mercoledì 7 novembre 2012

Thunderbird e la libertà della Rete

Mi è andato in tilt Outlook Express, il programma di posta elettronica che ho usato da quando navigo in Internet. L'ho cambiato, installando subito Thunderbird, e devo dire mi trovo bene, nonostante il nome un po' militarista e fallocratico (letteralmente significa Uccello del tuono). Il simbolo è simpatico, come del resto quello di Mozzilla Firefox, usato ormai da anni per navigare nel web (la volpe rossa abbracciata al mondo, sembra il gatto GoodyGoody) e poi, cosa bella, sono programmi gratuiti. Lo usate anche voi?
A proposito di libertà della Rete/con la Rete/sulla Rete, ho letto un'interessantissima intervista a Richard Stallman, il guru del software libero, su il manifesto di venerdì 2 novembre 2012.
Ne consiglio la lettura cliccando qui

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

16 Commenti:

Alle 8 novembre 2012 06:47 , Blogger Blackswan ha detto...

Uso Mozilla e mi trovo benissimo! Per quanto riguarda la posta, non saprei dirti...

 
Alle 8 novembre 2012 07:25 , Blogger Kylie ha detto...

Pure io sto con Mozilla! Mai avuto un problema...

Un bacio e buon giovedì!

 
Alle 8 novembre 2012 07:34 , Blogger Harmonica ha detto...

io vado con Mail di Apple e per adesso nessun problema. Safari o Google Chrome per i browser.
Cheers.

 
Alle 8 novembre 2012 09:23 , Blogger Eva ha detto...

Uso esclusivamente Thunderbird da anni. Vedrai Alligatore, non potrai più farne a meno! Baci e buona giornata!

 
Alle 8 novembre 2012 09:39 , Blogger Granduca di Moletania ha detto...

A casa utilizzo come sistema operativo Linux (Ubuntu) e quindi Mozilla; in ufficio, per pigrizia del tecnico installatore, sono costretto ad utilizzare windows, ma sempre con Mozilla per il web.
Per la posta elettronica utilizzo invece un portale personalizzato.

 
Alle 8 novembre 2012 11:05 , Blogger Adriana Riccomagno ha detto...

Da quando uso Gmail ho totalmente abbandonato i programmi per scaricare la posta... comunque molto meglio Thunderbird che Outlook!!!

 
Alle 8 novembre 2012 11:12 , Blogger giacy.nta ha detto...

Ho letto l'articolo. Ho trovato molte cose di cui sono ben consapevole. Lasciamo tracce, sempre, dovremmo saperlo. La cosa chiaramente è inquietante perchè non sai chi può mettersi sulle tue.

 
Alle 8 novembre 2012 11:14 , Blogger Elle ha detto...

Io ho Chrome, perché ho collegato tutto con gmail (o qualcosa del genere) ma poi scaric con Windows live perché non ricordo più cosa non andava con Thunderbild.. forse le spiegazioni sono solo in inglese? non ricordo più, ne avevo visti tanti perché non volevo più windows live quando avevo cambiato computer, e può darsi che ora mi confonda..

 
Alle 8 novembre 2012 11:53 , Blogger El_Gae ha detto...

Non solo Thunderbird e Firefox ma ho tutto il sistema operativo gratuito (Ubuntu). Giro sulle varie versioni di Linux da anni e mi trovo benissimo. Primo perchè è tutto gratis e sono uno spilorcio, secondo perchè non ho mai problemi di virus e minchiate simili. Poi perchè si cucca molto di più ;)

 
Alle 8 novembre 2012 15:14 , Blogger Cirano ha detto...

W tutti i sistemi open source, io ho Thunderbird e Linux....

 
Alle 8 novembre 2012 17:22 , Blogger Boh ha detto...

....ecco, praticamente ha detto tutto @Adriana....
Anche per una questione di sicurezza, sempre meglio usare i portali web dei vari gestori di posta elettronica ;)

 
Alle 8 novembre 2012 20:14 , Blogger Alligatore ha detto...

