sabato 8 gennaio 2011

Come John e Yoko, ma non come loro

«È come vivere in un videogame, compare un mostro, lo combatti, lo vinci, ti rilassi e subito spunta un altro mostro più forte del primo». Il ministro dell'Economia Tremonti scopre che «la crisi non è finita» e che il denaro pubblico dato alle banche ha salvato «anche gli speculatori». E rilancia gli eurobond. Ma l'Europa corre a diverse velocità e l'Italia gareggia con gli ultimi.
IL MANIFESTO, venerdì 7 gennaio, anno di dis-grazia 2011.

Etichette: , , , , , ,

30 Commenti:

Alle 8 gennaio 2011 10:23 , Blogger Zio Scriba ha detto...

La vera tristezza è questa: un "videogioco" è l'unico arogomento "culturale" che un ministronzo di questa repubblica poteva essere in grado di citare. Povera Lobotom-Italy...

 
Alle 8 gennaio 2011 13:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, questo dice molto sulla sua cultura di provenienza, ma la cosa ancora più triste è che la crisi alimenta la crisi, in un circolo vizioso che la politica non vuole interrompere, dando allo stesso sistema fallimentare, il capitalismo, la stessa fiducia illimitata, mentre oggi ci sarebbe bisogno dell'opposto.
p.s.ma perchè nel mio post è ucscita la riga in basso?

 
Alle 8 gennaio 2011 17:18 , Blogger Grace (ma pura NANA vergine) ha detto...

Più che correre l'Italia arranca tra gli ultimi..
Bella la linea Alli...è una metafora per dire che tu segui una tua linea di pensiero?
;)

 
Alle 8 gennaio 2011 17:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, cara Grace, e senza più mutande (e non per gioco).
Quanto alla linea, non riesco ad eliminarla, spero sia solo in questo post. Se qualcuno può darmi qualche consiglio...

 
Alle 8 gennaio 2011 17:52 , Blogger nico ha detto...

Ti lascio immaginare Alli come è diventata la mia faccia quando ho sentito questa notizia! Che, a conti fatti (conti, appunto) è il termometro di quello che questa gente qui ha sempre rappresentato e, altro che, continua a rappresentare.
Io continuo sempre a farmi venire il sangue alla testa quando penso che il loro punto di forza è abbassare le tasse, con il denaro di quelle poche tasse pagate, anche e soprattutto a chi non le ha pagate.
Ha ragione Grace! La linea che segui non fa una grinza! Mettere sempre a nudo tutto! Un abbraccio

 
Alle 8 gennaio 2011 18:01 , Blogger Alligatore ha detto...

@Nico
Già, abbassare le tasse, tutto è cominciato con un cow boy alla Casa Bianca e guarda dove siamo finiti.
La linea, in effetti è quella (nudi alla meta)... io pensavo si riferisse a quella linea che mi è uscita in fondo al post. Come cavolo faccio ad eliminarla? Aiuto! ... Certo, non è questo il punto.

 
Alle 8 gennaio 2011 18:20 , Blogger Chica ha detto...

scusa per l'OT Ally...ma...come lo vedi 'sto parente tuo?????

http://tv.repubblica.it/copertina/florida-il-mistero-dell-alligatore-arancione/59569?video=&ref=HRESS-6

 
Alle 8 gennaio 2011 18:32 , Blogger Alligatore ha detto...

@Chica
Sai chi è quello? ...Alfred, quell'amico americano passato nella mia palude durante le feste. Si è mangiato il salmone di Pincio, per questo si è colrato d'arancio: è un alligatore salmonato.

 
Alle 8 gennaio 2011 18:48 , Blogger Harmonica ha detto...

allora, visto che ha citato un videogioco, spero che entri dentro Half Life, lui e la sua banda e che non ne esca più.

 
Alle 8 gennaio 2011 18:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Dallo sparacazzate allo sparatutto ...

 
Alle 8 gennaio 2011 20:32 , Blogger Alberto ha detto...

E il Berlusca, videogame o non videogame, s'è incazzato come una bestia per le dichiarazioni del suo ministro.

 
Alle 8 gennaio 2011 21:16 , Blogger indierocker ha detto...

se è un videogame, non li possiamo fare fuori tutti? game over, appunto!

 
Alle 8 gennaio 2011 21:17 , Blogger indierocker ha detto...

massimo tartaglia for president!!!

 
Alle 8 gennaio 2011 22:46 , Blogger Sara ha detto...

Un videogioco?! cosa?! Ma qualcuno gli avrà spiegato che siamo nella vita reale?

