domenica 10 febbraio 2019

Meditate gente, meditate ...

                                                                               Alessio Bolognesi
Capita di sentire dire, in sedi importanti, che le norme internazionali sui diritti umani sarebbero rilevanti per i Paesi meno avanzati del nostro. Mentre noi, in fondo, non ne avremmo bisogno. Ecco, un atteggiamento di maggiore umiltà, nel settantesimo anniversario della Dichiarazione universale, farebbe sicuramente bene al Paese e ai diritti delle persone che lo abitano.
Michele Lionello di Voci per la Libertà, da me intervistato sul sito di SMEMORANDA riguardo In arte DUDU, libro nato per raccontare tramite disegni di giovani illustratori italici la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani nel suo settantesimo anniversario.
Qui l'intervista completa.

Etichette: , , , , , ,

19 Commenti:

Alle 10 febbraio 2019 08:23 , Blogger amanda ha detto...

È già perché i diritti fondamentali, secondo alcuni, dovrebbero adattarsi ai tempi, alle opportunità e non essere fondanti, appunto, e imprescindibili. Dopo le leggi ad personam, anche i diritti fondamentali a piacimento

 
Alle 10 febbraio 2019 11:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Esatto, i Diritti Umani a corrente alternata: niente per chi è diverso da loro, immigrato, deviante, politicamente non affine ... in pratica il neonazismo di ritorno

 
Alle 10 febbraio 2019 11:56 , Anonymous accadebis ha detto...

Caro Alligatore ha scritto parole che condivido in pieno. I diritti umani, come la democrazia, è un vero work in progress o una continua "manutenzione" da fare ogni qualvolta sia richiesto. E mai come oggi in Italia, ma anche in Europa, c'è bisogno della "manutenzione".
Un salutone e buona domenica

 
Alle 10 febbraio 2019 12:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Esatto Accadebis, conquiste sociali e politiche vanno sempre rinfrescate oltre che difese ... Grazie e buona domenica a te.

 
Alle 10 febbraio 2019 14:05 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Concordo(punto).

 
Alle 10 febbraio 2019 14:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Ben detto Enri ;)

 
Alle 10 febbraio 2019 21:34 , Blogger marcaval ha detto...

Mi sa che sono sempre di più i diritti e le regole costituzionali che vengono interpretate a proprio comodo e non applicate! Un clima sempre più tenebroso.

 
Alle 10 febbraio 2019 22:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti, infatti, credo ci sia stato un peggioramento da quando è nata (in particolare negli ultimi 40 anni) nel rispetto dei più elementari diritti. Come molte cose, in quel periodo si usciva da un periodo tenebroso, ma quello, se non stiamo attenti, è sempre dietro l'angolo.

 
Alle 11 febbraio 2019 08:19 , Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

I diritti fondamentali sono chiamati così perchè sono quelli su cui si fonda e si deve fondare ogni società libera, e quindi la frase che hai riportato diciamo che è quantomeno "infelice"...

 
Alle 11 febbraio 2019 08:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Non capisco dove l'ho scritto, vorrei capire Daniele. Perché infelice?

 
Alle 11 febbraio 2019 15:08 , Blogger Cri ha detto...

È semplicemente agghiacciante sapere che qualcuno, per di più qualcuno al potere mica l'amico del bar, pensi che ci possa essere una discrezionalità nel riconoscimento dei diritti fondamentali.

 
Alle 11 febbraio 2019 16:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti, la frase di Lionello è così chiara da non prestarsi a difficili interpretazioni, che mi sorpendo nel sentire il commento prima del tuo,dell'amico Rockpoeta, così polemico. Non capisco perché "infelice". La frase è infelice, se un nostro potente dice "che le norme internazionali sui diritti umani sarebbero rilevanti per i Paesi meno avanzati del nostro. Mentre noi, in fondo, non ne avremmo bisogno.". Questo sì ...

 
Alle 11 febbraio 2019 18:13 , Blogger Serena S. Madhouse ha detto...

avremmo tutto quello che ci serve. Ci manca solo una popolazione civilmente adulta.

 
Alle 11 febbraio 2019 19:21 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Siamo sicuri di vivere in un Paese che rispetta i diritti umani?
Saluti a presto.

 
Alle 11 febbraio 2019 20:15 , Blogger Alligatore ha detto...

@Serena S. Madhouse
Esatto, esatto, molte "cose" nate subito dopo la II guerra mondiale sono perfetta, ma da sempre poco usate, sviluppate, vissute, proprio per la mancanza di una popolazione civilmente adulta, anche se in altri periodi storici è andata meglio ....
@Cavaliere Oscuro del Web
Bella domanda ... direi mai, mai rispettati fino in fondo, ma in questi ultimi anni ancora meno ...

 
Alle 12 febbraio 2019 15:53 , Blogger Cri ha detto...

Infatti credo che Daniele si riferisse proprio a quella frase lì, non era polemica era concorde con te, anche se personalmente la reputo molto più che "infelice"!

 
Alle 12 febbraio 2019 21:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Forse è come dici tu, e avevo equivocato ... e poi è vero, infelice è un eufemismo :(

 
Alle 13 febbraio 2019 09:35 , Blogger Il Macchiaiolo ha detto...

I diritti della persona umana vanno tutelati ovunque. Se si molla la presa siamo tutti fritti.

 
Alle 13 febbraio 2019 16:27 , Blogger Alligatore ha detto...

@Il Macchiaiolo
Esatto, è questo il senso ultimo del discorso ...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page