mercoledì 25 gennaio 2012

Basta, ci faccio un post

Ho ancora le mani che tremano. Un boato forte, l'ennesimo attorno alla mia palude. Da Hallowen ad oggi saranno 7-8 volte che la terra trema. Poco, per pochi secondi, che sembrano non finire mai. Non si rompe nulla, a parte qualche oggetto appeso male, e il braccio di mia madre questa volta (spero solo slogato), ma comincio ad essere stufo. Vado in rete a trovare news, commenti di chi non dormirà bene questa notte (pare da Venezia a Milano). Sotto la cartina c'è scritto magnitudo 4,2 alle ore 00,54. Forse niente per chi ha visto le proprie case crollare, tra le risate di sciacalli che mai scorderò, ma vi assicuro anche questo non è bello. Sempre intorno alla palude, chiapperi. Qualche bravo studioso, senza allarmismi, adesso prenda una cartina, segni i punti e mi dica che cavolo succede qua sotto. Si ha paura di ciò che non si capisce.

Etichette: , , , , , , , ,

39 Commenti:

Alle 25 gennaio 2012 06:28 , Blogger Roberto RobyDick Rotunno ha detto...

non sapevo nulla di questi terremoti...

 
Alle 25 gennaio 2012 07:13 , Blogger casta diva ha detto...

è una zona altamente sismica ..eccome.. Lo sai che stanotte mi sembra di aver avvertito qualcosa? Ma è durato pochi secondi..mi sono svegliata di soprassalto ..Buona giornata ;))) Nichi

 
Alle 25 gennaio 2012 07:17 , Blogger mark ha detto...

Non ne sapevo nulla, e di sicuro non posso aggiungere altro.

 
Alle 25 gennaio 2012 07:22 , Blogger giacy.nta ha detto...

Non so molto a questo proposito ma capisco la tua inquietudine. A me è capitato nell'80 di sentire il terremoto a Matera. E' qualcosa che davvero disorienta. ricordo che passammo le notti successive a casa di un parente che aveva una casa al pianterreno...

Auguri alla tua mamma!
:)

 
Alle 25 gennaio 2012 07:59 , Blogger Andrea ha detto...

Paura!

 
Alle 25 gennaio 2012 08:12 , Blogger Maraptica ha detto...

E' l'impotenza e il sentirsi piccoli quello che distrugge, da Abruzzese lo so bene. Vivo i terremoti da quando sono piccola. No panic Diego... aiutarsi e saper cosa fare ma non ce la possiamo contro tutto. Bisogna continuare a vivere. Lo stiamo facendo anche noi che siamo nell'occhio dell'uragano. Un caro saluto

 
Alle 25 gennaio 2012 08:51 , Blogger mr.Hyde ha detto...

stai tranquillo anche la mia regione è una zattera galleggiante, ogni tanto dà un colpetto..ormai ci siamo abituati..E' strano che non sia stata data la notizia.Piuttosto, tieni i mobili che possono ribaltare ben fissati al muro e sopra non depositarvi niente..Un caro saluto.

 
Alle 25 gennaio 2012 09:45 , OpenID davidombra ha detto...

Percepito 20 minuti fa e neanche in modo così lieve nell'hinterland milanese!

 
Alle 25 gennaio 2012 11:26 , Blogger Zio Scriba ha detto...

Stamattina dopo le 9 l'ho sentito anche qui: un rumore insolito, cupo, minaccioso, protratto, come un boato silenziato e infernale, che non riuscivo a spiegarmi, con lieve tremore di vetri. Poi, qualche minuto fa, mi sono connesso e ho visto l'ansa.

 
Alle 25 gennaio 2012 12:39 , Blogger Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Terremoti, ormai non ho nemmeno più paura per quanti ne ho vissuti.
Ma questa non è una gara e se lo fosse mi piacerebbe perdere e non vincere.
Comprendo la tua paura e la rabbia dell'impotenza.
Pensa, io e il mio compagno qualche anno fa siamo andati in vacanza in Umbria, eravamo a letto e verso le 2.00 una scossa.
In albergo panico, tutti in strada..
Io:
- Amo' hai sentito?
Lui:
Sì!
Ci siamo girati all'altra parte e abbiamo ripreso a dormire.

Auguri alla tua mamma, spero non sia rotto il braccio.
Baci

 
Alle 25 gennaio 2012 12:59 , Blogger Ross ha detto...

Ho avvertito la scossa più forte attorno alle 9. Ho capito che era il terremoto ma non mi sono spaventata. A dire il vero non ho avuto nessuna reazione particolare. Mah.

Mi dispiace per la paura e per il braccio di tua madre. Un bacio a te, auguri a lei e una carezza a GoodyGoody, che si sarà inquietato pure lui.

