mercoledì 14 agosto 2013

Quattro soli a motore e il senso della vita

Ho dovuto attendere che anche GoodyGoody finisse di leggere il romanzo di Zio Nick, per decidere quale passo di Quattro soli a motore mettere, per celebrarlo quale Libro dell'Estate 2013. Non è stato difficile poi decidere quale parte inserire. Ho trovato il capitolo 25 tra i più belli e significativi del romanzo, e credo pure di averlo già detto e/o scritto; c'è dentro tutto in questo capitolo: risate grasse e pianto, poesia e disincanto, aspettative dalla vita e delusioni, sesso e tenerezza, e poi amore, amore, amore ... quello che penso manchi alla società attuale. L'ho riletto insieme a GoodyGoody, e alla fine abbiamo deciso di metterne un pezzettino, idilliaco, per congelarlo e vivere nella speranza, ingenua e romantica, duri per sempre...
 Da tanto che rideva la Cristina le uscivano le lacrime dagli occhi. Erano belle, quelle lacrime, mi piacevano, m'ingolosivano, avrei voluto berle, e avrei voluto fossimo più grandi e già sposati per abbracciarla e metterglielo dentro lì per strada e fare un altro figlio dei magari quindici moribondi di fame che avevamo già. A un certo punto ci fermammo a ridere, io di fronte alla Cristina del mio cuore e lei di fronte al Corradino del suo cuore, lei con le lacrime di riso sulle guance e il collo della bottiglia vuota in una mano, io senza niente in mano tranne la voglia di accarezzarle le lacrime e di metterglielo dentro alle lacrime e stringerla forte forte forte più di come lei stringeva la bottiglia. E allora qualcosa mi disse che il momento era quello, che l'occasione non si sarebbe ripetuta, e mi slanciai verso di lei per azzardare un bacio su una guancia. Non in mezzo alla guancia ma addirittura a lambire le vicinanze della bocca. Presi coraggio e mi slanciai facendo il grugnetto per il bacio in direzione della sua guancia sinistra alla mia destra. Ma non avevo calcolato, però (come potevo calcolarlo?), che lei in quel preciso istante si sarebbe buttata di scatto verso la mia bocca per baciarmi sulle labbra. E così le nostre bocche a grugnetto pronte a scoccar baci s'incrociarono distanti nello spazio cosmico come quando si dice che una cometa sfiora un pianeta ma in realtà è passata a quarantamila milioni di chilometri.

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

25 Commenti:

Alle 14 agosto 2013 16:52 , Blogger mr.Hyde ha detto...

In effetti quattro soli, ma anche tutto quello che scrive zio Nick è gioia e pianto, risate e lacrime, dolore, felicità,noia:e nei ragazzini,tutto questo si sussegue freneticamente.Che invidia.
Uno dei miei gatti,Ciccio, è molto simile al tuo!

 
Alle 14 agosto 2013 16:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, è un romanzo con dentro tutte queste emozioni ... è un vero romanzo di formazione. Ciccio e GoodyGoody sarabbo parenti ;)
L'ha già letto Ciccio Quattro soli a motore?

 
Alle 14 agosto 2013 17:24 , Blogger Berica ha detto...

Gatti di buone letture...
Buona estate

 
Alle 14 agosto 2013 17:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Led migliori Berica...
Grazie, buona estate anche a te (quella che resta...).

 
Alle 14 agosto 2013 17:40 , Blogger Sole ha detto...

Hihi :) io allora, se riesco avvicinare a casa Jam, il gatto che si è impossessato del mio portico, glielo faccio leggere :)
bel passo che hai scelto...condivido il tuo incipit, l'amore manca nella nostra società, come manca la capacità di esternare le emozioni, come solo i fanciulli danno fare!

 
Alle 14 agosto 2013 17:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì Sole, è uno dei libri più apprezzati dai gatti, anche da loro ... e non solo quattro gatti ;)
Un libro con molto sentimento (in tutti i sensi, come l'amore).

 
Alle 14 agosto 2013 17:50 , Blogger Elle ha detto...

