sabato 12 giugno 2021

Buon compleanno Referendum


12 e 13 giugno del 2011 i REFERENDUM sull'acqua, contro la privatizzazione dell'acqua, che era propagandata da una pessima politica ancella dell'economia dei potentati economici. Una vittoria di popolo, dal basso, e ricordo anche una grande mobilitazione a livello di Blogger mobilitati per far raggiungere il quorum, unico pericolo per non vincere il referendum. Forse una delle ultime volte che eravamo in tanti, come blogger, uniti da un'idea. Oltre ai due referendum sull'acqua, c'era anche quello sacrosanto contro il nucleare, e quello contro il legittimo impedimento a comparire in un aula di giustizia da parte del Presidente del consiglio (leggi Berlusconi).  Sembrano secoli fa, eppure mi ricordo quei giorni come una festa, qualcosa di nuovo e forte. Voi ve li ricordate?

Etichette: , , , , , , , , , , ,

16 Commenti:

Alle 13 giugno 2021 12:47 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Ricordo che promosso questi referendum attraverso il mio blog, ma ancora oggi si attendono risposte.

 
Alle 13 giugno 2021 13:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi ricordo bene, dell'unità d'intenti di molti amici blogger, tra i quali sei sempre stato tra i più attivi. Vero, attendiamo ancora risposte ....

 
Alle 13 giugno 2021 15:54 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Partecipai nei comuni a delle biciclettate, li ricordo quei giorni, hai fatto bene a farne un post.

 
Alle 13 giugno 2021 17:02 , Blogger alberto bertow marabello ha detto...

È stato un bellissimo movimento di genti anche diverse.
Anche se il risultato mi pare sia stato piuttosto disatteso

 
Alle 13 giugno 2021 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

@Enri1968
Avevo le bandiere dell'acqua pubblica e del non al nucleare attaccate al bancone... e sui nostri blog un incessante dialogare, un bel passaparola...
@Albertow
Sì, è staro un bel movimento dal basso, poi il montismo e i vari governi calati dall'alto hanno pasticciato...

 
Alle 13 giugno 2021 23:58 , Blogger marcaval ha detto...

io me lo ricordo ma purtroppo soprattutto quello sull'acqua è stato dimenticato proprio dai politici.

 
Alle 14 giugno 2021 00:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Esatto, i politici che si sono spariti il potere. Dopo quel Referndum, che aveva dimostrato un certo attivismo popolare, la democrazia è stata bloccata da emergenze varie, da quella economica mettendo al potere Monti a quella sanitaria mettendo al potere Draghi.

 
Alle 14 giugno 2021 14:40 , Blogger Berica ha detto...

E' rimasto il ricordo di un grande entusiasmo e di una sincera partecipazione democratica, entrambi disattesi... concordo con la tua risposta al commento di @marcaval

 
Alle 14 giugno 2021 16:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Concordo Berica con te,sul grande entusiamo e sincera partecipazione democratica, come a Genova 10 anni prima. Ma il potere quando vede troppo entusiamo di questo tipo, poi in qualche maniera reprime.

 
Alle 14 giugno 2021 19:17 , Blogger redcats ha detto...

Eravamo degli illusi?

 
Alle 14 giugno 2021 19:20 , Blogger Alligatore ha detto...

No, degli utopisti, è diverso ... e io lo sono ancora.

 
Alle 14 giugno 2021 19:38 , Blogger Garbo ha detto...

Certo che me lo ricordo quel referendum, così come ne ricordo altri fin da quando ero bambino. Ciò che non ricordo è com'è che vengono date sempre più concessioni private di sfruttamento idrico, com'è che gran parte dell'acqua pubblica si perde in condutture vecchie e inadeguate, com'è che esistono ancora paesi e città dove l'acqua corrente è razionata e com'è che abbiamo un ministro alla transizione ecologica che straparla di nucleare. La voglia di mandarli tutti a "transire" a quel paese è grande.
Ciao

 
Alle 14 giugno 2021 23:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Concordo in pieno Garbo, su tutta la linea, e sì, mandiamoli tutti a "transire" prima che sia troppo tardi ... anche se penso sia già troppo tardi ⌛.

 
Alle 15 giugno 2021 11:08 , Blogger premio petrolio ha detto...

Sono sparite la maggior parte delle fontanine tipiche delle campagne pugliesi. E le tubature ai margini delle vie asfaltate sotto, accanto e sopra i muretti a secco hanno difetti strutturali che determinano perdite ingentissime oltre a stimolare in quelli come me che a certe cose proprio non si abituano e rimangono allibiti nelle corse, nelle passeggiate, nei giri immensi per le contrade, quando sentono e vedono fiumi di acqua sprecati. Bello il referendum, bello sì, e poi? Non mi arrabbio più. Il cattivo sangue (rabbia) ormai anche quello è sprecato.

 
Alle 15 giugno 2021 16:16 , Blogger Ernest ha detto...

me lo ricordo e ho anche nostalgia di quella partecipazione che mi pare non ci sia più. Il resto poi purtroppo lo sappiamo

 
Alle 15 giugno 2021 23:06 , Blogger Alligatore ha detto...

@Premio Petrolio
Sì, credo anche io che il cattivo sangue sia sprecato, anche quello... ogni vittoria deve essere difesa con i denti, altrimenti arrivano i soliti maneggioni e insabbiano tutto. Questo non vuol dire che tutto sia vano, ma bisogna ricominciare a lottare. 10 anni di emergenze e vedi come siamo ridotti.
@Ernst
Sì, la partecipazione dei bloggers è calata, vista la concorrenza con altri social, forse con quel referendum abbiamo raggiunto l'apice. Come sia andata lo sappiamo, ma credo che senza quel voto sarebbe andata peggio.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page