venerdì 11 dicembre 2009

Ricordando Betty Page

Ho pensato e ripensato se mettere o non mettere questa foto, se fare o non fare questo post. Con tutti i discorsi su Berlusconi e le sue amichette, sul sesso e la politica e via di questo orrendo passo per tutto il 2009, il sesso si è sporcato. Come tutte le cose sembra esserselo preso lui. Forse è giunto il momento di riprendercelo, ecco perché alla fine ho deciso di ricordare Betty Page ad un anno dalla morte. Donna libera come piace a me/noi …

Etichette: , , , , , ,

13 Commenti:

Alle 11 dicembre 2009 21:51 , Blogger Alligatore ha detto...

In realtà ho passato il pomeriggio a cercare una famosa foto di Betty con un alligatore (potete immaginare che faticata), ma non sono riuscito a trovarla. Immaginatevi che sbuchi dal mare...

 
Alle 12 dicembre 2009 13:41 , Blogger Cappellaio ha detto...

una pin-up degna di essere chiamata tale!

 
Alle 12 dicembre 2009 13:54 , Blogger Alligatore ha detto...

Quando dici pin-up pensi subito a lei... forse qualcosa di più!

 
Alle 13 dicembre 2009 07:11 , Anonymous and ha detto...

mia sorella ama betty page!

 
Alle 13 dicembre 2009 13:37 , Blogger Alligatore ha detto...

Deve essere una donna molto sensibile e intelligente allora... "Mia sorella ama Betty Page!, sembra il titolo di un bel romanzo. Pensaci, And!

 
Alle 13 dicembre 2009 22:53 , Blogger Marte ha detto...

Ally ma che fai, dai consiglio al bel tenebroso sperando in una percentuale sulle vendite?
:)

 
Alle 14 dicembre 2009 02:13 , Blogger Alligatore ha detto...

...già, mi vendo.

 
Alle 14 dicembre 2009 09:55 , Blogger Marte ha detto...

eh no Ally così non vale, poi non so chi comprare: te o il bel tenebroso?
Mumble mumble...

 
Alle 14 dicembre 2009 11:13 , Anonymous riccardo uccheddu ha detto...

Condivido la tua scelta, Alligatore.
Per i tempi in cui visse, la cara Betty era molto avanti... appunto sui tempi.
Condivido anche il fatto che tu non abbia parlato dell'aggressione al premier (benchè ovviamente la condanniamo tutti).
Quanti ragazze e ragazze beccano botte da orbi da naziskin e talvolta perfino dalle forze dell'ordine e non si scandalizza nessuno?
Quanti operai bruciano vivi come alla Thyssen, quanti migranti muoiono in mare, quanti meridionali sono trattati come bestie, quanti artisti sono umiliati?
Comunque, per una volta viva la maliziosa ma in fondo positiva Betty.
Sarebbe davvero il caso di tornare ad una visione del sesso allegra e priva di inutili sensi di colpa, che ci farebbe sopportare meglio quest'esistenza malvagia!
Ciao e scusa la lunghezza.

 
Alle 14 dicembre 2009 14:39 , Blogger Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Non la ricordo ma trovo il tuo post a suo modo davvero controcorrente e pulito nei suoi intenti.

 
Alle 14 dicembre 2009 15:12 , Blogger Alligatore ha detto...

@Marte
...io costo poco, non so l'altro.
@ riccardo uccheddu
Il post l'ho messo venerdì, quindi qualche giorno prima del gesto sconsiderato e assurdo contro Berlusconi, che ci fa andare indietro, molto indietro. Betty era avanti, molto avanti. Concord, concord...
@Daniele Verzetti il Rockpoeta®
Solo andando controcorrente ci si può alzare in volo...

 
Alle 15 dicembre 2009 12:24 , Anonymous Manfredi ha detto...

donna bellissima, tanto più se paragonata a ciò che si vede oggi in tv

 
Alle 15 dicembre 2009 18:49 , Blogger Alligatore ha detto...

Forse per questo io non guardo la tv, ma vado al cinema e faccio sport, parafrasando...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page