giovedì 11 febbraio 2010

Il giornalista sul tetto

Per questo mio post mi è venuto in mente un titolo ironico e citazionista, Il giornalista sul tetto, tipo quelli che, tra le altre cose, hanno reso famoso il manifesto. Purtroppo non c'è nulla da ridere, come è noto, la crisi economica è anche crisi di democrazia e ridurre le voci fuori dal coro è un brutto segnale.

Etichette: , , , ,

9 Commenti:

Alle 12 febbraio 2010 11:54 , Blogger Ross ha detto...

Come ha detto bene, fra i tanti, Giancarlo Aresta, non ci arrenderemo finchè su questa pessima storia non riusciremo a mettere la parola fine. Tutto il mio sostegno e la mia resistenza per i compagni del manifesto!

 
Alle 12 febbraio 2010 15:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, è proprio una pessima storia, fatta di falsità e giochetti sporchi. I soldi ci sono, come sembra, si faccia una legge corretta e trasparente. Altrimenti si dica, vogliamo uccidere la stampa libera, ciò che di essa resta. Anche il mio sostegno e la mia resistenza per i compagni del manifesto!

 
Alle 12 febbraio 2010 15:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Italia sempre peggio come paese delle libertà! Dove saremo finiti in classifica?
Giorgio

 
Alle 12 febbraio 2010 16:01 , Blogger Berica ha detto...

Libertà di stampa?
Cosa!!!
Chiudere i giornali che fanno informazione;
chiudere le trasmissioni televisive che fanno informazione;
censurare i siti della rete che fanno informazione.

Altan ha fatto dire ad un suo riconoscibile personaggio: non potrei, ma voglio

BE STUPID

 
Alle 12 febbraio 2010 16:07 , Blogger Alligatore ha detto...

@Giorgio
Non saprei...ho perso il conto.
@Berica
Sempre sur-reale Altan. Mi viene in mente il suo famoso ombrello. Mi sembra che di ombrelli di Altan sia ormai piena l'Italia.

 
Alle 13 febbraio 2010 11:30 , Anonymous Manfredi ha detto...

è partito l'accerchiamento, e, come dice Vespa, è "colpa di Santoro", con un ragionamento che non farebbe una piega. Ai tempi del minculpop.

 
Alle 13 febbraio 2010 11:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Effettivamente è nella sua logica questo ragionamento.

 
Alle 13 febbraio 2010 13:26 , Blogger Silvia ha detto...

Mi chiedo quando arriverà la fine di questo incubo...

Anch'io sul tetto per il manifesto!

 
Alle 13 febbraio 2010 16:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, un incubo da horror anni '80... sul tetto, al riparo dai morti viventi in giro per l'Italia, a partire da certi politicanti.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page