martedì 28 febbraio 2012

Due parole con Walking the Cow


Ritorna Firenze sul blog con una formazione per la prima volta in palude, i Walking the Cow (Daniel Johnston, bravi, bene …) con un nuovo cd appena uscito per una label neonata, la White Birch Records. Tutto nuovo? Tutto fresco? In realtà i WtC sono insieme dal 2005, e comprendono due componenti dei Pentolino’s Orchestra (Paolo Moretti e Martino Lega) e due dei Mirabilia (Nico Volvox e Bardus), più la voce di Michelle Davis, italo-californiana di gran talento. Insomma, giovani, ma già abbondantemente in mezzo all’underground italico da fare un disco professionalmente valido. Anzi di più …
Questo loro esordio, Monsters are easy to draw, ha infatti forza evocativa e precise idee sul suono. Nulla sembra lasciato al caso, niente sbavature, ma una sicurezza che cresce pezzo dopo pezzo. L’alternarsi al cantato della voce femminile a quella maschile (in un paio di pezzi quella maschile su 11), una ritmica piacevole, arrangiamenti pop-folk sempre graditi, insieme a momenti di elettronica per nulla invadente. Insomma, un disco che conquista subito e resta. Ma qui comincio a sbrodolare … e allora lascio la parola a loro, ai Walking the Cow. Pronti?     

Etichette: , , , , , , , , , , ,

132 Commenti:

Alle 28 febbraio 2012 21:31 , Anonymous Michelle ha detto...

Eccomi!

 
Alle 28 febbraio 2012 21:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao benvenuta nella palude Michelle.

 
Alle 28 febbraio 2012 21:32 , Anonymous Bardus ha detto...

Eccomi!!!!

 
Alle 28 febbraio 2012 21:32 , Anonymous Michelle ha detto...

evviva evviva! Le altre mucche arriveranno..!

 
Alle 28 febbraio 2012 21:33 , Anonymous Bardus ha detto...

Ce l'ho fatta!

 
Alle 28 febbraio 2012 21:33 , Anonymous Michelle ha detto...

Mitico Bardus che sconfigge le avversità!

 
Alle 28 febbraio 2012 21:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Bardus ...

 
Alle 28 febbraio 2012 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Benvenuto anche a te ...

 
Alle 28 febbraio 2012 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Che avversità?

 
Alle 28 febbraio 2012 21:34 , Anonymous Bardus ha detto...

Ci siamo?

 
Alle 28 febbraio 2012 21:34 , Anonymous bardus ha detto...

Il fato avverso a quest'ora della sera!

 
Alle 28 febbraio 2012 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, ci siamo ...

 
Alle 28 febbraio 2012 21:35 , Anonymous Bardus ha detto...

Grazie Alligatore!

 
Alle 28 febbraio 2012 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Sarete voi a rappresentare la band questa sera?

 
Alle 28 febbraio 2012 21:35 , Anonymous Michelle ha detto...

Dovrebbe arrivare anche Paolo, se non vado errata..però possiamo iniziare! :)

 
Alle 28 febbraio 2012 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, e allora, se ve la sentite, partiamo.

 
Alle 28 febbraio 2012 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Faccio partire il cd e vado con la prima ...

 
Alle 28 febbraio 2012 21:37 , Anonymous bardus ha detto...

Si per adesso ci siamo noi!

 
Alle 28 febbraio 2012 21:37 , Anonymous Michelle ha detto...

YEP!

 
Alle 28 febbraio 2012 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Partito ..

 
Alle 28 febbraio 2012 21:38 , Anonymous Bardus ha detto...

Ok

 
Alle 28 febbraio 2012 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nato “Monsters are easy to draw”?

 
Alle 28 febbraio 2012 21:40 , Anonymous Michelle ha detto...

Un po’ come spesso nascono i mostri…da errori, ghirigogoli, parole non dette che esplodono e implodono, esperimenti genetici….
Devo però ammettere che ho vissuto solo in parte la fase di creazione, dato che quando sono arrivata c’erano già le basi dei pezzi che mi aspettavano ammiccando…una specie di karaoke creativo! Tra un esame e l’altro mi chiudevo in camera con garageband e registravo quello che mi veniva in mente…così sono nati I testi, tra libri di Arnheim, colori ad olio che non asciugano mai e pensieri notturni.

