giovedì 6 dicembre 2012

Due parole con Alessandro Grazian



Alessandro Grazian torna finalmente in palude. Dico finalmente perché sono passati quasi quattro anni dal suo ultimo passaggio su questi schermi. Era il gennaio del 2009, e il giovane cantautore padovano aveva da poco dato alle stampe il suo secondo album, Indossai, con gli amici de La famosa etichetta Trovarobato. Ora, dopo un periodo di tempo dove si è dedicato a diverse cose (pittura, teatro, colonne sonore), lo ritrovo molto più grande, con un nuovo cd, diverso, sotto molti aspetti diverso dal precedente: Armi, uscito ad ottobre con Ghost Records.
Armi, fin dal titolo, rivela un’anima più rock, più pesante/pestante, senza però perdere quella densità e poesia, tipica di Grazian. Anzi, il suo giocare con  le parole resta intatto, però c’è più ritmo, chitarre elettriche, cattiveria. Forse non è un caso esca oggi, autunno 2012, quando il gioco si è fatto duro. Titoli come Estate, Non devi essere poetico mai, e la title-track Armi, messa proprio in testa, sarebbero state difficilmente immaginabili nel primo Grazian. Dopo l’attesa di qualche mese, causa troppi impegni, siamo riusciti a trovare la data giusta per parlarne insieme, ora. Pronti?
PERCONOSCERLO MEGLIO

Etichette: , , , , , , , , , , ,

99 Commenti:

Alle 6 dicembre 2012 21:34 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

Ci sono!

 
Alle 6 dicembre 2012 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Ale, ben ritrovato in palude ... finalmente!

 
Alle 6 dicembre 2012 21:36 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

Grazie! è un piacere!

 
Alle 6 dicembre 2012 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Dico finalmente, anche perchè, con questo nuovo tour, è stato difficile trovare una serata, ma ci siamo riusciti ...

 
Alle 6 dicembre 2012 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Un gran tour...

 
Alle 6 dicembre 2012 21:38 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

In effetti :)

 
Alle 6 dicembre 2012 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', direi bene, e questa sera, data in palude... pronto?

 
Alle 6 dicembre 2012 21:39 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

Sono molto felice perché è decisamente un tour diverso dai precedenti!
Per la prima volta ho sempre al mio fianco un batterista, ed è già di per sé una novità!

 
Alle 6 dicembre 2012 21:39 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

Sì, pronto per la data in palude!

 
Alle 6 dicembre 2012 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Allora faccio partire il cd e vado con le domande...

 
Alle 6 dicembre 2012 21:40 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

vai!

 
Alle 6 dicembre 2012 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Anzi, visto che il cd si intitola "Armi", vado con il fuoco di fila delle domande ;)

 
Alle 6 dicembre 2012 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

1. Come è nato "Armi"?

 
Alle 6 dicembre 2012 21:42 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

In un bel modo, senza particolari drammi. In fondo è stato il disco che ho realizzato con più velocità e più semplicità.

 
Alle 6 dicembre 2012 21:42 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

è nato perché avevo tante cose da dire ed ero molto determinato nel farlo

 
Alle 6 dicembre 2012 21:44 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

le canzoni del disco hanno tutte poco più di anno, quindi è forse il disco che ho realizzato più in fretta. Arrivavo da una pausa relativamente lunga dal mondo delle canzoni. Una pausa in cui comunque non sono stato con le mani in mano, anzi

 
Alle 6 dicembre 2012 21:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Quasi come un disco d'esordio, con in più l'esperienza di alcuni dischi.

 
Alle 6 dicembre 2012 21:46 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

Sì, io lo sto vivendo come un nuovo esordio, proprio così!

 
Alle 6 dicembre 2012 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, lo sento così ... perchè questo titolo?

 
Alle 6 dicembre 2012 21:47 , Blogger Alligatore ha detto...

"Armi" ....

 
Alle 6 dicembre 2012 21:50 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

Perché una delle prime canzoni ‘nuove’ che ho scritto è proprio ARMI e forse è la canzone che fin da subito mi ha dato il coraggio di 'svoltare'. Ad un certo punto ho capito che in fondo queste canzoni erano tutte ‘Armi’ che avrebbero permesso di passare all’attacco dopo una fase di stand-by e distanza dal mondo dei dischi. Era un metafora che si prestava bene all'urgenza anche feroce che mi attraversava.

 
Alle 6 dicembre 2012 21:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti sono tutti pezzi molto forti, delle frecce scagliate con forza... a partire da ARMI ...

 
Alle 6 dicembre 2012 21:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è stata la gestazione di questo cd, dalla scrittura alla registrazione?