 
Alle 8 gennaio 2011 22:56 , Blogger Stefania248 ha detto...

La crisi c'è ancora certo, ma per quelli che hanno rubato per bene non c'è.

:) Alligator, son tornata.
Poi passo a fare quattro foto a te e alla Grace ;-)

(assistente virtuale dice che per eliminare la linea, devi cancellare il link e reinserirlo-ovvero cancella tutta l'ultima riga e rifalla da capo. Se non capisci, fammi sapere. Sempre a disposizione)
:)

 
Alle 9 gennaio 2011 04:15 , Blogger Ubi Minor ha detto...

siamo fritti. Ma anche questo lo sapevamo già :|

 
Alle 9 gennaio 2011 09:09 , Blogger VioletPussy ha detto...

Eh...Anche Tremonti ha scoperto l'acqua calda!! proprio stanotte sentivo in radio che più di 1.500.000 italiani ha ormai raggiunto uno stato di disperazione tale da smettere di cercare lavoro perchè convinti che comunque non ce nè..So come ci si sente..

 
Alle 9 gennaio 2011 15:43 , Blogger Eva ha detto...

Mi fa sorridere proprio l'affermazione in sè... "La crisi non è finita".
Ma dai? Adesso che ce lo dici tu effettivamente ne prendiamo atto!

 
Alle 9 gennaio 2011 18:03 , Blogger Alligatore ha detto...

@Alberto
Probabilmente perchè è uno dei tanti che vuole fare al Berlusca le scarpe: dalla padella alla brace?
@indierocker
Come sai io sono un nonviolento, quindi niente sparatutto. Li metterei al lavoro alla versione italiana del videogioco di Playboy. Penso che a creare situazioni piccanti siano bravi.
@Sara
La vita reale per loro è diversa da quella di chi va a lavorare in fabbrica, in ufficio oppure non va a lavorare perchè è stato licenziato o in cassa integrazione. Non mi piace fare del populismo, ma quando un dirigente prende 256 volte quanto prende un lavoratore della sua azienda, il sistema è malato.
@Stefania
Già, è anche una questione di legalità, ma non solo, è anche una questione di sistema. Persone più oneste con lo stesso sistema, cambierebbero le cose, poco, molto poco ... si veda il dopo-mani-pulite.
Ho visto che sei tornata, e grazie per il consiglio, ma ho già provato a togliere il link, ma senza successo. Ho provato a scrivere il post con Internet Explorer, ma la linea rimane. Fedeli alla linea? ... spero che il prossimo post esca corretto.
@Ubi Minor
Hai centrato il problema, nonostante si sappia già tutto, si continuano a commettere gli stessi errori: soldi alle banche, privatizzazioni, abbassamento delle tasse a chi potrebbe pagarle, tagli della cultura, progetti dannosi per l'ambiente che poi paghiamo tre volte ...
@VioletPussy
Sì, c'è la mancanza del desideri, instillata sapientemente nelle menti dei giovani e di quelli meno giovani. Un esperimento riuscito.
@Eva
Già, è il bello (si fa per dire), che per anni anno continuato a negare la crisi, che tutto andava bene (per loro).

 
Alle 10 gennaio 2011 00:18 , Blogger Adriano Maini ha detto...

Porca puzzola, fammi stare zitto perché se no le sparo troppo grosse!

 
Alle 10 gennaio 2011 00:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Caspiterina dell'acciderbola Adrien.

 
Alle 10 gennaio 2011 01:29 , Blogger Ernest ha detto...

Un titolo geniale e purtroppo reale...

 
Alle 10 gennaio 2011 01:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Più reale del re?

 
Alle 10 gennaio 2011 16:44 , Blogger web runner ha detto...

Uh, se si desta anche giuliolaprostata vuol dire che siamo alla buccia della frutta a guscio. Certo che l'esempio portato è proprio da par suo.

 
Alle 10 gennaio 2011 17:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, mi pare di vederlo mendre lo dice: Game Overrrr!

 
Alle 10 gennaio 2011 19:34 , Blogger mattiacodeina ha detto...

Questo commento è stato eliminato dall'autore.

 
Alle 10 gennaio 2011 21:43 , Blogger iggy ha detto...

indispensabile manifesto,
insuperabili le prime pagine.

 
Alle 10 gennaio 2011 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, un cult assoluto.
Questa poi, molto diretta, esplicita ...

 
Alle 12 gennaio 2011 16:05 , Anonymous chechimadrid ha detto...

stiamo messi malissimo...

 
Alle 12 gennaio 2011 18:02 , Blogger Alligatore ha detto...

@chechimadrid
... già, siamo meno che in mutande.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page