venerdì 5 novembre 2010

Intervista ad Andrea Cola

No, non nasconderti Andrea, ormai è fatta, non puoi più ritirarti. Buttati nella palude, non mordo. Del resto non potrei mordere chi mi sta deliziando da giorni con parole, musica e sorprese continue. Già, perché l’esordio autorprodotto da Andrea Cola, con il supporto degli Aidoru, Bluscuro Studio e di ABuzzSupreme/Consorzio Utopia, è veramente una pacchia per le mie orecchie. S’intitola Blue, ha una copertina mistica e sensuale, con lui che esce dall’acqua, e contiene undici pezzi uno più bello dell’altro (e qui mi fermo, ascoltatelo e mi direte se sbrodolo o dico il vero).
Andrea Cola è all’esordio, ma in realtà si sbatte nell’underground italico da anni. Era nei Sunday Morning, cantava in inglese, mentre ora ha provato a cimentarsi con la nostra lingua. Il risultato è un cd di un cantautore moderno, tra nomi storici della nostra canzone e certo rock acido. Tra la via Romagna e il west, per dirla con una battuta. Ma qui non c’è tempo da perdere con le battute. Andrea ha la valigia pronta (spero sia piena di nuove canzoni) e non voglio farmelo scappare. Fermo un attimo, che ti prendo con il raggio laser per teletrasportarti nella palude … Preso!
VAI AL SUO MYSPACE http://www.myspace.com/lamattinapresto

Etichette: , , , , , , , , , , ,

138 Commenti:

Alle 5 novembre 2010 21:34 , Blogger carlotta ha detto...

eccomi qua sono Cola

 
Alle 5 novembre 2010 21:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

sono io Cola...no quello di prima

 
Alle 5 novembre 2010 21:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Carlotta, ciao Andrea

 
Alle 5 novembre 2010 21:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

ciao!

 
Alle 5 novembre 2010 21:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, vedo che hai capito ... allora possiamo partire.

 
Alle 5 novembre 2010 21:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

vai!

 
Alle 5 novembre 2010 21:39 , Blogger Alligatore ha detto...

A bruciapelo: chi è Andrea Cola?

 
Alle 5 novembre 2010 21:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

a bruciapelo stacippa! mi sono preparato io!
ecco qua...
Andrea cola è uno che ci ha messo sette anni per finire ragioneria, vende il ferro felicemente e fa questa cosa da quando aveva otto o nove anni…da quando ho sentito fischiare Otis Redding in Sittin In The Dock Of The Bay e ho cercato di imitarlo, fino ad oggi…

 
Alle 5 novembre 2010 21:41 , Anonymous Anonimo ha detto...

e bevo sangiovese

 
Alle 5 novembre 2010 21:41 , Blogger Alligatore ha detto...

Buono ...

 
Alle 5 novembre 2010 21:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

ascoltando thank you friends dei big star

 
Alle 5 novembre 2010 21:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

dipende...quello che bevo io non è il massimo...

 
Alle 5 novembre 2010 21:44 , Blogger Alligatore ha detto...

In generale non è male, non so dove vai a prenderlo tu ... bello quest'inizio.

 
Alle 5 novembre 2010 21:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

lo prendo all'iper coop...di solito..hanno un ottimo reparto...

 
Alle 5 novembre 2010 21:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Continuando, “Blu” è il tuo primo disco solista, dopo anni di attività con i Sunday Morning. In realtà c’è una pluralità di collaborazioni, che sembra una band (come spesso succede, in realtà). Quindi proporsi con il proprio nome o con quello di una band è solo un’etichetta? Oppure c’è dell’altro?

