lunedì 29 agosto 2016

Come ti cambio il Liebster Award

Un grazie a Ernest del blog I diari dello scooter per avermi nominato in questo premio dal nome strano Liebster Award. Come tutti i premi ha delle regole (che tradirò), e delle domande alle quali rispondere (e a questo non mi sottrarò).


LE REGOLE (che tradirò)

1. Pubblicare il logo del LIEBSTER AWARD (non mi piaceva, per questo l'ho cambiato).
2. Ringraziare il blogger che ti ha nominato e seguirlo (fatto).
3. Rispondere alle sue 11 domande (vedi sotto).
4. Nominare a tua volta 11 blogger con meno di 200 follower (non mi piace fare nomi ...).
5. Formulare altre 11 domande per i blogger nominati (risponda chi vuole).
6. Informare tutti i blogger nominati (non è necessario, già sanno).

LE MIE RISPOSTE ALLE DOMANDE DI ERNEST

1. Un libro al quale vorresti cambiare il finale?
La terra della mia anima, di Massimo Carlotto, perché racconta la vita di Beniamino Rossini, uno dei personaggi dei romanzi dell'Alligatore, ma quello vero, che ha ispirato il personaggio. Purtroppo è morto, e una persona così la vorrei viva, a vivere alla grande la sua vita, come ha cercato di fare sempre, anche commettendo qualche errore, ma sempre coerente. Un libro appassionante, da leggere. Cambierei finale, nel senso che non vorrei morisse ...

2. Librerie o biblioteche?
Ho frequentato pochissimo le biblioteche, perché la mia casa è sempre stata piena di libri, per fortuna. Ma l'importanza delle biblioteche è fondamentale, per chi non può permettersi dei libri, o vuole iniziare ... le librerie, che frequento e ho frequentato, sono piccole, ma belle. In questi giorni, sulla spinta di Elle, ci siamo iscritti alla biblioteca del nostro comune.

3. Leggi fino in fondo tutti i libri?
No, qualche volta mi sono fermato prima. Non sempre si ha la giusta concentrazione, o il libro era scritto male ...

4. Se dovessi scrivere un libro dove lo ambienteresti?
In luoghi a me vicini: la mia casa, il mio posto di lavoro, cose così, perché mi piacciono i libri che parlano delle cose quotidiane, scrittori come Bukowski, Fante, Hemingway, che parlano della loro vita, magari in modo pazzo e surreale, ma partendo dal loro vissuto.

5.Scrittura in prima o in terza?
In prima, assolutamente in prima.

6. Un libri che non consiglieresti mai?
Un libro della Fallaci. Mi sta sulle palle solo a sentirla nominare, vedere la sua faccia: è una questione di pelle. E poi, io adoro Terzani.

7. Da cosa vieni attirato per l'acquisto di un libro?
Dallo scrittore ...

8. Cosa ne pensi di chi scrive o sottolinea libri?
Niente in particolare, è un modo come un altro di apprezzarlo e approfondirlo ... io no lo faccio, scrivo su dei foglietti di carta delle note, delle frasi o dei passaggi che mi sono piaciuti, e lascio poi il foglietto nel libro stesso.

9. Il tuo rapporto con gli audiolibri?
Non ho rapporti con essi da anni ... qualche bella fiaba, da bambino, mi piaceva sentirla.

10. Quanto sono importanti le recensioni dei libri?
Dipende da chi le scrive, a volte mi hanno convinto a prendere un libro, altre volte no.

11. Il libro che hai letto nel minore tempo?
Di recente La via del pepe di Massimo Carlotto (un regalo di Elle).


LE MIE DOMANDE (alle quali posso rispondere tutti ... e manco a tutte).

1. Il libro che ha avuto la migliore migliore trasposizione cinematografica?
2. Il libro che ha avuto la peggiore trasposizione cinematografica?
3. Preferisci leggere un libro prima di vedere il film dal quale è tratto o viceversa?
4. Cosa pensi di chi prende in prestito dei tuoi libri e non li restituisce?
5. Il libro più bello che hai imprestato, che poi non ti hanno dato indietro?
6. Hai mai rubato un libro? ... ci puoi rivelare il titolo?
7. Hai mai fatto atti impuri leggendo un libro? Quale? Possiamo saperlo?
8. Hai mai desiderato un libro di altri?
9. Compri più libri in libreria o in Internet?
10. Hai mai venduto un libro che ti avevano regalato?
11. Ultimo libro letto?

Potete lasciare il blog ...

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

12 Commenti:

Alle 29 agosto 2016 11:42 , Blogger Ciccola ha detto...

Belle domande!
1. Uno dei pochi casi in cui il film è molto meglio del libro: Shining.
Nel caso specifico della migliore trasposizione cinematografica, mi viene in mente Romanzo Criminale.
2. Mai film mi ha delusa più di IT (da ragazzina era il mio preferito). Ora pare che lo rifanno, ma resto scettica.
3. Preferisco leggere prima il libro. Però se vedo un film che mi piace e scopro che è tratto da un libro faccio il contrario.
4. Me ne sono fatta una ragione, non mi arrabbio più. Anzi, penso che se non mi restituisce il libro significa che l'ha letto e gli è piaciuto.
5. Non ricordo (anche perché quando succede poi me lo ricompro...)
6. Mai rubato un libro. Ricordo però che da ragazzina mi sono dimenticata di restituire un libro nella piccola biblioteca comunale.
7. Atti impuri no, sogni erotici tantissimi. I libri di Murakami mi fanno questo effetto.
8. Da piccola invidiavo le librerie delle mie compagne di classe, io potevo permettermi solo la biblioteca.
9. Libreria.
10. I libri li impresto o li regalo. Ho venduto i libri scolastici dell'anno precedente un'estate per pagarmi una gita al mare e me ne sono pentita (per i libri, non per la gita!).
11. Sto leggendo "i jeans di bruce springsteen" di Silvia Pareschi ^_^
Ciao!!

