venerdì 12 novembre 2010

Intervista a Honeybird & the Birdies

Il gruppo ospite questa sera è spettacolare. Non saprei come altro presentare Honeybird & the Birdies. Hanno proprio il senso dello spettacolo nel sangue honeybird (charango, chitarra e voce), p-birdie (batteria, percussioni e voce), ginobird (basso). Basta guardarli per capire la loro musica: varia, colorata, diversa e divertente. Sembra uno slogan da Dream Party, è invece l’essenza vera dell’honeyebird&thebirdies-sound. Del resto, sono dei musicanti giramondo, dalle diverse provenienze (Los Angeles, Catania, Anzio, e poi in giro per concerti …una sfilza lunghissima), non potrebbero fare altro.
Ho ascoltato molto in questi giorni il loro recente Mixing Berries, cd cartonato dato alle stampe per Duckhead Green Music, anche la mattina in auto andando al lavoro l’ho ascoltato, e la giornata è stata migliore. Quindici pezzi speziati, con dentro il mondo. Carlo Mazzacurati ha preso una loro canzone per il suo recente film, La Passione. Anche per questo è un film meno malinconico del suo solito. C’è rock, c’è folk, world, bossa, etnica, patos nei Honeybird & the Birdies …c’è la forza di cambiare le cose e mettersi a ballare. Ma ora sbrodolo troppo. Non vorrei si pensasse che mi sono fatto corrompere da un ritratto (andate qui http://honeybird.blogspot.com/, mi assomiglia un sacco). E allora lascio la parola a questi uccellini di miele … o uccelline? uccellacci?… Uccellacci e uccelline. Cip!
VAI AL LORO MYSPACE

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , ,

187 Commenti:

Alle 12 novembre 2010 21:33 , Blogger honeybird ha detto...

hola alligatore!

 
Alle 12 novembre 2010 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Wow, benvenuti nell palude...

 
Alle 12 novembre 2010 21:35 , Blogger honeybird ha detto...

grazie mille! vengo da una bella svolazzata ... dall'aria alla pallude...

 
Alle 12 novembre 2010 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

In effetti è una serata umdida, meglio entrare nella capanna ...

 
Alle 12 novembre 2010 21:37 , Blogger honeybird ha detto...

eggià qua a roma inizia a far un po' freddino (almeno per me che vengo da los angeles). quindi o si suona ... o ci si presenta sul alligator blog per riscaldarsi

 
Alle 12 novembre 2010 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, ora che ci siamo accomodati, possiamo partire con l'intervista ...

 
Alle 12 novembre 2010 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Così ci scaldiamo ...

 
Alle 12 novembre 2010 21:39 , Blogger honeybird ha detto...

benissimo, pronta per qualsiasi domanda alligatoriana

 
Alle 12 novembre 2010 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Faccio partire il cd e parto ...

 
Alle 12 novembre 2010 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Chi sono gli Honeybird & the Birdies?

 
Alle 12 novembre 2010 21:42 , Blogger honeybird ha detto...

Gli honeybird & the birdies sono 3 spiriti positivi incontrati a Roma nel 2007. 3 uccellini di miele appassionati di musica, svolazze, viaggi, e suoni - che si esprimono senza barriere di lingue

 
Alle 12 novembre 2010 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Wow... bel modo di presentarsi.

 
Alle 12 novembre 2010 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché vi siete scelti questo nome così strano e divertente?

 
Alle 12 novembre 2010 21:44 , Blogger honeybird ha detto...

sai com'è con noi volanti
(intendo quelli che volano, non quelli per guidare la macchina...)

 
Alle 12 novembre 2010 21:44 , Blogger honeybird ha detto...

In realtà, io mi sono “battezzada” con il nome “honeybird” già nel 2002. Partivo da un fascino del canto degli uccelini, che cantano senza inibizioni...

 
Alle 12 novembre 2010 21:45 , Blogger honeybird ha detto...

Poi sono una grande fan del miele, dolce e appiccicosa. Mi piace anche scarabocchiare e a un certo punto inziavo a disegnare gli “honeybird” dappertutto. Sia a me che agli altri faceva sorridere… da li’ il nome “honeybird”.

 
Alle 12 novembre 2010 21:46 , Blogger honeybird ha detto...

anni dopo, l’aggiunto di “the birdies” è stato uno delle soddisfazioni piu’ belle musicali che io abbia mai vissuto.

 
Alle 12 novembre 2010 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Non potrei vivere senza il miele e senza il canto degli uccellini ... fantastico questo incontro.

