domenica 2 agosto 2009

Un autobus si aggira per l’Europa …

Se il PD non ha capito ancora se è un autobus, un taxi, un tram o chissà cosa altro, la sinistra comunista forse ha capito di essere un autobus. L’ho visto ieri in un mio giro in bici e non ho potuto fare a meno di fotografarlo: elegante, moderno, con disegnato un bel sole sorridente (il sol dell’avvenire ecologico e antinuclearista) e una mare azzurro accogliente con tutti. La scritta rossa Marx indica da dove ripartire… Forse ha visto lo stesso autobus Pierluigi Sullo, a leggere il suo interessante articolo apparso su il manifesto di mercoledì 29 luglio e ora su CARTA.
Se volete, leggete il suo Bentornato, Marx

Etichette: , , , , , , , , ,

8 Commenti:

Alle 3 agosto 2009 10:01 , Blogger La Mente Persa ha detto...

Io adoro Marx però non bisogna dimenticare che è un punto di partenza su cui, assieme all'esperienza economica accumulata da dopo la II Guerra, bisogna partire per sognare una società migliore.
Non è un punto di arrivo.
Un caro saluto
gio

 
Alle 3 agosto 2009 13:42 , Anonymous Manfredi ha detto...

Ma ormai la destra si è presa pure Marx!

 
Alle 3 agosto 2009 15:03 , Blogger Ross ha detto...

Le sinistre in questo momento mi sembrano più un carretto trainato da cavalli col paraocchi (o buoi troppo mansueti, o asini testardi, o tutte e tre i gruppi insieme, senza offesa per nessuno) che tirano ognuno in una direzione diversa. Qualcuno punta i piedi e non si schioda, qualcuno bisticcia col vicino, qualcuno si lascia trascinare, qualcuno sembra divertirsi a prendere bastonate sul groppone e qualcun altro riesce solo a guardare inebetito la carota sopra la sua testa.
Col risultato che il carretto, le poche volte che riesce a smuoversi, va fuori strada...

 
Alle 3 agosto 2009 15:30 , Blogger Alligatore ha detto...

@LaMentePersa
Hai ragione da vendere. Le sue analisi vanno adattate ai tempi e arricchite con altri pensatori, venuti prima e dopo di lui.
@Manfredi
Un conto è condividere le sue tesi o parte di esse e magari costruirci sopra un bel convegno, un conto è tentare di metterle in pratica. In questo senso non mi pare proprio che la destra si sia presa anche Marx.
@Ross
Metafora ricca e in parte centrata. Io ho visto l'autobus, forse l'ha visto anche Sullo, ora l'hai visto pure tu ...

 
Alle 5 agosto 2009 14:54 , Blogger Regina Madry ha detto...

Mah...sono perplessa. sulla sinistra, eh, non sull'autobus nè tantomeno su Marx (anche se forse, vivendo oggi, gli verrebbero le convulsioni)

 
Alle 5 agosto 2009 20:09 , Blogger Alligatore ha detto...

@Regina Madry
Capisco le tue perplessità, ma non dobbiamo scoraggiarci o fare di tutta l'erba un fascio. A sinistra ci sono esperienze positive, anche se piccole e divise (la sinistra discute e il discutere porta a dividersi, è inevitabile). Dobbiamo ridare significato alla politica partendo da noi. Dobbiamo chiederci cosa possiamo dare noi alla politica e non cosa può dare essa a noi...Marx oggi avrebbe molto lavoro da fare...e lo farebbe, magari aprendo un blog!

 
Alle 10 agosto 2009 13:35 , Blogger Silvia ha detto...

Già, ce n'è molto di lavoro da fare caro Alligatore...Come ho riportato nel mio ultimo post:

"I nostri sogni non finiranno finchè avremo vita.
La nostra bandiera non si arrenderà.
Sempre vivrà la nostra morte.
Così dicono le montagne che ci parlano.
Così parla la stella che brilla a Chan Santa Cruz.
Così ci dice che i cruzob, i ribelli, non saranno sconfitti e proseguiranno il loro cammino insieme a quanti sono nella costellazione umana.[...]
[...]Potremo continuare per la strada giusta se noi, che siamo voi, cammineremo insieme."

Subcomandante Marcos

A presto! :)

 
Alle 10 agosto 2009 20:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Ben ritornata Silvia, più in forma che mai ...

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page