giovedì 12 maggio 2022

Licorice Pizza film dell'anno


Per me è stato bello ritornare al cinema dopo alcuni mesi e vedere recitare il figlio di Philip Seymour Hoffman, anzi commovente. Quasi come riportare le lancette dell'orologio indietro di qualche anno, quando eravamo più felici un po' tutti, e c'era ancora quel grande attore. Ora c'è il figlio, che gli assomiglia tanto. Ha le movenze e il corpo del padre, i suoi modi. Sì, Cooper Hoffman è un buon ragazzone ingenuo, un gatto rosso simpatico al quale piace divertirsi nonostante tutto. 

All'inizio del film interpreta un attore bambino prodigio. Il bambinone Gary Valentine, non ancora maggiorenne, che recita in una serie tv di successo. Siamo negli anni Settanta, e s'innamora di una ragazza ebrea più grande di lui, Alana Kane (Alana Haim). Lei inizialmente rifiuta la storia d'amore, ritenendolo troppo giovane, poi però inizia un'amicizia sempre sul filo dell'amore. 

Licorice Pizza è un film molto anni Settanta. Come stile, libertà, colori, battute, musica (splendida colonna sonora, una delle migliori degli ultimi vent'anni). Il film sembra un sogno con molte cose dentro. Si tratta di una pellicola dilatata, densa, a tratti surreale, a tratti comica. Come i lavori che fa Gary Valentine, anzi, gli affari nei quali si getta con ingenuo entusiasmo e spirito d'avventura: dal commercio di materassi d'acqua a quello dei flipper, mentre Alana Kane, passa dal fare l'assistente fotografa all'attrice, con sempre accanto lui. Poi l'esperienza nella campagna politica di un giovane senatore troppo pulito (ma alla fine ha anche lui i suoi segreti, tipo un amore gay, per l'epoca ancora proibitivo per fare politica in certe zone degli Usa). 


Il film è stupendo, quando ci sono in scena i due ragazzi è meraviglioso. Sono davvero bravissimi, vederli in scena insieme una bomba. Ho trovato invece irritante il gigioneggiare di Tom Waits con Sean Penn. Molto meglio il cameo di Bradley Cooper nelle vesti ridicole di un divo sciupa-femmine fidanzato con Barbra Streisand. Sono tutte amichevoli comparsate, perché il film è tutto in questa bella storia d'amore/non amore tra Gary Valentine e Alana Kane.
Per me Licorice Pizza è già un classico da vedere e rivedere, il migliore Paul Thomas Anderson di sempre. Un capolavoro. Incantevole. Commovente. Il film dell'anno. Tutte cose che leggete sulla locandina, e, vi assicuro, sono vere. Un bel ritorno al cinema per me.

Etichette: , , , , , , , , ,

11 Commenti:

Alle 12 maggio 2022 07:17 , Blogger Clarke è vivo ha detto...

Un film memorabile. Approvo ogni riga di quanto hai scritto.

 
Alle 12 maggio 2022 15:30 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Prendo nota, già il trailer mi piaceva.

 
Alle 12 maggio 2022 18:15 , Blogger alberto bertow marabello ha detto...

Dovrò proprio vederlo allora che ho letto recensioni di tutti i tipi sul film da capolavoro a fetecchia.

 
Alle 12 maggio 2022 22:58 , Blogger Alligatore ha detto...

@Clarke è vivo
Grazie, condivido in pieno: memorabile!
@Enri1968
Se riesci a riprendere con questo, riprendi bene ;)
@Alberto
Be', vorrei conoscere chi l'ha definito fetecchia. Che cultura cinematografica ha? Vai, vai al cine!

 
Alle 13 maggio 2022 08:01 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Mi fido di te e prendo nota.
Saluti a presto.

 
Alle 13 maggio 2022 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Cavaliere, attendo tue, dopo la visione...

 
Alle 14 maggio 2022 13:05 , Blogger marcaval ha detto...

Devo vederlo , ne sento parlare benissimo.

 
Alle 14 maggio 2022 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Vedilo e poi dimmelo se ti piace caro Marcaval!... attendo.

 
Alle 16 maggio 2022 11:16 , Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Mi hai incuriosito tantissimo cercherò di vederlo

 
Alle 16 maggio 2022 15:57 , Blogger Berica ha detto...

Interessantissimo; mi hai fatto tornare la voglia di entrare in una sala cinematografica, ma attendo... Però me lo segno! Grazie della recensione

 
Alle 16 maggio 2022 21:50 , Blogger Alligatore ha detto...

@Daniele
Ci riuscirai, magari in un cinema sotto le stelle ;)
@Berica
Lo, non è facile. Io, che andavo al cine almeno una volta a settimana, quest'anno (anche per le ragioni irragioneoli che sai) ci sono andato solo una volta, di quest'anno.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page