 
Alle 12 novembre 2010 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

...e poi è vero, un nome poetico, bello e che far ridere.

 
Alle 12 novembre 2010 21:48 , Blogger honeybird ha detto...

grazie!

 
Alle 12 novembre 2010 21:48 , Blogger honeybird ha detto...

anche l'alligatore non è mica male!

 
Alle 12 novembre 2010 21:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie
:)

 
Alle 12 novembre 2010 21:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Come nasce una vostra canzone? Prima le parole e poi la musica o è il contrario?

 
Alle 12 novembre 2010 21:51 , Blogger honeybird ha detto...

Quando scrivo musica, nasce spesso da una esperienza vissuta o un’idea.. inizio a scrivere parole, poesie, ed a documentare le mie sensazioni (che puo’ variare da molto belle a molto brutte, chiaramente) ...

 
Alle 12 novembre 2010 21:52 , Blogger honeybird ha detto...

per me, sembra come comporre una colonna sonora alla mia esperienza vissuta. Le note e accordi prendono forma in un modo organico e naturale. Mi diverto tanto a scrivere musica originale perché non ci sono limite e non ci sono regole!

 
Alle 12 novembre 2010 21:53 , Blogger honeybird ha detto...

e se sorrido mentre suono, se mi sembra assurdo il ritmo, improponibile la melodia, beh, allora la nuova canzone potrebbe essere buona! :-)

 
Alle 12 novembre 2010 21:53 , Blogger Alligatore ha detto...

A briglia sciolta...

 
Alle 12 novembre 2010 21:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Filosofia zen applicata alla musica...

 
Alle 12 novembre 2010 21:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Come sono nate quelle di ”Mixing Berries”?

 
Alle 12 novembre 2010 21:58 , Blogger honeybird ha detto...

dunque, alligatore-zen-man, molte delle canzone di “Mixing Berries” sono nati negli ultimi 3 anni di concerti insieme e gli arrangiamenti hanno preso forma sul palco, suonando ...

 
Alle 12 novembre 2010 22:00 , Blogger honeybird ha detto...

...altri brani del disco sono nati in studio da me (a Dynamic Zebra Studios), visto che ho registrato gli overdubs e avevamo flessibilità nello sperimentazione con i suoni (ad esempio in “b(an homage to the bagel)” e “those who never made it back home”)

 
Alle 12 novembre 2010 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Si sente...

 
Alle 12 novembre 2010 22:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Dove trovate l’ispirazione?

 
Alle 12 novembre 2010 22:04 , Blogger Alligatore ha detto...

…A proposito di scrittura e ispirazione, mi ricordo quello che diceva Eddie Vedder: le idee migliori vengono nei momenti più inopportuni, quando non hai la possibilità di buttarle giù. Poi le dimentichi, e ti rimane il vago ricordo di una cosa grandissima....che rabbia.

 
Alle 12 novembre 2010 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Mai capitato? Girate con un quadernetto o un registratore?

 
Alle 12 novembre 2010 22:10 , Blogger honeybird ha detto...

Ispirazione? Dagli alligatore come te…

...e inoltre...

...trovo ispirazione dai viaggi, dalle avventure, dalle scoperte, dalle persone dedicate alle lotte sociali, dalla bellezza della natura, la pachamama, la luna, dal corraggio dei miei antenati, dalle tradizioni, dalla capoeira, dagli animali, dalle sfide, dalle feste noiose, e dalle api con i loro movimenti furbi e impensabili.

 
Alle 12 novembre 2010 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Che bellezza e che pienezza ...

 
Alle 12 novembre 2010 22:12 , Blogger honeybird ha detto...

Poi, si, mi è capitato quel che è capitato anche a Eddie... e tante volte, miiii...
il peggio è stato quando la mia pennetta USB è caduta mentre sul motorino sull'appia antica. Non l’ho mai ritrovato, quindi ho cercato di trasformare quelle idee in nuove cose, con quel che mi ricordavo ancora…

 
Alle 12 novembre 2010 22:13 , Blogger honeybird ha detto...

cmq, si, ora giro sempre con una penna e un quaderno, anzi, i miei amici mi prendono pure in giro ☺

 
Alle 12 novembre 2010 22:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Lasciamoli ridere ...

 
Alle 12 novembre 2010 22:14 , Blogger honeybird ha detto...

tee-hee

 
Alle 12 novembre 2010 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Se questo vostro cd fosse un concept-album, su cosa sarebbe?

 
Alle 12 novembre 2010 22:19 , Blogger honeybird ha detto...

