sabato 15 aprile 2017

Cinquant'anni senza Totò

Totò in Risate di gioia di Monicelli (1960)

Etichette: , , , , , , , , ,

25 Commenti:

Alle 15 aprile 2017 01:35 , Blogger ReAnto R ha detto...

Non mi è mai piaciuto e non mi ha mai fatto ridere...ti auguro una serena pasqua laica anche se da star sereni , non c' è proprio niente . un abbraccio Diego

 
Alle 15 aprile 2017 07:08 , Anonymous Enri1968 ha detto...

A me invece piaceva e mi piace tutt'ora, memorabili molte sue interpretazioni: il pinoccchio, la vendita della fontana dei Trevi a Roma, quando vanno a Milano o quando canta Miss, mia Cara Miss ...
Buoni giorni a tutti voi!

 
Alle 15 aprile 2017 09:39 , Blogger cristiana2011 ha detto...

Ma resterà ancora per anni ad allietare coloro che non l'hanno "vissuto".
Cristiana

 
Alle 15 aprile 2017 10:38 , Blogger Alligatore ha detto...

@ReAnto
Mi dispiace per te, perché era autenticamente un grande, e le sue risate di gioia sono sempre state forti. Ieri sera l'ho rivisto ne "I soliti ignoti", anche se in un ruolo di contorno era grande. Non credo nella pasqua laica, comunque ti ringrazio per il pensiero e ti dico buona primavera.
@Ennri1968
Buongiorno a te ... memorabile in tante scene, dai primi film all'incontro, finale, con Pasolini ("Uccellacci e uccellini" è uno dei miei film preferiti in assoluto).
@Cristiana2011
Questo lo credo anche io!

 
Alle 15 aprile 2017 15:43 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Poi ci ha lasciati con la poesia de La livella...

Un grande Artista.

Poi scusa vado a ruota libera, la scena che sputa in un occhio nel ritrovo di pseudo artisti intellettuali... o quando stampano le banconote o quando : vota Antonio vota ...
Hahahahaha
Non solo comico.
Devo rivedere il film di Pasolini. Ciao!

 
Alle 15 aprile 2017 16:12 , Blogger Santa S ha detto...

Filone miti. Enri1968 ha ricordato alcune memorabili scene... e alcune strofe della "A livella", in questo periodo, a rileggerle non farebbe male ;)
Sereno fine settimana

 
Alle 15 aprile 2017 17:20 , Blogger Alligatore ha detto...

@Enri1968
No, non solo comico. A tratti malinconico, politicopoetico, nobile e anarchico, antifascista e vero artista. Vai pure a ruota libera, ruota liberati con Totò.
@Santa S.
Già, "A livella", geniale, come le tante cose che ha fatto e/o pensato.

 
Alle 15 aprile 2017 17:51 , Blogger Elle ha detto...

È morto??
Scherzo, lo so. Guardavo i suoi film da piccola, mi piacevano molto, ma non ricordo più perché.

 
Alle 15 aprile 2017 18:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché faceva ridere. Totò è un comico modernissimo.

 
Alle 15 aprile 2017 19:39 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Un mito che non tramonterà mai.
Saluti a presto.

 
Alle 15 aprile 2017 19:44 , Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Un mito ed un uomo unovo

 
Alle 15 aprile 2017 20:19 , Blogger Alligatore ha detto...

@Cavaliere Oscuro del Web
Vero, vero, la sua Arte resiterà nel tempo.
@Daniele
... unovo? Mi immagino la sua faccia, e le sue battute :)))))))

 
Alle 15 aprile 2017 23:05 , Blogger ReAnto R ha detto...

Perchè ti dovrebbe dispiacere , se non mi fa ridere non mi fa ridere ...buona primavera in palude , ciao

 
Alle 15 aprile 2017 23:07 , Blogger Zio Scriba ha detto...

Mi stai diventando un po' troppo amante degli anniversari... Ma con un meraviglioso personaggio come Totò, come non darti ragione? Non smetterò mai di rigodermi certi suoi film, e di recitarne le battute a memoria con quei miei amici che lo amano quanto me... :-))

 
Alle 15 aprile 2017 23:15 , Blogger Alligatore ha detto...

@ReAnto
Hai ragione, è solo un modo di dire ... grazie!
@Zio Scriba
Ah, ah, ah, vero, vero, ho sempre avuto il pallino, ma ultimamente forse esagero ... ovviamente non per Totò: onorevole? Ma mi faccia il piacere :)

 
Alle 15 aprile 2017 23:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Vota Antonio! Vota Antonio! Vota Antonio!

 
Alle 15 aprile 2017 23:21 , Blogger ReAnto R ha detto...

quoto ZIO ....sembri il TG1 ahahahah un abbraccio.... speriamo in una rinascita :D

 
Alle 15 aprile 2017 23:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Speriamo ... forse domani, dicono ...

 
Alle 16 aprile 2017 21:52 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Ciao a tutti, mi ero scordato di una altra scena incredibile, un vero sberleffo al potere e all'autoritarismo: Totò che prende in giro per due volte con la pernacchia il colonnello nazista nei due marescialli mi pare di De Sica. Forse la scena sua più "alta"!
Cercatela sul tubo...

 
Alle 16 aprile 2017 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, me la ricordo bene ... è veramente divertente e sovversiva. Potrebbe essere di quel film che dici, la cercherò ...

 
Alle 16 aprile 2017 23:12 , Anonymous Enri1968 ha detto...

Eccola !

https://youtu.be/qVgbDCq1elo

Godetevela, merita.

 
Alle 17 aprile 2017 09:50 , Anonymous riccardo ha detto...

Una comicità molto divertente ed anche molto mlinconica: difficile trovare un comico che abbia saputo fondere i 2 aspetti in modo così armonioso.
Anche sul piano del linguaggio, ha saputo precorrere i tempi: non so se scrivesse i suoi testi, ma pare che spesso improvvisasse; in un film un artista dice: "Questa mia opera celebra l'assenza."
E Totò: "Ah, quindi lei è un ASSENTEISTA!"
Ha dimostrato la sua statura d'artista anche in "Uccellaci e uccellini.", col grande Pasolini...
E poi, la sua comicità non era mai volgare: mica poco, questo!

 
Alle 17 aprile 2017 11:15 , Blogger Alligatore ha detto...

@Enri1968
Grazie, dopo guardo ...
@Riccardo
Sì, la sua vis comica si dimostrava anche nell'improvvisazione. Vero che era anche malinconico, e a leggere i suoi film ha lavorato con grandi cineasti (magari riconosciuti grandi dopo, come lui), da Monicelli a Pasolini, con il quale ha fatto uno dei più grandi film insieme.

 
Alle 19 aprile 2017 12:15 , Blogger Andrea C. ha detto...

ho appena rivisto, per caso, Toto', Peppino e la...malafemmina...il finale col lancio del sasso me l'ero proprio dimenticato.

 
Alle 19 aprile 2017 16:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Non si fa mai nulla per caso ... grande Toto e Peppimo ... e la malafemmena (canzone mitica, scritta dallo stesso Totò, ricordo).

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page