venerdì 16 dicembre 2011

Due parole con My Foolish Heart


Questa sera spalanco la palude ai My Foolish Heart, gruppo piemontese per la prima volta sul blog. Originari della città di Torino, ora si sono spostati nella campagna di Asti, dove hanno terminato questo loro splendido esordio, Ocean Ocean. Disco dato alle stampe per la label napoletana Happy/Mopy, Ocean Ocean diverte e incanta per la varietà di suoni, strumenti e musiche che richiama alla mente: rock, folk, pop, psichedelia, prog, tropicalismo, jazz. Insomma, molta carne al fuoco ben cotta e non stufa. Ne vorresti ancora.
Caterina Sandri, che usa la voce come fosse uno strumento musicale e Stefano Ordazzo, che suona di tutto e di più, sanno giocare con la musica su vari livelli, creando dei bei momenti di riflessione e distensione. Nati nel 2007 prendendo il nome da un apprezzato standard jazz degli anni ’40, dopo alcuni ep autoprodotti, concerti, innesti di altri musicisti, hanno trovato la loro forma stabile, e deciso di fermarsi un attimo con i live per dedicarsi alla loro vera e propria opera prima. Il titolo Ocean Ocean rende bene l’idea di cosa sia. Sentiamo cosa hanno da dirmi in più. Pronti?
VAI AL LORO MYSPACE

Etichette: , , , , , , , , , , , ,

118 Commenti:

Alle 16 dicembre 2011 21:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Tutto bene My Foolish Heart? Ci siete?

 
Alle 16 dicembre 2011 21:34 , Blogger my foolish heart ha detto...

ciao

 
Alle 16 dicembre 2011 21:35 , Blogger my foolish heart ha detto...

sì eccoci

 
Alle 16 dicembre 2011 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Caterina e Stefano, che piacere vedervi sul balcone ...

 
Alle 16 dicembre 2011 21:35 , Blogger my foolish heart ha detto...

eheh veramente in questo momento stiamo lottando con la stufa

 
Alle 16 dicembre 2011 21:36 , Blogger Alligatore ha detto...

La stufa? Che bello, il pc e la sufa.

 
Alle 16 dicembre 2011 21:37 , Blogger Alligatore ha detto...

La stufa ...be', intanto benvenuti nella palude.

 
Alle 16 dicembre 2011 21:38 , Blogger my foolish heart ha detto...

scusa siamo un po' lenti...abbiamo solo 3 mani

 
Alle 16 dicembre 2011 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Come sapete mi fa piacere avervi qui, anche perchè recuperiamo una data di un paio di settimane fa saltata a causa di un vostro incidente. Spero stiate bene adesso ... ho visto pure la mano di Caterina sul vostro blog.

 
Alle 16 dicembre 2011 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, 3 mani ... allora è ancora in via di guarigione.

 
Alle 16 dicembre 2011 21:39 , Blogger my foolish heart ha detto...

grazie dell'ospitalità e scusa ancora per la lentezza ma non siamo abituati a questi mezzi di comunicazione avanguardistici

 
Alle 16 dicembre 2011 21:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Be' dai, almeno voia vete un blog e sapete come funziona.

 
Alle 16 dicembre 2011 21:40 , Blogger my foolish heart ha detto...

già la mano però è di stefano...purtroppo...infatti è lui che deve suonare la chitarra

 
Alle 16 dicembre 2011 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

La mia memoria sempre più deludente, e si che sono venuto a vederla sul blog ... c'è ancora?

 
Alle 16 dicembre 2011 21:41 , Blogger my foolish heart ha detto...

sì più o meno :-)

 
Alle 16 dicembre 2011 21:42 , Blogger my foolish heart ha detto...

sì sì c'è ancora...

 
Alle 16 dicembre 2011 21:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, c'è ancora ... ma a mia discolpa, non c'è il nome, la memoria è salva.

 
Alle 16 dicembre 2011 21:45 , Blogger my foolish heart ha detto...

...ma la mano no. però pare in via di guarigione. intanto la stufa ha perso la battaglia...