 
Alle 28 febbraio 2012 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella immagine pop.

 
Alle 28 febbraio 2012 21:41 , Anonymous bardus ha detto...

Noialtri invece, ci siamo cucinati il disco spesso a casa, fra strumenti stranissimi e la nostra piccola saletta. abbiamo registrato in entrambe i posti....

 
Alle 28 febbraio 2012 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Capisco di più la musica che ascolto ora.

 
Alle 28 febbraio 2012 21:42 , Anonymous Michelle ha detto...

Lancio a Bardus la palla per descrivere la fase "pre-michelle"!

 
Alle 28 febbraio 2012 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Fase pre-Michelle ;)

 
Alle 28 febbraio 2012 21:43 , Anonymous Bardus ha detto...

La fas pre Michelle è stata parecchio lunga, dato che abbiamo iniziato a suonare insieme all'incirca nel 2005!

 
Alle 28 febbraio 2012 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Dopo ci arriviamo ...

 
Alle 28 febbraio 2012 21:44 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo titolo?

 
Alle 28 febbraio 2012 21:45 , Anonymous Bardus ha detto...

Io e Nico avevamo suonato negli anni '90 nei Mirabilia, facendo un sacco di robe, mentre Paolo e Martino suonavano e suonano tutt'ora insieme nei Pentolino's Orchestra...che sono un trio (il terzo è Ugo, il chitarrista degli Zenerswoon e bassista di Marco Parente!!!)

 
Alle 28 febbraio 2012 21:45 , Anonymous Bardus ha detto...

Oooops, ho risposto alla domanda precedente!!! PerdonO!

 
Alle 28 febbraio 2012 21:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Zenerswoon , già passati di qui ...

 
Alle 28 febbraio 2012 21:46 , Anonymous Michelle ha detto...

Il titolo l’ha inventato Paolo...il nostro bassista/chitarrista/bouzukista/tuttofare...un po' la mente creativa del progetto! E' un titolo che va insieme alla copertina...come avrai intuito!

 
Alle 28 febbraio 2012 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Figurati, è tutto un intrecciarsi, se vuoi aggiungere qualosa fai pure ... altrimenti andate sul titolo.

 
Alle 28 febbraio 2012 21:47 , Anonymous Bardus ha detto...

Si, ce lo hanno detto! Per la genesi del titolo passerei la palla a Michelle...

 
Alle 28 febbraio 2012 21:47 , Anonymous Michelle ha detto...

hahaha, già fatto! Quest'intervista è lisergica...

 
Alle 28 febbraio 2012 21:48 , Anonymous Bardus ha detto...

Si è un titolo legato all'artwork!

 
Alle 28 febbraio 2012 21:48 , Blogger Alligatore ha detto...

... è il bello della diretta (cit. Gianni Minà).

 
Alle 28 febbraio 2012 21:49 , Anonymous Bardus ha detto...

Perché anche il cronista è uomo.... (sempre Gianni Minà)

 
Alle 28 febbraio 2012 21:49 , Blogger Alligatore ha detto...

;)

 
Alle 28 febbraio 2012 21:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, copertina e titolo decisamente legati ... poi ci arrivo, ma prima vi chiedo, come è stata la genesi del cd, dall’idea iniziale alla sua realizzazione finale?

 
Alle 28 febbraio 2012 21:50 , Anonymous Michelle ha detto...

"Nel lavoro conta la capacità tecnica, ma soprattutto conta come ci si propone."
Sempre Gianni Minà. Direi che ci calza a pennello!

 
Alle 28 febbraio 2012 21:51 , Anonymous Michelle ha detto...

Bardus, questa spetta à toi!

 
Alle 28 febbraio 2012 21:52 , Anonymous Bardus ha detto...

Molte delle canzoni presenti sul CD, sembrano essere inconsciamente ispirate all'infanzia, al gioco e alla meraviglia che provano i bambini ad accostarsi a qualcosa di nuovo.

 
Alle 28 febbraio 2012 21:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, l'atmosfera è magica.

