giovedì 21 novembre 2013

Due parole con Hobocombo

Hobocombo per la prima volta in palude, con i suoi suoni, tra moderno e antico, cose alte e cose basse, un sapore di multiculturalismo vero che ben si adatta a questi schermi. Un trio magico, formato da Andrea Belfi, batteria (lo stimo fin dai tempi dei Rosolina Mar, forse non lo sapeva), Rocco Marchi, chitarra e synth (già su questi schermi con i fantastici Mariposa), e la giovane Francesca Baccolini al contrabbasso. Tutti e tre usano la loro voce, in questo disco, quasi sempre come un altro strumento musicale. Hanno Louis Thomas Hardin in arte Moondog come spiritual guidance fin dal loro esordio (un instant disc dedicato alla rilettura del repertorio dell’eccentrico newyorchese), questa volta omaggiato a partire dal titolo, Moondog Mask, per non dire della copertina (ovviamente ne parleremo nell’intervista).
Uscito ai primi di novembre con la Trovarobato e la Tannen, due tra le realtà più belle della nostra musica indipendente, Moondog Mask è un album internazionale, pensato a Parigi, registrato e mixato tra Berlino, Bologna e Cerro Veronese (monti Lessini, ancora). Mi verrebbe da dire un “disco per palati fini”, ma potrebbe essere fuorviante. Moondog Mask è la via italiana all’exotica, tra ritmi tribali e improvvisazioni jazz, elettronica minimale e strumenti del folklore italico, danze propiziatorie, atmosfere da b-movies e tanto altro ancora: tutto un mondo in fermento. Cercherò di bloccarlo nell’intervista che va ad incominciare. Pronti?  
PERCONOSCERLI MEGLIO 

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , , ,

128 Commenti:

Alle 21 novembre 2013 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Uhu, c'è nessuno?

 
Alle 21 novembre 2013 21:35 , Blogger Elle ha detto...

ihih io ci sono, ma non sono importante per l'intervista ;)

 
Alle 21 novembre 2013 21:36 , Anonymous Hobo R ha detto...

Eccoci!

 
Alle 21 novembre 2013 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Come no?... per me fondamentale Elle ;)

 
Alle 21 novembre 2013 21:36 , Anonymous Hobo R ha detto...

Siamo alle prese con delle polpette.

 
Alle 21 novembre 2013 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Hobo R, benvenuti in palude...

 
Alle 21 novembre 2013 21:37 , Blogger Elle ha detto...

Eccoli!

 
Alle 21 novembre 2013 21:37 , Anonymous Hobo R ha detto...

Con la cottura delle medesime, per la precisione.
Sono pressochè pronte.

 
Alle 21 novembre 2013 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Polpette sorpresa ;)

 
Alle 21 novembre 2013 21:37 , Blogger Elle ha detto...

Alli, il più importante della palude sei tu ;)

 
Alle 21 novembre 2013 21:37 , Anonymous Hobo R ha detto...

Ciao Alligatore, ciao Elle

 
Alle 21 novembre 2013 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Con che vino le abbiniamo?

 
Alle 21 novembre 2013 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Dico le polpette...

 
Alle 21 novembre 2013 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

...un Merlot?

 
Alle 21 novembre 2013 21:39 , Anonymous Hobo R ha detto...

Idea dell'ultimo minuto:
c'era una bottiglia di Chouffe sul balcone. Già ghiacciata, dunque.
Quindi sfumate alla birra, e accompagnate da birra.

 
Alle 21 novembre 2013 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Vada per la birra ... io faccio partire il cd, e se mi date il via, vado pure con le domande non culinarie ...

 
Alle 21 novembre 2013 21:41 , Anonymous Hobo Frà ha detto...

Buonasera palude!

 
Alle 21 novembre 2013 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

...buonasera e benvenuta a Hobo Fra

 
Alle 21 novembre 2013 21:42 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

Prontissimi!
Fai pure partire il cd!
Per chi non ce l'avesse comodo, qui c'è lo streaming:
http://hobocombo.bandcamp.com/

 
Alle 21 novembre 2013 21:42 , Blogger Alligatore ha detto...

anzi Fra'

 
Alle 21 novembre 2013 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

E allora, visto che è iniziato, e tutti lo possono ascoltare, vi chiedo come è nato?

 
Alle 21 novembre 2013 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nato Moondog Mask?

 
Alle 21 novembre 2013 21:45 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

E' nato come naturale crescita del suono della band.