 
Alle 5 novembre 2010 21:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

Sono uno da band..non c’è storia...la partecipazione, seppur con i paletti dovuti al fatto che il tutto è a nome mio, è ancora l’unico modo che conosco per far sì che le cose funzionino come dovrebbero…che il tutto sia più o meno convincente…da solo avrei potuto fare un buon disco intimista, con chitarrine acustiche carezzevoli e nostalgiche, tastiere vintage e mettere in primo piano la mia vocina triste…avrei probabilmente ricevuto comunque ottime critiche…ma sarebbe stato un disco con le gambe corte…almeno alla luce del fatto che è un esordio…
Non avevo la possibilità di permettermi un gruppo che sviluppasse i demo che avevo in mente…sapevo e so di non aver ancora buttato fuori il meglio, ci sto ancora lavorando ed è un progetto giovane…coi sunday ci avevamo messo cinque anni prima di fare il disco…ma un team di persone in gamba come Andrea Comandini alla produzione, Dario Giovannini agli arrangiamenti, Glauco Salvo alle chitarre, Diego Sapignoli alla batteria e così via fino ad arrivare a Giovanni Ricchi e Luca Piras per la grafica, forma un qualcosa che ancora deve essere sviluppato appieno, ma ha le sue potenzialità…come e più di una band…secondo me...conosci un altro signor nessuno della scena indipendente che si sia fatto arrangiare il disco?...è un pò strano in questo ambito...che il risultato sia buono o merdoso questo è un altro discorso...punti di vista...o "circostanze, Antonella", come si giustificò Bennato con la Clerici per il fatto di non aver mai gareggiato a sanremo...

 
Alle 5 novembre 2010 21:51 , Anonymous Anonimo ha detto...

adesso c'è ballad of el goodo...mio dio...

 
Alle 5 novembre 2010 21:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Io invece ora ho "Se io, tra voi" ... non ti dico di chi.

 
Alle 5 novembre 2010 21:53 , Anonymous Anonimo ha detto...

eh beh...un classico...ahahah

 
Alle 5 novembre 2010 21:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Lo diventerà dopo questa sera ...

 
Alle 5 novembre 2010 21:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Come nascono le tue canzoni? Prima la musica e poi le parole o è il contrario?

 
Alle 5 novembre 2010 21:55 , Anonymous Anonimo ha detto...

Dipende…per la mattina presto le parole sono nate insieme alla musica, mentre attraversavo un incrocio in macchina per andare a lavorare…per il resto musica/melodia prima parole poi… e poi e poi…

 
Alle 5 novembre 2010 21:56 , Anonymous Anonimo ha detto...

posso metterci anche un anno per scrivere un testo fino alla fine...diciamo che sono pigro..posso anche scrivere tre testi diversi per la stessa canzone...ma di solito il risultato è una cacca...

 
Alle 5 novembre 2010 21:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

sono mogoliano, se posso permettermi di citare cotanto nome, solo teoricamente...

 
Alle 5 novembre 2010 21:58 , Blogger Alligatore ha detto...

Mogliano! ...

 
Alle 5 novembre 2010 21:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Come sono nate le canzoni di”Blu”?

 
Alle 5 novembre 2010 21:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

mogliano??

 
Alle 5 novembre 2010 21:59 , Anonymous Anonimo ha detto...

le canznoni sono nate da un’idea di base molto semplice: ho cercato di essere sincero in quel che volevo dire (al “chiaro” ancora ci devo arrivare…) e immediato negli accordi...

 
Alle 5 novembre 2010 22:01 , Blogger Alligatore ha detto...

C’è una canzone in particolare che rappresenta l’andreacola-sound?

 
Alle 5 novembre 2010 22:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

Anna senti che tamburi…a molti non piace..ma è esattamente l’idea che ho della mia roba…ossessiva, semplice, diretta…boh…

 
Alle 5 novembre 2010 22:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

kraut..

 
Alle 5 novembre 2010 22:03 , Anonymous Anonimo ha detto...

ti piace la roba tedesca? Kosmische Musik?

 
Alle 5 novembre 2010 22:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Adoro i Krauti, fanno benissimo a corpo e all'anima...

 
Alle 5 novembre 2010 22:05 , Anonymous Anonimo ha detto...

mente pure...se uno ne ha voglia...

 
Alle 5 novembre 2010 22:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Anna senti che tamburi è uno dei miei pezzi preferiti ...

 
Alle 5 novembre 2010 22:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

ma tu ovviamente intendi la verdura...sono stato fregato!

 
Alle 5 novembre 2010 22:06 , Anonymous Anonimo ha detto...

grazie per Anna! davvero ti piace? come mai?

