mercoledì 30 ottobre 2013

Il mio Lou Reed


Se penso a Lou Reed penso a questo disco, New York. Un vinile che ho ascoltato e riascoltato fino alla noia quando ero ragazzo. Un vinile con un profumo particolare, unico, inconfondibile. Lo riconoscerei ad occhi chiusi. Non è il suo disco più famoso, ma è il mio Lou Reed. Ogni canzone è messa al posto giusto, suona come dovrebbe e tutti i 56 minuti e rotti del vinile non hanno un cedimento. Tra le mie preferite Good Evening Mr. Waldheim
There Is No Time, Dirty Blvd., Romeo Had Juliette, Halloween Parade. Solo a sentirne il titolo mi pare di sentire l'attacco, la sua voce inconfondibile, le chitarre rock, la capacità di dire le cose in modo semplice, diretto, senza fronzoli. La politicità nelle parole. Se un extraterrestre mi chiedesse cosa è il rock, farei partire New York ...
Tra i tanti che l'hanno ricordato, vi invito a leggere

Etichette: , , , , , , , , ,

26 Commenti:

Alle 30 ottobre 2013 14:37 , Blogger m4ry ha detto...

E io lo sto ascoltando ora...nelle mie cuffiette le note di "Romeo Had Juliette"...mi mancherà...cavoli se mi mancherà..
Vado a leggere gli articoli che hai segnalato..grazie Alli :) Un bacino per te <3

 
Alle 30 ottobre 2013 15:46 , Blogger Non si dice piacere - La moda passa, lo stile resta ha detto...

ho letto diversi post su Lou Reed.
Ma questo mi è piaciuto particolarmente.

http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

 
Alle 30 ottobre 2013 15:59 , Blogger Ernest ha detto...

questa mattina abbiamo fatto uno spettacolo dove una delle colonne sonore era una canzone di Lou Reed... semplicemente poetica, Satellite of love

 
Alle 30 ottobre 2013 16:06 , Blogger mr.Hyde ha detto...

Anche a me piace ricordarlo con Satellite of Love..

 
Alle 30 ottobre 2013 16:44 , Blogger Alligatore ha detto...

@Mary
Oggi Romeo Had Juliette, ma Halloween Parade domani ;)
Quello che ha scritto la Donini è molto bello...
Grazie, un bacino per te <3
@Non si dice piacere, la moda passa...
Grazie, non sapevo se farlo o meno, ma alla fine l'ho fatto...
@Ernest
Sì, se New York è il mio suo disco preferito,credo che Satellite of Love sia la mia sua canzone preferita.
@@MrHyde
Come ho detto ad Ernest, è la mia sua canzone preferita.

 
Alle 30 ottobre 2013 17:35 , Blogger Linda ha detto...

Ciascuno di noi ha il suo Lou Reed, per ricordi, emozioni o solo per un certo lato oscuro che con lui ha condiviso. E il tuo Lou mi piace.

 
Alle 30 ottobre 2013 17:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Dici bene Linda, lo sottoscrivo... grazie ;)

 
Alle 30 ottobre 2013 19:00 , Blogger En Joy ha detto...

Questa http://youtu.be/QYEC4TZsy-Y
Bacio

 
Alle 30 ottobre 2013 19:11 , Anonymous riccardo ha detto...

Guarda la coincidenza... quando stavo facendo il militare, un mio carissimo amico mi registrò (in illo tempore a Cagliari dicevamo "doppiare", quindi mi doppiò) proprio quel disco!
Il mio brano preferito è "The last american whale", costruito sul riff di quel GRAN rock che era "Sweet Jane" eppure, comunque dotato di una sua (notevole) originalità.
Lou era un grande rocker ed anche un uomo che "respirava" ed irradiava cultura.
Ci mancherà dannatamente.

 
Alle 30 ottobre 2013 19:59 , Blogger Blackswan ha detto...

Ce l'ho. In vinile, ovviamente. Un grande disco.

 
Alle 31 ottobre 2013 00:37 , Blogger Alligatore ha detto...


@En Joy
Grandiosa...
Bacio.
@Riccardo
Doppiare, sì, si diceva anche da me ... in realtà tutto quel disco è pieno di grandi canzoni rock. Sì, lui era molto rock, e anche per questo ci mancherà.
@Blackswan
Quel vinile (che il prossimo anno avrà 25 anni), è splendido... come dicevo nel post, ha un profumo unico (solo il mio o tutti? ... veramente, me lo chiedo).

 
Alle 31 ottobre 2013 11:03 , Blogger Cirano ha detto...

ad ognuno il suo lou reed...perchè i suoi mille volti e le sue rughe hanno rappresentato tante strade da intraprendere e scoprire.

 
Alle 31 ottobre 2013 11:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

profumo del vinile non ci avevo mai pensato
metterò nel piatto del mio vecchio stereo
anch'io ho comprato questo lp ( si diceva così allora ) quando ero un ragazzo, a dir la verità mi sembra di essere ancora un ragazzo e che tutto questo tempo non sia passato
grazie di tutto
ti ricordo con affetto
Rocco

 
Alle 31 ottobre 2013 15:12 , Blogger Alligatore ha detto...

@Cirano
Hai ragione, erano rughe che rappresentavano una persona complessa, ma credo tra le più coerenti dei nostri giorni(per il poco che conosco di lui).
@Rocco
In realtà mi ricordo che quel disco, tutta la confezione ha un profumo particolare, che lo rende ancora di più unico. Pure io sono ancora ragazzo ...

 
Alle 31 ottobre 2013 20:30 , Blogger bibliomatilda ha detto...

Bello quello che dici.

 
Alle 1 novembre 2013 02:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie :)

 
Alle 1 novembre 2013 11:51 , Blogger Berica ha detto...

mi piace il tuo Lou Reed!

 
Alle 1 novembre 2013 14:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie, lo dicono in tutte ;)

 
Alle 3 novembre 2013 22:55 , Blogger Enrico ha detto...

Un grande della musica che purtroppo ci ha lasciato.
Conosco solo qualche brano di questo disco, lo ascolterò per intero, mi hai incuriosito!
A presto :)

 
Alle 3 novembre 2013 23:10 , Blogger Alligatore ha detto...

L'ho riascoltato ieri, il vinile: più grande di quello che mi ricordavo, ascoltalo tutto, sì...

 
Alle 6 novembre 2013 16:06 , Blogger stefanover ha detto...

non so che altro dire, ne cosa poter aggiungere, se non che mi sento più solo...

 
Alle 6 novembre 2013 17:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Ci restano le sue canzoni, la sua voce, la sua faccia, il suo chiodo ... da mito che era è leggenda, però sì, è leggittimo sentirsi più soli.

 
Alle 9 novembre 2013 10:55 , Blogger Serena S. Madhouse ha detto...

ognuno ha il suo Lou..

 
Alle 9 novembre 2013 13:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Ben detto Serena: a ciascuno il suo ;)

 
Alle 20 novembre 2013 16:43 , Blogger George ha detto...

Gran ricordo Ally, io arrivo solo ora :(

 
Alle 20 novembre 2013 17:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Meglio tardi che mai ;)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page