 
Alle 28 febbraio 2012 21:53 , Anonymous bardus ha detto...

In realtà, non abbiamo deciso di fare niente di unitario o di concept, prima. soltanto che sembra essere un tema, anche dal punto di vista musicale, che sembra ispirare le mucche.
Anche il disegno di copertina e il titolo contengono questi suggerimenti, a mio avviso....

 
Alle 28 febbraio 2012 21:54 , Anonymous bardus ha detto...

forse si, un po' magica...

 
Alle 28 febbraio 2012 21:55 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualche episodio che è rimasto nella memoria durante la lavorazione di “Monsters are easy to draw”?

 
Alle 28 febbraio 2012 21:57 , Anonymous bardus ha detto...

Io ricordo Martino chiuso dentro la nostra sala per una settimana a registrare - da solo - le sue parti di batteria. E per quanto mi riguarda, la soddisfazione di essermi registrato 3 pezzi nel salotto di casa!

 
Alle 28 febbraio 2012 21:58 , Anonymous Bardus ha detto...

E tu Michelle?

 
Alle 28 febbraio 2012 21:58 , Anonymous Michelle ha detto...

Per quanto mi riguarda, penso la genesi di "Ducks and Drakes"....eravamo in sala io e il batterista, Martino. In piena sessione di recording ESTIVO. Il caldo e l'odore di muffa insopportabili. Stavamo registrando il pezzo e non ci convinceva...e all'ultimo abbiamo deciso di ribaltare tutto. Abbiamo riscritto la melodia vocale e in mezz'ora ho tirato fuori il testo....et voilà!
Una strana sensazione di spontaneità incontrollata....

 
Alle 28 febbraio 2012 21:58 , Anonymous Michelle ha detto...

Per quanto mi riguarda, penso la genesi di "Ducks and Drakes"....eravamo in sala io e il batterista, Martino. In piena sessione di recording ESTIVO. Il caldo e l'odore di muffa insopportabili. Stavamo registrando il pezzo e non ci convinceva...e all'ultimo abbiamo deciso di ribaltare tutto. Abbiamo riscritto la melodia vocale e in mezz'ora ho tirato fuori il testo....et voilà!
Una strana sensazione di spontaneità incontrollata....

 
Alle 28 febbraio 2012 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

... è un pezzo molto intenso, si sente quello che hai detto.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:02 , Blogger Alligatore ha detto...

Prima si parlava di concept ... non ho capito... è un concept o no?

 
Alle 28 febbraio 2012 22:03 , Anonymous Michelle ha detto...

E' anche un piccolo tributo ai Moldy Peaches...che ascoltavo molto in quei giorni.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

...e a posteriori lo potrebbe essere?

 
Alle 28 febbraio 2012 22:03 , Anonymous Michelle ha detto...

Forse sarebbe un prisma. Una visione caleidoscopica della realtà…tutto è ribaltabile, niente è sicuro. Gesù che dovrebbe comprare riviste pornografiche, traumi infantili illuminati dall’antico mare, amori finiti infiniti, amori infiniti finiti, mostri che forse non sono poi così mostruosi, sineddoche e metafore…
Non è una visione disfattista o oscura della realtà, anzi! E’ un piccolo mondo immaginario in cui nulla si distrugge, nulla si crea ma tutto si trasforma…lavoisier-style! Sicuramente un punto di vista molto “fiabesco” e infantile.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:04 , Anonymous Bardus ha detto...

Concordo...

 
Alle 28 febbraio 2012 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Definizione completa e stupenda ... cncordo pure io.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Tanto che mi mangio le parole per l'emozione ...

 
Alle 28 febbraio 2012 22:07 , Anonymous Michelle ha detto...

hehehe! Stendhal syndrome dell'alligatore!
Se ci pensi siamo due mucche contro un rettilone... ;)

 
Alle 28 febbraio 2012 22:07 , Anonymous Bardus ha detto...

C'entra qualcosa Carlotto per quanto riguarda il nome del blog Alligatore?

 
Alle 28 febbraio 2012 22:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, ma un rettilone pacifico ...potete stare tranquilli.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, sì, ho scelto questo nome, una decina di anni fa, davanti alla mia libreria piena dei suoi libri ...