 
Alle 5 novembre 2010 22:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi paicciono le canzoni con i nomi di donna ... scherzo. Non so spiegartelo, ma nei primi ascolti mi ha subito colpito...ora ascolto Il cuore trema, e lo trovo fantastica. Sconvolgente, doorsiana...

 
Alle 5 novembre 2010 22:10 , Blogger Alligatore ha detto...

E subito dopo "Piove a Milano", un pezzo diversissimo ...è questo il bello del cd. Questi cambi di velocità.

 
Alle 5 novembre 2010 22:10 , Anonymous Anonimo ha detto...

doors? curioso! e dire che li ho ascoltati pochissimo! ovvio che sono giganteschi..ma avevo più in mente i Suicide...

 
Alle 5 novembre 2010 22:11 , Blogger Alligatore ha detto...

Il discorso degli ascolti ci porterebbe fuori ...

 
Alle 5 novembre 2010 22:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Tornando a bomba....

 
Alle 5 novembre 2010 22:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

gran gruppo i suicide...li ho visto a Bologna il mese scorso...e sai che sono ancora grandi...ormai alla frutta fisicamente...ma la formula..ragazzi la formula!...non è ancora, non dico superata...ma neanche presa in considerazione!

 
Alle 5 novembre 2010 22:14 , Anonymous Anonimo ha detto...

sì...leggo ora di piove a milano...sì è vero...è quasi un corpo estraneo al disco...ma evevo bisogno di un pò di leggerezza...almeno a livello musicale...

 
Alle 5 novembre 2010 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, è particolare.

 
Alle 5 novembre 2010 22:15 , Anonymous Anonimo ha detto...

come testo è uno dei più cupi...

 
Alle 5 novembre 2010 22:15 , Blogger Alligatore ha detto...

Dove trovi l’ispirazione?

 
Alle 5 novembre 2010 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

…A proposito di scrittura e ispirazione, mi ricordo quello che diceva Eddie Vedder: le idee migliori vengono nei momenti più inopportuni, quando non hai la possibilità di buttarle giù. Poi le dimentichi, e ti rimane il vago ricordo di una cosa grandissima....che rabbia.

 
Alle 5 novembre 2010 22:16 , Blogger Alligatore ha detto...

Mai capitato? Giri con un quadernetto o un registratore?

 
Alle 5 novembre 2010 22:17 , Anonymous Anonimo ha detto...

dovevo andare al miami e ci avevo una strizza micidiale...quello è uno dei pochi pezzi che mi è venuto tutto insieme...musica e parole...il riff è rubato a teenage dream dei T.rex...

 
Alle 5 novembre 2010 22:18 , Blogger Alligatore ha detto...

La stizza come fonte ispirativa...

 
Alle 5 novembre 2010 22:19 , Blogger Alligatore ha detto...

Ma in generale? L'ispirazione ...

 
Alle 5 novembre 2010 22:22 , Blogger Alligatore ha detto...

Lasciamo il segreto ...

 
Alle 5 novembre 2010 22:24 , Anonymous Anonimo ha detto...

prima registravo tutto in un registratore a cassette...adesso con il cellulare...ma quando vado a riascoltare non ritrovo mai il "feeling" giusto...per cui difficilmente riutilizzo qualcosa di abbozzato...continuo sempre a registrare quello che mi viene in mente...soprattutto però utilizzo il metodo "se non te lo ricordi vuol dire che faceva cagare"...se mi torna in mente bene, se no vabbè...perchè ripeto, anche se continuo a registrare con il cellulare (per sicurezza), il riascolto restituisce non di rado qualcosa di diverso...di freddo...
se ho più tempo uso garageband...ma anche lì stesso discorso..

 
Alle 5 novembre 2010 22:25 , Blogger Alligatore ha detto...

Garageband?

 
Alle 5 novembre 2010 22:25 , Anonymous Anonimo ha detto...

sì, perchè? non va bene?

 
Alle 5 novembre 2010 22:27 , Blogger Alligatore ha detto...

No, no, è il massimo che si possa fare.

 
Alle 5 novembre 2010 22:28 , Anonymous Anonimo ha detto...

quando sono a casa..

