domenica 9 marzo 2014

Vent'anni senza Hank

Come oggi, vent'anni fa, moriva Charles Bukowski, per gli amici Hank. Se mi chiedete chi è il mio scrittore preferito vi farò sempre il suo nome, la sua scrittura mi ha preso totalmente, mi ha letteralmente acciuffato e costretto a leggere tutto di lui. Senza grandi pretese, ha descritto un mondo impazzito (in questi ultimi anni ancora di più, ci vorrebbe un Bukowski a narrarlo), con ironia, gusto per i paradossi, realismo immaginario gigantesco, tra grandi bevute e tanto, tanto, tanto piacevole strano sesso. Volevo mettere una delle sue poesie per ricordarlo, ma mi piacciono tutte, una sarebbe riduttiva. Se volete, vi in invito a leggere una parodia di un suo racconto scritta da me e pubblicata sul sito di Smemoranda dieci anni fa (la trovate qui, ripresa sul blog), ma non potete esimervi da leggere un libro di Hank, entro questo mese, (altrimenti non vi guarderò più in faccia) ... e poi Hank adorava i gatti.

Etichette: , , , , , , , , , , ,

26 Commenti:

Alle 9 marzo 2014 01:13 , Blogger MikiMoz ha detto...

E va bene, da domani rileggo per l'ennesima volta Musica per organi caldi!
Bukowski, guarda qua, sette-otto... gira nel mio cerchio! ;)

Moz-

 
Alle 9 marzo 2014 08:31 , Blogger Bartolo Federico ha detto...

Hank il mio amico Hank.Quanto mi manca.che il Diavolo lo protegga ovunque si trovi.

 
Alle 9 marzo 2014 08:49 , Blogger Charlie Brown ha detto...

anche a me piace molto e ho letto alcune sue cose, l'unica cosa che non posso perdonargli è l'amore per i gatti :-)

 
Alle 9 marzo 2014 10:10 , Blogger Zio Scriba ha detto...

In realtà non siamo mai senza. MAI. Non può mancare chi continua a esserci, grazie alla magia elle sue parole.
Ciao Hank! :)
(E viva quegli esseri superiori chiamati gatti... :D)

 
Alle 9 marzo 2014 10:51 , Blogger redcats ha detto...

Che adorasse i gatti mi fa piacere...

 
Alle 9 marzo 2014 11:47 , Blogger Alligatore ha detto...

@MikiMoz
Musica per organi caldi, se non ricordo male, è stato il mio primo libro di Hank letto ... perfetta la tua citazione.
@Bartolo Federico
Uno scrittore che era come una vera rock-star, decisamente punk (ma non solo)...già, ci manca, e che il diavolo lo protegga.
@Charlie Brown
E allora devi leggere tutto di lui, e apprezzerai anche il suo amore per il gatti.
@Zio Scriba
Vero anche questo, lui, anche se è scomparso come fisico possente e gaudente, rimane in quello che ha scritto...Evviva Hank, evviva i gatti!
@redcats
Questo vuol dire che tu non hai mai letto un suo libro? ... entro marzo almeno uno, mi raccomando :)

 
Alle 9 marzo 2014 13:16 , Blogger Elle ha detto...

Io invece non so nemmeno quanti libri ha scritto, so solo che quello del vecchio sporcaccione ce l'ho, ma devo ancora leggerlo.
Quindi quello nella foto non è Goody che ha posato per lui? O sì?

 
Alle 9 marzo 2014 13:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Hai ragione GoodyGoody era anche con Hank, poi è venuto qui, ed ora dorme qui vicino ...già, quello del vecchio sporcaccione ;)

 
Alle 9 marzo 2014 14:27 , Blogger Silvia Pareschi ha detto...

Molto bella la parodia! Anch'io gli perdono a malapena l'amore per i gatti, però mi piacciono un sacco le sue poesie.

 
Alle 9 marzo 2014 14:41 , Blogger Linda ha detto...

Devo ammettere di averlo praticato poco, ma quel poco non mi è dispiaciuto.

p.s. Alli, chiudo per un po', per qualche problema, ma non dispero di ritornare. Ti mando un saluto affettuoso, a presto.

 
Alle 9 marzo 2014 16:00 , Blogger Alligatore ha detto...

@Silvia
Madddai! ... e allora i Coen? Più di tutto mi piacciono i racconti, poi le poesie, i romani, le lettere...leggerei volentieri pure i suoi biglietti della spesa.
@Linda
Sai che la sua ultima moglie, amatissima, si chiamava come te? Linda Lee Bukowski. Torna presto, ricambio il saluto affettuoso.

 
Alle 9 marzo 2014 17:25 , Blogger Cri ha detto...

Bella la tua parodia! E viva la letteratura, che ti dà la possibilità di conoscere certe persone sempre e comunque, da vive e da morte.