 
Alle 28 febbraio 2012 22:09 , Anonymous Bardus ha detto...

muuu!

 
Alle 28 febbraio 2012 22:10 , Anonymous bardus ha detto...

adoro carlotto....

 
Alle 28 febbraio 2012 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Un muuu di approvazione ;)

 
Alle 28 febbraio 2012 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Tornando a voi, c’è qualche pezzo che preferite? Qualche pezzo del quale andate più fieri di questo cd?

 
Alle 28 febbraio 2012 22:11 , Anonymous Bardus ha detto...

A me piacciono tutti, non ho preferenze. E tu Michi?

 
Alle 28 febbraio 2012 22:12 , Anonymous Michelle ha detto...

Sarò ripetitiva ma vado molto fiera di “Ducks and Drakes”…un attimo di sincerità assoluta. Non ci sono fiabe o invenzioni intricate. Una canzone che è sgorgata da una mia necessità comunicativa reale.
Anche "Rorschach hands"...mmh...sono tutti miei bambini!

 
Alle 28 febbraio 2012 22:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Pure a me piacicono tutte ... forse una prevalenza la darei a "Jesus (buy some porn)" ...

 
Alle 28 febbraio 2012 22:13 , Anonymous Bardus ha detto...

Non riesco a fare preferenze, alla fine. Forse soltanto dal vivo, ho qualche mia preferenza, ma non per quanto riguarda l'album.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:15 , Anonymous Michelle ha detto...

Grande alligator!
"Jesus (Buy some porn)" è stato un pezzo divertentissimo da scrivere...le gioie di avere delle basi bellissime pronte e libertà assoluta..anche al limite della blasfemia!

 
Alle 28 febbraio 2012 22:15 , Anonymous Bardus ha detto...

Le persone che stanno ascoltando l'album in questi giorni, ci stanno dando feedback davvero molto diversi circa i brani. Diciamo che ce ne sono almeno 5 che vengono citati con più insistenza....

 
Alle 28 febbraio 2012 22:15 , Anonymous bardus ha detto...

Jesus è stata incisa per larga parte nel salotto della mia vecchia casa!

 
Alle 28 febbraio 2012 22:18 , Anonymous Bardus ha detto...

Ci siete?

 
Alle 28 febbraio 2012 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Il disco poi, dobbiamo dire, è uscito da circa una settimana, quindi in seguito, dopo altri ascolti, si vedranno i pezzi più apprezzati ...

 
Alle 28 febbraio 2012 22:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito con la giovane label White Birch Records. Come vi siete trovati? Come è nata e si è sviluppata la collaborazione con loro? So che all'interno ci sono altri amiic musicanti ...

 
Alle 28 febbraio 2012 22:19 , Anonymous Bardus ha detto...

Prego Michelle!

 
Alle 28 febbraio 2012 22:20 , Anonymous Michelle ha detto...

Esatto...io sono ancora incredula di avere delle recensioni che parlano bene/male di me e delle nostre canzoni...è come leggere di un'omonima un po' folle che fa musica...ancora non so relazionarmici.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:21 , Anonymous Michelle ha detto...

Carlo lo conosco e stimo da molto…sia come persona che come musicista. I Ka Mate Ka Ora sono uno dei miei gruppi toscani preferiti…e in verità tutta quest'esperienza ha avuto inizio grazie a loro. Ero in sala con loro mentre registravano il loro primo disco “Thick as the Summer Stars” (2009) e un po’ per ridere (anche se ero maledettamente seria e avevo la tremarella alle gambe) ho cantato su un loro brano….Bardus ha notato questa mia apparizione farfugliante e mi ha invitata a provare con i WTC…et voilà! Ecco a voi i Walking the Cow! Abbiamo suonato, sudato, bisticciato, registrato…e a disco pronto White Birch ci ha accolti a braccia aperte quando ormai stavamo perdendo speranza. Qualche bella combinazione astrale ha voluto sancire la nostra unione. Ci troviamo benissimo con loro e si è formata una bella squadra.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:22 , Anonymous Bardus ha detto...

