mercoledì 2 settembre 2015

Ciao Wes!


L'ho appreso solo ora, da un blog cinefilo, e ci sono rimasto male, anzi malissimo. Come sapere che è morto un caro amico. Sì, per me Wes Craven lo è stato. Per me, ragazzino negli anni ottanta, la serie di film Nightmare, vista e rivista ogni estate, rappresentava un appuntamento fisso. L'horror per me è sempre  stato e sarà sempre Freddy Krueger, gli incubi dei giovani, contro la normalità ipocrita dei grandi (se non lo sono diventato, lo devo anche a lui). Quel film, molto semplicemente, diceva questo. Poi, diventando grande, ho riscoperto, in qualche cineclub, il Craven degli inizi: Le colline hanno gli occhi, per esempio. Poi il Craven politico, come mi insegnava a leggere Robertino Silvestri su il manifesto, in film come Il serpente e l'arcobaleno, Sotto Shock, La casa nera ... da ultima, Scream, pieno di citazioni e ironia (altro tratto dominante del cinema di Craven, l'ironia, sì, l'ironia), una nuova grande serie dell'horror dentro. Anni settanta, anni ottanta, anni novanta, il duemila ... per un quarantennio Craven è stato il cinema horror (e non solo). Per questo merita un saluto. Ciao Wes!

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

19 Commenti:

Alle 2 settembre 2015 01:57 , Blogger Silvia Pareschi ha detto...

Io lo so che era un regista importante, ma non posso vedere i film dell'orrore, si tratta proprio di un impedimento fisico, se ne dovessi vedere uno non dormirei più per il resto dei miei giorni.

 
Alle 2 settembre 2015 08:36 , Blogger Babol ha detto...

E' stato uno shock anche per me, come perdere uno zio un po' particolare.
Che la terra ti sia lieve, Wes!

 
Alle 2 settembre 2015 09:02 , Blogger bibliomatilda ha detto...

Uguale, come Silvia, e me ne dispiace :-(

 
Alle 2 settembre 2015 09:42 , Blogger m4ry ha detto...

Sai che anche io ero ( ora, non riesco più a guardarli) una grandissima appassionata del genere ? Ho visto buona parte dei film che hai citato...ma non solo una volta...più volte. Amavo i film horror, me ne facevo vere scorpacciate. E ho apprezzato particolarmente quelli di Wes.
Un grande regista...ironico e mai banale. Una grande perdita...
Un abbraccio Alli :)

 
Alle 2 settembre 2015 11:21 , Blogger Salvatore Baingiu ha detto...

Ci ha lasciato una grande eredità cinematografica horror.

 
Alle 2 settembre 2015 11:21 , Blogger Elle ha detto...

Ah sì? E dire che Le colline hanno gli occhi io lo nomino sempre come l'horror più brutto del mondo, di serie D, si vede che erano proprio gli inizi... Degli altri forse ho visto solo Scream, anche se ricordo meglio la sua parodia Scary Movie. Non sono tanto per gli horror, mi sa... ma credo di averne visti diversi, perché ai tempi in cui si usava masterizzare dvd con cinque o sei film in ognuno, me li prestavano e metà dei film era sempre un horror. Me ne ricordo uno giapponese, spacciato per Memorie di una Geisha sulla copertina del cd, ma era decisamente tutt'altro ahahaha
Dagli horror forse mi piace farmi prendere di sorpresa buuuuh :D

 
Alle 2 settembre 2015 11:23 , Blogger Elle ha detto...

...metà dei film erano sempre horror.

Detto come sopra sembra che a metà il film si trasformasse in horror ahahaha!

 
Alle 2 settembre 2015 14:44 , Blogger G ha detto...

Eh niente, io sono troppo fifona, e non me ne vergogno... Però non posso non riconoscere la sua grandezza, anche perché Scream (anche se con un occhio aperto e uno -ma anche due ogni tanto- chiuso) mi è sembrato molto ben fatto. Probabilmente è poco per giudicare, ma sono sicura che persino lui perdonerebbe la mia fifonaggine!

