sabato 16 aprile 2011

Vik portava l'umanità agli altri ...


«Restiamo umani, diceva spesso Vittorio. E io gli chiedevo: ma come facciamo a restare umani davanti a quello che succede? Mamma, rispondeva, dobbiamo esserlo sempre perché nonostante tutto l’umanità deve esserci sempre dentro di noi e dobbiamo portarla agli altri».
Ho letto questo ricordo della madre di Vittorio Arrigoni su il manifesto di oggi, e penso che sia il messaggio più vero e profondo lasciato da Vik. Per questo rilancio una delle sue attività più forti, simbolica e allo stesso tempo pratica, materiale, come simbolico e materiale era lui, uomo nuovo, per questo rilancio la Freedom Flotilla, ora Freedom Flotilla Stay Humans.
http://www.freedomflotilla.it/

Etichette: , , , , , , , ,

30 Commenti:

Alle 16 aprile 2011 18:29 , Blogger Lucien ha detto...

Bellissima iniziativa: resistiamo e restiamo umani.

 
Alle 16 aprile 2011 18:29 , Blogger Ross ha detto...

Lo ritroveremo sulle nuove navi, Vik, a scrutare ancora il mare di Gaza, come faceva quando proteggeva i pescatori, con la pipa in bocca e il basco sulla testa che lo facevano assomigliare a un lupo di mare, a un capitano della pace. Muoverà il vento che le farà scivolare più veloci, che gonfierà il coraggio dei compagni, e che, forse, asciugherà anche il nostro pianto.

In questi giorni mi sembra di non sapere più niente. Ma a questo sento di poter credere.
Ti abbraccio.

 
Alle 16 aprile 2011 18:37 , Blogger ReAnto ha detto...

Grazie per la segnalazione, Al

 
Alle 16 aprile 2011 19:33 , Blogger mr.Hyde ha detto...

In parole così semplici c'è un messaggio profondo e universale: dovremmo seguirlo tutti e trasmetterlo ai nostri figli..

 
Alle 16 aprile 2011 20:47 , Blogger Rosalita is Out Tonight! ha detto...

Un esempio da seguire.
Grazie.

 
Alle 16 aprile 2011 21:26 , Blogger Sara ha detto...

E'la nostra sfida.

 
Alle 16 aprile 2011 22:21 , Blogger Adriano Maini ha detto...

E' il modo giusto per ricordarlo.

 
Alle 17 aprile 2011 01:06 , Blogger Alligatore ha detto...

@Lucien
Ci dobbiamo provare. Sì, iniziativa bellissima, ora ancora più importante.
@Ross
Come sempre riempi i miei silenzi. Sono rimasto ammutolito da quello che è successo.
Un abbraccio.
@ReAnto
Grazie a chi tiene viva la speranza e nonostante tutto rimane umano.
@MrHyde
Condivido: semplice e vero, da trasmettere alle future generazioni.
@Rosalita is Out Tonight!
Esatto, è quello che penso anch'io. Ha fatto sempre quello che sentiva dentro, con la testa e con il corpo.
@Sara
... già, la nostra.
@Adriano Maini
Sì, penso che ricordare le sue parole e la sua azione sia un buon modo di ricordarlo, anche perchè quello che ha seminato cresca.

 
Alle 17 aprile 2011 10:45 , Blogger Berica ha detto...

Un italiano di cui essere fieri!

 
Alle 17 aprile 2011 15:57 , Blogger Eva ha detto...

Umanità. Che parola grande, dai mille significati, dimenticati, abusati, violati.

 
Alle 17 aprile 2011 17:46 , Blogger Alligatore ha detto...

@Berica
Direi di più, un internazionalista, cosa da rilanciare visto che mai come ora i problemi sul tappeto sono internazionali e il mondo non è mai stato così piccolo.
@Eva
Già, umanità, per molti sottovalutata, ma importante in questa nostra epoca fredda. Bello sapere che uno che usava la Rete come Vik la sapesse rilanciare. Rilanciamola anche noi...

 
Alle 17 aprile 2011 17:48 , Blogger ReAnto ha detto...