Gli amici di cui parli sono i Ka Mate Ka Ora. Sono loro dietro alla White Birch, e devo dire ci stanno davvero coccolando alla grande. Ci troviamo davvero bene con loro!

 
Alle 28 febbraio 2012 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Apprezzo i Ka Mate Ka Ora (già ospiti qua un paio di volte), e devo dire sono molto generosi e disponibili, una bella scena dentro e fuori Firenza anche grazie a loro ... ricordo benissimo l'esdordio citato da Michelle.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:25 , Anonymous Michelle ha detto...

Bellissimo disco...per non parlare del secondo! :)
(Momento Spot)

 
Alle 28 febbraio 2012 22:26 , Anonymous Bardus ha detto...

Sono due dischi bellissimi, li ho sempre adorati.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Concordo ...ma torniamo al vostro.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Torniamo alla copertina ...

 
Alle 28 febbraio 2012 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina molto fantastica e simpatica realizzata da Paolo Moretti stesso. Rappresenta la vostra musica? È nata prima la copertina o prima il cd? …o insieme?

 
Alle 28 febbraio 2012 22:28 , Anonymous Bardus ha detto...

Prima il CD!

 
Alle 28 febbraio 2012 22:29 , Anonymous Bardus ha detto...

Credo che le illustrazioni di Paolo rappresentino realmente appieno lo stato d'animo dei WTC....

 
Alle 28 febbraio 2012 22:30 , Anonymous Michelle ha detto...

La copertina è nata dopo la scelta del titolo (sempre di Paolo the mastermind), che è nata dopo il cd....è un po' il riassunto di quello che ti dicevo prima: il ribaltarsi e l'ambiguità del mondo che ci circonda...il giocare con i significati.
Non era premeditato ma devo dire che ci sta perfettamente...

 
Alle 28 febbraio 2012 22:31 , Anonymous Michelle ha detto...

Alla fine non era nemmeno calcolato che uscisse il disco! ahaha

 
Alle 28 febbraio 2012 22:31 , Blogger Alligatore ha detto...

... sì è una rapprestazione grafica del titolo perfetta direi ...

 
Alle 28 febbraio 2012 22:31 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, sì?! ... sarebbe stato un vero peccato.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:31 , Anonymous Bardus ha detto...

Si è così, ne più ne meno!

 
Alle 28 febbraio 2012 22:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove presenterete/avete presentato l’album?

 
Alle 28 febbraio 2012 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Vedo sul vostro facebook, che sarete tra i protagonisti di Firenze sta nel Mucchio, il prossimo 9 marzo, con protagonisti tutti musicanti passati di qua, a parte i Diaframma e Marco Parente, che non ama molto le tecnologie ...

 
Alle 28 febbraio 2012 22:34 , Anonymous Michelle ha detto...

Bhe, ci sono stati momenti di scoraggiamento, di dubbio.....e io, forse attaccata alla naivetè della prima esperienza, non ci ho creduto finchè non è successo! Sono felice.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:34 , Anonymous Bardus ha detto...

Il disco sarebbe potuto anche nn uscire alla fine, ci ha salvato la generosità della White Birch!
Noi cercavamo persone che credessero in noi e le abbiamo trovate...

 
Alle 28 febbraio 2012 22:36 , Anonymous Michelle ha detto...

Sì! Abbiamo ricevuto oggi la notizia!
Stiamo lisciando i nostri campanacci e siamo veramente contenti di partecipare a questa iniziativa..

 
Alle 28 febbraio 2012 22:36 , Anonymous Bardus ha detto...

E' una notizia di oggi, fra due venerdì saremo al Viper di Firenze per sostenere il Mucchio, una bellissima occasione per noi!!!!! Muuuuu!

 
Alle 28 febbraio 2012 22:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', voi siete una band simbolo per il Mucchio selvaggio, muuu.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:37 , Anonymous Michelle ha detto...

Ah! Io sono californiana, non texana! Però mio padre è della Louisiana quindi non sei andato lontano parlando di origini del Sud...

 
Alle 28 febbraio 2012 22:37 , Anonymous Bardus ha detto...

dici davvero?

 
Alle 28 febbraio 2012 22:38 , Anonymous Michelle ha detto...