 
Alle 21 novembre 2013 21:46 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

Ovvero: il nostro primo disco è stato registrato in pochi giorni, sull'onda dell'entusiasmo per un primo concerto.

 
Alle 21 novembre 2013 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Una cosa che doveva venire, ed è venuta con i tempi/tempo suoi, insomma...

 
Alle 21 novembre 2013 21:47 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

Avevamo fatto un omaggio a Moondog, quello che ne era venuto fuori ci ha entusisasmato, e ci siamo catapultati in studio.

 
Alle 21 novembre 2013 21:47 , Blogger Elle ha detto...

Io vi lascio la birra e vado di Jäger, ché oggi sfumare non basta.. ma vi ascolto, eh!

 
Alle 21 novembre 2013 21:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Io, come ho già detto, di Merlot ;)

 
Alle 21 novembre 2013 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo titolo? … o forse dovrei chiedere: perché Moondog? Da qui il titolo…

 
Alle 21 novembre 2013 21:49 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

Poi c'abbiamo preso gusto!
Il suono che ne usciva ci convinceva moltissimo.
E abbaimo cominciato a lavorare su altro materiale di Moondog, a scriverne di nuovo.

 
Alle 21 novembre 2013 21:50 , Anonymous Anonimo ha detto...

( dobbiamo prendere confidenza col mezzo, non stiamo rispondendo alle tue domande... ora proviamo ad uscire dalla deformazione chat)

 
Alle 21 novembre 2013 21:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah... state andato benissimo ;)

 
Alle 21 novembre 2013 21:51 , Blogger Elle ha detto...

Quindi questo Moondog è un musicista..

 
Alle 21 novembre 2013 21:51 , Blogger Alligatore ha detto...

... è il bello della diretta, diceva il mitico Minà.

 
Alle 21 novembre 2013 21:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo titolo? … o forse dovrei chiedere: perché Moondog? Da qui il titolo…

 
Alle 21 novembre 2013 21:54 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

su Moondog
Moondog è stato forse il più straordinario artista di strada di tutti i tempi.
Calcava i marciapiedi di new york, vestito da vichingo (con tanto di elmo e lancia).
Distribuiva le sue poesie, suonava strumenti di sua invenzione (ad esempio la trimba: un tamburo triangolare).
Nel contempo era un compositore straordinario.
Un compositore colto, consapevole, intendo.

 
Alle 21 novembre 2013 21:57 , Anonymous Hobo Frà ha detto...

bhè! visto che siamo sulla rete e si possono usare le immagini, Moondog è lui: http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/5/5f/Moondog.jpg

 
Alle 21 novembre 2013 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Lo sento, lo sento ... meritevole riscoperta. Anzi, eccezzionale ...

 
Alle 21 novembre 2013 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche le immagini, aiutano a capire, e si capisce subito la splendida copertina ;)

 
Alle 21 novembre 2013 21:59 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

In realtà non siamo certo i primi ad innamorarsene.
Negli anni Cinquanta e Sessanta, quando stava a NY annoverava tra i suoi fans, in ordine sparso:
Philip Glass
Arturo Toscanini
Steve Reich
Charlie Parker

 
Alle 21 novembre 2013 22:00 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

Toscani l'ha difeso in tribunale in una causa sul diritto d'autore. Ha detto che era un compositore serissimo.

 
Alle 21 novembre 2013 22:01 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

Per uno che andava in giro con l'elmo e le corna, niente male.

 
Alle 21 novembre 2013 22:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, proprio un bel personaggio... artista totale.

 
Alle 21 novembre 2013 22:02 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

(ouch! toscani non avrebbe capito un cazzo, al solito. intendevo toscanini)

 
Alle 21 novembre 2013 22:02 , Blogger Elle ha detto...

Il bello della rete, dico io, quando alla domanda arriva una risposta corredata di foto.

 
Alle 21 novembre 2013 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, lapis reichiano ;)

 
Alle 21 novembre 2013 22:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è stata la genesi del cd, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?

 
Alle 21 novembre 2013 22:05 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

( sto perdendo il filo. Hobo Frà e Hobo Andrea stanno discutendo una ricetta del roastbeef )

 
Alle 21 novembre 2013 22:05 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

Ottimo. Ripartiamo dalla tua domanda!

