domenica 28 ottobre 2018

Stagione di cenere, grande letteratura d'inchiesta

Ho letto questo romanzo di Pasquale Ruju al pc, un e-book, ma mi sono divertito come un libro vero, di carta, che consiglio di prendere. Io di sicuro prenderò anche i precedenti libri di Ruju usciti con e/o, la casa editrice delle avventure dell'Alligatore. Molti di voi conosceranno Ruju come autore di un sacco di sceneggiature di fumetti della Bonelli (Tex, Dylan Dog, Nathan Never, Dampyr ...), quindi conoscono la sua abilità nello scrivere storie, tra il fantastico e l'impegnato. Qui, con Stagione di cenere, lo fa davvero bene. Appassionante e intricato come un noir di Raymond Chandler o Dashiell Hammett, con un personaggio cinico e disincantato dal passato politico, il paparazzo Franco Zanna suo malgrado trasformatosi in detective dopo la morte di un industriale belga in mezzo a un incendio. Storia torbida nell'epoca del neoliberismo senza freni, con un sacco di personaggi importanti (in particolari quelli femminili, ma non solo). Si sente molto il lavoro d'indagine sull'industria degli incendi, che dalla Grecia alla Francia, non dimenticando l'Italia (isole comprese), è tutt'uno con la speculazione edilizia. Qui siamo in Sardegna, raccontata in modo molto cinematografico (a tratti ho pensato a Chinatown di Roman Polanski), tra vip, mare, mirto, Nepente e abbardente, coste splendide, scherzi, avventurosi viaggi in canadair, banditi gentiluomini  ... bello, veramente bello. Si legge che è un piacere.

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

18 Commenti:

Alle 28 ottobre 2018 15:41 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Ottima proposta di lettura.
Saluti a presto.

 
Alle 28 ottobre 2018 15:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Cavaliere, te lo consiglio vivamente, perché scritto bene, appassionante e con temi "nostri": impegno tra ironia e avventure.

 
Alle 28 ottobre 2018 16:25 , Blogger amanda ha detto...

Grazie Alli

 
Alle 28 ottobre 2018 16:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Prego, se non sono libri belli, non ne scrivo.

 
Alle 28 ottobre 2018 17:10 , Blogger Berica ha detto...

Grazie... i tuoi consigli di lettura sono preziosi.

 
Alle 28 ottobre 2018 17:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Berica, fa piacere quello che dici, ne approfitto per dire che questo è molto prezioso.

 
Alle 28 ottobre 2018 21:39 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Grazie prendo nota. Mi intriga la Sardegna.

 
Alle 28 ottobre 2018 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Bravo Enri, c'é molta Sardegna in questo libro, c 'è molto impegno e ricerca ecologica, anche per questo ti piacerà.

 
Alle 30 ottobre 2018 18:33 , Blogger Nella Crosiglia ha detto...

Non lo conosco benissimo Alli mio, non sono un'appassionata di fumetti anche se molti che hai citato li conosco.
La descrizione che fai di questo libro mi intriga non poco e tra una visita e l'altra lo leggerò senza alcun dubbio
Come sempre grazie per i tuoi post

 
Alle 30 ottobre 2018 20:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Nella, credo che ti piacerà molto, è davvero appassionante, di quei libri che ti incolli a leggere e non ti stacchi fino a che non l'hai finito. Grazie di essere passata in palude.

 
Alle 31 ottobre 2018 09:49 , Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Una trama interessante e che mi intriga. Non il solito detective, o meglio, il detective come mezzo per raccontare quello che succede intorno a noi.

 
Alle 31 ottobre 2018 17:01 , Blogger Alligatore ha detto...

In un certo senso è così, bravo Daniele che hai riassunto in modo efficacie.

 
Alle 1 novembre 2018 22:13 , Blogger marcaval ha detto...

Ottima segnalazione! E' nella mia lista dei "da leggere" da quando l'ha segnalato il "tuo omonimo": lo leggerò molto presto ... magari inizio con "Nero di mare".

 
Alle 1 novembre 2018 22:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Ogni tanto qualche libro lo leggo anche io, come vedi :)
Sì, è della stessa casa editrice del mio omonimo e di una collana credo creata e/o in qualche modo pensata da lui. Fai bene a partire da quel libro, ma arriva presto anche a questo ...

 
Alle 2 novembre 2018 08:19 , Blogger fulvio ha detto...

Confesso la mia ignoranza,non lo conoscevo,ma leggendolo lo trovo interessante e mi incuriosisce.Lo leggerò.
Ciao fulvio

 
Alle 2 novembre 2018 20:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene Fulvio, spero tu legga presto il libro, e poi mi dirai ...

 
Alle 3 novembre 2018 09:06 , Blogger Sergente Elias ha detto...

Me lo vado a cercare perché mi sembra un ottimo suggerimento. Da appassionato di fotografia mi attira molto anche la copertina. Un salutone.

 
Alle 3 novembre 2018 11:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì Sergente Elias, credo che ti piacerà per un sacco di motivi (oltre alla copertina, la macchina fotografica è uno dei protagonisti della storia).

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page