 
Alle 25 gennaio 2012 13:01 , Blogger nella ha detto...

Mi spiace proprio Alligatore caro , anche se le mie sembrano parole di convenienza... Spero la tua mamma abbia solo il braccio slogato e non rotto! Non è una bella esperienza questo è certo... Tutti ne parliamo , ma tutto resta immutato nel tempo e nello spazio... Io vivo in Liguria , altra regione ad alto livello sismico, e per mia fortuna , non ho mai avvertito un terremoto , forse vivendo in collina lo sento meno, non so... Ma ricordo le grandi scene di panico, il dormire in macchina o, peggio, sulla spiaggia, con gli avvisi di una probabile onda anomala... Ti sono vicina!

 
Alle 25 gennaio 2012 15:52 , Blogger El_Gae ha detto...

Qui dove sono io (alto vicentino) stamane ha tremato forte. Abbiamo anche evacuato i locali....

 
Alle 25 gennaio 2012 16:21 , Blogger Alligatore ha detto...

@Roby
Sono di intensità medio-bassa, ma purtroppo continuano a girare intorno al lago: verso Brescia, verso Trento, ieri epicentro la bella Valpolicella dal buon vino... e questa mattina, alle 9,00 circa altra scossa proveniente dall'Emilia (Parma e dintorni ...)
@Casta diva
Certo, non dura molto, ma è sempre troppo, io poi sono sempre in piedi quando capita. E questa mattina, come forse saprai, città in tilt dopo la scossa dell'Emilia, perchè girava voce venisse una scossona ancora più forte. E tutti in strada ...
@Mark
Mah, dicono che le montagne intorno si stanno muovendo ... proprio adesso? Non potevano aspettare un 80-100 anni?
@giacy.nta
In effetti l'Italia è unita dall'essere zona sismica. Pure io ricordo un botto forte, da bambino, quando colpì duro il vicino Friuli. Era estate e più di qualche sera ho dormito fuori.
Grazie, la mamma sta meglio, niente di rotto.
@And
Paura! Sì, forse l'hai sentito pure tu ...
@Maraptica
Sì, il pensiero inevitabilmente viene alla tua terra. Grazie del sostegno, cercherò di farne buon uso ... un po' nell'occhio dell'uragano comincio a sentirmi pure io.
@MrHyde
Ti vedo diverso oggi. In effetti, pure nella mia zona ogni due/tre anni un colpetto ...poi basta. Ora ogni due/tre settimane, mi pare un po' troppo. Grazie dei consigli. In effetti, sul lavoro ho uno scaffale enorme pieno di faldoni. Vedrò di metterli in sicurezza.
@davidombra
Sì, è la scossa della zona emiliana. Pure noi l'abbiamo sentita. 4.9 ...e tutti fuori in strada presi dal panico.
@ZioScriba
Idem come sopra. Una scossa più intensa di quella del veronese nelle zone attorno a Parma questa mattina 9,00 - 9.30 ...
@Grace
Invidio chi riesce a perderla così con filosofia, è una bella cosa questa. Io ho dormito vestito questa notte ... dormito, si fa per dire. Grazie, la mamma è forte, solo una brutta slogatura. Un bacio donna coraggiosa.
@Ross
Anche tu sei una donna forte e coraggiosa, ti invidio. Il gatto stranamente è tranquillo, e pure i cani in giro. Ormai si sono abituati alla nostra società e non sentono più nulla? Solo una brutta slogature per la mamma, grazie e un bacio pure a te.
@Nella
Che dire. C'è una categoria che invido ancora di più dei coraggiosi: quella che non li sente. Io li sento tutti, chiapperi. Sono un sismografo perfetto. Non me ne perdo uno. Grazie, solo paura e una slogatura per la mamma.
@El Gae
Sì, sì, confermo, in buona parte del nord ci sono state scene di panico questa mattina. Dicono che siano due fenomeni distinti, gli esperti, ma a me pare che Parma -Verona non siano così distanti. Chi lo sa. Un bell'intervento di messa in sicurezza degli edifici italici sarebbe da mettere in programma.

 
Alle 25 gennaio 2012 16:34 , Blogger Granduca di Moletania ha detto...

Credo che il terremoto sia veramente una brutta bestia, ma vedrai che tutto passerà in fretta e non ci penserai più per qualche decina d'anni. I terremoti sono fatti così: son bastardi.
Auguri alla mamma e un abbraccio.

 
Alle 25 gennaio 2012 16:48 , Blogger Harmonica ha detto...

ti capisco, io a maggio 2011 3,1 scala richter, chianti fiorentino. un boato tremendo, una paura indicibile aggravata dal fatto che quando arriva, non puoi farci niente.