Bel passo, bel contributo alla celebrazione del libro dell'estate!
Ma.. GoodyGoody legge senza occhiali?
Io sì, e sono pronta :)

 
Alle 14 agosto 2013 17:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Elle ...sì, sì, GoodyGoody legge senza occhiali, come me ... e pure io sono pronto, anzi, sono nato pronto ;)

 
Alle 14 agosto 2013 18:00 , Blogger mr.Hyde ha detto...

Ciccio è una gatto di strada che va arruffianandosi me e i miei vicini,prendendo da mangiare da questo e da quello.Frequenta molto casa mia ed è un campione di simpatia..Non ha molta voglia di leggere.La micia, invece è una vecchia gatta intellettuale e l'ha letto tutto, molto lentamente. Fa tutto lentamente, ma apprende.Nel collage fotografico sui Cassetti dedicato al libro di Nicola c'è anche lei che ha voluto indossare, per l'occasione, la maschera da bassotto..

 
Alle 14 agosto 2013 18:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, splendido Mr Hyde, ora vengo a rivedere il collage dedicato a Quattro soli a motore ... anzi, se puoi, linkalo qui.

 
Alle 14 agosto 2013 18:30 , Blogger Silvia Pareschi ha detto...

Uffa, ma sono solo io che non l'ho ancora letto? Aspetta che torno in Italia e me lo prendo!

 
Alle 14 agosto 2013 18:33 , Blogger Alligatore ha detto...

... già, devi leggerlo. Dopo, magari, ti verrà voglia di tradurlo per i lettori Usa (a San Francisco lo adorerebbero).

 
Alle 14 agosto 2013 18:53 , Blogger redcats ha detto...

I gatti adorano i buoni libri...

 
Alle 14 agosto 2013 19:01 , Blogger mr.Hyde ha detto...

Avevo sbaglito link, questo eè quello giusto.Grazie!

http://www.cassetticonfusi.blogspot.it/2013/07/quattro-soli-motore-sono-venuti-trovarmi.html

 
Alle 14 agosto 2013 19:14 , Blogger El_Gae ha detto...

Oggi sono uscito anche io con Quattro Soli. Spero in una grande risonanza. Grazie per l'iniziativa.

 
Alle 14 agosto 2013 19:22 , Blogger Alligatore ha detto...

@Redcats
... quelli rossi ancora di più ;)
@Mr Hyde
Grazie, ora vengo a vedere ... o rivedere.
@El_Gae
Grazie a te, ora vengo a leggerti.

 
Alle 14 agosto 2013 20:00 , Blogger giacy.nta ha detto...

Grande Ally e Grande Zio!!:)

 
Alle 14 agosto 2013 20:06 , Blogger Alligatore ha detto...

... e grande GoodyGoody ;)

 
Alle 15 agosto 2013 18:53 , Blogger Felinità ha detto...

Un libro emozionante per i personaggi creati e lo stile di Nick coinvolgente, leggero e profondo. La mia frase preferita :
" Più conoscevo gli uomini più speravo negli extratterestri . E nel frattempo, amavo i gatti. " meravigliosa, miao

 
Alle 15 agosto 2013 20:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Meravigliosa sì, la sottoscrivo.
Miaooooo...

 
Alle 15 agosto 2013 22:00 , Blogger petrolio-muso ha detto...

Eh, lo zio! <3 lui, te, il micione

 
Alle 15 agosto 2013 22:02 , Blogger Alligatore ha detto...

:-*

 
Alle 16 agosto 2013 08:24 , Blogger Zio Scriba ha detto...

A volte anche la vera Amicizia è un'illusione che passa lontana (vicina?) come una cometa. Per fortuna non sempre!
Un abbraccio a tutti!

 
Alle 17 agosto 2013 16:36 , Blogger Svetlana Gandini ha detto...

Bello davvero. Credo che ora tu lo senta tuo il libro più che l'autore stesso.
PS: un saluto a GoodyGoody da Lucy.
Ciaoo
Svetlana

 
Alle 17 agosto 2013 18:40 , Blogger Alligatore ha detto...

@Zio Scriba
Un vero piacere rivederti qui ... sottoscrivo.
@Svetlana Gandini
Benvenuta in palude Svetlana, grazie del commento e un saluto a Lucy da parte di GoodyGoody ;)

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page