lunedì 14 febbraio 2011

Un calcio a culoflaccido …

Il mio post di venerdì Se non ora quando …sempre! ha scatenato una serie di riflessioni argomentate e belle, belle perché argomentate. Ringrazio chi ha contribuito al “dibattito”, anche con post nei loro apprezzati blog, che invito a leggere e commentare, perché la discussione sia continua e il calcio a culoflaccido di oggi non sia stato sterile. Per incrementare la discussione segnalo il dossier de il manifesto, 13 febbraio Prima e dopo, perché la mobilitazione deve essere continua, non una semplice prova di forza e solo contro un simbolo, prima o poi destinato a passare, ma una razionale presa di coscienza delle storture del neoliberismo.

SUL SITO DE IL MANIFESTO 13febbraio

Etichette: , , , , , , , ,

29 Commenti:

Alle 14 febbraio 2011 00:44 , Blogger Adriano Maini ha detto...

Solo uno? E a manetta da Arcore al deserto della Libia, per dire?

 
Alle 14 febbraio 2011 00:53 , Blogger Alligatore ha detto...

Uno da Mafalda, uno da Valentina, uno da Tex Willer, uno da Dylan Dog, uno dall'incredibile Hulk ...

 
Alle 14 febbraio 2011 09:14 , Blogger Sara ha detto...

Alla fine poi ho deciso e sono andata. E'stato bello! sono orgogliosa della risposta che ha dato La Spezia, la mia città.

 
Alle 14 febbraio 2011 12:42 , Blogger Alberto ha detto...

Se eri una femmina ti avrei linkato.

 
Alle 14 febbraio 2011 13:23 , Blogger Ernest ha detto...

da maglietta la vignetta!

 
Alle 14 febbraio 2011 14:20 , Blogger Ross ha detto...

...con scarponi con la punta di ferro!

 
Alle 14 febbraio 2011 15:19 , Blogger Alligatore ha detto...

@Sara
Brava, non era scontato fosse così, ma la presenza di chi è sceso in piazza con contenuti diversi e più ampi da quelli delle premesse, ha svolto un'azione positiva.
@Alberto
La coda da alligatore mi frega ...
@Ernest
Sì, sarà una da aggiungere alle due che ho già con il gattocomunista e il pelizza da gattedo ...
@Ross
Per culoflaccido bastano delle normali scarp da tennis ...per il resto serviranno gli scarponi ;)

 
Alle 14 febbraio 2011 16:14 , Blogger La Mente Persa ha detto...

Povero Silvio... vuole solo divertirsi... peccato lo faccia coi nostri soldini e con il nostro sedere (che non è flaccido!)

Per il resto sai che io non ero presente per i motivi esposti ma rimango una delle tante persone contrarie a questo malgoverno.

 
Alle 14 febbraio 2011 16:40 , Blogger Alligatore ha detto...

@LaMentePersa
Totale sintonia su nostri soldini e sul nostro sedere (che non è flaccido!), e una sottile differenza sull'aderire o meno a quella manifestazione. Sottile, perchè tra l'aderire criticamente come ho fatto io, o il non farlo, la vicinanza è molta. Ti leggo da parecchio per sapere con chi stai. Con noi... ;)

 
Alle 14 febbraio 2011 17:05 , Blogger Maraptica ha detto...

Io ero in piazza a Pescara, si sentiva la forza e la voglia di cambiamento, e non è di certo un bisogno morto in quelle ore...
Mitica vignetta!

 
Alle 14 febbraio 2011 17:17 , Blogger Alligatore ha detto...

@Marptica
Bella questa tua sensazione che ha invaso Pescara e tutta l'Italia, non certo in modo retorico ma vero. Quanto alla vignetta, almeno una volta un uomo oggetto e non una donna... vabbe' un oggettino, anzi l'olgettino ;)

 
Alle 14 febbraio 2011 18:45 , Blogger Stefania248 ha detto...

Mi unisco al calcio in c**o!
:)

 
Alle 14 febbraio 2011 18:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Brava Stefy: culoflaccido sempre più malconcio ;)

 
Alle 14 febbraio 2011 19:08 , Anonymous 'povna ha detto...

E' stato esattamente così anche nella piccola città, Ally, l'azione positiva esercitata dall'esserci e dallo scoprire che nell'esserci eravamo lì con le nostre perplessità non per tirarle come pietre, ma per posarle a terra come mattoni, non per distruggere, ma per costruire. Un bel momento. Di cittadinanza. Senza genere e con molti individui che sanno interagire come collettività.

 
Alle 14 febbraio 2011 19:44 , Blogger Alligatore ha detto...

@'povna
Totalmente condivisibile il tuo commento... parafrasando Einstein, nelle piazze ieri era presente il genere umano.

