mercoledì 17 dicembre 2014

Due parole con i Mastice



Più ci avviciniamo al natale e più ascolto rock duro, senza compromessi, come questo noise elettronico dei Mastice, nuovissimo progetto di IgorDevockaTosi e Riccardo Silvestrini, sorpresa dell’autunno dell’Italia underground. Da metà novembre è infatti uscito il loro Violente manipolazioni mentali con la label I Dischi del Minollo, bella realtà di Lanciano già presente in palude con pregevoli produzioni. Questa del duo di Ferrara, sconvolge per la forza sotterranea, le suggestioni, le immagini forti, espresse senza clamore. La copertina, con la testa di bambola sezionata, è molto esplicita in questo senso.
Violente manipolazioni mentali, si presenta come un vero e proprio concept-album, sì un concept sulla dura quotidianità nel paesaggio post-industriale. Una realtà di grandi spazi e chiusure, tagli e incomunicabilità. Chi conosce da anni, come me, Igor Tosi, sa delle sue passioni cinefile, a partire da Kubrick (da lui il nome della sua band Devocka), e delle relazioni con il maestro del cinema dell’incomunicabilità Michelangelo Antonioni. Registrato alla Masticheria di Ferrara da Samboela (Le Luci della Centrale Elettrica, Devocka, Bob Corn), tra l’inverno 2013 e la primavera 2014, per uscire adesso. Parliamone. Pronti?
PER CONOSCERLI MEGLIO

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

83 Commenti:

Alle 17 dicembre 2014 22:02 , Blogger Elle ha detto...

Ciao a tutti, ci sono anche io!
Vorrei sapere cos'è successo alla povera bambola, Alli glielo chiedi tu?

 
Alle 17 dicembre 2014 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah... bella domanda.

 
Alle 17 dicembre 2014 22:05 , Blogger Igor Tosi ha detto...

la bambola.... trattasi di una foto fatta ad un'opera di Giuseppe Astorri, la “bambola” è in realtà un modellino per lo studio della frenologia.

 
Alle 17 dicembre 2014 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Igor, benritrovato.

 
Alle 17 dicembre 2014 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Elle soddisfatta della risposta?

 
Alle 17 dicembre 2014 22:07 , Blogger Riccardo Silvestrini ha detto...

Eccoci qua...

 
Alle 17 dicembre 2014 22:07 , Blogger Igor Tosi ha detto...

chiaramente è poi stata elaborata con anche l'aggiunta della lacrima che dà un tocco di "umanità" ad un oggetto... la copertina è stta realizzata da Amae

 
Alle 17 dicembre 2014 22:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Riccardo benvenuto in palude.

 
Alle 17 dicembre 2014 22:08 , Blogger Elle ha detto...

Frenologia.. a me sembra una parolaccia.. siamo sicuri?

 
Alle 17 dicembre 2014 22:09 , Blogger Igor Tosi ha detto...

sì certo! perchè parolaccia??

 
Alle 17 dicembre 2014 22:09 , Blogger Elle ha detto...

Alli, giuro che non volevo!!
Igor, adesso Alli mi sgrida :(

 
Alle 17 dicembre 2014 22:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Riccardo, comunicazione tecnica: come ho detto a Igor per mail, e come scritto qui, per commentare non serve mettere il verifica-parole, o captcha, è finto ... una burlonata di blogger di questi giorni. Uno spaventapasseri...

 
Alle 17 dicembre 2014 22:10 , Blogger Igor Tosi ha detto...

no assolutamente! :) mai lo farei

 
Alle 17 dicembre 2014 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, è vero, ha del porno questa parola Elle ;)

 
Alle 17 dicembre 2014 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

1. Come è nato Violente manipolazioni mentali?

 
Alle 17 dicembre 2014 22:13 , Blogger Riccardo Silvestrini ha detto...

Vmm è nato da un insieme di idee che, una volta elaborate, raccontano istantanee di vita di persone comuni

 
Alle 17 dicembre 2014 22:14 , Blogger Elle ha detto...

Alli tu capisci cosa intendo con "frenologia", bene ;)*

 
Alle 17 dicembre 2014 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo ;*

 
Alle 17 dicembre 2014 22:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Raccontano vite di persone comuni oggi...

 
Alle 17 dicembre 2014 22:19 , Blogger Riccardo Silvestrini ha detto...

Esatto...

 
Alle 17 dicembre 2014 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è stata la genesi del cd, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?

 
Alle 17 dicembre 2014 22:23 , Blogger Igor Tosi ha detto...

E' iniziata con una ricerca associativa tra i suoni e le ambientazioni a noi congeniali per poi proseguire nello sviluppo delle singole situazioni descritte in ogni brano.

 
Alle 17 dicembre 2014 22:24 , Blogger Igor Tosi ha detto...

Questo commento è stato eliminato dall'autore.

 
Alle 17 dicembre 2014 22:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Scusa, per problemi miei ho messo e poi cancellato una domanda, quella del titolo, alla quale hai prontamente risposto...