Il concept del nostro album sarebbe sulla seconda lettera del alfabeto, il “b” …
come “birdie”, “bird”, “bee”, "butterfly", "breakfast", “baklava”, “buzz”, “bagel” (pane delizioso newyorchese), "bubula" (nonna in yiddish), e “ben” 53 parole che noi leggiamo come apertura e chiusura dell’album.

 
Alle 12 novembre 2010 22:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Il pane delizioso newyorchese è quello fotogrfato sul cd?

 
Alle 12 novembre 2010 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

O mi confondo io ...

 
Alle 12 novembre 2010 22:24 , Blogger honeybird ha detto...

eggià! è stampata in serigrafia. quel "bagel" è per me la parte preferita dell'artwork! ah...mi fa ridere ogni volta che lo vedo, anche perchè non c'entra proprio niente con i colori e layout del resto dell'artwork, ha-ha-ha!

 
Alle 12 novembre 2010 22:26 , Blogger honeybird ha detto...

mi fa anche ridere perchè è facile che il CD sia lasciato da qualche parte - non insieme al contenitore - e haha, il bagel, pane, in giro! mi fa proprio ridere!

 
Alle 12 novembre 2010 22:26 , Blogger Stefania248 ha detto...

Ciao Ally Gino Mick NicK & co!
Ciao HoneYBird, ho visto i vostri disegni, davvero carini.
:)

 
Alle 12 novembre 2010 22:27 , Blogger honeybird ha detto...

hiya Stefania248 & grazie 1000!

 
Alle 12 novembre 2010 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Stefy

 
Alle 12 novembre 2010 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Da tutti noi

 
Alle 12 novembre 2010 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Adesso quel bagel sarà cotto, visto che sta girando nel mio lettore da un bel po' ...poi lo mangio.

 
Alle 12 novembre 2010 22:30 , Blogger honeybird ha detto...

eh si! o lo puoi mangiare, oppure poi fare un esperimento. lo sai che quando metti i CD nella microonda fanno una light-show incredibile?

 
Alle 12 novembre 2010 22:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Non sapevo, dopo proverò.

 
Alle 12 novembre 2010 22:31 , Blogger honeybird ha detto...

ok, prova, ma attenzione, non lo lasciare per più di 5 secondi perchè tutto potrebbe esplodere! (se ti serve un altro bagel poi fammi sapere...)

 
Alle 12 novembre 2010 22:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, proverò nel microonde di mia sorella...

 
Alle 12 novembre 2010 22:33 , Blogger Alligatore ha detto...

:) ... si scherza.

 
Alle 12 novembre 2010 22:33 , Blogger honeybird ha detto...

;-)

 
Alle 12 novembre 2010 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Uno dei pezzi dell’album, “Don’t trust the butcher”, è stato inserito nella colonna sonora del recente film di Carlo Mazzacurati “La Passione”. Come mai è stato scelto?

 
Alle 12 novembre 2010 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Vi piacerebbe scrivere un’intera colonna sonora per Mazzacurati? O per chi altri?

 
Alle 12 novembre 2010 22:34 , Blogger honeybird ha detto...

Che altro ascolterebbe un uomo (Battiston) trasvestito da alieno in un paesino toscano? ?

 
Alle 12 novembre 2010 22:35 , Blogger honeybird ha detto...

Scherzi da parte, non so di preciso come hanno scelto “don’t trust the butcher” per il film, ma so che c’erano due brani tra cui stavano scegliendo.
Un giorno mi arrivò la chiamata… and the rest is history.

 
Alle 12 novembre 2010 22:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Effettivamente è vero, che altro ascolterebbe un uomo (Battiston) trasvestito da alieno in un paesino toscano?

 
Alle 12 novembre 2010 22:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Tra l'altro, detto tra parentesi, Battisiton è grandissimo in questo film (anche in questo).

 
Alle 12 novembre 2010 22:38 , Blogger honeybird ha detto...

siccome avevo già altre esperienze con la mia musica in film italiani, questo potrebb anche aver aiutato...

 
Alle 12 novembre 2010 22:39 , Blogger honeybird ha detto...

E poi…certo che mi piacerebbe scrivere un’intera colonna sonora per Mazzacurati!!! Gli vuoi mandare il bagel a casa sua?

 
Alle 12 novembre 2010 22:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Credo cheapprezzerebbe molto ... e anche Battiston...

 
Alle 12 novembre 2010 22:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Due buone forchette...

 
Alle 12 novembre 2010 22:41 , Blogger Alligatore ha detto...

”Mixing Berries” è uscito presso Duckhead Green Music… Come vi siete incontrati e che rapporto avete con questa label?