 
Alle 16 dicembre 2011 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene per la stufa.
Dovete sapere che dopo l'intervista saltata per l'incidente, sono venuto dalle vostre parti, (in un paesino che si chiama Rinco, dove vengo ogni anno da amici)... quasi quasi volevo venire a trovarvi, perchè mi sentivo in colpa.

 
Alle 16 dicembre 2011 21:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Ditemi, l'incidente non è avvenuto perchè correvate per arrivare in tempo per l'intervista sul blog?

 
Alle 16 dicembre 2011 21:47 , Blogger my foolish heart ha detto...

ahahah no figurati
però potevi venirci a trovare!

 
Alle 16 dicembre 2011 21:48 , Blogger my foolish heart ha detto...

anche perchè di alligatori da queste parti non se ne vedono molti...solo volpi e cinghiali

 
Alle 16 dicembre 2011 21:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Lo so, mi ero segnato il paese, ma ero con altra gente ... sarà per un altra volta. Dai, se siete pronti partiamo ...

 
Alle 16 dicembre 2011 21:50 , Blogger my foolish heart ha detto...

ok!

 
Alle 16 dicembre 2011 21:51 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, prima ringrazio Dario, che ha tenuto i contatti tra di noi ...

 
Alle 16 dicembre 2011 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Disco partito e prima domanda.

 
Alle 16 dicembre 2011 21:52 , Blogger my foolish heart ha detto...

ci uniamo volentieri anche noi...:-)

 
Alle 16 dicembre 2011 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nato “Ocean Ocean”?

 
Alle 16 dicembre 2011 21:53 , Blogger my foolish heart ha detto...

cosa vuoi sapere?

 
Alle 16 dicembre 2011 21:54 , Blogger my foolish heart ha detto...

che tempismo...scusa...:-)
Ocean è il resoconto in musica dei nostri ultimi 3 anni: un caos totale...!

 
Alle 16 dicembre 2011 21:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Come è nato nella vostra mente e tecnicamente ...

 
Alle 16 dicembre 2011 21:57 , Blogger my foolish heart ha detto...

come un blocco di appunti...a mano a mano che ci venivano in mente idee registravamo...aggiungendo sempre nuovi strati

 
Alle 16 dicembre 2011 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Un work in progress.

 
Alle 16 dicembre 2011 21:58 , Blogger my foolish heart ha detto...

ogni volta che ascoltavamo qualcosa di nuovo (nuovo si fa per dire perchè ascoltiamo quasi solo musica datata) ci veniva voglia di "copiarlo"...così è venuto fuori questo minestrone come direbbero i 10cc

 
Alle 16 dicembre 2011 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché questo titolo?

 
Alle 16 dicembre 2011 22:01 , Blogger my foolish heart ha detto...

ci piaceva l'idea dell'immensità, di qualcosa di talmente vasto che abbracciasse tutto...ma soprattutto ci piaceva il suono, l'onomatopea prodotta dalla ripetizione di oceanoceanocean...

 
Alle 16 dicembre 2011 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

E l'avete pure campionato l'oceano o il mare, se non sbaglio ... i "After eight".

 
Alle 16 dicembre 2011 22:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Campionare l'oceano, che espressione orribile.

 
Alle 16 dicembre 2011 22:03 , Blogger my foolish heart ha detto...

e poi ocean rimanda a qualcosa di vasto ma ocean ocean rimanda a qualcosa di ancooooora più vasto

 
Alle 16 dicembre 2011 22:04 , Blogger my foolish heart ha detto...

noi campioniamo qualsiasi cosa...alla faccia del new-folk :-)

 
Alle 16 dicembre 2011 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

;)

 
Alle 16 dicembre 2011 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Se “Ocean Ocean” fosse un concept-album su cosa sarebbe?

 
Alle 16 dicembre 2011 22:07 , Blogger my foolish heart ha detto...

scusa mi ero persa quella su after eight...sì il vento all'inizio dell'album è stata un'idea geniale che è venuta in extrrreemis al nostro papà fonico

 
Alle 16 dicembre 2011 22:09 , Blogger my foolish heart ha detto...

sul tentativo più o meno riuscito di dissimulare in qualsiasi modo un esaurimento nervoso. un po' come quando sei ubriaco e la tua principale preoccupazione è di non fare capire agli altri che lo sei. magari lo sono anche loro...