 
Alle 5 novembre 2010 22:28 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo. Il cd è un’autoproduzione con svariate collaborazioni che vanno da Aidoru Associazione e Bluscurostudio per il lato strettamente produttivo, A Buzz Supreme per la promozione, Audioglobe e Trovarobato per la distribuzione, correggimi se sbaglio.

 
Alle 5 novembre 2010 22:29 , Blogger Alligatore ha detto...

Come sei riuscito ad unire tutte queste realtà? Come le hai trovate?

 
Alle 5 novembre 2010 22:30 , Anonymous Anonimo ha detto...

il tutto è partito dal fatto che aidoru e bluscuro sono di cesena

 
Alle 5 novembre 2010 22:30 , Blogger Stefania248 ha detto...

Ma ciao zezeina!
Ciao Alligator, la romagna colpisce ancora.
:)

 
Alle 5 novembre 2010 22:31 , Anonymous Anonimo ha detto...

ci conosciamo da una vita...bluscuro è lo studio dove ho sempre registrato e aidoru è un'associazione facente capo a un gruppo musicale attivissimo qua in zona...

 
Alle 5 novembre 2010 22:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Consoco Aidoru, già passati sul blog
Ciao Stefy, romagna sempre di pù.

 
Alle 5 novembre 2010 22:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

va da sè che gli Aidoru, avendo già collaborato con A buzz supreme, essendosi trovati bene mi hanno aiutato a contattarli, a loro sono piaciute le mie canzoni e così la collaborazione è partita...

 
Alle 5 novembre 2010 22:33 , Anonymous Anonimo ha detto...

stefy?

 
Alle 5 novembre 2010 22:34 , Blogger Alligatore ha detto...

Stefy è un'amica blogger della Romagna ...

 
Alle 5 novembre 2010 22:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

ah scusa! non avevo visto, ciao!

 
Alle 5 novembre 2010 22:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, a Cesena c'è un bel fermento, e il gruppo Aidoru una vera e propria Factory ...

 
Alle 5 novembre 2010 22:35 , Blogger Alligatore ha detto...

Un catalizzatore direi...

 
Alle 5 novembre 2010 22:36 , Anonymous Anonimo ha detto...

era ora!

 
Alle 5 novembre 2010 22:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

eroi è il termine più appropriato, credo...sono oltre ad essere un grande gruppo...vabbè che poi mi fa anche ridere parlarne così perchè ci frequentiamo pure...

 
Alle 5 novembre 2010 22:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Con Internet che rapporto da utente?

 
Alle 5 novembre 2010 22:38 , Anonymous Anonimo ha detto...

ho dimenticato l'italiano...

 
Alle 5 novembre 2010 22:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Capita in chat

 
Alle 5 novembre 2010 22:39 , Blogger Alligatore ha detto...

Con Internet che rapporto da utente?

 
Alle 5 novembre 2010 22:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

da utente..intendi oltre a badjojo e mercatino musicale?...un ottimo rapporto...diciamo che in casa lo uso spesso anche per seguire trasmissioni televisive, ecc...

 
Alle 5 novembre 2010 22:42 , Anonymous Anonimo ha detto...

non ho la tv in cucina..

 
Alle 5 novembre 2010 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

... è un bene. Meglio avere il frigo in cucina.

 
Alle 5 novembre 2010 22:43 , Blogger Alligatore ha detto...

Il frigidaire.

 
Alle 5 novembre 2010 22:44 , Blogger Alligatore ha detto...

… e da musicante, il rapporto con la Rete delle Reti e le nuove tecnologie in genere?

 
Alle 5 novembre 2010 22:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

domani io ci vado alla festa!

 
Alle 5 novembre 2010 22:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

non è un caso...woodstock 5 stelle ecc..a cesena...

 
Alle 5 novembre 2010 22:45 , Blogger Alligatore ha detto...

Bene, sei proprio della città della festa.

 
Alle 5 novembre 2010 22:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Già, un sacco di cose...

 
Alle 5 novembre 2010 22:47 , Blogger Alligatore ha detto...

… e da musicante, il rapporto con la Rete delle Reti e le nuove tecnologie in genere?