 
Alle 12 novembre 2010 22:43 , Blogger honeybird ha detto...

hey alligator-man...un secondo che finisco l'ultima bella domanda ;-)

fare una colonna sonora intera sarebbe fichissimo! Come registi per chi farlo, direi magari: Michel Gondry, Jodorovsky, Boris Mitic’, Spencer Wilkinson, e il mitico Luis Buñuel (anche se dirigerebbe dal aldilà).

 
Alle 12 novembre 2010 22:45 , Blogger Alligatore ha detto...

In effetti c'è della magia nella vostra musica, che ben si sposerebbe con questi nomi fantastici ...

 
Alle 12 novembre 2010 22:45 , Blogger honeybird ha detto...

evviva la magia!

 
Alle 12 novembre 2010 22:46 , Blogger Alligatore ha detto...

... e anche nel film di Mazzacurati, il più farsesco e folle tra i suoi.

 
Alle 12 novembre 2010 22:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Riprendendo: ”Mixing Berries” è uscito presso Duckhead Green Music… Come vi siete incontrati e che rapporto avete con questa label?

 
Alle 12 novembre 2010 22:48 , Blogger honeybird ha detto...

Dunque, in realtà, questa label (Duckhead Green Music) è molto vicino a me... cioè fa parte della mia liberazione, del mio diventare independente da certe persone che purtroppo girano nel campo della musica causando complicazioni inutilmente.

 
Alle 12 novembre 2010 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Quindi Duckhead Green Music sei tu...

 
Alle 12 novembre 2010 22:49 , Blogger honeybird ha detto...

Duckhead Green Music è un’attività mia ...e "Mixing Berries" è il primo album su cui ho investito anima, cuore, sudore - e soldi.
E’ principalmente una casa editrice ma sto sperimentando con le tante possibilità che ci sono, tra cui anche sfruttando i brani dell'album. Giusto ieri, ad esempio, hanno messo un nostro brano in rotazione su KCRW, una radio a Los Angeles!

 
Alle 12 novembre 2010 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

La tua città ...grande.

 
Alle 12 novembre 2010 22:51 , Blogger honeybird ha detto...

eggià...yeehaw!

 
Alle 12 novembre 2010 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Tu scrivi perfettamente in italiano, meglio di molti italiani...complimenti.

 
Alle 12 novembre 2010 22:53 , Blogger honeybird ha detto...

MAGARI! comunque, sono lusingata dal tuo commento, arigato!

 
Alle 12 novembre 2010 22:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Riascolto ora “b(an homage to the bagel)” e riprendendo il discorso di prima, si sente tutta la voglia di sperimentare che dicevi prima ... altro che canzonette, e allo stesso tempo ti diverti.

 
Alle 12 novembre 2010 22:56 , Blogger Alligatore ha detto...

E anche those who never made it back home” è molto sperimentale, anzi, forse di più.

 
Alle 12 novembre 2010 22:56 , Blogger Alligatore ha detto...

... bella spiazzante l’idea di inserire pezzi così, alternati ad altri più classic-pop-rock-folk-bossa ….un bel mix-ing berries

 
Alle 12 novembre 2010 22:56 , Blogger honeybird ha detto...

tanto tanto! addirittura, "b (an homage to the bagel)" ho scritto fresca appena ritornata da capoeira, berimbau in mano! la base è totalmente improvissata!!

 
Alle 12 novembre 2010 22:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Con Internet che rapporto hai da utente?

 
Alle 12 novembre 2010 22:59 , Blogger honeybird ha detto...

Come utente, ho un rapporto di amore/odio, ma forse più di amore. Ad esempio, senza l’internet ci tocherebbe urlare fortissimo da lago di garda a roma per questo blog/trasmissione!

 
Alle 12 novembre 2010 23:01 , Blogger honeybird ha detto...

Trovo che la rete sia uno strumento incredibile per la comunicazione e che ci permette una scelta illimitata di tutto (tra cui musica, informazione etc), ma da questo nasce anche la tendenza di trovarsi succhiati dalla rete.

 
Alle 12 novembre 2010 23:01 , Blogger honeybird ha detto...

lontani dalla pachamama

 
Alle 12 novembre 2010 23:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Oppure utilizzeremmo dei piccioni viaggiatori...

 
Alle 12 novembre 2010 23:02 , Blogger honeybird ha detto...

o dei bagels volante!

 
Alle 12 novembre 2010 23:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, ma quelli rischierebbero di venirie intercettati da Mazzacurati e Battiston ...