 
Alle 6 dicembre 2012 21:53 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

Come dicevo prima è stata, rispetto ai miei standard, molto veloce e tutto sommato serena.

 
Alle 6 dicembre 2012 21:54 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

Dopo una prima fase di scrittura durata un paio di mesi sono passato alla selezione del materiale, ma era talmente tanto che ho capito subito di volere qualcuno al mio fianco. Qualcuno che mi aiutasse a tendere bene l'arco e ad indirizzare bene la freccia

 
Alle 6 dicembre 2012 21:54 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

Ovvero un produttore/musicista/complice.

 
Alle 6 dicembre 2012 21:55 , Anonymous Alessando Grazian ha detto...

C'è stato l'incontro a provini finiti con Leziero Rescigno (Amour Fou) e da lì tutto è andato da sé.

 
Alle 6 dicembre 2012 21:55 , Blogger Alligatore ha detto...

E l'hai trovato in Leziero Rescigno...

 
Alle 6 dicembre 2012 21:56 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

L'abbiamo registrato al jacuzi studio di Milano. Il fonico è stato Max Lotti, già collaboratore di Leziero.
Il disco l'abbiamo suonato tutto io e Lez, tranne i bassi che gli han suonati degli amici che son passati a trovarci .

 
Alle 6 dicembre 2012 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualche episodio curioso che ricordi durante la lavorazione …

 
Alle 6 dicembre 2012 21:57 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

Faccio qualche errore di battitura e di ortografia, perdonami :) sono un po' cotto dopo una giornata abbastanza tosta! ;)

 
Alle 6 dicembre 2012 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Non preoccuparti, pure io (sbaglio e ho avuto giornata tosta).

 
Alle 6 dicembre 2012 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

... è il bello della diretta.

 
Alle 6 dicembre 2012 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Dicevamo: qualche episodio curioso che ricordi durante la lavorazione ...

 
Alle 6 dicembre 2012 22:00 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

A costo di sembrare noioso, ti confesso che non è successo nulla in particolare, il lavoro in studio è stato molto serio ed eravamo sempre in tre. (a parte i bassisti). Non ci sono state neppure persone che sono venute a trovarci ed io non ho voluto fare nemmeno una foto ricordo! Ho scelto questo registro sobrio fin dall'inizio delle registrazioni per tenere alto il livello di tensione anche creativa e credo abbia funzionato, anche perché i miei collaboratori erano coriacei quanto me ;)

 
Alle 6 dicembre 2012 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Stupenda questa cosa, da farne un film dove non succede niente di particolare, ma si fa quel che si deve fare ...in presa diretta. E il fatto che non ci siano foto è ancora più curioso...

 
Alle 6 dicembre 2012 22:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Se fosse un concept-album su cosa sarebbe? … forse lo è.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:05 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

Sì nulla.. forse Max Lotti (il fonico) mi ha fatto giusto una foto di nascosto mentre schiacciavo un pisolino stremato dopo ore di lavoro nel divano dello studio... potrebbe essere l'unica testimonianza!

 
Alle 6 dicembre 2012 22:05 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

Sì nulla.. forse Max Lotti (il fonico) mi ha fatto giusto una foto di nascosto mentre schiacciavo un pisolino stremato dopo ore di lavoro nel divano dello studio... potrebbe essere l'unica testimonianza!

 
Alle 6 dicembre 2012 22:06 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

Beh, in realtà non è nato come concept-album ma in fondo un po’ lo è… direi che si parla molto di voglia riscattarsi, di prendere quello che crediamo ci spetti, a costo forse di sbagliare.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, un concept-album inconsapevole, ma un filo rosso c'è, e potrebbe essere benissimo quello che hai detto: sia nelle parole, musiche, azioni ...

 
Alle 6 dicembre 2012 22:08 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

 
Alle 6 dicembre 2012 22:08 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è qualche pezzo che preferisci? Qualche pezzo del quale vai più fiero di “Armi”?

 
Alle 6 dicembre 2012 22:10 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

Ovviamente mi piacciono tutti, altrimenti ne avrei sacrificato qualcuno! Però ad esempio sono felice di avere scritto una canzone come “Il mattino” che è tutta costruita su unico accordo, un re maggiore. Lo ritengo un traguardo di sintesi

 
Alle 6 dicembre 2012 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Capisco quello che intendi, almeno da scoltatore, anche perchè l'ho ascoltata proprio ora. Pure io ho difficoltà a dirne una ... sono innamorato di "Hélèn" ...mi dispiace per le altre ;)

 
Alle 6 dicembre 2012 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Anzi "Hélène"

 
Alle 6 dicembre 2012 22:13 , Blogger Elle ha detto...