 
Alle 9 marzo 2014 18:32 , Blogger Felinità ha detto...

e il fatto che amasse i gatti ci dice molto della sua acutezza ...
E poi come dice lo zietto uno scrittore è sempre presente. miao

 
Alle 9 marzo 2014 19:28 , Blogger Alligatore ha detto...

@Cri
Grazie per la parodia, e credo sia vero riguardo al conoscere persone scomparse: sarà banale dirlo, ma la letteratura vera va al di là del tempo e dello spazio ...
@Fel
Certo, c'è tanto da imparare dai gatti, e anche da Zio Nick ... Miao.

 
Alle 10 marzo 2014 07:33 , Blogger Andrea ha detto...

Grande Hank!
ultimamente per Feltrinelli è uscito questo:

http://www.lafeltrinelli.it/products/9788807491627/Il_sole_bacia_i_belli/Charles_Bukowski.html

 
Alle 10 marzo 2014 09:13 , Blogger Cavaliere oscuro del web ha detto...

Le sue parole non muoiono mai.
Saluti a presto.

 
Alle 10 marzo 2014 12:26 , Blogger Serena S. Madhouse ha detto...

E' lo scrittore preferito anche del mio Lui, io non l'ho mai letto..

 
Alle 10 marzo 2014 18:34 , Blogger Alligatore ha detto...

@And
Il più grande per me ... sto leggendo l'ennesimo libro di poesie postume Hei, Kafka!, e quel libro che mi linki lo volevo prendere, poi non so perché non l'ho preso ... forse ora lo prendo.
@Cavaliere
Questo è poco ma sicuro ...
A presto.
@Serena
Be', dovresti, è una bella lettura divertente e istruttiva sul capitalismo e le sue perversioni...

 
Alle 10 marzo 2014 19:34 , Blogger mr.Hyde ha detto...

Storie di un vecchio sporcaccione ( mi sa che debbo rileggerlo..) e Storie di ordinaria follia. Il gatto è uguale al mio Ciccio. Che poi è di chi gli dà da mangiare..

 
Alle 10 marzo 2014 19:44 , Blogger Sole ha detto...

Caro Alligatore
come souvenir dal mio viaggetto a Londra mi sono regalata "Post Office" dell'adorato Hank.
Grazie a te che me l'hai fatto conoscere...
e poi ama i gatti...miaoooo

 
Alle 10 marzo 2014 20:22 , Blogger Alligatore ha detto...

@Mr Hyde
Il gatto è animale libero, non è di nessuno (al limite, a chi gli dà da mangiare, è grato), per questo piaceva ad Hank. Grandi titoli quelli da te citati (il film di Ferreri l'ho visto e rivisto, fino a stracciare la vecchia cassettina).
@Sole
Post Office, è uno dei mie libri preferiti in assoluto ... ma l'hai preso in edizione originale inglese? Miaooo...

 
Alle 10 marzo 2014 21:01 , Blogger francesca ha detto...

Fa testo il fatto che io abbia letto "Storie di ordinaria follia" e "Compagno di sbronze" più di 30 anni fa?
Ho anche visto il film con la Muti, ma questa la ritengo una grande tragedia ;)
Ciao Ally, chissà magari potrei resuscitare qualche capitolo dei libri.
Francesca

 
Alle 10 marzo 2014 21:18 , Blogger Sole ha detto...

Yes!

 
Alle 10 marzo 2014 21:24 , Blogger Alligatore ha detto...

@Francesca
Poteva fare testo, ma il fatto che tu non abbia apprezzato a dovere il film di Ferreri con la Muti, cancella la possibilità, e devi rileggerli tutti e due entro fine settimana ... ma sarà un piacere, vedrai. Non sono un fan dell'Ornella nazionale, ma quel film, come dicevo sopra, l'ho stracciato (la videocassetta) a forza di vederlo e rivederlo (grande Ben Gazzara). Forza dim Hank e di Ferreri.
@Sole
Oh, fantastic ...

 
Alle 10 marzo 2014 23:36 , Blogger Sara ha detto...

un mio amico ha fatto una canzone bellissima su di lui, registrata alla siae.
io l'ho scoperto nel 1997, con Pulp! ora vado a leggermi il tuo brano!

 
Alle 11 marzo 2014 00:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Bukowski ha ispirato molti artisti, anche molti musicisti, alcuni passati sul blog, come ad esempio gli Hank! Mi piacerebbe sentirla la canzone del tuo amico, e devo dire che pure io l'ho scoperto dopo la sua scomparsa, Pulp è stato uno dei primi suoi libri letti (libro diverso da molti suoi altri, che in parte annuncia la sua morte). Un libro che associo ad un altro grande scrittore amante dei gatti, Osvaldo Soriano e il suo Triste solitario y final... e grazie Sara per la lettura della parodia.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page