mercoledì 6 marzo 2013

Primo libro dell'anno

Prima di avere il blog ero un lettore forte (dai 40 /50 libri all'anno), poi sono calato di brutto (20/25, la maggior parte dei quali libri a fumetti). Non ritengo i libri a fumetti inferiori ai romanzi, anzi, ma prendono meno tempo a leggerli, meno tempo di concentrazione. Ecco, credo che sia questo il "danno" dell'essere spesso online: la scarsa capacità di concentrazione. Magari si legge di più di prima, un sacco di informazioni, testi, immagini, ma tutto più breve, in maniera frenetica.  E voi?
Quanto al libro scritto da Vasco Brondi, disegnato da Andrea Bruno, è molto vicino alle canzoni e al mondo de Le luci della centrale elettrica. Con la sua consueta sintesi, con poche parole, disegna un'epoca: il precariato in tutti i sensi, come poetica. Per i fans una vera chicca, nella solita edizione di gran classe targata Coconino Press/Fandango.

Etichette: , , , , , , , , ,

18 Commenti:

Alle 06 marzo 2013 08:57 , Blogger bibliomatilda ha detto...

Quello che cambia notevolmente, frequentando il web, è il desiderio, di tutto, nel senso di lettura, si hanno mille stimoli, mille suggerimenti, mille indicazioni...l'unica cosa capace di distogliermi, ormai da web e lettura, sarebbe un amore, in carne ed ossa, immenso!!!!!!!!!!!!!! :-)))
Belli i libri a fumetti, non ne leggo tanti, a dire il vero, ma li trovo affascinanti.

 
Alle 06 marzo 2013 09:50 , Blogger m4ry ha detto...

Fortunatamente, nonostante il web, continuo a leggere parecchio. In realtà, non amo molto il mio modo di leggere..nel senso che a volte penso di leggere troppo velocemente..e ho come la sensazione di perdermi qualcosa..allora, paradossalmente, apprezzo la lettura di libri un po' più impegnati, che mi impongono ritmi lenti. Non leggo fumetti..anche se ne sono attratta..ma non è mai troppo tardi per cominciare, giusto ?
Buona giornata :*

 
Alle 06 marzo 2013 10:45 , Blogger Chiaretta ha detto...

Beh, anch'io come m4ry a volte penso di leggere troppo velocemente, infatti arrivo anche a un centinaio di libri l'anno... però non riesco a fare altrimenti! :-/
Di fumetti leggo e adoro soltanto Dylan Dog ^_^

 
Alle 06 marzo 2013 10:50 , Blogger Cervello Bacato ha detto...

Io da quando ho il blog leggo di più invece. Non sono mai stato un lettore forte, ma grazie alla conoscenza della blogosfera seguo molti più blog e trovo moltissimi spunti circa libri, fumetti ecc interessanti da leggere. Molti anche auto pubblicati. Da quando ho il kindle poi... :)

 
Alle 06 marzo 2013 11:15 , Blogger Sole ha detto...

Io Alligatore leggo di più. Le mie abitudini sono però completamente cambiate: tv spenta soprattutto. Leggere tramite il web rimane comunque una bella e utile cosa, scegliere da dove trarre le proprie informazioni, farsi una propria idea...
Tornando ai libri: fumetto è il mio prossimo libro, di Paolo Cossi (che ho conosciuto 2 sett fa, lui disegnava quello che Erica Boschiero suonava) "La storia di Mara". Ma mi ci sono buttata in Bukowski, un contagio... :)
Il mio difetto è che ne leggo 3-4 per volta... (1 narrativa, e due di psico-naturopatia-alimentazione-...)

 
Alle 06 marzo 2013 16:09 , Blogger Serena S. Madhouse ha detto...

hai ragione... il web ruba tempo ed energia, anche s enel mio caso la ruba alla scrittura..senza libri non posso stare, anche solo fisicamente, magari me lo porto dietro poi non lo leggo ma è sempre lì, sono sempre lì...libri (almeno 2 o 3 per volta) in mezzo a un sacco di riviste, le riviste sono il mondo in cui mi rifugio, è sempre stato così, nelle riviste costruisco e distruggo mondi (i miei mondi immaginari e moltomolto frivoli, tranqui!!)..dopo la "disfatta italiana" mi son buttata ne "Il Tallone di Ferro" di London..
ma va be'...
Grazie per la dritta! il titolo già di suo mi attira, unica cosa di solito..le graphic novel (pe ril mio portafoglio) costano troppo e durano troppo poco...
Ah! Il disco nuovo di Nick Cave l'ho ordinato ieri dopo lunghe ricerche inconcludenti, mi sembra assurdo ma è così...tocca ordianrlo se vuoi l'LP..uff!

 
Alle 06 marzo 2013 18:04 , Blogger La firma cangiante ha detto...

Sono concorde con la tua osservazione. Anche la mia mole di libri letti è calata molto, si è attestata sulla dozzina l'anno. Parlo solo di libri, fumetti ne leggo a tonnellate :)

 
Alle 06 marzo 2013 20:27 , Blogger Blackswan ha detto...

Da qualche anno, per leggere rubo le ore al sonno.Libri e riviste musicali. E se mi capita qualche buon fumetto, anche quello. Ma sono in debito verso la mia sete di letture.Impossibile,d'altra parte, visto che sto fuori casa per lavoro dodici ore ( il giorno è dedicato ai quotidiani), alleno una squadra di calcio, seguo il blog,ascolto musica, scrivo, faccio sport, lavoro per l'Orablù, vedo film e frequento amici. Tutto bellissmo: ma sono quelle dodici ore dedicate al lavoro che fottono...porca puzzola !
Grande Vasco ! Stravedo per lui.Cercherò il libro.