 
Alle 25 gennaio 2012 17:20 , Blogger pensierini ha detto...

Stando a Parma, puoi ben capire quanto mi associo!

 
Alle 25 gennaio 2012 19:15 , Blogger Andrea ha detto...

Sì, sentita, pensavo di aver avuto un calo di pressione. E meno male per tua madre.

 
Alle 25 gennaio 2012 20:29 , Blogger Blackswan ha detto...

E' incomprensibile come quella dei terremoti sia una scienza ridotta a livello di cabala.Si è sentito forte anche a Milano,ma poi ti lasciano in ufficio a lavorare.Non vorrai certo interrompere la produzione?!altro che risate...

 
Alle 25 gennaio 2012 21:16 , Blogger Alligatore ha detto...

@Granduca
Grazie per gli auguri alla mamma e l'augurio che questa bestia sotterranea la smetta di infastidire il sonno in palude, e in tutti gli altri luoghi dove si manifesta. Ne ho le palle veramente piene. Abbraccio ricambiato.
@Harmonica
Dalle tue parole capisco che mi capisci. Anche qui un boato che non ti dico (niente lampadario in movimento), e un senso d'impotenza autentico.
@pensierini
Sì, capisco di sicuro. Se poi guardiamo la cartina ci rendiamo conto che non siamo poi così lontani, quindi, qualche relazione ci sarà (catene montuose diverse, che si comportano allo stesso modo più o meno nelle stesse ore).
@Andrea
Dal 31 ottobre ho avuto 7-8 cali di pressione di quel tipo. Il primo, pensa te, in diretta sul blog quando intervistavo la grande Etta Scollo. Per leggere l'intervista cliccate qui
in particolare il mio commento alle 23,16 e dopo ...
@Blackswan
Sì, credo invece che molti studiosi sappiano diverse cose utili per prevedere, ma la scienza ufficiale si rifiuta di accettarle come verità, per gelosie, interessi (vedi quelli che ridono), ignoranza. Nella mia città e provincia, mattinata con quasi tutti fuori dagli uffici e negozi, perchè si era diffusa la falsa notizia dell'arrivo del big one. Questa la situazione a Verona e provincia, poco conosciuta fuori.

 
Alle 25 gennaio 2012 22:09 , Blogger Felinità ha detto...

Stamattina qui a Genova si è sentito alle 10 , le cose ballavano e null'altro ma la sensazione è angosciante ti manca l'equilibrio non solo fisico ma anche psicologico. Certo che se nelle zone di Verona la cos si sta ripetendo da giorno è un segno preocupante, perlomeno di attenzione.Un abbraccio Alli

 
Alle 25 gennaio 2012 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Felinità concordo pienamente con te. Questo è un segnale, memori di recenti terremoti, da non sottovalutare. Non ci voglio pensare, una parte del mio cervello dice "no dai ...", ma chi ha responsabilità qualche pensiero serio lo deve fare. Il mio gatto è qua sorridente e tranquillo, ieri notte ho sognato molti gatti quando sono riuscito a chiudere qualche occhio ;) Miaooo.

 
Alle 25 gennaio 2012 23:53 , Blogger Felinità ha detto...

ps
ma miao hai un felino con te ?
salutamelo assolutamente ,
si chiama ? miiaaooo

 
Alle 26 gennaio 2012 00:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Si chiama GoodyGoody, ma ora è andato a dormire giù in cantina ... e, qualche minuto dopo, una nuova piccola scossa accidenti (poteva dirmelo) ... credo zona emilia, ora vado a vedere in giro pr il web, chiapperi... poco dopo la mezzanotte.

 
Alle 26 gennaio 2012 07:50 , Blogger desaparecida ha detto...

Ascolto il radio giornale e anche io sono preoccupata per le continue scosse.
Sono Etnea,"a Muntagna parra assai" e si fa sentire spesso.
Per i turisti uno spettaccolo.
Per noi un rispettoso silenzio appena Lei apre bocca.
La paura prende diversi sinonimi ma c'è.

Spero tu stia meglio.....e sapere cosa nasconda il coperchio è sempre difficile.

Un abbraccio

 
Alle 26 gennaio 2012 16:48 , Blogger Ernest ha detto...

anche qui hanno avvertito le scosse io sinceramente non ho sentito niente.
Hai perfettamente ragione fa davvero paura.

 
Alle 26 gennaio 2012 18:55 , Blogger TuristadiMestiere ha detto...

hai ragione: si ha paura di ciò che non si conosce. E capisco che uno vorrebbe delle risposte. Che brutto il terremoto! Io ancora ricordo quello dell'Irpinia. Tremò persino la provincia di Latina :( Tienici aggiornati e auguri alla tua mamma!

