sabato 28 aprile 2018

Il profumo del frassino, una certezza ...

In questi giorni il profumo del frassino sovrasta
ogni cosa, come i suoi colori sulla collina,
è impossibile non accorgersene.
Dopo un lungo inverno freddo, è scoppiata la
bella stagione, e con lei questa umile pianta,
semplice, rinfrescante, profumata.
La  mattina, appena apro la finestra, sento il suo
profumo, accanto al canto di qualche merlo,
magari proprio appollaiato sui suoi rami.
Durante il giorno, se alzo lo sguardo, lo vedo
in mezzo al bosco, con il suo giallo pallido dei
fiori, simili a piume delicate, e le verdi foglie.
C'era prima di internet,  e ci sarà dopo, se ne
fotte delle crisi di borsa, o del teatrino della
politica, dei governi, delle guerre stellari.
L'ho sempre visto attorno a me, fin da bambino
(mi ricordo si facevano dei rudimentali flauti,
con i suoi rami), e lo vedrò fin che campo.

Etichette: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

22 Commenti:

Alle 28 aprile 2018 13:13 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Buongiorno! Beh buon pranzo vista l'ora!

Bello!
Scampi o campi? ;-)

 
Alle 28 aprile 2018 13:40 , Blogger Alligatore ha detto...

.... licenzia poetica.
GraZIE buon APPETITO anche ate!

 
Alle 29 aprile 2018 07:58 , Blogger Cri ha detto...

Ma che bella questa ode al frassino Ally! Bravo!

 
Alle 29 aprile 2018 12:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie, grazie Cri, se riesco oggi faccio pure una foto originale alle prime piante poste sul cofine dell'Orto segreto di Elle e Alli (quella messa l'ho presa dal web).

 
Alle 29 aprile 2018 16:25 , Blogger marcaval ha detto...

Devono essere stati il forte profumo ed il silenzio ad ispirarti! :-)

 
Alle 29 aprile 2018 17:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, in particolare il forte profumo, davvero irresistibile e forte, se lo sento io che non ho olfatto :)

 
Alle 30 aprile 2018 00:54 , Blogger George ha detto...

Bella foto, sembra di sentirne l'odore a leggerti e vedere la foto.

 
Alle 30 aprile 2018 01:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie George, la foto l'ho voluta lasciare così, strabordante, come è questa pianta in questi giorni, anzi, come sono tutte le piante in questi giorni.

 
Alle 2 maggio 2018 12:07 , Blogger semola ha detto...

... ho avuto pensieri simili giorni fa guardando la collina sopra casa mia, punteggiata dai candidi fiori del frassino ...
... e mi era parso di sentire al palato il gusto amarognolo della sua linfa ...

 
Alle 2 maggio 2018 12:35 , Blogger Santa S ha detto...

Faccio pensieri anch'io guardando l'arancio selvatico e i suoi uccelli, ma il bosco e i suoi alberi sono altro. Anche la polvere in campagna ha un altro sapore, come quello delle tue parole: buono.

 
Alle 2 maggio 2018 15:53 , Blogger Alligatore ha detto...

@Semola
Sì, chi vive in campagna non può non sentirlo/vederlo, e quest'anno l'ho notato ancora di pù, forse perché c'è stato un bellissimo aprile caldo ... speriamo torni presto, qui da qualche giorno siamo tornati indietro.
@Santa S.
Grazie Santa, anche un piccolo albero sul balcone può dare certe sensazioni olfattive/uditive... certo, la campagna è altro: come vedere un film in tv o al cinema.

 
Alle 5 maggio 2018 02:21 , Blogger nico ha detto...

Bel post Diego, mi piace! :-) A me fa un effetto simile il tiglio (come disse Guccini "l'odore di tiglio delle strade alberate" nella canzone "Giorno d'estate") che mi riporta ragazzo, in quanto nella città dove sono nato c'è una strada, chiamata Villa Comunale, piena di tigli a destra e a sinistra, ed era la classica strada delle "vasche" pomeridiane e serali. E l'odore imperava! Anche l'ultima volta non ce l'abbiamo fatta, ma spero prima o poi di riuscire a vedere te e Elle :)

 
Alle 6 maggio 2018 14:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Nico di questi colti accostamenti col Guccio ... sì, il tiglio è un altro albero profumatissimo, che domina, in particolare nei contesti urbani (famosa la Unter den Linden, il viale dei tigli, che porta verso la porta di Brandeburgo, da me conosciuta in diretta). Ci vedremo, ci vedremo ... l'ultima volta avevamo l'intervista in diretta con ... A Toys Orchestra. Ci saranno altre occasioni.

 
Alle 6 maggio 2018 16:17 , Blogger George ha detto...

Bei versacci questi, sembra di sentire l'odore del frassino ... effettivamente lo sento.

 
Alle 6 maggio 2018 16:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie George, mi fa piacere ti abbiano colpito.

 
Alle 7 maggio 2018 18:58 , Blogger Cri ha detto...

Ma che meraviglia questa ode al frassino, Alli!

 
Alle 8 maggio 2018 00:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Cri, mi fa piacere abbiano colpito anche te ... mi fa piacere, anche perché era un post fatto così, in un momento di crisi creativia, possiamo dire.

 
Alle 11 maggio 2018 08:53 , Blogger Felinità ha detto...

Che senso di tranquillità e di vita trasmette la tua immagine ... se non dimentichiamo che ne siamo parte, la Natura è di ispirazione continua .

 
Alle 11 maggio 2018 21:45 , Blogger Elle ha detto...

Ti ha proprio ispirato.
ps. c'è una foto gigante che esce dallo schermo! ^_^

 
Alle 12 maggio 2018 00:44 , Blogger Alligatore ha detto...

@Felinità
Già, ne facciamo parte, anche se è difficile crederlo, visto la bellezza grande della natura.
@Elle
Già ... e la foto, è stata scelta di proposito così grande, per rendere l'idea.

 
Alle 24 maggio 2018 11:44 , Blogger Anna Bernasconi Art ha detto...

Che meravigliose sensazioni ci hai raccontato!

 
Alle 24 maggio 2018 23:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie, grazie ...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page