martedì 21 ottobre 2014

Trent'anni senza Truffaut

Francois Truffaut
(06-02-1932 - 21-10-1984)

Etichette: , , , , , , , , , ,

19 Commenti:

Alle 21 ottobre 2014 08:23 , Blogger amanda ha detto...

Di quel cinema lì mi manca tutto: mi manca l'occhio sul mondo dell'infanzia, mi manca la grazia, mi mancano le citazioni omaggio ai maestri, mi manca l'attenzione per i particolari, mi manca l'amore per per gli affetti che non ci sono più, mi mancano quegli straordinari interpreti una generazione strepitosa.Porto il Maestro nel mio cuore

 
Alle 21 ottobre 2014 09:32 , Blogger Aldievel ha detto...

Grazie per averci ricordato l'anniversario. Conservo nella mente alcune immagini de I 400 colpi come se fossero reliquie.

Ciao!

 
Alle 21 ottobre 2014 09:45 , Blogger Beatrix Kiddo ha detto...

Sai che io non avevo mai visto i 400 colpi?Ho colmato la lacuna sabato scorso, cineteca di Bologna, versione restaurata...un capolavoro, davvero magnifico.

 
Alle 21 ottobre 2014 10:46 , Blogger Sandra M. ha detto...

Caspita, 30 anni.

 
Alle 21 ottobre 2014 10:54 , Blogger S. ha detto...

i geni mancano sempre, anche dopo molti anni.

 
Alle 21 ottobre 2014 13:59 , Blogger Alligatore ha detto...

@Amanda
Hai detto bene, aggiungerei l'amore per la vita e la cultura che aveva Francois, maestro anche in questo, da seguire...
@Aldievel
Sì, quel film è uno dei mieis suoi preferiti, forse il suo migliore... forse questa sera vado a vedere unsuo film inun cinema che lo ricorda.
@Beatrix Kiddo
E hai fatto bene, sono occasioni imperdibili... io probabilmente vedrò questa sera La signora della porta accanto, restaurato e in lingua originale con sottotitoli....
@Sandra M
Sì, ma a pensarci, non mi sembra poi tanto, lui ci manca da molto...
@S.
Sì, direi incolmabile, anche se ci ha lasciato molto, la sua perdita incolmabile (sì, con la tua amica di penna, vedremo forse, La signora della porta accanto questa sera...).

 
Alle 21 ottobre 2014 15:15 , Blogger S. ha detto...

Ally..non vorrei essere indiscreta
ma non è che guardate troppi film?
...
ok scherzavo ;D

 
Alle 21 ottobre 2014 16:08 , Blogger Ernest ha detto...

e praticamente 30 anni di cinepanettoni.. non aggiungo altro

 
Alle 21 ottobre 2014 21:40 , Blogger Santa S ha detto...

Ho rivisto pochi giorni fa La signora della porta accanto, Gérard Depardieu e Fanny Ardant sono diretti magnificamente, lei è splendida ("nè con te, nè senza di te" dice tutto. Ah, l'amour). Quello a cui sono più legata resta comunque Fahrenheit 451 (mi commuovo sempre alla fine). Grazie. Ciao.

 
Alle 21 ottobre 2014 22:05 , Blogger Silvia Pareschi ha detto...

Ah, splendido poeta. Ogni tanto ne rivedo uno e mi beo.

 
Alle 22 ottobre 2014 00:58 , Blogger Alligatore ha detto...

@S.
Ah,ah, ah ... il cinema è la nostra malattia, ma facciamo anche molte altre cose (qui davanti al pc, siamo mezzi addormentati... gran film, gran film).
@Ernest
In effetti, sono agli antipodi...
@Sant S
Visto fino ad un'ora fa al cinema, in lingua originale con sottotitoli... gran film, grandi momenti, l'avevo già visto ma non lo rirocdavo così bello. Lei è splendida.
@Silvia
Vero, un poeta del cinema, ma prima della vita.

 
Alle 22 ottobre 2014 09:27 , Blogger mr.Hyde ha detto...

All'epoca stavo con una ragazza che frequentava un corso di cinematografia all'università, innamorata di questo regista, quindi puoi immaginare..Ho ancora "Jules e Jim" il romanzo di che mi regalò, da cui Truffaut ha tratto il suo capolavoro..
(Hai rimesso il capcha,problemi di spam?)

 
Alle 22 ottobre 2014 10:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Motivo in più per ricordarlo allora. .. il captcha si é riattivato da solo, purtroppo prima di sabato credo che mon riuscirò a toglierlo.

 
Alle 22 ottobre 2014 11:31 , Blogger bibliomatilda ha detto...

Che bello Truffaut! Che sogni, che idee, che meraviglie era in grado di raccontare. Limpide, a volte dolcissime, sempre struggenti. Fughe dall'idiozia, a volte irrealizzabili, a volte, per fortuna e capacità, sì. Lui era bravissimo, ma non lo devo dire io. Grazie, All :-)

 
Alle 22 ottobre 2014 13:18 , Blogger Sarah ha detto...

Con vergogna affermo che non ho mai visto un suo film, tempo fa pensai di comprare "la camera verde". Me lo consigli?

 
Alle 22 ottobre 2014 17:54 , Blogger Andrea ha detto...

quante lacrime quando ho rivisto I 400 colpi. Era uno dei film preferiti da mia madre ma onestamente non capivo perché, poi era lì davanti ai miei occhi. peccato non poterle dire "Cavolo, che scemo, ho capito!"

andrea

 
Alle 24 ottobre 2014 11:55 , Blogger Babol ha detto...

Un grandissimo, forse IL più grande. E' incredibile come i suoi film risultino moderni ancora oggi!

 
Alle 24 ottobre 2014 11:57 , Blogger redcats ha detto...

ma il cinema ora perchè non ha grandi maestri ?

 
Alle 26 ottobre 2014 23:58 , Blogger Alligatore ha detto...

@Bibliomatila
Il suo cinema era pieno di cose della vita, che amava alla follia. Possiamo dirlo noi, era un grande.
@Sarah
Grave mancanza, veramente. Da La camera verde ho tratto l'immagine per il post, perché tratta del culto dei morti e lui vi recita pure... io ti consiglierei di partire da I quattroceto colpi e poi tutti i film fatti con lo stesso attore, Leaud... la settimana scora ho rivisto La signora della porta accanto, e anche questo ti cosiglio, come Effetto cinema, Jules e Jum...
@And
Ah, ah, ah... meglio tardi che mai ;)
@Babol
Forse perché dietro c'era tanta passione per il cinema e la vita, due cose per la Novelle Vague molto simili...
@Redcats
Mah, domanda difficile... in realtà non credo sia così, pensa a Martone, pensa ad Abel Ferrara, o a Kusturica ... vicini a Truffaut, in seguito misureremo quanto.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page