 
Alle 16 dicembre 2011 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Capisco perfettamente ... sia il dissimulare l'easaurimento sia sull'ubriacatura molesta ;)

 
Alle 16 dicembre 2011 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella l'idea di pensarla come un concept-album ...

 
Alle 16 dicembre 2011 22:12 , Blogger my foolish heart ha detto...

in realtà abbiamo smesso di bere ormai da anni...però siamo sempre più esauriti...la musica è comunque un'ottima cura

 
Alle 16 dicembre 2011 22:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, l'arte è sicuramente terapeutica.

 
Alle 16 dicembre 2011 22:13 , Blogger my foolish heart ha detto...

anche i gatti

 
Alle 16 dicembre 2011 22:14 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, ne ho uno qua accanto che dorme.

 
Alle 16 dicembre 2011 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Un bel micione rosso.

 
Alle 16 dicembre 2011 22:16 , Blogger my foolish heart ha detto...

ah ma dai! noi ne abbiamo 3 qui appollaiati attorno...

 
Alle 16 dicembre 2011 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Sentiranno il caldo della stufa ... che ho pure io accesa ... c'è sintonia tra di noi ;)

 
Alle 16 dicembre 2011 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Tornando al cd, c’è qualche pezzo che preferite? Qualche pezzo del quale andate più fieri?

 
Alle 16 dicembre 2011 22:20 , Blogger my foolish heart ha detto...

il nostro brano preferito è la title track...il brano che chiude l'album per gli amici la suite

 
Alle 16 dicembre 2011 22:21 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, pensavo pure io a "Ocean Ocean".

 
Alle 16 dicembre 2011 22:21 , Blogger my foolish heart ha detto...

i tempi dilatati ti permettono di esprimerti con maggiore libertà e rilassatezza...

 
Alle 16 dicembre 2011 22:22 , Blogger my foolish heart ha detto...

nel senso che è anche la tua preferita?

 
Alle 16 dicembre 2011 22:23 , Blogger Alligatore ha detto...

Perchè è difficile decidere un pezzo rispetto ad un altro, tutti molto buoni, non ha cali di tensione il cd, che sto ascoltando ora. Ogni pezzo dico, questa è la mia preferita. Però sicuramente Ocean Ocean, dilatata/dialtante colpisce di più.

 
Alle 16 dicembre 2011 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

Ora sto ascoltando "The Opposite Is True" magica ...

 
Alle 16 dicembre 2011 22:24 , Blogger Alligatore ha detto...

C'è il violino che fa impazzire, e la voce al meglio.

 
Alle 16 dicembre 2011 22:27 , Blogger my foolish heart ha detto...

wow grazie! siamo contenti che qualcuno goda ascoltando quest'album...noi per ora non ci riusciamo ancora...il parto è stato dolorosissimo

 
Alle 16 dicembre 2011 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Sale sulle ferite aperte?

 
Alle 16 dicembre 2011 22:28 , Blogger my foolish heart ha detto...

riferiremo al nostro violinista sull'oceano

 
Alle 16 dicembre 2011 22:28 , Blogger my foolish heart ha detto...

:-)

 
Alle 16 dicembre 2011 22:29 , Blogger my foolish heart ha detto...

eh sì...

 
Alle 16 dicembre 2011 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Il cd è uscito con una Happy/Mopy records, label di musicisti con la passione per la musica a 360°. Come vi siete incontrati? Soddisfatti della collaborazione con loro?

 
Alle 16 dicembre 2011 22:31 , Blogger my foolish heart ha detto...

stavamo disperatamente cercando un'etichetta...per mesi e mesi abbiamo cercato e ricercato... e quando abbiamo smesso di cercare sono stati loro a trovarci

 
Alle 16 dicembre 2011 22:32 , Blogger my foolish heart ha detto...

sì siamo contentissimi!

 
Alle 16 dicembre 2011 22:33 , Blogger Alligatore ha detto...

Da come la raccontate è stata una cosa molto zen.

 
Alle 16 dicembre 2011 22:35 , Blogger my foolish heart ha detto...

già..quasi sempre le cose accadono così

 
Alle 16 dicembre 2011 22:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Trovati quando avete smesso di cercare... è stato un incontro online o dal vero?

