martedì 27 ottobre 2015

Indie Pride 2015, io c'ero ...

Ofeliadorme
Lo scorso fine settimana sono andato a Bologna con Elle per festeggiare il suo compleanno, rivedere amici, fare un salto ad una fiera che ci interessava ... e poi sentire dal vivo gli Ofeliadorme, una delle band con il record di interviste su questo blog (la cantante Francesca Bono, è stata forse la più presente nell'intervista in palude). Suonavano al TPO, storico Centro Sociale della Bologna più alternativa.  Poi ho scoperto che non c'erano solo loro, ma anche altri gruppi passati su questi schermi o che meriterebbero di passare: da Dino Fumaretto (anzi, dal suo interprete Elia Billoni, due volte in palude) a Sofia Brunetta, ai To You Mom ... e poi djset di Godblesscomputers, Populous, Marco Unzip, tutti impegnati a cantare/suonare/ballare per l'Indie Pride, manifestazione per dire no all'omofobia e a qualsiasi forma di odio e intolleranza.
Fuori dal TPO
Il locale si è riempito quasi subito, raggiungendo il massimo per il concerto degli OfeliaDorme, tornati da poco da un tour in Cina. Giocavano in casa, la loro esibizione è stata molto calda, piena di patos (si potrà dire?). Grandissimo anche Dino Fumaretto/Elia Billoni, che alla fine del suo surreale set ha annunciato, con la consueta ironia, la decisione di prendersi un periodo di pausa. Sofia Brunetta, con la sua band, è apparsa timida, ma è riuscita a far uscire le belle canzoni della sua recente uscita discografica, facendo alla fine ballare tutto il TPO. Non conoscevo i To You Mom, ma mi hanno colpito favorevolmente con la loro forza e tenerezza. In due hanno fatto grandi cose, attraendo con trame sonore elettroniche e congas il pubblico sempre più partecipe. L'apoteosi a mezzanotte circa, con Ofeliadorme. Finalmente visti dal vivo (e toccati, parlato con loro a voce, abbracciati e baciati ... veramente belle persone), come del resto Elia Billoni, e Antonia Peressoni, responsabile dell'organizzazione e direzione artistica di Indie Pride. A loro, la spillina dell'Alligatore non è potuta mancare, come amici di vecchia data della palude. 
Fuori dal TPO
Bello l'Indie Pride. Io c'ero, qui sotto altre foto dei concerti.
ELIA BILLONI/DINO FUMARETTO


SOFIA BRUNETTA


TO YOU MOM

OFELIADORME







Etichette: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

11 Commenti:

Alle 27 ottobre 2015 09:26 , Blogger Serena S. Madhouse ha detto...

bello, bello! a parte che è una vita che non vado a un concerto poi.. non conosco questi gruppi, ma da come ne parli sono sicuramente interessanti.... grazie per le foto!

 
Alle 27 ottobre 2015 10:00 , Blogger bibliomatilda ha detto...

Beati voi, All, che abitate in centro! :-)

 
Alle 27 ottobre 2015 10:38 , Blogger Ernest ha detto...

molto molto bello

 
Alle 27 ottobre 2015 13:50 , Blogger Elle ha detto...

Sempre divertente incontrare dal vivo persone che si conoscono sul web, sopratutto per noi, Alli, che non mettiamo la nostra foto e siamo avvantaggiati nel riconoscere i musicanti per primi :p Bellissimo concerto, anche a me sono piaciuti i To You Mom, la prossima volta spillina anche a loro? Prima devono passare in palude! Pauura? Ahaha

 
Alle 27 ottobre 2015 14:19 , Blogger Santa S ha detto...

Mi mancheranno questi luoghi, sopratutto per quello che leggo e vedo e d'ora in poi leggerò e basta ... sii sempre "prodigo", non lesinare ;)

 
Alle 27 ottobre 2015 22:33 , Blogger Nella Crosiglia ha detto...

Bella manifestazione, doveva essere davvero entusiasmante ..si vede anche dalle tue foto..
Grazie Alli, una buona nottata!

 
Alle 27 ottobre 2015 22:47 , Blogger Silvia Pareschi ha detto...

Ah, come mi manca Bologna, con la sua vitalità! Fai gli auguri a Elle da parte mia!

 
Alle 27 ottobre 2015 23:55 , Blogger Alligatore ha detto...

@Serena
Alcuni gruppi sono passati spesso in palude, gli altri potrebbero farlo, è musica indipendente, quella che si ascolta in palude ...
@Biblio
In verità siamo spostati un po' a nord, ma ci spostiamo (più di prima). Nella mia città, una cosa così impensabile (il sindaco, anni fa, demolì l'unico centro sociale che c'era).
@Ernest
Tutto molto bello, sì!
@Elle
Sì, non ci piace comparire, anche se, in qualche foto del concerto ci saremo. Quanto a To You Mom, sono molto bravi, sì, in palude potrebbero passare.
@Santa S.
Non ti preoccupare, se sento buone vibrazioni te le giro :)
@Nella
Sì, musicalmente un momento alto, con le foto ho cercato dimostrarlo.
Notte a te e grazie.
@Silvia
Sì, è vero, a Bologna si respira una bella aria creativa ... già fatto con Elle (anche il bacino le ho dato).

 
Alle 28 ottobre 2015 08:23 , Blogger Cri ha detto...

Bel posto il TPO, con la pessima aria che si respira a Bologna ultimamente, posti come questo sono davvero fari nel buio (non a caso un po' di mesi fa era stato fatto "divieto di dimora" al leader del TPO Gianmarco De Pieri, sempre impegnato nelle lotte sociali). Io non c'ero ma mi pare di capire che avete passato decisamente una bella serata! E auguri in ritardo a Elle :)
p.s. La prima foto è stata la mia copertina di facebook fino a un mesetto fa, bello quel murales, vero?

 
Alle 28 ottobre 2015 12:50 , Blogger Berica ha detto...

Bellissimo! Hai fatto bene a godertelo e condividerlo con noi.
Grazie :)

 
Alle 28 ottobre 2015 23:31 , Blogger Alligatore ha detto...

@Cri
Si respira una brutta aria in tutta Italia (tra l'altro, un concerto come quello visto al TPO, nella mia piccola città non sarebbe stato fatto), non so di Bologna, che mi è sembrata una città ancora viva e ricca di stimoli. Ma venendo da fuori, per qualche giorno, forse non si riesce ben a capire.
p.s. bel murales sì (essendo stato estromesso da FB, non l'avevo visto, mi fa piacere).
@Berica
Grazie a te per il commento ...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page