 
Alle 21 novembre 2013 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì... :)

 
Alle 21 novembre 2013 22:14 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

( catastrofe. è andata giù la rete. ci siamo riconnessi con una chiavette mentre riavviamo il router. rimpiango i tempi dei 56k)

 
Alle 21 novembre 2013 22:14 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

A partire dalle prime incisioni che avevamo fatto nel 2010 abbiamo cominciato a costruire il nostro suono.
Eseguivamo in maniera fedele i brani di Moondog.
Fedele, si intende, nel senso di adattare ad un organico quasi-rock (chitarra, contrabbasso, batteria) brani che a volte erano un frammento di pochi secondi, a volte brani orchestrali molto arrangiati.

 
Alle 21 novembre 2013 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione del disco? … almeno uno, tra Bologna, Berlino e la Lessinia (triangolo magico, psichedelico…)

 
Alle 21 novembre 2013 22:16 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

In quel suono abbiamo trovato la prima nostra identità forte.
In un certo senso, da progetto siamo diventati band.

 
Alle 21 novembre 2013 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

... da qui questo disco.

 
Alle 21 novembre 2013 22:21 , Anonymous Hobo frà ha detto...

un episodio bello è stato quello dell'incisione di East Timor di Wyatt

 
Alle 21 novembre 2013 22:21 , Blogger Elle ha detto...

Un suono (come un romanzo) di formazione, si potrebbe dire.

 
Alle 21 novembre 2013 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

In effetti, ha del romanzo di formazione questo disco ...

 
Alle 21 novembre 2013 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

... la formazione di una band.

 
Alle 21 novembre 2013 22:23 , Anonymous Hobo frà ha detto...

durante una trasmissione in una radio bolognese ci è stato suggerito dal conduttore che certi nostri arrangiamenti di Moondog assomigliavano alle canzoni contenute in Old Hottenhat

 
Alle 21 novembre 2013 22:25 , Blogger Alligatore ha detto...

East Timor ... tra i miei pezzi preferiti dell'intero album (grande Robert Wyatt, grandi voi a rifarlo).

 
Alle 21 novembre 2013 22:25 , Anonymous Hobo frà ha detto...

la sera stessa abbiamo riascoltato il disco e abbiamo cominciato a canticchiarci le voci di east timor

 
Alle 21 novembre 2013 22:25 , Anonymous Hobo frà ha detto...

il giorno successivo l'abbiamo registrata!

 
Alle 21 novembre 2013 22:27 , Anonymous Hobo Frà ha detto...

è un brano meraviglioso che parla di un fatto di sangue (che come tanti è stato) dimenticato...

 
Alle 21 novembre 2013 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Gran pezzo ispirato da una conversazione alla radio dunque...

 
Alle 21 novembre 2013 22:27 , Anonymous Hobo Frà ha detto...

è lo fa con una semplicità melodica sconvolgente

 
Alle 21 novembre 2013 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

... o almeno, questo vi ha spinto a farlo.

 
Alle 21 novembre 2013 22:28 , Anonymous Hobo Frà ha detto...

esatto!

 
Alle 21 novembre 2013 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Altri pezzi che ritenente importanti? … che vi piace di più fare live?

 
Alle 21 novembre 2013 22:29 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

sulla band e sul romanzo di formazione:

 
Alle 21 novembre 2013 22:30 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

(ooops, ora finisco e ti rispondo)

 
Alle 21 novembre 2013 22:30 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

(ooops, ora finisco e ti rispondo)

 
Alle 21 novembre 2013 22:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Intervista che Moondog avrebbe molto apprezzato ;)

 
Alle 21 novembre 2013 22:34 , Blogger Elle ha detto...

A me piace molto molto To a Sea Horse!
Ma nel primo pezzo ci sono le launeddas?

 
Alle 21 novembre 2013 22:35 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

Mettere su una nuova band è meraviglioso proprio per questo. Ogni volta, mescolandoti con gli altri musicisti, rimesti tutto con un entusiasmo straordinario e rifondativo.

 
Alle 21 novembre 2013 22:36 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

Intervista che Moondog avrebbe molto apprezzato ;)
(ooops, ora finisco e ti rispondo)
(ooops, ora finisco e ti rispondo)
(ooops, ora finisco e ti rispondo)

 
Alle 21 novembre 2013 22:37 , Anonymous Hobo Frà ha detto...

direi che come primo in assoluto c'è Desert Boogaloo, che apre le scalette dei concerti che stiamo facendo in questi giorni...
sì ELLE, nel primo pezzo ci sono proprio delle launeddas. Provengono da una registrazione su campo inserito in una splendida antologia curata da Roberto Laydi!

 
Alle 21 novembre 2013 22:38 , Anonymous Hobo Frà ha detto...

Leydi!

