sabato 16 novembre 2019

Troppa pioggia ... in Blade Runner

Si svolgeva proprio nel 2019, novembre 2019, Blade Runner film cult di Ridely Scott. Film amato da molti cinefili, che vorrei tanto rivedere perché non ne ho un così grande ricordo. Uno degli interpreti, il biondo Rutger Hauer è morto proprio quest'anno, come nel film (qui un bellissimo articolo di Antonello Catacchio apparso sul il manifesto in luglio lo ricorda). E voi, che ne pensate di quel cult-movie? L'avete visto? Vi piace? Profetico? Troppa pioggia? ... non sa, non risponde?

Etichette: , , , , , , , , , ,

21 Commenti:

Alle 17 novembre 2019 08:48 , Blogger marcaval ha detto...

Nemmeno io ne ho un grande ricordo. Mentre avevo amato "Fuga da New York".

 
Alle 17 novembre 2019 09:29 , Blogger amanda ha detto...

Allora distopia non si sapeva neppure cosa volesse dire. Esisteva la fantascienza eppure quel futuro lì dietro l'angolo ad una distanza misurabile in anni della nostra esistenza era già stato argomento di odissea 2001 nello spazio. Lì etereo ed algido qui sporco e umido. Corremmo tutti al cinema. Rivisto a distanza di molti anni ciò che mi aveva angosciata mi sembrò ingenuo ma continuano a esserci cose che noi umani....

 
Alle 17 novembre 2019 10:04 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Quando la fantascienza diventa realtà.
Serena domenica.

 
Alle 17 novembre 2019 10:30 , Blogger Lucien ha detto...

Io invece ne ho un gran ricordo, lo vidi quando uscì e ci conquistò tutti. Anche se è vero, rivisto dopo tanti anni ci sono delle crepe, ma resta un cult assoluto. Devo dire che ero scettico, ma mi è piaciuto pure il seguito: Denis Villeneuve è uno dei migliori registi in circolazione.

 
Alle 17 novembre 2019 11:51 , Blogger ReAnto ha detto...

Bellissimo film .Quanta pioggia però :))
Serena domenica

 
Alle 17 novembre 2019 13:40 , Blogger Alligatore ha detto...

@Marcaval
Non ricordo quel film, sono sempre stato più incline a film comici/commedie come cult, quindi non amai Blade Runner, cult assoluto per molti (mio fratello mi regalò la videocassetta, ma lo trovai un film con una fotografia così buia da essere praticamente inguardabile in tv ... spero esca ancora al cinema, forse l'unico luogo dove apprezzarlo).
@Amanda
Esatto, allora il 2019 sembrava lontanissimo (chissà come saremmo stati), ma ora che ci siamo, pare che ci abbiano beccato sulle cose peggiori: inquinamento, catastrofi naturali, gabbie sociali ...
Cavaliere Oscuro del Web
Giusto, tremendamente vero.
Grazie e buona domenica anche a te.
@Lucien
Si sente, da quello che scrivi, che tu sei tra quelli che lo hanno molto amato. Voglio rivederlo, magari al cinema, per apprezzarlo al meglio, e voglio vedere anche quello di Denis Villeneuve, sul quale concordo, è un grande talento.
@ReAnto
Esatto, quanta pioggia ... ci ha beccato pure su quello, che il novembre 2019 sarebbe stato così piovoso, altro che Nostradamus e Frate Indovino 😎.

 
Alle 17 novembre 2019 13:45 , Blogger Ferruccio Gianola ha detto...

Un capolavoro. Una fantascienza diversa e forse anche più verosimile quando uscì... anche se ormai l'ho visto talmente tante volte e ho preso tanta di quella pioggia che non riesco più a vederlo e naturalmente per una serie di motivi, primo fare tutti la data d'ambientazione, lo rendono "datato"

 
Alle 17 novembre 2019 13:58 , Blogger Alligatore ha detto...

@Ferruccio Gianola
Sì, è strano riuscire ad arrivare alla data di un film di fantascienza, e ancora più strano che molte delle sue "profezie" si siano avverate, fino alla morte di Rutger Hauer, avvenuta proprio quest'anno, anno piovoso e socialmente pesante.