 
Alle 16 dicembre 2011 22:37 , Blogger my foolish heart ha detto...

se non ricordo male ci hanno pescati tramite myspace

 
Alle 16 dicembre 2011 22:38 , Blogger my foolish heart ha detto...

probabilmente dopo averci visti citati sulla rubrica "mogli e buoi" di enver (che salutiamo) su blow up...

 
Alle 16 dicembre 2011 22:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Un saluto a Enver, che qualche volta è pure passato di qua ...

 
Alle 16 dicembre 2011 22:40 , Blogger Alligatore ha detto...

Siete soddisfatti di come avete costruito il cd? Qualcosa che vorreste aggiungere? … o togliere?

 
Alle 16 dicembre 2011 22:45 , Blogger my foolish heart ha detto...

direi abbastanza soddisfatti...anche se è ben lungi dall'essere un disco perfetto...

 
Alle 16 dicembre 2011 22:45 , Blogger Alligatore ha detto...

E per la critica?

 
Alle 16 dicembre 2011 22:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Come sono state le prime recensioni del cd? Positive o negative che siano, vi sentite capiti? La critica aiuta? Capisce? Oppure vede cose che non ci sono? …

 
Alle 16 dicembre 2011 22:46 , Blogger my foolish heart ha detto...

aggiungere direi nulla! è già un bel polpettone....togliere sì...ma un giorno toglieremmo questo, un giorno quello...a seconda dell'umore.

 
Alle 16 dicembre 2011 22:49 , Blogger my foolish heart ha detto...

le recensioni sono state super positive...a parte un paio di cui una delle quali ci ha fatto molto incazzare ma sorvoliamo...

 
Alle 16 dicembre 2011 22:52 , Blogger my foolish heart ha detto...

non ci sentiamo capiti neppure da noi stessi figuriamoci dagli altri :-)
comunque, a parte gli scherzi, sì, leggiamo di cose che non abbiamo nemmeno immaginato...ma credo sia giusto così...che ognuno apporti qualcosa di nuovo con il proprio ascolto....

 
Alle 16 dicembre 2011 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina originale: colorata, calda, sperimentale ma allo stesso tempo classica. Potrebbe essere una buona definizione anche del vostro cd? …

 
Alle 16 dicembre 2011 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Di chi è opera? È nata prima la copertina o prima il cd?

 
Alle 16 dicembre 2011 22:54 , Blogger my foolish heart ha detto...

eheheh è opera di elisa, la figlia di stefano...che ha 8 anni...

 
Alle 16 dicembre 2011 22:56 , Blogger my foolish heart ha detto...

è nata in extremis...nel senso che avevamo il disco prontissimo ma la copertina assolutamente assente...così abbiamo scartabellato tra gli impiastri di quella piccola artista in erba (non nel senso che si fuma le canne...non ancora, ma credo non ne avrà bisogno) e abbiamo trovato la copertina...

 
Alle 16 dicembre 2011 22:58 , Blogger my foolish heart ha detto...

e ce piace più la copertina dell'album...poi con il packaging in cartonato rende ancora meglio...
i cerchi concentrici sono stati sovrapposti sucessivamente da stefano dopo aver fotografato la tenda della "stanza della musica" ( e della stufa)

 
Alle 16 dicembre 2011 22:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Però, che talento ... incredibile. Anche questo un po' zen come dove trovare la copertina.

 
Alle 16 dicembre 2011 23:00 , Blogger Alligatore ha detto...

Come e dove presenterete “Ocean Ocean”? Giovedì 22 vedo che sarete a Torino …

 
Alle 16 dicembre 2011 23:03 , Blogger my foolish heart ha detto...

sì presenteremo l'album nel negozio di dischi più figo del mondo, da VINYLWOOD in corso regina margherita 53, alle 21

 
Alle 16 dicembre 2011 23:04 , Blogger my foolish heart ha detto...

stefano suonerà ingessato e non alludo alla sua proverbiale eleganza

 
Alle 16 dicembre 2011 23:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Be', farà il suo effetto.