Ciao Al...lo so che se lì dietro il mio monitor in questo preciso istante..un abbraccio a te e a Vik

 
Alle 17 aprile 2011 17:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie ReAnto. Abbracciamo le sue idee anconra più forte di prima e soffiamo nelle vele della Freedom Flotilla Stay Human.

 
Alle 17 aprile 2011 18:03 , Anonymous 'povna ha detto...

è il messaggio da ricordare, e che ci ricorda, tristemente, quanto sarebbe stato meglio averlo ricordato prima...

 
Alle 17 aprile 2011 18:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Penso che bisogna ricordarlo sempre: prima, dopo, durante ...

 
Alle 17 aprile 2011 21:13 , Blogger Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Ora che gli hanno ammazzato il figlio, la mamma, in cuor suo, se la farà più di prima 'sta domanda :(
Fortuna conosce già la risposta, sa che Vittorio non è morto per niente :)

 
Alle 17 aprile 2011 21:17 , Blogger ReAnto ha detto...

Non è morto per niente..ma è morto..penso che per una madre non esista un dolore più forte.Un abbraccio alla madre di ViK

 
Alle 17 aprile 2011 21:22 , Blogger Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

L Ruà..io e te non siamo un bell'esempio di pace :(
Ma concordo,per la mamma, questo è senza dubbio il dolore più grande.

 
Alle 17 aprile 2011 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, il dolore di una madre è immenso, anche per una madre intelligente e che ragiona come la madre di Vik. Difficile razionalizzare per tutti, difficile trovare la pace dentro di noi, come fuori ...

 
Alle 17 aprile 2011 21:45 , Blogger ReAnto ha detto...

rabbia ....domata dalla ragione ...ma rabbia

 
Alle 17 aprile 2011 22:20 , Blogger mark ha detto...

Fa il paio con quello che ho scritto da Grace, anche se da quelle parti si è notato un commento stizzito...vabbè non divago.
Bellissima umanità.

 
Alle 17 aprile 2011 22:39 , Blogger Alligatore ha detto...

@Mark e ReAnto
La mia citazione della frase ricordata dalla grande madre di Vik, era per rilanciare il grande lavoro fatto dal figlio per la pace e la difesa del popolo palestinese, del quale in tanti, troppi, se ne fregano. Quel "restiamo umani", nonostante tutto, quel cerchiamo di aprire spiragli di speranza, anche nel buio più totale. C'è la Storia e ci sono le storie, spesso intrecciate.

 
Alle 17 aprile 2011 23:11 , Blogger mark ha detto...

Si, avevo sentito anche l'intervista, anche se questa umanità penso possa non bastare per riequilibrare il resto.

 
Alle 17 aprile 2011 23:17 , Blogger Alligatore ha detto...

L'importante, per me, è provarci. Siempre!

 
Alle 18 aprile 2011 08:31 , Blogger Maraptica ha detto...

Io non posso pensare alle persone care che materialmente l'hanno perso. Spesso mi perdo dietro alla materialità dei corpi, gli dò un'immensa importanza. Quasi ne percepisco l'assenza. So che rimane la cosa più importante, il pensiero di un grande uomo. Quello non muore mai.

 
Alle 18 aprile 2011 12:52 , Blogger Ernest ha detto...

per Sempre!

 
Alle 18 aprile 2011 14:09 , Blogger Stefania248 ha detto...

Stay Humans.

 
Alle 18 aprile 2011 17:49 , Blogger Alligatore ha detto...

@Maraptica
Certo, il pensiero, le sue idee, restano per tutti noi...
@Ernest
... sì, per Siempre!
@Stefy
L'unica strada da percorrere ...

 
Alle 18 aprile 2011 19:09 , Blogger ReAnto ha detto...

non vorrei si ricordasse Vik solo per "lo slogan".... ciao carissimo "sognatore" ;)

 
Alle 18 aprile 2011 21:15 , Blogger Alligatore ha detto...

No lo permetteremo ReAnto, diffondendo i suoi scritti, la sua esperienza, la sua battaglia di civiltà, come, torno ancora a ribadire il punto di questo post, la Freedom Flotilla Stay Human, dove slogan, pensiero e azione convivono pacificamente...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page