Ciao, eccomi qui. Appaio giusto in tempo per l'immagine di un film che vedrei volentieri: uno dove non accade nulla (a parte l'album che ne è venuto fuori). Lo consiglierei a tutti quelli che non vivono senza un po' d'azione, così, per scherzo ;)
(e la testimonianza della ronfata sul divano sarebbe la ciliegina)

 
Alle 6 dicembre 2012 22:14 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

Hélène mi sa che è una canzone che divide!
o si ama o... si ama davvero poco.
almeno sono questi i pareri che ho raccolto...

 
Alle 6 dicembre 2012 22:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, ciao Elle, benritrovata ...

 
Alle 6 dicembre 2012 22:15 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

personalmente sono fiero di avere scritto una canzone come Hélène.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:17 , Blogger Alligatore ha detto...

"Hélène", è un pezzo che stacca, onirico, senza tempo ... credo che crescerà con il tempo. A me piace molto, come "Se tocca a te" e "Non devi essere poetico mai" ...

 
Alle 6 dicembre 2012 22:20 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

'Non devi essere poetico mai' sta avendo un inaspettato successo. Davvero non credevo. E' merito di Leziero se è nel disco, io non ero convinto di volerla inserire ;) Ce n'erano un altro paio che avrei messo al posto di questa canzone, ma mi sono lasciato consigliare ed effettivamente quando abbiamo iniziato a registrarla ho capito che ci stava molto bene!

 
Alle 6 dicembre 2012 22:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, è un pezzo molto nuovo per te, uno dei pezzi della svolta di questo disco. Una delle frecce più appuntite direi ...

 
Alle 6 dicembre 2012 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

A produrre il cd Ghost Records, per te nuova label. Come mai questa scelta? Come vi siete incontrati e come è stato lavorare con lei?

 
Alle 6 dicembre 2012 22:26 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

In fondo quando ho iniziato a scrivere ARMI nella mia vita discografica si era un po’ chiuso un ciclo e per iniziarne uno davvero nuovo ho capito che avevo bisogno di aprirmi anche a nuovi collaboratori. Ho scritto a Ghost che mi sarebbe piaciuto lavorare con loro visto che ho sempre trovato la Ghost un’etichetta autorevole. Non c’eravamo mai conosciuti, gli ho mandato le canzoni nuove man mano che le registravo e a loro sono piaciute.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:27 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

Alla fine, a disco finito, loro si sono sbilanciati e hanno detto che gli sarebbe piaciuto pubblicare l'album. Inoltre l'avremmo fatto nei tempi che mi stavano a cuore (volevo a tutti i costi uscire questo autunno). Mi trovo molto bene con Ghost!

 
Alle 6 dicembre 2012 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche questo in modo semplice e diretto ...

 
Alle 6 dicembre 2012 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

... e, devo dire, vi trovo bene insieme.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:30 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

proprio così

 
Alle 6 dicembre 2012 22:30 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina molto semplice e diretta, con te allo specchio, un bicchiere in mano... Come hai scelto questa foto? Chi è l’autore? Nata prima la copertina o il cd?

 
Alle 6 dicembre 2012 22:31 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

:)

 
Alle 6 dicembre 2012 22:31 , Blogger Alligatore ha detto...

;)

 
Alle 6 dicembre 2012 22:32 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

Beh, ovviamente è nato prima il disco! La copertina è l’ultima cosa a cui ho pensato. L’ultima ma non la meno importante, s’intende. Ovviamente conta molto ma non potrei mai scrivere il disco partendo da una copertina

 
Alle 6 dicembre 2012 22:32 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

L'autore dello scatto è Simone Cecchetti.
E' uno scatto rubato.
Io non ricordo assolutamente di quella foto.
Ero a Roma a suonare, all'Angelo Mai.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Anche questo in linea con il cd: diretto, vivo, rock ...con la birra.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Anzi, a tutta birra.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:34 , Anonymous Alessandro Grazian ha detto...

Mi ha affascinato il fatto che guardo l'obiettivo, che sono allo specchio e che tuttavia (complice l'alcol che avevo in mano forse ;) ) non ricordi di essere stato fotografato. Questa cosa mi colpiva molto. Inoltre volevo una copertina in cui comparire, espormi. Non l'avevo mai fatto. Era il momento. Anche se farlo con me allo specchio è un buon trucco per non 'svelarmi' completamente!

 
Alle 6 dicembre 2012 22:35 , Blogger Alessandro Grazian ha detto...

non ma non era birra! il bicchiere era da birra!
si vede pure la marca del bicchiere !