 
Alle 5 novembre 2010 22:47 , Anonymous Anonimo ha detto...

da musicante il rapporto è essenzialmente su facebook...non è fantastico come per chi dipinge, ad esempio, ma permette un aggiornamento continuo e una sorta di "comunicazione" diretta molto interessante e veloce...myspace era bellissimo...fosse durato avrebbe permesso quasi una autarchia...ti fai i tuoi pezzi...li carichi lì...cambi impaginazione...ma tant'è...

 
Alle 5 novembre 2010 22:48 , Anonymous Anonimo ha detto...

è stato surclassato...troppo pesante...credo

 
Alle 5 novembre 2010 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Tu sei di Cesena, città lontana dai grandi centri. Essere così lontani dai grandi centri aiuta o limita?

 
Alle 5 novembre 2010 22:52 , Blogger Alligatore ha detto...

... domanda classifa, forse già esaurita prima

 
Alle 5 novembre 2010 22:56 , Blogger Alligatore ha detto...

Cosa aggiungere?

 
Alle 5 novembre 2010 22:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Altra classica: hai contatti con altri artisti della tua città o regione? Di altre?

 
Alle 5 novembre 2010 23:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

beh...non lo so...non ho un altro termine di paragone..ho sempre abitato qua...Lester Bangs direbbe che è un bene per la musica..sei poco influenzato dalle mode...ma lo diceva trent'anni fa..ora probabilmente sarebbe comunque più produttivo abitare in una grande città per avere un contatto diretto con chi fa succedere le cose...e il mio pensarla così tradisce già tutta la provincialità del ragionamento...però forse è vero...ma avrebbe un senso?...sarebbe veramente meglio?...finchè continuerò a farmi queste domande idiote resterò qui...anche perchè sto molto bene...
detta schietta: se un gruppo o un singolo ha un idea e decide di svilupparla e lo fa al meglio, oggi come oggi, abitare in provincia o meno ha poca importanza...perchè comunque devi farti un mazzo così lo stesso...poi magari stai a milano e per botta di culo ti buschi un contratto con la universal...ma oggi come oggi..un contratto con la universal è una botta di culo, o rischia di essere una sfiga?

 
Alle 5 novembre 2010 23:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella citazione e bel ragionamento ...

 
Alle 5 novembre 2010 23:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Hai contatti con altri artisti della tua città o regione? Di altre?

 
Alle 5 novembre 2010 23:08 , Anonymous Anonimo ha detto...

sono come la prostituta di disperato erotico stomp

 
Alle 5 novembre 2010 23:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Argometo molto politico questo ...

 
Alle 5 novembre 2010 23:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Attualissimo.

 
Alle 5 novembre 2010 23:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Com’è la vita del giovane musicante indipendente? Come si riesce “a fare l’artista” e nel contempo vivere una vita “borghese”, con lavori e menate varie?

 
Alle 5 novembre 2010 23:12 , Anonymous Anonimo ha detto...

certo che ho contatti...perlopiù in zone limitrofe...suono con Glauco Salvo dei comaneci ghost of bell star amy can be ecc...ho suonato con marco trinchillo degli amy can be...filippo bianchi dei 64 slices of american cheese..vado in vacanza con le mele agre...i miei amici di sempre hanno una band black metal emrevoid (non leggere al contrario)...insomma qua il mondo è piccolino...è vivo, vegeto, valido...ma piccolino, insomma è come stare alle superiori...

 
Alle 5 novembre 2010 23:12 , Blogger Alligatore ha detto...

Pochi, pochissimi, nell’alternative italico vivono di musica ...

 
Alle 5 novembre 2010 23:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Ci siamo incrociati ... allora ripeto la domanda:

 
Alle 5 novembre 2010 23:13 , Blogger Alligatore ha detto...

