domenica 4 agosto 2019

Moroz contro l'oscurantismo

L’Italia del tuo romanzo è un paese senza memoria, tra cultura nerd e menefreghismo, aspiranti sindaco strani e serial killer della porta accanto. Potremmo parlare di un romanzo politico, anche se di politica sembra non essercene?
Il romanzo l’ho scritto nove mesi fa, ma mi sembra che nel frattempo il clima in Italia sia drasticamente peggiorato. Potrei essere scomunicato per aver scritto di un’orgia tra Dracula e numerose ammiratrici proprio sotto la basilica di San Petronio, per aver profanato in vari modi la maternità o aver accennato a rapporti lesbici tra la Betty e Diana, probabilmente, con l’aria che si respira.
Si può essere politici anche così, ignorando le ventate di oscurantismo di ritorno.

Etichette: , , , , , , , , ,

5 Commenti:

Alle 4 agosto 2019 14:56 , Blogger marcaval ha detto...

Autore interessante ... di lui o letto "L‘Emilia o la dura legge della musica", molto piacevole. E nel frattempo mi sono procurato "Primo Levi".

 
Alle 4 agosto 2019 15:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Bravo, bravo ... Moroz, che conosco da quasi vent'anni, ha scritto un sacco di libri (è autore prolifico, oltre che simpatico e bravo), di generi diversi. Ho quasi tutti quelli usciti con la Fernandel, molti Guanda e Tea, come questo ... te lo consiglio spassionatamente tutto.

 
Alle 4 agosto 2019 19:03 , Anonymous accadebis ha detto...

Ciao, grazie per le visite e passa una buona estate. Ci rileggiamo a settembre

 
Alle 4 agosto 2019 19:13 , Blogger mr.Hyde ha detto...

Interessante e affascinante. Dev'essere un mix ben dosato di storia, fantasia e cultura. Si, vero, si presterebbe per il copione di un film..

 
Alle 4 agosto 2019 19:31 , Blogger Alligatore ha detto...

@Accadebis
Grazie, buona vacanza a te ... e dovunque tu vada, portati in spiaggia questo libro del Moroz, è molto divertente (come tutti i suoi romanzi).
@Mr Hyde
Sicuramente potrebbe essere un bel film, come molti altri romanzi del Moroz (non molto fortunato, fino ad ora con le trasposizioni filmiche). Per alcuni personaggi ha dato anche indicazioni sull'attore ... comunque, film o non film, sì, ben dosato tra cultura, storia, fantasia e fantasie ... e Dracula :)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page