 
Alle 16 dicembre 2011 23:04 , Blogger my foolish heart ha detto...

suonichhieremo qualche brano, faremo qualche cover...un po' di cabaret

 
Alle 16 dicembre 2011 23:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Aspetto foto e video dell'avvenimento allora.

 
Alle 16 dicembre 2011 23:05 , Blogger Alligatore ha detto...

I lettori di Torino e dintorni sono invitati ...

 
Alle 16 dicembre 2011 23:07 , Blogger my foolish heart ha detto...

te li maderemo volentieri

 
Alle 16 dicembre 2011 23:07 , Blogger my foolish heart ha detto...

n

 
Alle 16 dicembre 2011 23:07 , Blogger Alligatore ha detto...

Per finire: fatevi una domanda, datevi una risposta e poi tutti a nanna …

 
Alle 16 dicembre 2011 23:08 , Blogger my foolish heart ha detto...

marzullo no...!!!!!!!!!

 
Alle 16 dicembre 2011 23:08 , Blogger my foolish heart ha detto...

vabbè è il prezzo della notorietà...ci passano tutti prima o poi

 
Alle 16 dicembre 2011 23:09 , Blogger my foolish heart ha detto...

mumble mumble mumble mumble

 
Alle 16 dicembre 2011 23:10 , Blogger Alligatore ha detto...

;)

 
Alle 16 dicembre 2011 23:13 , Blogger Alligatore ha detto...

... è dura, lo so.

 
Alle 16 dicembre 2011 23:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Qualcoa che non abbiamo detto... sui tartufi, sulla bagna cauda ...

 
Alle 16 dicembre 2011 23:14 , Blogger my foolish heart ha detto...

la domanda è: continueremo a fare le cose in grande o ridimensioneremo i nostri orizzonti...il prossimo disco si chiamerà mediterraneo mediterraneo lago d'orta lago d'orta pozzanghera pozzanghera? la risposta è non lo sappiamo e dopo questa immensa cazzata è meglio salutarci...la cosa più grave è che abbiamo dovuto pensarci così a lungo.

 
Alle 16 dicembre 2011 23:15 , Blogger my foolish heart ha detto...

ci siamo persi tutte le fiere dei tartufi e non mangiamo la bagna caoda in quanto vegetariani ma le acciughe le sacrifico perchè fanno bene alle corde vocali

 
Alle 16 dicembre 2011 23:16 , Blogger my foolish heart ha detto...

quindi buona camicia a tutti

 
Alle 16 dicembre 2011 23:17 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, mi sembra abbiamo detto tutto.

 
Alle 16 dicembre 2011 23:18 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Caterina, grazie Stefano. Un saluto ai 3 gatti... come si chiamano?

 
Alle 16 dicembre 2011 23:19 , Blogger my foolish heart ha detto...

gatto bianco: miciotto
gatta nera: micina
gatta tigrata: alvara (in onore di alvaro vitali)

 
Alle 16 dicembre 2011 23:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Ah, ah, ah, un saluto a miciotto, micina e alvara e grazie a voi.

 
Alle 16 dicembre 2011 23:21 , Blogger my foolish heart ha detto...

un saluto anche al tuo gattone rosso e grazie

 
Alle 16 dicembre 2011 23:22 , Blogger Alligatore ha detto...

GoodyGoody vi saluta e ringrazia.

 
Alle 16 dicembre 2011 23:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna ai My Foolish Heart.

 
Alle 16 dicembre 2011 23:23 , Blogger my foolish heart ha detto...

miao

 
Alle 17 dicembre 2011 00:07 , Blogger giacy.nta ha detto...

Voce calda, suono avvolgente, atmosfera dolce dolce, sarà per questo che nell'intervista si sono materializzati una stufa, quatto gatti ( di cui uno rosso ), bagna cauda e i deliziosi disegni in copertina di una grafica i erba? :-)

 
Alle 17 dicembre 2011 00:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Sintesi perfetta giacy.

 
Alle 17 dicembre 2011 00:33 , Blogger Adriano Maini ha detto...

Sono troppo giovani per fare loro qualche domanda su musicisti di Asti d'antan. E non mi riferisco al mitico Paolo Conte!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page