 
Alle 17 dicembre 2014 22:26 , Blogger Igor Tosi ha detto...

nessun problema Alli! :)

 
Alle 17 dicembre 2014 22:26 , Blogger Alligatore ha detto...

...Violente manipolazioni mentali, quello che stiamo subendo. È quello che subiamo da sempre, senza accorgercene ...

 
Alle 17 dicembre 2014 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

:)

 
Alle 17 dicembre 2014 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

4. Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione del disco?

 
Alle 17 dicembre 2014 22:30 , Blogger Riccardo Silvestrini ha detto...

Per quanto riguarda la tua a ffermazione precedente, è il ritmo della quotidianità che arriva quasi, nella sua routine fastidiosa a percuotere la propria mente...

 
Alle 17 dicembre 2014 22:31 , Blogger Riccardo Silvestrini ha detto...

Diciamo che tutta la lavorazione del disco è stata assurda, registrato negli orari più disparati e soprattutto di notte. A volte anche finito il turno di lavoro si andava a continuare la registrazione il disco, con soventi dormite in divano

 
Alle 17 dicembre 2014 22:34 , Blogger Igor Tosi ha detto...

ma Elle dov'è???

 
Alle 17 dicembre 2014 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

@Riccardo
Bisogna essere lucidi e riconoscerlo...
@Igor
Per questo c'è questa atmosfera ipnotica

 
Alle 17 dicembre 2014 22:34 , Blogger Elle ha detto...

Finito il turno? Questa è passione!
E si sente: io sono un po' silenziosa perché sto ascoltando il disco e mi sono persa nei suoi meandri.

 
Alle 17 dicembre 2014 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Elle c'è ma non si vede... è uno spirito ;)

 
Alle 17 dicembre 2014 22:36 , Blogger Alligatore ha detto...

.... e adesso arriva la domanda sulle canzoni :)

 
Alle 17 dicembre 2014 22:37 , Blogger Igor Tosi ha detto...

sì effettivamente alcune atmosfere le abbiamo meglio sviluppate proprio in fase di registrazione e le ore notturne hanno certamente favorito lo sviluppo "dark" del disco

 
Alle 17 dicembre 2014 22:37 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è qualche pezzo che preferite? Qualche pezzo del quale andate più fieri di “Violente manipolazioni mentali”?… che vi piace di più fare live?

 
Alle 17 dicembre 2014 22:38 , Blogger Igor Tosi ha detto...

Naturalmente a noi piacciono tutti quelli presenti nell'album, ma penso che “Venditori di fumo” abbia un taglio leggermente superiore. C'è del ritmo. Anche “Zero” ha un'atmosfera che continua ad intrigarmi ogni volta che lo ascolto e suono.

 
Alle 17 dicembre 2014 22:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Le mie: Venditori di fumo per la sua forza dissacrante e un bel testo, Porci elettrica/dilata/industriale, Target apparentemente indolore ma durissima, Maggio, VMM ...

 
Alle 17 dicembre 2014 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualcun altro mette? :)

 
Alle 17 dicembre 2014 22:43 , Blogger Igor Tosi ha detto...

mi fa piacere che hai citato anche VMM che certamente non è un pezzo facile

 
Alle 17 dicembre 2014 22:44 , Blogger Riccardo Silvestrini ha detto...

Risveglio.... il risveglio nella dura quotidianità, una volontà che non può essere
evasa, un fuoco che con l'andare del tempo si attenua e scompare

 
Alle 17 dicembre 2014 22:45 , Blogger Elle ha detto...

A me piacciono: Venditori di fumo, Zero, Target, Fetore, Inizio, Maggio... uff, e va bene, lo ammetto: tutte!!

 
Alle 17 dicembre 2014 22:46 , Blogger Igor Tosi ha detto...

ci fa veramente piacere!

 
Alle 17 dicembre 2014 22:46 , Blogger Riccardo Silvestrini ha detto...

Sei ottima Elle.... :-)

 
Alle 17 dicembre 2014 22:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito con I dischi del Minollo, splendida label che ha sempre degli ottimi prodotti. Perché con questa label? … vi frequentata già da un po’, a dire il vero.

 
Alle 17 dicembre 2014 22:47 , Blogger Igor Tosi ha detto...

addirittura tutte! :) qua diventiamo rossi

 
Alle 17 dicembre 2014 22:48 , Blogger Igor Tosi ha detto...

Avendo già lavorato con questa etichetta per il terzo disco dei Devocka (“La morte del sole”), è stato proposto questo lavoro a Francesco Strino, titolare della label, ed è piaciuto subito.

 
Alle 17 dicembre 2014 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Fa piacere questo piacere... questo essere rossi, non solo perché è natale, quasi.

 
Alle 17 dicembre 2014 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, è vero, mi ricordo bene quel cd...

 
Alle 17 dicembre 2014 22:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Sulla copertina abbiamo detto già prima... che aggiungere? Colpisce molto, direi molto vicina alla musica del disco...

