giovedì 6 gennaio 2011

Marchetta di piacere: Lo spazio sfinito

Come dicevo a Hol nei commenti del post precedente, io non faccio marchette, anzi, le faccio gratis, divertendomi a scrivere solo di/con cose/persone che mi piacciono. Sono una libera puttana della cultura rock, scrivo per piacere personale. L’ho fatto per questo libro di Tommaso Pincio, Lo spazio sfinito, godendone fisicamente per tutta la durata del romanzo. Lo tenevo sul comodino tra i miei libri da leggere da troppo tempo, e intanto leggevo gli articoli di Pincio su il manifesto, magnifici, sempre pieni di cose nuove. Poi, un bel giorno, mi sono imbattuto in un’intervista del mio amico Andrea Consonni su Lankelot, mi si è aperto il cervello e il libro è decollato (grazie vecchio and). La copertina, quella della nuova edizione targata minimum fax, è dello stesso Pincio, artista senza limiti. Sul suo blog (tommaso pincio post), altre opere legate al romanzo. Qui sotto la mia rece. Dopo averla letta, andate a comprare il libro. Lo scrittore mi ha promesso un salmone se vedrà impennarsi le vendite …

Da leggere: Lo spazio sfinito sul sito di SMEMORANDA

Etichette: , , , , , , , ,

30 Commenti:

Alle 6 gennaio 2011 08:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

Grazie di cuore Ally.
Davvero grazie, mi sono commosso.
and

 
Alle 6 gennaio 2011 08:38 , Anonymous and ha detto...

Sono sempre io,
ecco il link.

 
Alle 6 gennaio 2011 10:04 , Blogger Itsas ha detto...

va bene
una volta amavo la fantascienza,

appena posso lo prendo...

 
Alle 6 gennaio 2011 10:34 , Anonymous Manfredi ha detto...

Se Alligatore e Andrea dicono la stessa cosa evidentemente il libro vale. Lo segno nella mia lista dei prossimi acquisti

 
Alle 6 gennaio 2011 11:17 , Blogger Harmonica ha detto...

amo la sci-fi e i mondi alternativi, lo leggerò.

 
Alle 6 gennaio 2011 11:54 , Blogger petrolio ha detto...

marchetta accettata! grazie tante! lo aggiungerò agli altri quattro! Son esagerata anche nel numero di libri sul comodino! ;) Bella copertina! Se non lo mangiassi tutto (il salmone) mandamene la coda, me la affumico ben benino! :))))

 
Alle 6 gennaio 2011 12:45 , Blogger Ross ha detto...

Accattivante. L'idea, la copertina, la recensione e pure il recensore... ;)

 
Alle 6 gennaio 2011 13:48 , Blogger Alligatore ha detto...

@Anonimo and
... sarà il freddo di questi giorni, pure a me mi cola il naso ;)
@Itsas
Grazie, il salmone si avvicina ;)
E poi sì,è fantascienza e molto altro ancora: un romanzo ambientato negli anni '50, in un universo parallelo, scritto sul finire degli anni '90, ma parla "all'oggi".
@Manfredi
Come, non l'hai ancora letto? ...meglio, così il salmone sarà mio.
@Harmonica
Grande, e siamo a tre.
Questa seta in tv danno il tuo film, su rai 3.
@petrolio
In questo ci assomigliamo, pure io ho un comodino con libri sempre in perenne equilibrio. Per il salmone, vorrei specificare, che sarà vivo e sguazzerà nella palude. Niente coda, se vuoi ti darò la mia ;)
@Ross
Grazie, bello ricevere carezze dalla tua manina rossa. Ti piacerà.

 
Alle 6 gennaio 2011 16:36 , Blogger Zio Scriba ha detto...

Me lo segno di sicuro, mon ami. Però adesso sono geloso: e la MIA marchetta-rece?... :-))))

 
Alle 6 gennaio 2011 16:50 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene Zio, a questo punto se le promesse di acquisto saranno confermate, il salmone sarà presto nella palude ;)
Per la tua marchetta, che mi dai? ;)
Scherzi a parte (accetto anche cibarie), come sai il tuo libro mi è piaciuto, ma non sempre si trovano le parole giuste. Però non si sa mai.

 
Alle 6 gennaio 2011 17:49 , Blogger Grace (ma pura NANA vergine) ha detto...

Ma che bello, Allino...
io tempo fa mi sono definita la BAGASCIA DEL SENTIMENTO, tu ora dici che sei la PUTTANA DELLA CULTURA ROCK...
Siamo proprio nati per fare TANTOTANTRA insieme! :D

 
Alle 6 gennaio 2011 18:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Siamo la coppia più bella del mondo e ...lallà...lallà ...

 
Alle 6 gennaio 2011 19:41 , Blogger Hol ha detto...

Non posso esimermi da farti guadagnare un salmone! E' già in viaggio (assieme a Cronache della Palude).

 
Alle 6 gennaio 2011 21:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Hol ... ma vorrei precisare ancora, che il salmone sarà vivo e nuoterà nelle limacciose acque della mia palude ;)

 
Alle 6 gennaio 2011 21:31 , Blogger Hol ha detto...

