sabato 22 luglio 2017

L'eccezione alla regola

Gran bel film dall'ottantenne Warren Beatty (qui, anche nella parte importante dell'eccentrico miliardario Howard Huges da vecchio), che ambienta nella Hollywood anni '50/'60 un biopic molto interessate (peccato sia uscito in sordina solo in questa afosa estate con pochi cinema aperti). Una pellicola che in parte ricorda il recente Allen di Café Society e il cult dell'anno La La Land per ambientazione, personaggi, mito.
Anche in L'eccezione alla regola, c'è una giovane attrice in cerca di fortuna nella mecca del cinema in anni gloriosi. Qui è innamorata del suo giovane autista, ma è vietato dal regolamento Hughes avere storie/rapporti se non si vuole venire sbattuti fuori dal suo Impero (ha dell'inquietante come comandi, come imponga uno stile vita nei suoi appartamenti alle sue attrici, un miliardario che ha fatto scuola).
Questa imposizione impedirà alla storia dei due giovani amanti di proseguire, nonostante la passione, gli incontri nascosti, le rotture con altri fidanzati lasciati al paesello da dove sono partiti in cerca di fortuna. I due si vedono spesso per lavoro, anche nella lussuosa casa messa a disposizione dal magnate, ci sono pure goffi approcci sessuali (forse un figlio .. o è di Hughes?), ma alla fine la separazione, anche se non definitiva ...
Si rincontrano ad Acapulco, dove Howard Hughes si è rifugiato, anzi nascosto, vittima della sua paranoia, della droga, dei politici che lo temono e vorrebbero servirsene (o è lui a servirsi di loro?). Un film per niente banale, per niente rassicurante, senza happy end. Il radical Warren Beatty sembra sapere bene di ciò che parla, e lo fa liberamente. Tra film sperimentale e film mainstream, come forse tutto il cinema dell'attore americano.

Etichette: , , , , , , , , , , , , , ,

10 Commenti:

Alle 22 luglio 2017 22:13 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Cavolo ! Non lo sapevo hai fatto a scrivere.... prendo nota.

 
Alle 22 luglio 2017 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie, l'abbiamo visto a inizio luglio in un cinema della nostra città ... a dire il vero, é l'unico film visto a luglio. Ma buono ...

 
Alle 23 luglio 2017 09:24 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Un film che devo guardare.
Saluti a presto.

 
Alle 23 luglio 2017 12:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Cavaliere Oscuro del web, hai ragione: da vedere assolutamente.

 
Alle 23 luglio 2017 17:06 , Blogger marcaval ha detto...

se passa in qualche vicino cinema estivo vado ... per adesso zero film quest'estate, non bene!!!

 
Alle 23 luglio 2017 18:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, da vedere ... per il cinema questa estate calma piatta pure da me.

 
Alle 24 luglio 2017 01:29 , Blogger George ha detto...

Questo lo devo vedere, cascasse il mondo, e sul grande schermo, s'intende.
Grazi della segnalazione Al.

 
Alle 24 luglio 2017 01:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a te, della promessa "cascasse il mondo" ;)

 
Alle 24 luglio 2017 09:29 , Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Concordo con Cavaliere film da vedere grazie anche alla tua lucida ed al contempo accorata recensione.

 
Alle 24 luglio 2017 18:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a te per l'attenzioe Daniele.
Sì, da vedere!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page