domenica 18 novembre 2018

Una commedia rock con De Luigi

Un film con un testo semplice, anzi un pre-testo semplice, far scatenare le facce buffe di un grande comico quale è Fabio De Luigi: è Gabriele, cinquantenne divorziato e con una figlia di 10 anni (è la Sofia del titolo, interpretata da Caterina Sbaraglia) per metà settimana a casa sua e per l'altra metà con la madre (Caterina Guzzanti), che aspetta un altro bambino con il nuovo compagno. Gabriele incontra casualmente Mara (Micaela Ramazzotti), una vecchia amica, una donna molto bella, libera e indipendente fotografa giramondo. Escono a cena e iniziano a frequentarsi. In poco tempo nasce una bella relazione, quasi perfetta, per un solo piccolo particolare, Mara non ama i bambini, non vuole averne per libera scelta di vita. Inizia così un vero incubo, con il povero Gabriele che farà di tutto per nascondere Sofia. 
Tra equivoci, corse, facce strabilianti (che faccia De Luigi!), il suo appartamento svuotato di giochi, disegnini e altre cose da bambini, quando ospita Mara e la bambina è dalla mamma. A un certo punto Sofia irrompe a una cena in casa sua, e si presenta ... come la sorella del padre. Intelligente e surreale come balla, è utile a scatenare ulteriori equivoci, facce strabilianti, momenti di ilarità pura con i tre insieme (e l'aggiunta, qualche volta, del vero fratello di lui).
Catastrofico il concerto degli Afterhours, dove Mara è costretta a portare al bagno la bambina, difficile quando Mara porta a una festa per bambini Sofia, perché il padre/fratello è rinchiuso nel suo negozio di dischi, rivelatore il fine settimana nell'albergo/centro benessere dove non accettano minori, e allora fanno passare Sofia per una piccola/grande diva. Qui Mara scoprirà chi è Sofia, e scoppierà la crisi; la menzogna di lui non viene accettata, ma con quelle facce ...  non voglio rivelarvi di più, ho già detto molto.
Un film per noi importante, importante per vari motivi, oltre quelle facce. Per il regista Guido Chiesa, da sempre rock e impegnato, qui in una commedia degli equivoci pura. Importante per la commistione con il rock indipendente. Il protagonista infatti è un ex aspirante chitarrista, che ha da anni abbandonato il sogno di fare il musicante e gestisce con il fratello un negozio di musica. Ha però trasmesso la passione alla figlia, che adora gli Afterhours (dei quali, come detto, vedranno dal vivo un concerto), e per il suo saggio a scuola sta preparando un pezzo dei Blondie. Veramente apprezzabile. Come sono bravi tutti gli attori attorno a De Luigi, a partire da Micaela Ramazzotti, che non è semplicemente "attorno" a De Luigi, anzi, con la bambina formano un bel trio comico. Da citare infine la partecipazione straordinaria del mitico Shel Shapiro, nel ruolo del vero padre di Gabriele. Un padre da lui mai accettato, perché assente, donnaiolo che si arrabatta suonando sulle navi da crociera e ha altri figli (pare nove in tutto).

Una commedia rock con De Luigi, un film che ci ha convinto, fatto ridere molto e riflettere sulle scelte di vita. Ti presento Sofia è ispirato da un film argentino, Se permetti non parlarmi di bambini. Che facce De Luigi!

Etichette: , , , , , , , , , , ,

12 Commenti:

Alle 18 novembre 2018 08:39 , Blogger fperale ha detto...

De Luigi riesce a farmi ridere solo con certe sue espressioni.. film che dev'essere divertente, quando lo passeranno in tv lo guarderò!

 
Alle 18 novembre 2018 11:03 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Urca!
Non lo conosco questo film, è in sala?
Dopo il tuo post devo assolutamente vederlo. Grazie.

 
Alle 18 novembre 2018 11:29 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Ho visto il trailer spero di trovarlo.

 
Alle 18 novembre 2018 12:58 , Blogger Alligatore ha detto...

@Fperale
Sarebbe bello da vedere al cinema, e poi sarebbe anche ottimo per una recensione di coppia.
@Enri1968
Nei nostri cinema è passato al Rivoli, dove lo abbiamo visto, ora non c'è più lì.
@Enri1968 bis
Spero salti fuori in qualche altro cinema della nostra città, o anche oltre, visto che tu giri ed è sempre bello provare anche altri cinema di altre città.

 
Alle 18 novembre 2018 13:59 , Blogger Simona [Ciccola] ha detto...

Adoro Fabio De Luigi, ha una simpatia intelligente e guardo sempre i suoi film. Questo però non l'ho ancora visto!

 
Alle 18 novembre 2018 14:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Consigliatissimo Simona, per De Luigi sul quale concordo in pieno (ha delle facce impagabili), ma anche per la Ramazzotti, grande attrice, che in pochi anni si è ritagliata dei personaggi che resteranno nella Storia del nostro cinema (e non solo nei film con il marito Virzì). Brava anche la bambina.

 
Alle 18 novembre 2018 14:32 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Non male, devo guardarlo.
Saluti a presto.

 
Alle 18 novembre 2018 14:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, dici bene: non male, e devi vederlo, assolutamente!
Alla prossima.

 
Alle 19 novembre 2018 18:57 , Blogger marcaval ha detto...

interessante, me lo segno.

 
Alle 20 novembre 2018 00:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Fai bene, se ti piace ridere e lo spirito rock indi, vai a vederlo.

 
Alle 23 novembre 2018 18:23 , Blogger Nella Crosiglia ha detto...

un cast che ti attira per non perdere questo film compresa la colonna sonora,
grazie come sempre Alli, pregevoli scelte

 
Alle 23 novembre 2018 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a te Nella, che dici bene: gran bel cast e ottima colonna sonora rock!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page