 
Alle 21 novembre 2013 22:40 , Anonymous Hobo Frà ha detto...

caso strano, forse il disco che più ci ha ispirato durante la registrazione di Moondog Mask è proprio "Italia vol.1 - i balli, gli strumenti, i canti religiosi"
Albatros 1970

 
Alle 21 novembre 2013 22:40 , Blogger Alligatore ha detto...

I miei preferiti sono Theme and Variations, Desert Boogaloo, Utsu, Response, To a sea Horse e ovviamente la già citata East Timor e la finale dilatata/dilatante Five Reasons ... tutte insomma ;)

 
Alle 21 novembre 2013 22:42 , Blogger Elle ha detto...

Mi piace anche Theme and Variations, come si inseriscono gli altri suoni nelle launeddas e poi loro svaniscono e rimangono gli altri suoni.

 
Alle 21 novembre 2013 22:43 , Anonymous Hobo Frà ha detto...

un altro pezzo a cui siamo legati è (mia opinione) Witch of Endor
è stato il primo pezzo che abbiamo ri-arrangiato per questo (hobo) combo

 
Alle 21 novembre 2013 22:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Che quindi, era presente nel cd precedente?

 
Alle 21 novembre 2013 22:48 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

Sì, è nel nostro primo disco.
E' un brano a cui siamo particolarmente affezionati perché è una specie di piccola suite, che racchiude molte cose: i cori, la ripetizione, l'apertura psichedelica.

 
Alle 21 novembre 2013 22:48 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

Ora la grande sfida è restituire nel live la ricchezza timbrica del disco.

 
Alle 21 novembre 2013 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

... insomma, c'è dentro tutto il vostro moondog.

 
Alle 21 novembre 2013 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito con due label molto interessanti, la Trovarobato e la Tannen. Come mai con queste due?

 
Alle 21 novembre 2013 22:50 , Anonymous Hobo Frà ha detto...

Theme and Variations è uno dei due pezzi presenti in questo album, che abbiamo elaborato con lo spirito delle registrazioni di Leydi a farci da guida
Timbricamente le launeddas o il sulittu non sono per nulla distanti da i, ben più moderni, sintetizzatori...

 
Alle 21 novembre 2013 22:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Bello questo accostamento ...

 
Alle 21 novembre 2013 22:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Del resto, è quello che fate con la vostra musica: fondere musiche diverse, nel tempo e nello spazio, e trovare le giuste combinazioni...

 
Alle 21 novembre 2013 22:51 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

In Witch of Endor c'è (quasi) tutto il nostro MOondog.

 
Alle 21 novembre 2013 22:55 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

L'obiettivo è proprio quello: creare luoghi che non esistono, luoghi di invenzione eppure in qualche modo reali, esotici e immaginari.
Un atteggiamento un po' salgariano.

 
Alle 21 novembre 2013 22:55 , Blogger Elle ha detto...

Ma dov'è questo Witch of Endor?

 
Alle 21 novembre 2013 22:58 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

Witch of Endor è un brano del npstro primo disco.
Witch of Endor è il nome di un programma radio che abbiamo fatto su Radio Libertaire, la radio dei compagni anarchici di Parigi (ebbene sì, gli anarchici parigini hanno pure le frequenze).
Witch of Endor è la strega che evoca i morti, e un brano di orchestrale Moondog.

 
Alle 21 novembre 2013 23:00 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

scopro ora, da wikipedia, che nell'universo di Guerre stellari, Endor è il pianeta attorno a cui orbita la luna boscosa ambientazione di parte del film Il ritorno dello Jedi.

 
Alle 21 novembre 2013 23:00 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

forse è la luna a cui abbaiava un altro moondog.

 
Alle 21 novembre 2013 23:01 , Blogger Elle ha detto...

Ah ok! Tre risposte, il numero perfetto, magico ;)

 
Alle 21 novembre 2013 23:01 , Blogger Alligatore ha detto...

... tutto torna ;)

 
Alle 21 novembre 2013 23:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Visto che non mi volete dire niete del vostro rapporto con la Trovarobato e la Tannen ... lascio il mistero, e vi chiedo della copertina.

 
Alle 21 novembre 2013 23:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina colorata, tribale, decisamente in linea con voi e con questo vostro disco. Chi è l’autore e come è stato scelto? … se si guarda la foto di Moondog non è facile da capire ;)

 
Alle 21 novembre 2013 23:04 , Anonymous Hobo Frà ha detto...

Hobo Andrea ci sta facendo ascoltare la nuova musica dei popoli berberi...
gli hobocombo sono nel deserto in questo momento!