 
Alle 2 settembre 2015 14:44 , Blogger G ha detto...

Elle anche io ho capito così ahahah!

 
Alle 2 settembre 2015 17:47 , Blogger Ciccola ha detto...

Notizia triste, io con i suoi film ci sono praticamente cresciuta (quante notti insonni e piene di incubi!^_^)

 
Alle 3 settembre 2015 01:17 , Blogger giovanotta ha detto...

non lo conoscevo (quante cose non conosco.. che ci posso fare? :) così ti lascio solo un saluto settembrino. Ciao Ally!

 
Alle 3 settembre 2015 01:44 , Blogger Alligatore ha detto...

@Silvia
Capisco, e allo stesso tempo ti dico, Craven ti sarebbe piaciuto ... anzi, un giorno troverò quello meno spaventoso e te lo consiglierò.
@Babol
Sì, avevo letto la notizia sul tuo blog: veramente un colpo.
@Bibliomatilda
Non ti preoccupare: a me piacciono le montagne, ma soffrendo di vertigini non posso salire più di tanto ...
@M4ry
Condivido il tuo pensiero su Wes ... ultimamente non vedo horror, forse il genere è in crisi, forse l'addomesticamento del pubblico è arrivato anche qui...
@Salvatore
Questo è vero: lui è scomparso, ma restano i suoi film.
@Elle
Ah, ah, ah, questo è il vero spirito alla Wes Craven; credo proprio che ti piacerà ( Le colline hanno gli occhi? ... era quel film? Lo rivedremo insieme).
@Elle 2
Probabilmente era così, in questi film piratati, e con contenuto incerto ;)
@G
Non vergognarti, giudizio pertinente, era un film veramente perfetto Scream.
@G 2
A Elle piace scherzare con le parole, anzi, giocarci: si può capire anche così, sì....
@Ciccola
Certo, è così: una generazione, non riconciliata (anche con il sonno), è cresciuta con lui: ad occhi chiusi, semiaperti, apertissimi ...
@Giovanotta
Allora ti tiro un po' le orecchie: nelle pagine di cinema/spettacoli de il manifesto era molto considerato, ogni suo film un vero evento. Non devi fermarti solo alle pagine di politica ;)
Grazie, un saluto settembrino anche a te...

 
Alle 3 settembre 2015 07:37 , Blogger Cri ha detto...

Non ho mai visto Nightmare, e nemmeno gli altri a dire il vero...però mi dispiace che un regista valido non ci sia più!

 
Alle 3 settembre 2015 15:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Ti piacerebbero i suoi film Cri... ti invito, come altre lettrici, ad approfonire, scegliendo i titoli più soft. Nei suo film, spesso l'horror è dentro ...

 
Alle 3 settembre 2015 17:50 , Blogger Serena S. Madhouse ha detto...

Non sono un'esperta di questi film, ammetto che non lo conoscevo oltre "Freddy", me l'ha detto il mio lui... dispiace sempre quando se ne va un'artista...

 
Alle 4 settembre 2015 01:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', almeno conosci e apprezzi Freddy ...sì, oltre Freddy ha fatto altre cose interessanti, molto interessanti.

 
Alle 7 settembre 2015 17:53 , Blogger MaryA ha detto...

E' stato un colpo.

Io lo ricorderò con L'ultima casa a sinistra, ho dormito male per un mese XD

 
Alle 7 settembre 2015 23:02 , Blogger Alligatore ha detto...

I suoi erano film che entravano dentro, anche per questo a lungo turbavano. Sì, lo è stato anche per me un colpo.

 
Alle 7 settembre 2015 23:15 , Blogger MaryA ha detto...

Concordo, facevano leva su paure ataviche e tutto sommato futuribili. Trasformava il quotidiano in qualcosa di inquietante. In film come Nightmare sembra meno evidente magari ma in realtà è archetipico il terrore di riaddormentarsi dopo un incubo. E che incubo.

:)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page