@Blackswain
Usi Mozzilla Firefox? ... pure io, e mi trovo benissimo da anni. Ora ho il fratello Thunderbird per la posta, da qualche giorno e mi trovo benissimo.
@Kylie
Confermo come sopra.
Grazie, buon giovedì a te...
@Harmonica
... ecco chi è tra i visitatori del mio pc che usa Chrome ;)
Cheers.
@Eva
Infatti, mi chiedo: perché non ho iniziato prima?
@Granduca di Moletania
Pure io nell'ufficio sono in ambiente windows, ma non ho voce in capitolo ... a casa il gioco è diverso, Mozzilla a tutto spiano ;)
@Adri
Me ne sono accorto ...
@giacy.nta
Finalmente qualcuno che ha letto, o almeno mi dice come la vede. Sì, condivido: il lasciare tracce, non mi preoccupa più di tanto (sanno i miei gusti in fatto di libri o scarpe ... e allora?), ma sul chi mi preoccupa. Una gabbia dorata, come minimo ... e io non amo le gabbie.
@Elle
No, le spiegazioni sono in italiano (tempo fa ho avuto per prova thunderbird, poi mi si era rotto il pc e non riuscivo più a caricarlo ... però la versione di oggi, è molto avanti, molto meglio di prima ... infatti, la caratteristica di Mozzilla, è un costante miglioramento dei suoi prodotti).
@El Gae
Concordo sulla prima parte, ma non capisco la chiosa finale. Come si cucca molto di più. Spiega, spiega ;)
@Cirano
Evviva la Libertà!
@Boh
Benvenuto in palude ...sì, ma quelli hanno delle funzioni ridotte, se usi molto la posta elettronica come faccio io... e allora Thunderbird, che, dicono, è sicuro, ed è molto bello, pieno di sorprese.

 
Alle 8 novembre 2012 21:39 , Blogger magneTICo ha detto...

il software proprietario andrebbe bandito dalle scuole, dagli ospedali e dagli uffici pubblici in generale. è una cosa talmente semplice da capire che non serve il 'guru' per spiegarla.
il freno è solo la pigrizia: provare è gratis e chi prova non tornerà mai indietro.
imho.

 
Alle 8 novembre 2012 22:46 , Blogger Marte ha detto...

ecco...per dire...io non uso programmi di posta. Ma uso la carta di credito, perchè non sopporto fisicamente di avere denaro addosso e sto pure su facebook anche se la vera passione è twitter.
In questo post si aprono moltissime riflessione sull'uso dei sistemi, delle tracce informatiche e sulla libertà. Che sia davvero una "forma di disciplina"?

 
Alle 9 novembre 2012 00:39 , Blogger Alligatore ha detto...

@magneTICo
Concordo pienamente, è che a volte, se lo dice un gurù fa più fico ;)
... e poi, non è solo una questione di essere gratis (cosa ottima per le nostre tasche sempre più vuote), ma è assurdo ingrassare qualche miliardario, se si può evitare, e dare una spinta al miglioramento di tutti tramite la condivisione.
@Marte
Mi fa piacere tu abbia letto l'articolo ... direi che può essere una forma di disciplina, come la mia, che non so manco come sia fatta una carta di credito (lo giuro), non sono su facebook (ma quando passa di moda?), e manco su twitter (anche se lo trovo un esperimento interessante).

 
Alle 9 novembre 2012 10:40 , Blogger Marte ha detto...

Io leggo tutto quello che mi consigliano i miei amici.
Umani o Alligatori che siano ;)

a volte sono solo un pò lenta..dipende dai tempi di rivoluzione marziana...

Gli amici a questo servono, non al momento del bisogno ma alla nostra ri-evoluzione.

ps: il fatto poi che tu non lasci peli in giro è un gran punto a tuo favore ovviamente ;P

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page