sabato 4 aprile 2009

Quindici anni senza Kurt

Io non sono come voi. Non so fingere.
Kurt Cobain

Etichette: , , , , , , , ,

16 Commenti:

Alle 4 aprile 2009 09:31 , Blogger s|a ha detto...

I Nirvana erano senza dubbio il mio gruppo preferito allora (assieme ai Sonic Youth), avevano spazzato via tutta la musica precedente. Ero riuscito anche a vederli dal vivo a Milano, il concerto cominciò con School e il bis fu Milk It, se la memoria non mi tradisce, nel mezzo un gran casino. Mi ricordo come fosse oggi la notizia alla tv, lo stupore, la sensazione di perdita e di tristezza.

 
Alle 4 aprile 2009 12:38 , Blogger Alligatore ha detto...

Mai visti dal vivo, purtroppo. Sì, avevano fatto rinascere il rock, dopo un periodo poco creativo, di stagnazione. Come vedi dalla foto, ho ancora gli occhi gonfi di fronte alla sua chitarra.

 
Alle 4 aprile 2009 14:02 , Blogger felix lalù ha detto...

ciao vecchio
da nirvanomane mi permetto di coregere la citazione "non sono come loro/ma posso fingere"
ancora meglio no?
ancora debbono arrivare, i nuovi nirvana diocan
li aspettiamo come quel gesù li
al presto
oz

 
Alle 4 aprile 2009 14:32 , Blogger Alligatore ha detto...

Chiapperi, devo correggere la mia agendina dove avevo scritto questa frase tanti anni fa. Mai fidarsi delle agendine del passato. Grazie per l'impeccabile correzione, che cambia un bel po' il senso ... Comunque il ricordo di Kurt non cambia. Solo dal trentino potrebbero arrivare i nuovi Nirvana.

 
Alle 4 aprile 2009 15:19 , Blogger s|a ha detto...

Ma, scusa, la "sua" chitarra è tua ora?

 
Alle 4 aprile 2009 15:21 , Blogger s|a ha detto...

Non sei te, vero, quello che ha rubato tutte le chitarre ai Sonic Youth durante un tour del 1999?

 
Alle 4 aprile 2009 15:31 , Blogger Alligatore ha detto...

No, non sono io quello del furto delle chitarre dei Sonic Youth. Ci mancherebbe altro. Quanto alla chitarra di Kurt, è una lunga storia: ti basti sapere che l'ho ricevuta direttamente dalle mani di Courtney Love, magnifica donna rock.

 
Alle 4 aprile 2009 16:47 , Anonymous marco ha detto...

Era un grande. Ricordo la loro comparsata a Tunnel, un mese prima della morte, più o meno...la trasmissione in se era ok, ma il caustico umorismo di Guzzanti e co. (peraltro male indirizzato, in quel caso, solo un siparietto del cazzo...) mal si adattava alla sofferenza che Kurt aveva dentro.
Negli anni '90 abbiamo perso due giganti, Cobain e Jeff Buckley. Se mi guardo intorno adesso, faccio fatica a trovare personalità così. Forse Mark Lanegan, che vedrò presto a Ferrara x il tributo a Nico...
Ma com'è questa storia della chitarra, se è lecito?

 
Alle 4 aprile 2009 17:22 , Blogger Lucien ha detto...

Pochi hanno diviso come lui, anche se penso ci siano molti + pro che contro. Un mio amico chitarrista addirittura brindò stupidamente alla notizia della sua morte. Per me Unplugged in New York è uno dei dischi rock più belli degli anni '90.
Ora che ti sei fatto scoprire, ti conviene attrezzare una stanza blindata!

 
Alle 4 aprile 2009 18:25 , Blogger Alligatore ha detto...

@marco
Concordo con tutto quello che hai scritto nel commento sopra. Lanegan è fortissimo, non mi perdo un suo cd ("Dollar Bill" è la mia ninnananna), ma non posso dire di più sulla chitarra: Courtney è una donna molto generosa. Tutto qui...
@Lucien
Meraviglioso quel disco, imperdibile, ma io continuo a ricordarmi ancora il primo ascolto di "Nevermind" in cantina da me, con amici adolescenti cappelloni e un po' fumacchiati e gli occhialetti tondi alla John Lennon (portavo sempre quelli all'epoca, lenti verdi). Allora ero così. E sono rimasto così, mentre gli altri hanno messo la testa a posto...purtroppo per loro.
Quanto alla chittarra, non temo i ladri, detesto le casseforti, gli impianti d'allarme e i dobermann come minaccia. Basta la mia faccia... e i miei denti aguzzi.
@Tutti
Seattle è stato un momento/movimento importante.

 
Alle 5 aprile 2009 12:33 , Blogger La Mente Persa ha detto...

Lui è uno dei miei musicisti preferiti. Confesso, alle medie lo imitavo pure, solo nell'abbigliamento!
gio

 
Alle 5 aprile 2009 13:20 , Blogger Alligatore ha detto...

...è stata una meteora e guarda quanto ha seminato.

 
Alle 6 aprile 2009 22:48 , Anonymous Manfredi ha detto...

No, scusa, tu hai una chitarra originale di Cobain che ti è stata data da Courtney Love???

 
Alle 6 aprile 2009 23:46 , Blogger Alligatore ha detto...

Bella questa, no?!

 
Alle 10 aprile 2009 20:37 , Anonymous tic ha detto...

Non dimenticherò mai il giorno che seppi che era morto.
Mai.
Mi telefonarono, per dirmelo.
Ricordo cosa accadde alla radio.
Raramente ho avvertito tanta tensione, tanto scoramento, tanto senso della fine, beautiful friend, la fine (perché era la fine: se non del mondo, di un mondo).

 
Alle 20 aprile 2009 12:04 , OpenID s|a ha detto...

@marco + alligatore: concordo su Mark Lanegan, un grande!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page