 
Alle 17 novembre 2019 19:28 , Blogger Vera ha detto...

Ma gli androidi sognano pecore elettriche? di Philip K. Dick raro caso in cui il film mi è piaciuto più del libro. La prima volta che lo vidi non mi prese un granché ma era uno strano anno per me, poi ogni volta che lo ho rivisto mi è entrato di più nel cuore.

 
Alle 17 novembre 2019 21:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Vero Vera, forse il film piacque a molti più del libro (forse non venne manco letto), ma contribuì al successo (finalmente), di Philip K. Dick, purtroppo morto nelle immediate vicinanze dell'uscita di Blade Runner, se non ricordo male, e poi riscoperto negli anni seguenti. Caso di grande scrittore in vita non considerato quanto da morto. La svastica sul sole è per me un capolavoro. Non ho letto invece Ma gli androidi sognano pecore elettriche?, oppure non sono riuscito a finirlo, non so, non ricordo 😎.

 
Alle 18 novembre 2019 12:29 , Anonymous accadebis ha detto...

Grande film. La prima volta che l'ho visto mi colpì parecchio e soprattutto bravi gli attori. Non ricordavo il particolare del 2019. Ma spesso il film vedono oltre. Ne ho sempre avuto un buon ricordo anche per me insieme a "1999, fuga da New York".
Un salutone e alla prossima

 
Alle 18 novembre 2019 17:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Film sicuramente generazionale Accadebis, tutti quelli che hanno commentato, a parte uno, sono vicini ai '60, e quasi tutti ne hanno un buon ricordo, come te. Non avendolo visto spesso, anche io non sapevo fosse ambientato nel 2019, l'ho scoperto quando è morto Rutger Hauer, e un amico di Venezia mi ha segnalato questo qui
p.s.
spero che da questo link si apra, perché nel pezzo non lo fa, altrimenti in google consiglio di cercare "Rutger Hauer Catacchio il manifesto" e dovrebbe uscire.

 
Alle 18 novembre 2019 18:06 , Anonymous accadebis ha detto...

Sono un po' di corsa ma ho visto che il link si è aperto su Il Manifesto e si entra registrandosi. Appena ho un o' di tempo vedrò.
Ciao

 
Alle 18 novembre 2019 18:51 , Blogger Clarke è vivo! ha detto...

Ne apprezzo l'ammirevole atmosfera futuristica e l'idea di un uomo che va a caccia di replicanti rischiando le penne. Ci sono scene a mio avviso memorabili.

 
Alle 18 novembre 2019 20:42 , Blogger Alligatore ha detto...

@Accadebis
Sì, bisogna registrarsi, ma non capisco perché, visto che io quando metto il link lo vedo senza entrare con le mie credenziali, e se lo cerchi in google lo vedi direttamente. Comunque consiglio di registrarsi, si legge così parte del quotidiano liberamente (fino a tot. accessi).
@Clarcke è vivo
Sì, ci sono scene e frasi memorabili, è un cult non per caso. Lo voglio rivedere, come detto sopra, magari al cinema.

 
Alle 19 novembre 2019 12:29 , Blogger MikiMoz ha detto...

Ho un ricordo molto particolare di questo film.
Serata di piogga (ovviamente) e mia zia che mi porta a vederlo a casa di due suoi amici... in una mansarda. Vhs e via, di replicanti.
Bellissimo.
Ma ero piccolo, erano i primissimi anni '90 :)

Moz-

 
Alle 19 novembre 2019 21:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Forse l'ho visto anche io nei primi '90, vhs, ma non lo trovai bellissimo. Forse ci vuole la compagnia giusta, lo dovrò rivedere con Elle, che non mi pare l'abbia mai visto.

 
Alle 20 novembre 2019 22:08 , Anonymous Voltaire ha detto...

Credo che me lo guarderò. Ridley Scott è un regista che ho sempre ammirato. Un salutone a te

 
Alle 20 novembre 2019 23:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, se ti manca devi cercare di vederlo assolutamente. Ridley Scott merita, anche se non è in cima ai miei preferti.

 
Alle 29 novembre 2019 19:23 , Blogger redcats ha detto...

mannaggia mi manca!

 
Alle 29 novembre 2019 21:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Non ci credo!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page