 
Alle 12 novembre 2010 23:04 , Blogger Alligatore ha detto...

… e da musicanti, il vostro rapporto con la Rete delle Reti e le nuove tecnologie in generale? vedo 2 blog, myspace, fb... tutto!

 
Alle 12 novembre 2010 23:04 , Blogger honeybird ha detto...

o potrebbe tagliare la testa a qualche "b"!

 
Alle 12 novembre 2010 23:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualche b? ...

 
Alle 12 novembre 2010 23:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Più di uno ...

 
Alle 12 novembre 2010 23:06 , Blogger honeybird ha detto...

tutto al limone, beh non proprio tutto, ma si, abbiamo un po' di presenza online ...
anche se a volte mi trovo passando più tempo promuovendo la mia musica che suonandola e scivendola!

 
Alle 12 novembre 2010 23:07 , Blogger Alligatore ha detto...

... lo so, questo è il grande limite e bello della Rete.

 
Alle 12 novembre 2010 23:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Grandezza e miseria del web.

 
Alle 12 novembre 2010 23:08 , Blogger honeybird ha detto...

(ma sopratutto quel b...beh, comunque le cose stanno per cambbbbbbiare!)

Volevo anche dire k trovo fichissime le nuove tecnologie per la diffusione di musica online, soprattutto il sito di bandcamp.com , che offre la possibiltà di scaricare musica in lossless audio e wav. Non credo che la gente debba solo sentire la musica in formato mp3, cioè super-compresso...

 
Alle 12 novembre 2010 23:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Giusto ... purtroppo, altro limite, è che non riusciamo ad utilizzarlo al meglio, anzi a volte lo usiamo molto limitatamente

 
Alle 12 novembre 2010 23:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Ritornando alla vostra presenza in Rete, menzione speciale al vostro blog con disegni surreali ... quello con il coccoaligatore è fantastico ... mi assomiglia molto.

 
Alle 12 novembre 2010 23:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Ho proprio il petto così villoso, hai colto benissimo.

 
Alle 12 novembre 2010 23:14 , Blogger honeybird ha detto...

E' vero! solo che coccoalligatore non ha le belle cuffie rose come te...

...ma in cambio ha una splendida leccalecca!

 
Alle 12 novembre 2010 23:14 , Blogger Alligatore ha detto...

... è un costumino stiloso.

 
Alle 12 novembre 2010 23:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Torniamo al territorio.

 
Alle 12 novembre 2010 23:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Geograficamente provenite da luoghi diversi: tu da Los Angeles, p-birdie dalla Sicilia, e ginobird da Anzio.

 
Alle 12 novembre 2010 23:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Questo ha influito positivamente sul vostro esser musicanti? Ora avete base a Roma, una città forse più stimolante per fare arte … oppure no?

 
Alle 12 novembre 2010 23:19 , Blogger honeybird ha detto...

secondo me, queste diverse provenienze hanno influito molto positivamente sul nostro essere musicanti e sulla nostra musicalità variata di eccentriche sapori e tonalità!

 
Alle 12 novembre 2010 23:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Non c'è dubbio...le mescolanze fanno bene alla musica (e non solo alla musica).

 
Alle 12 novembre 2010 23:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Avete contatti con altri musicanti della vostra zona? Di altre …

 
Alle 12 novembre 2010 23:21 , Blogger honeybird ha detto...

trova Roma una città stimolante per fare arte... con una scena che ritengo ricca e interessante -

- e per me, quando sono arrivata da sola nel anno 2000, Roma ha servita come la “mamma roma” di honeybird!!

 
Alle 12 novembre 2010 23:22 , Blogger honeybird ha detto...

Dunque, qui a Roma,certamente, siamo in un contatto costante con altri musicisti; fa bene!
Ci vediamo in giro ai concerti, in sala prova,condividendo il palco, e a volte pure a casa dopo-concerti per suonate oniriche ☺

 
Alle 12 novembre 2010 23:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Suonate oniriche, da cnema ...
grande citazione cinematografica latua, da Uccellacci e Uccellini a Mamma Roma...

 
Alle 12 novembre 2010 23:24 , Blogger honeybird ha detto...

bello si! anche se ammetto che ancora devo vedere il film "Uccellacci e Uccellini"... magari questo sarà il stimolo per farlo

 
Alle 12 novembre 2010 23:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Straordinario, dall'inizio alla fine. Una favola. Film così non ne fanno più. Ne hanno fatti pochi.

 
Alle 12 novembre 2010 23:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Divertente anche la copertina del cd e il suo interno, con questa frutta, il logo del vostro gruppo,foto buffe e strane ...

