 20 dicembre 2011 23:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a te, dimmi come sei riuscito a far scimmiottare la tua voce dal pc, in un pezzo come "Khen Khen", ad essempio ...incredibile, bell'effetto.

 
Alle 20 dicembre 2011 23:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Da ascoltare, per credere ...

 
Alle 20 dicembre 2011 23:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Come tutto il cd.

 
Alle 20 dicembre 2011 23:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Magia, il cd è finitp ora ... tempismo perfetto.

 
Alle 20 dicembre 2011 23:11 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

EH, la voce è la mia registrata, poi sopra ci sono un bel po' di effetti...;-)

 
Alle 20 dicembre 2011 23:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Grande Mr PC, grandi gli Outopsya... unici in Italia. Grazie Luca.

 
Alle 20 dicembre 2011 23:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna agli Outopsya.

 
Alle 20 dicembre 2011 23:14 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

Eh vedi che l'11 ci è proprio affezionato?!!?!!??
Speriamo di non fare la fine delle Torri Gemelle, che anche loro con l'11 non scherzavano!!! eheheh

 
Alle 20 dicembre 2011 23:15 , Anonymous Luca Vianini ha detto...

GRAZIE MILLE!!!!!!!
e mi raccomando, dobbiamo incontrarci!!!
ciao ciao

 
Alle 21 dicembre 2011 16:59 , Blogger Ernest ha detto...

grazie. :)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page