 
Alle 6 dicembre 2012 22:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Infatti, infatto, per questo pensavo fosse birra ...

 
Alle 6 dicembre 2012 22:36 , Blogger Alessandro Grazian ha detto...

no, credo fosse un rum & cola.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Stavo per dirlo ...

 
Alle 6 dicembre 2012 22:37 , Blogger Alessandro Grazian ha detto...

e comunque anche nell'altra mano ho un cocktail.. forse lo stavo portando a qualcuno, non ricordo

 
Alle 6 dicembre 2012 22:37 , Blogger Alligatore ha detto...

... e, a proposito di suonare, come e dove presenterai/hai presentato il cd?

 
Alle 6 dicembre 2012 22:40 , Blogger Alessandro Grazian ha detto...

Stiamo girando in trio.
Io, chitarra elettrica e voce.
Poi ci sono Davide Ferrario ai synth e alla chitarra elettrica e Alessio Russo alla batteria.
Un trio molto efficace.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:40 , Blogger Alessandro Grazian ha detto...

I prossimi concerti sono ad esempio domani sera al Centro Culturale Candiani di Mestre (Ve)

 
Alle 6 dicembre 2012 22:41 , Blogger Alessandro Grazian ha detto...

poi la prossima settimana saremo a Fermo, Bari e Lecce!

 
Alle 6 dicembre 2012 22:41 , Blogger Alessandro Grazian ha detto...

Ovviamente ho arrangiato i pezzi vecchi con una nuova veste, molto vicina al disco appena uscito. Personalmente sono molto soddisfatto!

 
Alle 6 dicembre 2012 22:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', un bel tour con un sacco di date in tutta Italia, credo tu possa essere soddisfatto.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:43 , Blogger Alessandro Grazian ha detto...

Sì. Suonare in giro è sempre bello, anche quando ci sono difficoltà.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Soddisafatto, sia nella forma, sia nei contenuti, insomma ...

 
Alle 6 dicembre 2012 22:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: una domanda che non ti ho fatto, un appello, un saluto, qualcosa che non abbiamo detto o qualcuno che non abbiamo ricordato, da fare assolutamente …troppe cose?

 
Alle 6 dicembre 2012 22:47 , Blogger Alessandro Grazian ha detto...

Oggi è San Nicola! Auguri a tutti i Nicola (tipo Manzan).

 
Alle 6 dicembre 2012 22:48 , Blogger Alessandro Grazian ha detto...

A parte gli scherzi

 
Alle 6 dicembre 2012 22:49 , Blogger Alessandro Grazian ha detto...

Direi che abbiamo parlato un po' di tutto quello che c'entra con il disco

 
Alle 6 dicembre 2012 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Auguri Nick ;)

 
Alle 6 dicembre 2012 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, in effetti sei stato molto veloce e diretto, come il nuovo ARMI … ma, credo, abbiamo detto tutto.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Il nuovo Alessandro Grazian è qui.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Che aggiungere?

 
Alle 6 dicembre 2012 22:51 , Blogger Alessandro Grazian ha detto...

un proiettile con le ali da farfalla!

 
Alle 6 dicembre 2012 22:52 , Blogger Alessandro Grazian ha detto...

Per me è stato un piacere passare quest'ora e mezza insieme in 'palude'!

 
Alle 6 dicembre 2012 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Non avrei saputo chiosare meglio.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Chiosare è volere. Grazie Alessandro.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:54 , Blogger Alessandro Grazian ha detto...


Un abbraccio a tutti e visto che non c'è due senza tre spero di tornare un giorno :)
Grazie Alligatore!

 
Alle 6 dicembre 2012 22:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Ale, la plaude è sempre aperta... e grazie ad Elle, che è passata e poi ci ha ascoltati ;)
... e a tutti quelli che sono passati in silenzio.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna ad Alessandro Grazian.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:56 , Blogger Elle ha detto...

Aggiungerei che tre è il numero perfetto ;)
Buonanotte a voi.

 
Alle 6 dicembre 2012 22:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Mitica babbaelle ;)
Notte!

 
Alle 7 dicembre 2012 11:10 , Blogger Adriana Riccomagno ha detto...

In genere sono favorevole a chi aspetta un po' a sfornare i dischi. Voglio dire, credo che se aspetti 4 anni sia perché hai atteso di avere qualcosa da dire, giusto? Quindi un punto a favore di questo artista!

 
Alle 7 dicembre 2012 17:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Hai detto bene Adri, è questo il suo caso, e anche per questo, è stato un piacere averlo per la seconda volta ospite sul blog (prenotato già per la terza...).

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page