@Alligatore: confidavo in un salmone in salsa teriyaki.

 
Alle 6 gennaio 2011 21:57 , Blogger Alligatore ha detto...

Ma come, voi ruminanti non siete vegetariani? ...rischi la mucca pazza, a cambiare così innaturalmente la tua dieta ;)

 
Alle 7 gennaio 2011 09:54 , Blogger iggy ha detto...

sei proprio un marchettistologo, sei..!
(just joking, of course)
e se tra 10 anni vorrai leggere qualcosaltro di stupefacente, ti conviene : il seme inquieto di anthony burgess (era edito da fanucci, ora non so)

 
Alle 7 gennaio 2011 13:17 , Blogger About A Photo ha detto...

Fa venire una gran voglia di leggerlo, davvero, poi se alla cyber Marylin aggiungiamo il salmone in regalo il gioco è fatto!

Anna

 
Alle 7 gennaio 2011 15:17 , Blogger Ernest ha detto...

si si da leggere!
un saluto

 
Alle 7 gennaio 2011 23:15 , Blogger Alligatore ha detto...

@iggy
Grazie, sembra un bel complimento ;)
Quanto al libro di Burgess, mi ricordo la sua uscita per Fanucci (a quel tempo ero abbonato alla fanzine di quella casa editrice pur non essendo un grande appassionato di fantascienza, a parte qualche nome, Dick su tutti). Tra qualche anno lo leggerò ...
@About A Photo
Benvenuta nella palude Anna...
Più che cyber Marylin, direi una Marylin sdoppiata in due, ma diversa dall'originale eppure uguale. Gioca molto con l'immaginario Pincio, e lo altera quanto basta. Universi paralleli alla Dick, se capisci cosa intendo.
Salmone sì, vivo però ...
@Ernest
Non c'è alcun dubbio: da leggere assolutamente. Ci troverai degli agganci alla realtà attuale non da poco.

 
Alle 8 gennaio 2011 00:56 , Blogger Adriano Maini ha detto...

Te l'avevo già detto che sei una sorta di Mecenate rock!

 
Alle 8 gennaio 2011 02:20 , Blogger Alligatore ha detto...

Forse sì, forse no, ma va sempre bene Adriano. Grazie.

 
Alle 9 gennaio 2011 15:54 , Anonymous 'povna ha detto...

Letto quando era ancora Fanucci, il suo più bel romanzo, secondo me. Un bel romanzo di una bella persona. Che non è cosa che si possa dire di molti.

 
Alle 9 gennaio 2011 18:06 , Blogger Alligatore ha detto...

@Povna
Benvenuta nella palude. Non lo conosco di persona, ma lo leggo sempre con piacere su "il manifesto", articoli lunghi che si leggono velocemente, pieni di cose... è un grande intellettuale, capace di dire cose complesse in modo semplice. Ho voglia di leggere tutti i suoi romanzi, anche per poter dire se questo è il suo migliore. Stupenda l'intervista con Andrea Consonni (lunga, ma da leggere).

 
Alle 9 gennaio 2011 18:37 , Anonymous 'povna ha detto...

a me è piaciuto molto fino alla Ragazza che non era lei escluso (nel senso che quello non mi è piaciuto tanto, e anche Cinacittà mi ha deluso, alla fine). Invece mi è piaciuto moltissimo anche il libro sugli Alieni, uno dei pochi, di quella collana (insieme al Gay di Zanotti e a quello sulla sonnambula che non mi ricordo di chi è in questo momento) fatti bene in quella collana, con criterio, in modo leggibile, divulgativo, ma di sostanza. Concordo anche sulle sue riflessioni critico-militanti, che sono sempre toste e meritano un secondo sguardo (a differenza di molti suoi colleghi di Alias, dove pure anche lui ha esordito, che se la tirano un casino dicendo secondo me molto poco). E poi sì, io non l'ho visto spesso, e il tempo in cui frequentavamo amici comuni era parecchio fa, però l'ho sempre trovato una persona bella. Molto.

 
Alle 9 gennaio 2011 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

@'povna
Mi segno i titoli che hai fatto, anche perchè concordo con le tue riflessioni sul Pincio critico e mi piace poco la parte libri di Alias (a volte la salto o mi fermo dopo poche righe). Abbastanza buono il resto, con la musica molto migliorata nell'ultimo periodo. Sul Pincio "privato", la tua testimonianza è molto bella.

 
Alle 12 gennaio 2011 11:44 , Blogger alessandra ha detto...

Ho sentito molto parlare di Tommaso Pincio e bene. E' ora che legga qualcosa di suo.

 
Alle 12 gennaio 2011 15:15 , Blogger Alligatore ha detto...

@Alessandra
Io ho aspettato 10 anni, ma perchè? ... forse l'ho capito, ma forse per te è giunta l'ora. Ti consiglio di partire con "Lo spazio sfinito" è perfetto per l'oggi.

 
Alle 12 gennaio 2011 21:45 , Blogger alessandra ha detto...

Grazie, allora parto da questo, lo vado a comprare domani. Good night.

 
Alle 13 gennaio 2011 20:01 , Blogger Alligatore ha detto...

... sarebbe un altro libro giusto da indossare in questi giorni.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page