 
Alle 29 agosto 2016 12:38 , Blogger Elle ha detto...

Mamma mia Alli, che domande che fai!
Dico solo che non presto mai i miei libri, tranne a mia sorella, ma ogni volta che vado da lei, non so se hai notato, controllo che ci siano ancora tutti nella sua libreria, e se li ha da tanto e non li legge, me li riprendo :D
Ho ricevuto spesso libri in prestito, e li restituisco sempre, anche se ho il sospetto di averne rubato qualcuno, ma a chi? Ah sì, al lavoro, ogni tanto qualche collega lasciava per mesi un suo libro, e io pensavo "ora lo leggo al lavoro", poi "ora me lo porto a casa per finirlo, poi lo riporto qui", infine "non lo cerca, allora me lo tengo". Mi è successo una o due volte nel corso degli anni, ma ricordo solo il titolo dell'unico libro che non ho tenuto dopo averlo letto (e me ne sono pentita perché era bellissimo, mentre la mia collega proprietaria del libro l'aveva odiato): La misura del mondo di Kehlmann (in lingua originale).
I libri regalati non li vendo, ma li regalo a chi potrebbe apprezzarli, li faccio girare (va da sé che se lo regalo o ce l'ho già o non mi piace), cerco di aiutare anche chi non può permettersi libri ;)

 
Alle 29 agosto 2016 16:32 , Blogger Monica Nardella ha detto...

e mi faceva piacere passare a trovarti, dopo tanto tempo e ti ritrovo che mi cambi le "regole" di un premio. Che mito!

 
Alle 29 agosto 2016 19:29 , Blogger Alligatore ha detto...

@Ciccola
Mi sembra che oltre ad una buona viaggiatrice sei anche un'ottima lettrice. Le due cose spesso si accompagnano benissimo.
@Elle
Anche tu sei entrambe le cose (viaggiatrice e lettrice), e sto imparando da te a ritornare lettore (con successo, quest'anno mantengo la media di 1 libro a settimana), e diventare un viaggiatore (anche questo con buon successo, dai...).
p.s. mi raccomando, con tua sorella tieni controllati i libri di Carlotto ;)
@Monica
Ben ritrovata... ecco qui una che so da sempre essere un'ottima viaggiatrice. Anche lettrice, immagino ...

 
Alle 29 agosto 2016 20:53 , Blogger Silvia Pareschi ha detto...

Devo rispondere a tutte? No, dai, mi accontento di un paio.
1) D'accordo con Ciccola su Shining, e poi mi è piaciuto molto anche Revolutionary Road, bello il libro e bello il film.
4) Libri in prestito? MAI!

 
Alle 29 agosto 2016 21:59 , Blogger amanda ha detto...

Tutti divagano sulla domanda indiscreta :-D chissà come mai

 
Alle 29 agosto 2016 23:20 , Blogger Alligatore ha detto...

@Silvia
No, a tutte non si è obbligati, lascio libertà di voto. Devo dire che Shining on è uno dei miei Kubrick preferiti (anzi), e come esempio migliore vorrei portare Il Padrino, un gran film tratto da un libro mediocre (dicono i lettori, io non l'ho mai letto). Concordo in pieno su Revolutionary Road e sui libri in prestito mi viene solo da bestemmiare ...
@Amanda
Troppo indiscreta? ... in verità Ciccola ha riposto :)

 
Alle 30 agosto 2016 04:26 , Blogger Glò ha detto...

Un Liebster fa sempre piacere, complimenti! La tua risposta n°6 mi vede totalmente d'accordo ^^

1, 2, 3 - insieme: per me libri e film sono sempre autonomi e diversi, cerco di apprezzarli o meno in base a realizzazione o scrittura, quindi non faccio caso all'ordine di lettura/visione.
4. Penso tutto il male possibile, e sì, mi rivolgo a chi non me li ha restituiti. Non ne presto più.
5. Tutti -_-
6. No, mai rubato nulla.
7. o.O
8. Difficilmente desidero libri altrui... semmai me li procuro! E velocemente :D
9. Libreria
10. No!!! Non potrei mai vendere un regalo ricevuto.
11. Sto leggendo La Baia di Michener.

 
Alle 30 agosto 2016 11:07 , Blogger Anna Bernasconi ha detto...

Siccome vado sempre di corsa rispondo solo all'ultima domanda, che può essere anche uno spunto di lettura...

11. Ultimo libro letto?
"Il cimitero di Praga" di Eco.
E siccome pare che la domanda venga più interpretata come "libro che stai leggendo" dico anche quello: "I destini dei fiori nello specchio" di Li Ruzhen.

Ciao! :-)

 
Alle 31 agosto 2016 00:50 , Blogger Alligatore ha detto...

@Glò
Risposte molto simpatiche e divertenti, da chi legge molto ... e fa piacere, perché sfata il mito del lettore sempre ombroso, triste, solitario, e invece ci piace divertirci.
@Anna Bernasconi
Spero siano buone letture entrambe.

 
Alle 2 settembre 2016 23:28 , Blogger Ernest ha detto...

Gran belle risposte e domande!!!! Dico solo che mi è capitato solamente una volta di non rivedere un libro prestato sono ancora in analisi :-)

 
Alle 3 settembre 2016 00:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie ... io pure, se non ricordo male, non ho visto indietro un libro prestato (dei recenti racconti di Woody Allen, a proposito di analisi ... e ci sono rimasto male, dice che l'ha perso durante il trasloco, quando ci penso m'incazzo).

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page