Com’è la vita del giovane musicante indipendente? Come si riesce “a fare l’artista” e nel contempo vivere una vita “borghese”, con lavori e menate varie? Pochi, pochissimi, nell’alternative italico vivono di musica …

 
Alle 5 novembre 2010 23:22 , Anonymous Anonimo ha detto...

io ci ho il culo parato...lavoro nella ditta dei miei parenti...diciamo che sono agevolato nelle ferie, il che non è poco...per il resto..la questione è abbastanza deprimente, se pensi che, a livello underground, i componenti di gruppi dai nomi conosciutissimi fanno altri lavori per vivere, ti chiedi ma chi me lo fa fare!
credo che i soldi siano veramente pochi...per tutti...e non ci sia mai stata una vera diversificazione del mercato musicale italiano..propro a livello economico..per cui, come magari è anche giusto, chi fa il botto è ancora chi sa scrivere la canzone giusta, chi sa bucare anche altri livelli...mi permetto di dire che forse non si è formata qua una vera cultura nè un vero mercato per quel che va aldilà della canzone...ma questa è anche colpa di chi suona...snobismo credo...per cui o fai 365 date all'anno o non ci campi...comunque sono fortunato..a me interessa la canzone ..anche se ne devo mangiare di panini...

 
Alle 5 novembre 2010 23:23 , Blogger Alligatore ha detto...

No comment?

 
Alle 5 novembre 2010 23:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Pensavo non volessi rispondere, invece hai dato un quadro preciso e dettagliato.

 
Alle 5 novembre 2010 23:26 , Blogger Alligatore ha detto...

Copertina molto suggestiva, tra il mistico e il sensuale, direi. Di chi è opera? È nata prima o dopo il cd?

 
Alle 5 novembre 2010 23:34 , Anonymous Anonimo ha detto...

la copertina è stata "progettata" su miei input da Giovanni Ricchi minimalsonic.com e la fotografia è di Luca Piras...inizialmente il "concept" della copertina non prevedeva fossi io il soggetto...poi dopo varie discussioni è stato abbastanza logico che mi ci buttassi io lì dentro...in fondo è un esordio...però è stata sviluppata abilmente,senza personalismi, per cui alla fine rimane soprattutto il fatto che è una bella foto...indipendentemente dal soggetto...sembra un santino, no?

 
Alle 5 novembre 2010 23:36 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, è tra il mistico e il sensuale...

 
Alle 5 novembre 2010 23:37 , Anonymous Anonimo ha detto...

comunque è nata in concomitanza con la lavorazione ai pezzi del cd...a me sarebbe piaciuto farla prima..in modo da appendere un poster in studio ed avere per dare un immagine su cui basare i suoni del disco...ma non ci siamo riusciti...il risultato però è abbastanza adeguato...insomma stanno bene insieme...

 
Alle 5 novembre 2010 23:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Sì, direi che si sposa alla perfezione.

 
Alle 5 novembre 2010 23:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Il primo disco/cassetta della tua vita?...quello acquistato, intendo.

 
Alle 5 novembre 2010 23:40 , Anonymous Anonimo ha detto...

the greatest hits I dei queen, seguito da "avanzi sound machine", compilation dalla trasmissione televisiva...seguito da remasters dei led zeppelin...e da una raccolta di hendrix...

 
Alle 5 novembre 2010 23:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Vario direi, grande Guzzanti.

 
Alle 5 novembre 2010 23:42 , Blogger Alligatore ha detto...

Perché fai musica? Per liberarti dai demoni interiori? Per essere amato? Perché ti piace?

 
Alle 5 novembre 2010 23:44 , Anonymous Anonimo ha detto...

essenzialmente perchè mi piace...anche se l'essere amato potrebbe avere i suoi ottimi risvolti positivi...anche sessuali...

 
Alle 5 novembre 2010 23:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Certo, dovrei scomodare Freud, ma mi sentirei troppo banale...

 
Alle 5 novembre 2010 23:48 , Blogger Alligatore ha detto...

Lucio Battisti e The Doors, Nick Cave e Rino Gaetano, Nada …sono le solite masturbazioni mentali della critica o qualche contatto c’è. Altri più nascosti?

 
Alle 5 novembre 2010 23:57 , Anonymous Anonimo ha detto...

guarda...non ne ho idea...per quel che riguarda i doors, diciamo più lucio battisti...anche per nick cave stesso discorso...nada..e mi vergogno a dirlo, la conosco pochino...se posso permettermi vorrei dire, e lo dirò fino alla morte...formula 3...formula 3..la grande casa...testi mogol...uno dei dischi più densi che ti possano capitare fra le mani...penalizzato da un pessimo missaggio...e suoni di tastiete bruttini...ma è un'inezia rispetto alla grandezza del messaggio...sì proprio così..il messaggio...poi anche il lucio dalla della trilogia com'è profondo il mare/dalla/lucio dalla...ma qui siamo già dalle parti del monte everest...