 
Alle 21 novembre 2013 23:06 , Anonymous Hobo Frà ha detto...

(scusate la breve parentesi casalinga!)

 
Alle 21 novembre 2013 23:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Ci sta, sembra quasi un'anticipazione del prossimo disco ;)

 
Alle 21 novembre 2013 23:10 , Anonymous Hobo Frà ha detto...

la grafica è stata curata da tutti e tre...
la maschera (il volto di Moondog) l'ho disegnata io, le forme circolari sullo sfondo, Rocco e i colori Andrea
le foto all'interno sono della bravissima Giulia Mazza (fotografa e musicista negli His Clancyness)

 
Alle 21 novembre 2013 23:12 , Blogger Elle ha detto...

A me piacciono molto i colori.

 
Alle 21 novembre 2013 23:13 , Anonymous Hobo Frà ha detto...

Rocco ha poi impaginato il tutto e creato il font per la parte testuale...
insomma, se oggi esiste il formato fisico è tutto merito suo!

 
Alle 21 novembre 2013 23:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Pure a me, sono molto in linea con quelli della mia palude ...

 
Alle 21 novembre 2013 23:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi riferivo ai colori ;)

 
Alle 21 novembre 2013 23:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove avete presentato/presenterete l’album? …

 
Alle 21 novembre 2013 23:15 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

Un alligatore dal gusto afro!

 
Alle 21 novembre 2013 23:18 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

Questo primo tour promozionale in Italia sta andando molto bene. C'è stata davvero un'ottima accoglienza per la nostra musica, anche in contesti più mainstream.
Il 31 gennaio il disco partirà la distribuzione europea, abbiamo già in programma dei live in Germania e contiamo i girare parecchio.
Che poi è quel che ci piace fare.

 
Alle 21 novembre 2013 23:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche a Berlino?

 
Alle 21 novembre 2013 23:21 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

A Berlino sicuramente!

 
Alle 21 novembre 2013 23:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Wow, sentito Elle? ;)

 
Alle 21 novembre 2013 23:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non vi ho fatto, un appello, un saluto a qualcuno, qualcosa che non abbiamo detto o qualcuno che non abbiamo ricordato, da fare assolutamente … troppe cose?

 
Alle 21 novembre 2013 23:24 , Blogger Elle ha detto...

Sì!! Io sarò in prima fila!

 
Alle 21 novembre 2013 23:27 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

Una cosa da fare assolutamente:

Ascoltare I hear a new world di Joe Meek
http://www.youtube.com/watch?v=FWcyIfVJ57k

 
Alle 21 novembre 2013 23:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, lo faremo, ascoltanto pure The Mangetic Sound of HOBOCOMBO ...

 
Alle 21 novembre 2013 23:30 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

Grazie Alligatore, e complimenti per la palude!
Ambiente exotica, come piace a noi.

Elle, ci vediamo a Berlino!

 
Alle 21 novembre 2013 23:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a voi ... grazie Hobo Rocco, Hobo Frà, e grazie anche al silente (ma battente) Hobo And ;)

 
Alle 21 novembre 2013 23:32 , Anonymous Hobo Frà ha detto...

cercate l'antologia di Roberto Leydi, qui un link: http://www.blogfoolk.com/2011/11/italia-vol1-2-3-antologia-cura-di.html

un abbraccio e un grazie paludoso all'Alligatore!
gute Nacht, Elle, arrivederci a Berlino!

 
Alle 21 novembre 2013 23:33 , Blogger Elle ha detto...

Grazie a voi, vi aspetto in quest'altra palude (qui ci sono gli orsi, niente a che vedere con il fascino dell'Alligatore).
Buonanotte

 
Alle 21 novembre 2013 23:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Frà, per questo e gli altri link della serata ...

 
Alle 21 novembre 2013 23:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Gli Orsi? ... al famoso zoo di Berlino, di noi ragazzi ecc, ecc.
Ciao Elle...

 
Alle 21 novembre 2013 23:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna all'Hobocombo ...

 
Alle 21 novembre 2013 23:38 , Anonymous Hobo Rocco ha detto...

Buonanotte a voi, grazie dell'ospitalità1

 
Alle 22 novembre 2013 00:03 , Blogger LYSERGICFUNK ha detto...

Ebbravo Ally Ho appena ascoltato l'album su Bandcamp...Interessanti (e lisergici) gli Hobocombo..... e poi Moondog per me è un mito...

 
Alle 22 novembre 2013 00:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie di quello che mi dici, è bello ritrovati qui oggi Lys.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page