Il MUUUUUUUUUUcchio!

 
Alle 28 febbraio 2012 22:38 , Anonymous Bardus ha detto...

Sei anche viareggina però.... deh!

 
Alle 28 febbraio 2012 22:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, refuso ...sono io, poi correggo.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: fatevi una domanda, datevi una risposta e poi tutti a nanna …

 
Alle 28 febbraio 2012 22:42 , Anonymous Michelle ha detto...

Allora...Bardus, cosa ha in comune Nico (il nostro tastierista) con Gibby Haynes dei Butthole Surfers?

 
Alle 28 febbraio 2012 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Domanda difficile ;)

 
Alle 28 febbraio 2012 22:44 , Anonymous Michelle ha detto...

Stiamo leggendo tutti e due "American Indie" di Michael Azerrad... :)

 
Alle 28 febbraio 2012 22:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Interessante, un giorno scriverò Italian Indie ... è il mio sogno ;)

 
Alle 28 febbraio 2012 22:46 , Anonymous Michelle ha detto...

Bardus, ti stai tirando indietro?! Allora dimmi il tuo gruppo turco preferito.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:47 , Blogger Alligatore ha detto...

Si è perso, è saltata la connessione, dorme ...

 
Alle 28 febbraio 2012 22:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Sta pensando la risposta o una domanda ...

 
Alle 28 febbraio 2012 22:48 , Anonymous Michelle ha detto...

Mh...domande senza risposta...quelle che rimangono impresse! Mi faccio una domanda da sola? ehheehhe

 
Alle 28 febbraio 2012 22:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Spazio libero: domanda, appello, cose non dette da dire asolutamente ... quello che volete.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

assolutamente ;)

 
Alle 28 febbraio 2012 22:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Muuuu!

 
Alle 28 febbraio 2012 22:52 , Anonymous Michelle ha detto...

Chiuderei ringraziando tutti coloro che ci hanno sostenuti finora....(stile Live Aid)
E dicendo al Bardus che non è finita qui: abbiamo un bel viaggio da fare Venerdì e gli farò un'infinità di domande assurde per fargliela pagare!
Venerdì suoniamo all'Arterìa (Bologna) e Sabato all'Item di Milano...potete tenervi aggiornati sul nostro sito www.walkingthecow!

SEE YOU LATER ALLIGATOR! Grazie e buonanotte!

 
Alle 28 febbraio 2012 22:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie a te Michelle e a Bardus.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Spero stia bene.

 
Alle 28 febbraio 2012 22:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna ai Walking the Cow ...

 
Alle 29 febbraio 2012 01:14 , Anonymous Michelle ha detto...

Grazie Alligatore....buonanotte!
Bardus fa il musico misterioso...

 
Alle 29 febbraio 2012 12:15 , Blogger Adriana Riccomagno ha detto...

Di nuovo una copertina geniale!
Molto interessante questa band...

 
Alle 1 marzo 2012 00:39 , Blogger Alligatore ha detto...

@Michelle
Alla fine ho saputo che ha avuto problemi di connessione ...mistero chiarito e tutto e bene quel che finisce bene ;)
@Adriana
Grazie delle tue attenzioni ... è vero, gran copertina e gran gruppo.

 
Alle 1 marzo 2012 08:32 , Blogger Andrea ha detto...

chi prende ispirazione da Daniel Johnston non posso che andare ad ascoltarlo!

 
Alle 1 marzo 2012 15:17 , Blogger giacy.nta ha detto...

Ho ascoltato, mentre leggevo la bella intervista, i brani che sono su Youtube. Bellissimo "River P.".
Molto indovinata l'immagine del prisma... rilancio con quella della lanterna magica:)
Il loro sound richiama quello nordico ( Hanne Hukkelberg p.e. ).

 
Alle 1 marzo 2012 23:52 , Blogger Alligatore ha detto...

@And
Immaginavo ti avrebbe colpito questo aspetto ;)
@giacy.nta
Come sempre ascoltatrice attenta.

 
Alle 2 marzo 2012 20:11 , Anonymous pippo pluto e paperino ha detto...

ciao grandiiiiii!!!!!!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page