 
Alle 17 dicembre 2014 22:53 , Blogger Igor Tosi ha detto...

infatti Amae, nella persona di Paolo Mascolini, senza neanche sapere il titolo che volevamo dare al disco, solamente ascoltando i brani e leggendo i testi, ha intuito questo riferimento alla frenologìa e ci ha proposto una bozza di copertina quasi immediatamente.

 
Alle 17 dicembre 2014 22:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Beccandoci in pieno...

 
Alle 17 dicembre 2014 22:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove presenterete l’album? …

 
Alle 17 dicembre 2014 22:55 , Blogger Igor Tosi ha detto...

esatto!

 
Alle 17 dicembre 2014 22:55 , Blogger Riccardo Silvestrini ha detto...

Assolutamente...

 
Alle 17 dicembre 2014 22:55 , Blogger Riccardo Silvestrini ha detto...

E' stato presentato al Patchanka di Ferrara il 22 Novembre scorso e speriamo di riuscire a portare il nostro set un po' in giro per l'Italia

 
Alle 17 dicembre 2014 22:57 , Blogger Alligatore ha detto...

... e magari anche fuori. Cercheremo di seguirvi sul web, per vedervi live ...

 
Alle 17 dicembre 2014 22:57 , Blogger Riccardo Silvestrini ha detto...

Magari... Ben volentieri...

 
Alle 17 dicembre 2014 22:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non vi ho fatto, un appello, un saluto a qualcuno, qualcosa che non abbiamo detto o qualcuno che non abbiamo ricordato, da fare assolutamente … troppe cose?

 
Alle 17 dicembre 2014 22:59 , Blogger Igor Tosi ha detto...

Ci piace ricordare che il cd è stato realizzato in due versioni, una classica in jewel box e una seconda in digibook, poi vogliamo ringraziare assolutamente Samboela per la lavorazione al disco e il fondamentale supporto live, ringraziamo anche Amae per tutto il progetto grafico e Giulia e Paolo per le foto e il make up dello stesso progetto. Naturalmente salutiamo e ringraziamo Alligatore ed Elle!

 
Alle 17 dicembre 2014 23:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a voi Igor e Riccardo...grazie Mastice.

 
Alle 17 dicembre 2014 23:04 , Blogger Igor Tosi ha detto...

Grazie ancora e .. a presto!

 
Alle 17 dicembre 2014 23:04 , Blogger Elle ha detto...

Il rosso è un bel colore.
Frenologia.. un po' come la riflessologia plantare (me lo sono cercato, sennò stanotte non dormo!).

 
Alle 17 dicembre 2014 23:04 , Blogger Riccardo Silvestrini ha detto...

Grazie a te!

 
Alle 17 dicembre 2014 23:04 , Blogger Riccardo Silvestrini ha detto...

E grazie anche a Elle! :-)

 
Alle 17 dicembre 2014 23:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna ai Mastice.

 
Alle 17 dicembre 2014 23:05 , Blogger Elle ha detto...

Sono in ritardo, andate già via!
Grazie a voi per il bellissimo disco, buonanotte a tutti!

 
Alle 17 dicembre 2014 23:06 , Blogger Riccardo Silvestrini ha detto...

Quella della riflessologia plantare non la sapevo..... :-)

 
Alle 17 dicembre 2014 23:07 , Blogger Riccardo Silvestrini ha detto...

Buonanotte!

 
Alle 17 dicembre 2014 23:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Sulla copertina del prossimo cd dei piedi ;)

 
Alle 17 dicembre 2014 23:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Notte, notte a tutti!

 
Alle 17 dicembre 2014 23:08 , Blogger Riccardo Silvestrini ha detto...

Perchè no? :-)

 
Alle 17 dicembre 2014 23:09 , Blogger Igor Tosi ha detto...

andata x i piedi! ci sto già pensando! :)

 
Alle 17 dicembre 2014 23:09 , Blogger Alligatore ha detto...

:)))

 
Alle 17 dicembre 2014 23:10 , Blogger Elle ha detto...

La vostra discografia sarà un bel corpus ;)

 
Alle 17 dicembre 2014 23:14 , Blogger Alligatore ha detto...

... abbiamo trovato anche il titolo dell'album: Corpus ;)

 
Alle 17 dicembre 2014 23:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Titolo, copertina... ora mancano le canzoni, che sono sicuro arriveranno... alla prossima, allora!

 
Alle 17 dicembre 2014 23:15 , Blogger Igor Tosi ha detto...

e sia! ci sto! ;)

 
Alle 17 dicembre 2014 23:35 , Anonymous Anonimo ha detto...

ho visto questa chat con 15 minuti di ritardo... va beh
Samboela

 
Alle 17 dicembre 2014 23:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Samboela, benvenuto in palude anche con 15 minuti di ritardo... sempre benvenuto!

 
Alle 18 dicembre 2014 10:13 , Blogger Proserpina Lieve ha detto...

buongiorno. Blog particolare. Incluso.

 
Alle 18 dicembre 2014 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Prosperina Lieve, in effetti non ci facciamo mancare nulla qui in palude...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page