lunedì 5 marzo 2018

Il nostro miglior cineasta vivente

Avrei voluto più Oscar a Luca Guadagnino,
per il suo splendido film Chiamami col
tuo nome.
Il premio a James Ivory, che ne ha scritto la
sceneggiatura tratta dal romanzo di Aciman,
mi sembra poco.
Lo meritavano i due splendidi protagonisti,
cento volte meglio di Gary Oldman nella
favoletta su Churcill.
Lo meritava Esther Garrel, primo amore etero
del protagonista, prima di quello gay; un po'
di coraggio Academy.
Lo meritavano le musiche di Surfian Stevens,
uno statunitense come voi, che ha fatto
qualcosa di magico.
Lo meritavano i costumi anni '80: vi posso
assicurare che ci vestivamo così, in Italia,
in quel decennio futile.
Lo meritava Luca Guadagnino, come regista
e film,  meglio del Toro e di tutta l'Arena:
è lui il nostro migliore cineasta vivente.

VAI AL SITO DEL FILM

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

21 Commenti:

Alle 6 marzo 2018 08:46 , Blogger Babol ha detto...

Che la canzone originale meritasse più di tutte non c'è dubbio, molto meglio di quella canzonetta di Remember Me.
Per il resto, secondo me quest'anno non c'era storia, Guadagnino è capitato in un anno di altissima qualità e, per quanto mi sia piaciuto Chiamami col tuo nome, era inferiore ad almeno tre degli altri film nominati.

 
Alle 6 marzo 2018 11:20 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Sono curioso di guardare il suo film.
Serena giornata.

 
Alle 6 marzo 2018 13:14 , Blogger fperale ha detto...

Spero tanto che Guagagnino abbia altre opportunità..e che soprattutto diventi apprezzato anche qui da noi e non solo negli USA!

 
Alle 6 marzo 2018 17:32 , Blogger MikiMoz ha detto...

Avrà pesato l'aver diretto Melissa P., chissà XD
Comunque gran bel film, con una prima parte da Oscar (ahaha)^^

Moz-

 
Alle 6 marzo 2018 19:45 , Blogger Elle ha detto...

Chi se ne importa. L'avrebbero rovinato. Invece così è rimasto puro e meraviglioso. Per me è il miglior film del 2018, se ne uscisse un altro più bello li metterei a pari merito.

 
Alle 6 marzo 2018 23:33 , Blogger Alligatore ha detto...

@Babol
Lo so, lo so, tu sei stata conquistata dal film di Del Toro, e credo anche io che quest'anno ci fosse molta qualità, a partire però da Guadagnino (tra l'altro, io ho amato molto anche l'ultimo Allen, che mi sembra sbagliato aver ignorato in toto (Kate Winslet meritava, per questo film, il premio).
@Cavaliere Oscuro del Web
Consigliatissimo!
Grazie e buona notte.
@Fperale
Forse è troppo radicale, cinefilo, raffinato, poco ruffiano per riuscire a conquistare il pubblico italico ... ma la speranza è l'ultima (se riesci vai a vederlo, merita veramente tanto e vorrei vedere una rece di coppia sul tuo blog a questo film).
@MikiMoz
Guarda che Melissa P, il film, è un buon film (tra l'altro, con un cast di giovani attori che poi hanno dato molto al cinema italico: Elio Germano, Alba Rohrwacher, Claudio Santamaria). Non è solo la prima parte buona e da Oscar, anche la seconda, più audace e gaia, lo meritava ... un gran film dall'inizio alla fine.
@Elle
Hai ragione, se avesse vinto l'Oscar avrebbe stonato, mentre così ha un pubblico di estimatori veri e puri, come noi :)
p.s.
Vero, abbiamo già il film dell'anno ;)

 
Alle 7 marzo 2018 01:23 , Blogger George ha detto...

Questo è un film che devo vedere, mi piace il cinema di Guadagnino, la sua forza radicale, il suo erotismo vitale. Ottimi versacci Ali!

 
Alle 7 marzo 2018 07:24 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Devo ancora vederlo, visti troppi film da ragazzini/bimbi con i figli.
:-)

Comunque c'erano molte cose buone da quello che ho letto e sebbene non li ho visti perché il tempo libero è quello che è.

La forma dell'acqua l'ho visto e secondo me è una favola da adulti molto bella, ci sono momenti molto forti il tutto narrato in modo un po' sopra le righe : il sogno americano.
La parte più bella il confronto fra la protagonista che vuol difendere a tutti i costi il suo amore è il suo amico che non è consapevole ancora di quanto sia importante e che la diversità non conta. Oh magari mi sbaglio.

 
Alle 7 marzo 2018 16:50 , Blogger Alligatore ha detto...

@George
Grazie, grazie, credo che ti piacerà un sacco ... è così: erotismo vitale.
@Enri1968
La forma dell'acqua spero di vederlo presto, per il regista e l'attrice Sally Hawkins (una delle migliori della sua generazione), e perché ne ho sentito parlare bene.
Il fil di Guadagnino lo devi vedere, perché veramente bello, forte, radicale, di popolo, per noi di Potere al Popolo, ma anche per altri, se vogliono ...

 
Alle 7 marzo 2018 21:34 , Blogger marcaval ha detto...

un film che devo vedere!!

 
Alle 8 marzo 2018 01:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Assolutamente!

 
Alle 9 marzo 2018 18:10 , Blogger Sergente Elias ha detto...

Sono molto incuriosito dal film di Guadagnino e spero di poterlo vedere presto. Fa piacere quando il cinema nostrano si fa apprezzare.

 
Alle 9 marzo 2018 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, tutto vero ... e sì, devi andare a vederlo.

 
Alle 11 marzo 2018 11:36 , Blogger Berica ha detto...

E' vero, avrebbe meritato di più.
Spero sia bene dstribuito e visto da tantissimi spettatori... ne vale la pena.

 
Alle 11 marzo 2018 17:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì Berica, per quanto può valere un Oscar (nella Storia del cinema l'hanno dato spesso a film pessimi e a volte addomesticati), però sarebbe stato bello, perché lo avrebbe promosso ancora di più. IL film è uscito, almeno nella nostra città, e ha avuto dei buoni riscontri (l'hanno riproposto "a grande richiesta!" in uno dei cinema dove andiamo spesso). Sì, ne vale la pena ...

 
Alle 13 marzo 2018 13:31 , Blogger Felinità ha detto...

Volevo vederlo ....ora di più ... miaoooooooo

 
Alle 13 marzo 2018 22:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Assolutamente! Miao!

 
Alle 14 marzo 2018 22:11 , Blogger George ha detto...

Visto, e confermo che Guadagnino è il nostro più grande regista.

 
Alle 14 marzo 2018 23:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Grande George!

 
Alle 15 marzo 2018 18:40 , Blogger Silvia Pareschi ha detto...

Me lo sono perso... piaceva troppo agli americani per non lasciarmi un po' sospettosa. Ma se lo dici tu, allora mi rifarò!

 
Alle 15 marzo 2018 20:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Di più, di più, non lo dico solo io, lo dice anche Elle, conquistata totalmente pure lei dal cinema di Guadagnino, al primo film che vedeva, questo per l'appunto.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page