 
Alle 06 marzo 2013 22:32 , Blogger Felinità ha detto...

forse perchè ci assuefiamo facilmente, dobbiamo imporci degli spazi, anche mentali diversi, senza perdere un veicolo di idee e comunicazione fantastico. miao

 
Alle 06 marzo 2013 23:26 , Blogger Non si dice piacere - La moda passa, lo stile resta ha detto...

sai che anch'io da quando ho il blog leggo un terzo?

per fortuna ci sono le vacanze estive ad alzare la medie
(intanto impilo i libri che compro)

http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

 
Alle 07 marzo 2013 09:51 , Blogger Elle ha detto...

Io da quando ho il blog, invece, leggo di più, perché ho aperto la pagina "Letture" e scelto come buon proposito per l'anno nuovo quello di leggere di più, che già da due anni funziona (l'anno scorso 43 libri di vario tipo). Ora ne leggo quasi sempre due contemporaneamente o italiano/tedesco o romanzo/saggio, un tempo non riuscivo. Ho smesso invece (ma non per colpa del blog) di leggere il giornale tutti i giorni (né per colpa delle notizie), mi ero ridotta a quando facevo colazione al bar (raramente) ora solo quando parto, perché lo prendo in aeroporto. Vorrei ricominciare, ma ne vorrei uno italiano perché il giornale online è peggio degli ebook: il profumo della carta di giornale è molto più forte di quello dei libri, non posso rinunciarci!! :)
(i tedeschi veloci, dici? naaa)

 
Alle 07 marzo 2013 12:13 , Blogger Andrea ha detto...

Io continuo a leggere tantissimo, lo sai...e ne leggo parecchi di romanzi a fumetti, questo me lo sono segnato pure io.

.)

un occhi solo perchè sull'altro ho l'herpes.

 
Alle 07 marzo 2013 12:27 , Blogger MikiMoz ha detto...

Praticamente parla di scie chimiche? XD

Io comunque ho ridotto di tantissimo le mie letture, considerando che non posso fare a meno di leggere mini monografie ecc anche sul cinema o fumetto...!

Moz-

 
Alle 07 marzo 2013 15:16 , Blogger Alligatore ha detto...

@Bibliomatilda
I fumetti, sono affascinati come un grande amore ;)
@M4ry
Per i fumetti non è mai troppo tardi ... felice (e invidia), che riesci a leggere ancora tanto.
@Chiaretta
Dylan Dog, grande, lo leggevo sempre anni fa ... ora solo l'edizione gigante... brava anche a te che riesce a leggere così tanto.
@Cervello Bacato
Invidia, tanta invidia ... e benvenuto in palude.
@Sole
Bravissima anche tu... e su Buk, mi fa piacere di averti contagiato (sono stato io?)...Paolo Cossi? Cercherò.
@Serena
Invidia anche per te che riesci a leggere, se ti piace Le luci della centrale elettrica, amerai anche il libro... su Nick Cave, vediamo se me lo regalano per il mio compleanno (altrimenti lo dovrò prendere io).
@La firma cangiante
Io arrivo a quelle cifre, con i fumetti sob :(
@Blackswan
... concordo, è il lavoro che ci fotte ;)
@Fel
... lo penso di più, devo impormi, altrimenti non ne esco, anzi, ne esco malissimo.
@Non si dice piacere
Stessa cosa faccio io: impilo i libri che prendo ... ma durante le vacanze, non leggo un granché.
@Elle
Ah, a, ah ... i tedeschi velocissimi, a quanto sembra. Sulla tua sete di letture immaginavo, devo imparare da te, facendo buoni propositi.
@And
Anche di te, sapevo che leggi molto, del resto, un po' come me, ascolto molto, questo sì, con il blog sono aumentati di molto i miei ascolti. Auguri per l'occhio.
@MikiMoz
Parla di molte cose, anche di strisce, sì ...

 
Alle 07 marzo 2013 17:50 , Blogger Sole ha detto...

Contagio effettuato da te con Buk :)
mi si sono aperti mondi nuovi! Io così per aria, leggendolo mi immergo con le radici a terra...:)
grazie

 
Alle 07 marzo 2013 20:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi fa molto piacere averti iniziato al bukowskianesimo ;)
Grazie a te di esserti fatta contagiare.

 
Alle 10 marzo 2013 16:37 , Blogger Cri ha detto...

Anche a me piacciono tanto le graphic novels! Io continuo a tenermi sulla cinquantina di libri l'anno ma questo genere è una new entry degli ultimi anni, anche perchè da piccola non leggevo molti fumetti (sì va beh per Dylan Dog ci siamo passati tutti...). Le graphic novels invece sono veri e propri romanzi ma "con le figure", il che rende la lettura meno pesante (io spesso li tengo per la sera) e danno modo di apprezzare l'arte dei disegnatori, e ce n'è di veramente bravi! Lavorando in libreria però mi rendo conto che è un genere ancora molto sottovalutato, come se leggere un numero di Tex (con rispetto parlando) o i Quaderni russi di Igort fosse la stessa cosa,

 
Alle 10 marzo 2013 16:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Buon per te che leggi così tanto. Ti invidio, e cercherò di organizzarmi (anche il cervello va tenuto in allenamento). Purtroppo in Italia, nonostante il grande Del Buono, e altri che hanno tentato di dare dignità letteraria, c'è ancora qualche diffidenza. Ma la qualità è spesso molto alta, e confido che passi questo pregiudizio ingiusto.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page