 
Alle 14 febbraio 2011 19:52 , Blogger Baol ha detto...

Lo fanno dare a me qualche calcio? Però prima inchiodategli i piedi al pavimento...

 
Alle 14 febbraio 2011 20:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Difficile ora Baol, vola rasoterra.

 
Alle 14 febbraio 2011 21:52 , Blogger Maraptica ha detto...

Ma ino, ino ino ino!

 
Alle 14 febbraio 2011 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

:)

 
Alle 15 febbraio 2011 10:11 , Blogger petrolio ha detto...

Se glielo sferrassi io sicuramente gli porterei via una chiappa! 666)

 
Alle 15 febbraio 2011 10:54 , Anonymous and ha detto...

Anche io, come ho letto in alcuni commenti del vecchio post, avevo alcune perplessità sull'indizione della manifestazione e continuo a mantenerne delle altre ma ribadisco che è stata una giornata importante...e secondo me la cosa più bella di questi tempi è che si sta ricominciando a parlare, a discutere, a pensare, a porsi dei dubbi...un vento che spero sia nuovo.

E soprattutto, tornando alla manifestazione, un modo per spingere un uomo come me ad interrogarsi con maggiore attenzione sul mondo femminile...imparando anche a tacere.

 
Alle 15 febbraio 2011 14:51 , Blogger Alligatore ha detto...

@petrolio
Non farlo, poi non lo riconosceremmo più...
@And
Concordo in tutto. Importante esserci, con dubbi e puntualizzazioni importanti, anzi fondamentali per il futuro ...

 
Alle 15 febbraio 2011 18:29 , Blogger TuristadiMestiere ha detto...

io, causa brutto raffreddore, sono rimasta tappata in casa, ma ho guardato la diretta su RaiNews (telecamere piazzate un po' dappertutto). Ad un certo punto ho lanciato un gridolino strozzato insieme alla piazza e mio marito è accorso preoccupato: che c'è? E io: manifesto! :D

 
Alle 15 febbraio 2011 19:04 , Blogger Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Io mi son decisa a farmi tagliare l'unghia incarnita proprio per tirargli un bel calcio..eh...col destro vado più forte :)

 
Alle 15 febbraio 2011 20:19 , Blogger Alligatore ha detto...

@TuristadiMestiere
Sì, è stata una bela giornata di godimento, l'urlo anche davanti alla tv è giustificato ;)
@Grace
Ah, ah, ah, bella Grace ... sì, con l'unghia incarnita non avresti potuto. L'unghia ti si poteva attaccare alle chiappette flaccide e tu rischiavi di cadere assieme a lui ... orribile.

 
Alle 17 febbraio 2011 12:18 , Blogger Sara ha detto...

Dai che i giudici sono tre donne! :D

 
Alle 17 febbraio 2011 15:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Donne o uomini, la sconfitta è politica, su questo non ci piove.

 
Alle 28 settembre 2013 22:12 , Blogger bibliomatilda ha detto...

Ciao, again, All... sai una cosa? Io a questa giornata non avevo partecipato!!!!
So di essere strana...eppure...quei toni da rivoluzione che venivano da persone (donne e uomini "illuminati"..aiuto!!!!) di tutti i sessi (!), di tutte le età. di tutte le provenienze politiche e, soprattutto , sociali (forse la vera differenza è quella, ora più che mai, dal medio evo in poi) , ecco, a me quella rivoluzione tanto ...eccezionale non mi convinceva più di tanto. Io la ritenevo un tantino confusa e caotica... un poco inutile...se devo dirlo! Così, non partecipai, pur rispettando l'onesta intenzione di molti e molte. Devo riconoscere che non mi persi nulla di fondamentale e in fondo niente cambiò di fondamentale da quel momento in poi. Siamo ancora qui a domandarci che diavolo di fine farà Berlusca e la politica di questa Italia.
Mafalda, per fortuna sta fuori, creazione di una sola mente, usata per ribellarsi a tutto quello che persino
i compagni credono "naturale". Un saluto.
Interessante, però, avere ritrovato tutti quegli articoli del manifesto. Thanks a lot

 
Alle 29 settembre 2013 13:17 , Blogger Alligatore ha detto...

@Biblio
Concordo in buona parte, l'antiberlusconismo da solo non era e non è sufficiente, serve anche un'idea di società diversa da quella da lui proposta, e purtroppo, i molti che erano (e sono), contro di lui non l'hanno mai avuta. Non concordo in pieno, perché qualcosa poi è cambiato (in peggio), con il governo Monti, le sue assurde politiche di austerità, e le piazze sempre più mute e vuote.

p.s. già, Mafalda è da sola un mito, ma vederla dare un calcio a culoflaccido è stato divertente (uno sconvolgimento dei ruoli).

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page