 
Alle 12 novembre 2010 23:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Di chi è opera? È nata in contemporanea con l’album? …prima? … dopo?

 
Alle 12 novembre 2010 23:29 , Blogger honeybird ha detto...

allora aggiudicato, al più presto mi vedro' "Uccellacci e Uccellini"... sono contenta che trovi divertente la copertina! E' opera di Andrea Amoni, anche detto “blondiebird”, un super grafico con cui è stato splendido lavorare (e che sta anche lavorando sul nostro nuovo video in stop motion).

 
Alle 12 novembre 2010 23:31 , Blogger honeybird ha detto...

L’artwork è nato durante la fase di mix dell’album. Ci siamo incontrati con Andrea varie volte per capire come mostrare l’allegria e l’eccentricità di noi - e della nostra musica.
Come quando suoniamo, è stato divertente vedere come i nostri gusti si manifestavano, ginobird più sul pulito e organizzato, p-birdie più sulle foto e l'immagine, e io più sulla pazzia pura con colori saturi.

Grazie a questa collaborazione in quattro (con Andrea) abbiamo tirato fuori una cosa che ci rappresenta tutti :)

 
Alle 12 novembre 2010 23:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Spero di vedere presto il video... che canzone utilizzate nel video? si può dire?

 
Alle 12 novembre 2010 23:33 , Blogger honeybird ha detto...

darei speciale menzione a ginobird (il nostro bassista) che ha insistito che mettessimo i testi delle canzoni nel artwork, tanto di cappello! faccio anche un saluto alla cara p-birdie che ci legge dal futuro...

 
Alle 12 novembre 2010 23:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, i testi nel libretto sono sempre graditi... ciao ai due uccellini in giro.

 
Alle 12 novembre 2010 23:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Un segreto il video ...
Il primo disco/cassetta della tua vita? Quello acquistato intendo.

 
Alle 12 novembre 2010 23:37 , Blogger honeybird ha detto...

il video è proprio ora nella fase di post-produzione. abbiamo fatto vedere una super-anteprima al circolo degli artisti a roma quando abbiamo suonato il 5 novembre.

è per la canzone "charlas" (numero 3 dell'album), che in spagnolo parla proprio della festa noiosa dal quale volevo scappare, ma che non potevo perche' era a casa mia. il video è fatto in stop-motion, con mille scatti con la cannon 5d, ed il risultato è pazzesco. stiamo noi tre insieme ai personaggi surreali! cha-cha-cha!

 
Alle 12 novembre 2010 23:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie per questa news... spero di vederlo presto in rete.

 
Alle 12 novembre 2010 23:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Il primo disco/cassetta della tua vita?

 
Alle 12 novembre 2010 23:41 , Blogger honeybird ha detto...

Di recente ho spolverato tante vecchie cassette mie e le sto ri- ascoltando. Non c’è niente come il “nastro analogico”! (cose tipo jesus lizard, butthole surfers, jane's addiction, etc)...

Penso che la prima cassetta acquistata sarà stata michael jackson “bad” nel 1988.
Poi poco dopo, mi ricordo di aver comprato – e devorato – “disintegration” dei the cure. Mi è stato vicino nei momenti di solitudine e confusione.

 
Alle 12 novembre 2010 23:44 , Blogger Alligatore ha detto...

"disintegration" è anche uno dei miei primi vinili...pure io ricordo di averlo divorato.

 
Alle 12 novembre 2010 23:45 , Blogger honeybird ha detto...

con la pioggia in praticamente ogni traccia dell'album :-)

 
Alle 12 novembre 2010 23:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Era molto avanti e aveva una copertina fantastica...

 
Alle 12 novembre 2010 23:47 , Blogger Alligatore ha detto...

"Pictures of you", "Lullaby... grandiose.

 
Alle 12 novembre 2010 23:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché fate musica? Per liberarvi dai demoni interiori? Per essere amati? Perché vi piace?

 
Alle 12 novembre 2010 23:48 , Blogger honeybird ha detto...

"oh it's opening time down on fascination street..."

 
Alle 12 novembre 2010 23:50 , Blogger honeybird ha detto...

Perché faccio musica?

Per me, la musica è come la mucca per un macellaio, come la geometria per un architetto, come il cielo per una astronauta, come il pallude per un alligatore, come le scarpe per un calzolaio...

La musica mi è sempre stata vicina in ogni momento della mia vita e sono convinta che senza di lei non vivrei con così tanta allegria e vivacità.