 
Alle 5 novembre 2010 23:59 , Blogger Alligatore ha detto...

"Com'è profondo il mare" è un grande pezzo, tra i migliori della nostra canzone...

 
Alle 5 novembre 2010 23:59 , Blogger Alligatore ha detto...

Una domanda che non ti ho fatto, una risposta e poi tutti a nanna ...

 
Alle 6 novembre 2010 00:00 , Anonymous Anonimo ha detto...

com'è profondo il mare è anche un grande disco

 
Alle 6 novembre 2010 00:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

non mi hai domandato perchè sono così bello...

 
Alle 6 novembre 2010 00:01 , Anonymous Anonimo ha detto...

è perchè mangio cibi sani e faccio molto sport..

 
Alle 6 novembre 2010 00:02 , Anonymous Anonimo ha detto...

a parte le cagate...ragazzi venitemi/ci a vedere dal vivo...non vediamo l'ora di infiammare i palchi di tutta la penisola a suon di mangia le fragole!

 
Alle 6 novembre 2010 00:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Grande, cercheò sul myspace le date ...

 
Alle 6 novembre 2010 00:04 , Blogger Alligatore ha detto...

Domani allora al Frigidaire Party divertiti ...

 
Alle 6 novembre 2010 00:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Anzi, ormai domani è oggi ...

 
Alle 6 novembre 2010 00:06 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Andrea, Andrea Cola un uomo che suona come una band intera...

 
Alle 6 novembre 2010 00:07 , Anonymous Anonimo ha detto...

l'hai detto! grazie a te!
see you alligator..

 
Alle 6 novembre 2010 00:08 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie, è stato uno spasso... e grazie anche a Stefania 248 ...

 
Alle 6 novembre 2010 00:09 , Blogger Alligatore ha detto...

Buonanotte e buonafortuna Andrea Cola.

 
Alle 6 novembre 2010 12:39 , Blogger Wraith ha detto...

Non mi sembra male di prima impressione.
Sto cercando nuova musica per un nuovo me, e...mi piace molto.
Soprattutto per la poesia che mette nei testi.
La sua canzone "piove a milano" mi tocca corde che pensavo di avere nascosto abbastanza bene...mi evoca la pioggia proprio.

Wraith.
http://frammentidautunno.blogspot.com/

 
Alle 6 novembre 2010 20:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Ciao Wraith, benvenuto nella palude. Se stai cercando nuova musica sei capitato nel posto giusto. Un po' umido, ma giusto. "Piove a Milano" è un pezzo particolare, colpisce con le parole e la musica. Evoca, evoca, come molti pezzi del nuovo Andrea Cola ...

 
Alle 7 novembre 2010 12:43 , Anonymous and ha detto...

Ciao Ally, ecco qui la recensione per te:

http://www.lankelot.eu/letteratura/brautigan-richard-pesca-alla-trota-america.html

 
Alle 7 novembre 2010 16:01 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie Andrea, ho letto ora il pezzo e la dedica. Per me Brautigan è uno
scrittore difficile da spiegare, quanto "facile" da leggere, e in particolar
modo il suo "Pesca alla trota in America", libro unico tra i suoi (ma anche
tra quelli di tanti altri; conosci un altro libro come questo?). Direi che è
una forza della natura: come puoi parlare di un fiume? ... o di un lampo nel
cielo? Tu ci sei riuscito benissimo, complimenti.

 
Alle 7 novembre 2010 22:53 , Blogger Wraith ha detto...

Hey ally, grazie per il commento.Mi ha fatto piacere:D.
Spero ti sia piaciuto il mio blog, sono un piccolo poeta metropolitano.

In ogni caso penso ti seguirò.
Un saluto Wraith.
http://frammentidautunno.blogspot.com/

 
Alle 8 novembre 2010 00:03 , Blogger Alligatore ha detto...

Grazie anche a te per il passaggio. Certo, interessante anche il tuo blog. Significativo, anche se casuale, che a fine intervista siano giunti commenti di scrittori e poeti. Andrea Cola è molto cant-autore poetico.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page