venerdì 18 aprile 2008

Carlo Dalcielo e Raymond Carver


Giulio Mozzi è un genio. Scrittore atipico, da anni perso in mille progetti (molti dei quali su Internet) ora è alle prese con un’incredibile mostra scaturita dalla mente di uno scrittore inventato (da lui e dall’artista Bruno Lorini): Carlo Dalcielo. Una mostra, pensate la pensata, nata da una poesia di Carver, il padre del minimalismo (giusto per ritrarlo con una frase fatta). Dalcielo ha preso questa poesia, Il pittore e il pesce, l’ha squartata in cinquantacinque inquadrature di una sceneggiatura e ha proposto a cinquantacinque artisti di realizzarne una. È nata un’opera collettiva, che dopo essere stata ospitata a Piacenza è in questi giorni a Venezia, alla Fondazione Bevilacqua La Masa in Piazza San Marco. C’è pure un libro con la poesia di Carver e le opere realizzate per l’occasione. Ovviamente è edito da minimum fax, l’editrice romana responsabile di tutta la produzione carveriana tradotta in Italia. La trovata è spiazzante, una provocazione culturale degna del quarantennale del Sessantotto, con le arti che si fondono e confondono e non sono più uguali.
http://ilpittoreeilpesce.wordpress.com/
http://www.minimumfax.it/home.asp

Etichette: , , , , , , , , , , ,

8 Commenti:

Alle 18 aprile 2008 09:22 , Blogger giuliomozzi ha detto...

Oddio, il genio è Bruno Lorini: l'idea è sua, e anche la maggior parte del lavoro. Per non parlare del contributo di Carlo.
Grazie per l'apprezzamento e la segnalazione.

 
Alle 18 aprile 2008 23:10 , Blogger Alligatore ha detto...

Geniale è tutto il progetto e tutti quelli che ci stanno dietro. Doverosa la segnalazione per tante cose che sai ... l'apprezzamento è per il libro e per il progetto, non ho visto la mostra; dopo Piacenza e dopo Venezia, sono previste altre città?

 
Alle 19 aprile 2008 12:13 , Blogger s|a ha detto...

Se trovo il tempo di passare alla Bevilacqua poi ti racconto... Un abrazo

 
Alle 19 aprile 2008 13:05 , Blogger Alligatore ha detto...

Amigo veneziano, solo l'idea base merita un passaggio, spero tu riesca ad andare...
E, se ci vai, manda un a bella corrispondenza, mi raccomando.

 
Alle 19 aprile 2008 17:43 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ally se me lo dicevi prima andavo pure io, magari si organizzava una bella gita a Venezia... mi spiace chiuda solo domani!
G

 
Alle 20 aprile 2008 10:19 , Blogger giuliomozzi ha detto...

Dopo Piacenza e Venezia saremo probabilmente a Padova in giugno (siamo in trattative). Stiamo esplorando le possibilità di andare a Roma e Milano (ma è difficile). Ci sono arrivate anche delle proposte, che però dobbiamo valutare con attenzione (l'opera è grande, 55 pezzi, e portarla in giro ha dei costi seri: e noi ci abbiamo già speso dentro parecchio...).

 
Alle 21 aprile 2008 00:52 , Blogger Alligatore ha detto...

Mi sembra una buona notizia, così chi non è riuscito a vedere la mostra a Venezia andrà a Padova, e magari, prima di raggiungere Milano e Roma, si farà tappa anche a Verona ...

 
Alle 22 aprile 2008 15:46 , Blogger s|a ha detto...

In effetti è una buona notizia perché alla fine non ho potuto andarci... Saluti!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page