 
Alle 12 novembre 2010 23:50 , Blogger Alligatore ha detto...

"Fascination Street" altro gran pezzo

 
Alle 12 novembre 2010 23:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Ci siamo per la prima volta accavallati...vorrei citare "Prayers for rain" di quel disco e poi basta, altrimento facciamo notte.

 
Alle 12 novembre 2010 23:54 , Blogger honeybird ha detto...

Faccio musica perché c’è qualcosa dentro (che potrebbe essere un demonio, un angelo, un amore…qualsiasi cosa) che deve trovare un mezzo per uscire .

Quando vedo il charango all’angolo della stanza, quando sento quella forte emozione inspiegabile e magica, prendo il charango in mano e insieme affrontiamo questo mondo cruele!

 
Alle 12 novembre 2010 23:55 , Blogger honeybird ha detto...

sì, prayers for rain, quando robert canta "i deteriorate, i live in dirt...". da brividi.

 
Alle 12 novembre 2010 23:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Belle motivazioni per far musica ...
il charango... vogliamo dire cos'è?

 
Alle 12 novembre 2010 23:57 , Blogger honeybird ha detto...

buona idea! il charango è uno strumento che ho trovato in un mio breve ma intenso viaggio in bolivia per capodanno del 2003-2004.

ha 10 corde ed è tradizionalmente usato nella musica folklorica delle ande (del popolo quechua e aymara).

 
Alle 12 novembre 2010 23:59 , Blogger honeybird ha detto...

viene costriuto col guscio del armadillo, ma il mio invece è fatto di legno. l'accordatura che uso è G-C-E-A-D, leggermente modificata dalla accordatura tradizionale.

 
Alle 13 novembre 2010 00:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Ha una storia bellissima, ho letto in rete... e un suono molto bello, unico, suo ...fa paicere che il tuo sia in legno.

 
Alle 13 novembre 2010 00:00 , Blogger honeybird ha detto...

e poi è fantastico perchè è abbastanza piccolo per portare a bordo sull'aereo... questo mi ha permesso di portarlo in tour in america latina l'anno scorso, e nel corso degli anni anche in svezia, israele, usa, canada e macedonia :-)

 
Alle 13 novembre 2010 00:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Hai girato parecchio ... e tu con lui.

 
Alle 13 novembre 2010 00:01 , Blogger Alligatore ha detto...

... o lui con te.

 
Alle 13 novembre 2010 00:02 , Blogger Alligatore ha detto...

In conclusione, com’è la vita del giovane musicante indipendente? Come si riesce “a fare l’artista” e nel contempo vivere una vita “borghese”, con lavori e menate varie? Pochi, pochissimi, nell’alternative italico vivono di musica …

 
Alle 13 novembre 2010 00:04 , Blogger honeybird ha detto...

La vita del giovane musicante indipendente?

E’ una grande sfida, anche perché il clima in italia oggi consiste in tagli alla culture e risparmi sul benessere...ma...

 
Alle 13 novembre 2010 00:06 , Blogger Alligatore ha detto...

ma... le cose cambiano, forse.

 
Alle 13 novembre 2010 00:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Speriamo, chissà...

 
Alle 13 novembre 2010 00:06 , Blogger honeybird ha detto...

…ma nonostante le sfide, rimango positiva e fiduciosa, felice di andare in tour ora con i birdies, di esplorare modi di condividere la nostra musica (da collaborazioni con film/tv a concerti - a illimitato) e di vivere di lei. penso che le riforme accadendo ora alla SIAE potrebbe portare qualcosa di buono al musicista e cantautore di oggi.

 
Alle 13 novembre 2010 00:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Una domanda che non ti ho fatto, una risposta e poi tutti a nanna con il charango…

 
Alle 13 novembre 2010 00:10 , Blogger honeybird ha detto...

sii pronto perchè posso ora lanciare il mio extra charango...ti dovrebbe arrivare proprio al lago di garda tra una decina di minuti...

 
Alle 13 novembre 2010 00:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Aspetto a bocca aperta...

 
Alle 13 novembre 2010 00:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Lanciami anche qualche bagel

 
Alle 13 novembre 2010 00:12 , Blogger honeybird ha detto...

...attenzione ai denti!

 
Alle 13 novembre 2010 00:14 , Blogger honeybird ha detto...

ok, penso che riesco a far centrare un paio di bagels dentro la cassa armonica del charango!

 
Alle 13 novembre 2010 00:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, mi paice questo pacco.

 
Alle 13 novembre 2010 00:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Vuoi dire qualcosa, aggiungere cose non dette, fare una dichiarazione della mezzanotte?