 
Alle 26 gennaio 2012 20:50 , Blogger Alligatore ha detto...

@desa
Devo dire che i colleghi di lavoro di origine meridionale sono stati i più coraggiosi e ironici, mostrando di conoscere meglio di noi il fenomeno. Io controllo costantemente il web, per capire ... difficile sapere cosa nasconda il coperchio, però non credo impossibile. In molti campi si sono fatti passi avanti, anche nelle previsioni dei terremoti credo si riuscirà ...grazie, per ora bene, dai ;)
@Ernest
Ti invidio, pure io vorrei non sentire niente ... invece me li sono sentiti tutti. Mi proporrò come sismografo umano (riesco pure a dire il grado, con qualche approssimazione, ma un po' alla volta lo centrerò).
@TuristadiMestiere
Mi confermi che l'Italia è unita dal terremoto. Tutti hanno uno o più terremoti nei loro ricordi (pensa che follia mettere delle centrali nucleari in un paese così sismico ... sarebbe folle lo stesso, ma così ancora peggio). Grazie, alla mamma ho regalato un paio di torce elettriche, così la prossima volta vedrà e non andrà a sbattere. Spero non ci siano altri aggiornamenti, ma se ci saranno, aggiornerò il post ...

 
Alle 27 gennaio 2012 00:23 , Blogger la povna ha detto...

mamma mia. anche io non aggiungo altre parole. non si può.

 
Alle 28 gennaio 2012 08:53 , Blogger Kylie ha detto...

L'ho percepito benissimo pure io, ero sveglia e leggevo a letto.
Mi sono subito collegata con INGV e ho inviato il questionario.
Che palle!
E pure ieri pomeriggio mentre ero sul divano ho fatto un giro sulla giostra!

Buona sabato!

 
Alle 28 gennaio 2012 14:39 , Blogger Eva ha detto...

Anche ieri, che palle. Già dormo poco. Baci

 
Alle 28 gennaio 2012 14:46 , Blogger Alligatore ha detto...

@la'povna
Sì fa fatica a trovare le parole, anzi, proprio a pronunciarle.
@Kylie
Capisco, la scossa di mercoledì notte è stata per molti spaventosa. Pensa che in zona palude è dal 31 ottobre che non passano due settimane senza una scossetta ... ci aveva dato tregua da natale circa a mercoledì 25 gennaio (circa un mese) e poi la scossa potente.
@Eva
Concordo in pieno con tutto il tuo commento ...basta, sono veramente stufo.

 
Alle 28 gennaio 2012 17:28 , Blogger Valentina ha detto...

anche qui a Ferrara ha tremato abbastanza forte, non da panico ma ero in pigiama e mi sono vestita di corsa. Ho anche cercato subito il trasportino del gatto, che non si sa mai.

 
Alle 28 gennaio 2012 17:51 , Blogger Alligatore ha detto...

@Valentina
Ciao Vale, benvenuta nella palude, anche se in un contesto non molto allegro... capisco, il terremoto è sempre orribile, lo è di più di notte, in casa propria sotto le coperte (e spesso è di notte, perchè?). Il gatto è sempre stupendo, lo è di più quando dorme tranquillo qui accanto.

 
Alle 29 gennaio 2012 23:11 , Blogger gaz ha detto...

Coraggio Al, capisco lo stress di non sapere se succederà ancora e se si come sarà, ma ricordati di osservare il gatto, lui lo sente prima, se lo vedi inspiegabilmente nervoso (cioè se non è la solita richiesta di cibo) comincia a drizzare le antenne anche tu :-)

Un abbraccio a te e tua madre!

 
Alle 29 gennaio 2012 23:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, in effetti la teoria degli animali nervosi che sentono il terremoto prima, con questa serie di ultime scosse è purtroppo andata a farsi friggere: pure loro, forse imborghesiti, non sentono più nulla. Di nervoso c'è solo l'Alligatore (costantemente ormai).

 
Alle 31 gennaio 2012 09:20 , Blogger Aldievel ha detto...

Ciao Ally,

posso capirti abbastanza. Sono nato e cresciuto in una zona altamente sismica... È l'imprevedibilità assoluta che crea quel senso di angoscia e di attesa.
Purtroppo possiamo farci ben poco.
Possiamo solo stare tranquilli...

Ciao

 
Alle 31 gennaio 2012 20:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Aldievel, in effetti cerco di stare tranquillo, come mi dicono tutti e razionalizzare ... ci riesco benissimo, quando non ci sono scosse sono bravissimo ;)

 
Alle 13 novembre 2012 07:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

tramadol online no prescription tramadol online us pharmacy - is buying tramadol online legal

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page