 
Alle 13 novembre 2010 00:19 , Blogger honeybird ha detto...

ah, bene, mentre ascolto "disintegrazione", che abbiamo raggiunto "the midnight hour" con la luna direttamente sopra di noi, io ti ringrazierei per questo spazio qui sul alligatore blog. è stato un grande piacere!

magari un giorno alligatore e birdies si conosceranno di persona in un bel concerto lungo il lago di garda, o su quella isoletta li'...

 
Alle 13 novembre 2010 00:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, nella palude ...

 
Alle 13 novembre 2010 00:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Sarebbe bello.

 
Alle 13 novembre 2010 00:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Honeybird …

 
Alle 13 novembre 2010 00:22 , Blogger honeybird ha detto...

...cosi' se non ti dovessero arrivare il pacco di charango e bagels, te li portiamo in mano, insieme chiaramente a tanti stickers nostri.

ringrazierei anche quelli leggendo ora, e quelli leggendo dal futuro... non smettiamo mai di fomentarci per la musica, e non perdiamo mai la gioia di saltare ed entusiasmarci ai concerti!!!

 
Alle 13 novembre 2010 00:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Honeybird & the Birdies...
grazie anche a Stefy248, chi è passato in silenzio e chi passerà.

 
Alle 13 novembre 2010 00:23 , Blogger honeybird ha detto...

Mitico Alligatore, grazie mille e sogni d'oro e di bagels!! Alla prossima!!!

 
Alle 13 novembre 2010 00:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, l'importante è riuscire a torcersi e urlare sempre ...

 
Alle 13 novembre 2010 00:24 , Blogger honeybird ha detto...

amen!

 
Alle 13 novembre 2010 00:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna Honeybird & the Birdies ...

 
Alle 13 novembre 2010 00:25 , Blogger honeybird ha detto...

Anche a te caro-alligatore-zen-man, 'notte e vasuni!

 
Alle 13 novembre 2010 00:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Vasuni anche a te...

 
Alle 13 novembre 2010 22:37 , Blogger mod ha detto...

ok...mo' ti tengo d'occhio. sembra un bel posto il tuo.

love, mod

 
Alle 13 novembre 2010 22:39 , Blogger Alligatore ha detto...

@Mod
Anche il tuo non è niente male ...

 
Alle 14 novembre 2010 21:44 , Blogger Stefania248 ha detto...

Si qui si sta bene, un pochino di vinello, due chiacchiere, un pochino di musica...
:)

 
Alle 14 novembre 2010 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, poi qualcuno ogni tanto porta qualcosa: turtelen, una tiramisù, bagel ...

 
Alle 14 novembre 2010 22:32 , Blogger Stefania248 ha detto...

Io porto i turtlèn!

 
Alle 14 novembre 2010 22:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Non avevo dubbi ... ora serve uno che porti il tiramisù. Il bagel già sappiamo ...

 
Alle 14 novembre 2010 22:42 , Blogger Stefania248 ha detto...

Chi potrebbe portare il tiramisù?
:D

 
Alle 14 novembre 2010 22:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Grace? ...

 
Alle 14 novembre 2010 22:50 , Blogger Stefania248 ha detto...

Ahahhaha
:D
Chiedi a lei, anzi vado a chiederglielo io...

 
Alle 14 novembre 2010 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Una fetta di tiramisù allo Zioscriba, subito... ha perso il derby accidenti.

 
Alle 14 novembre 2010 22:53 , Blogger Stefania248 ha detto...

Ecco fatto.
:)

 
Alle 14 novembre 2010 22:55 , Blogger Stefania248 ha detto...

Chi ha perso cosa???
o-O

 
Alle 14 novembre 2010 22:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Chiedi allo zio ...

 
Alle 14 novembre 2010 23:00 , Blogger Stefania248 ha detto...

Sono andata da Zio Nick è gli ho portato una fetta di tiramisù...
:D

 
Alle 14 novembre 2010 23:51 , Blogger Grace (ma nana) ha detto...

Ma come io arrivo coi dolcetti e voi? Dove siete finiti? Alligatore..ho letto tutto,eh...quello che è sparito per primo sei tu..
TI E' SCAPPATA LA CACCA?
Bene..ora vado in Val Gina a mangiare i cannoli!
Adios!

 
Alle 14 novembre 2010 23:54 , Blogger Alligatore ha detto...

No cara Grace, sono andato in un altro post a parlare di cinema con comuni amici cinefili... vieni pure lì, dai... vieni con i cannoli ovviamente.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page